annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Venezia 2020

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #46
    Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
    Medeis inutile che mandi queste frecciatine senza senso, ok che tu sei un cinefilo estremo () ma secondo te per un cinefilo medio questi sarebbero dei nomi conosciuti o particolarmente attrattivi?

    Nicole Garcia
    Majid Majidi
    Michel Franco
    Claudio Noce
    Kornel Mundruczco
    Jasmila Zbanic
    Hilal Baydarov
    Malgorzata Szumowska & Michael Englert
    Julia Von Heinz
    Mona Fastvold

    Ma chi li conosce? Giusto chi vede veramente tutto. Poi se pensi che questi sono nomi che possano far correre la gente a cinema o semplicemente a scrivere qui sul forum (dove non abbiamo commentato tanto neanche le edizioni con i vari Von Trier, Polanski e compagnia bella) allora quello che vive fuori dalla realtà sei tu. Poi i film possono essere anche bellissimi, non dico niente, la mia è una valutazione basata sulla media delle recensioni, niente di più niente di meno.
    Non ho mandato nessuna frecciatina, ho preso spunto dalle tue parole perché credo che sia il pensiero della maggioranza, altrimenti ti avrei quotato direttamente. Per me un festival di cinefilia estrema è tipo Rotterdam dove va la roba ultra sperimentale, oppure Cineasti del presente a Locarno che sono solo opere prime e seconde. Di quelli che hai nominato

    Garcia ha fato film usciti in Italia con Daniel Auteil e MarionCotillard
    Michel Franco ha vinto a Cannes premio della giuria con un film con Tim Roth se non ricordo male
    Mundruczko ha vinto Un certain regard e ha visto uscire gli ultimi film in sala in Italia
    Zbanic ha vinto l'Orso d'oro
    Malgorzata tutti i suoi film da Elles in poi sono usciti in Italia in sala

    Se un appassionato di cinema come penso tutti qui dentro leggono quotidianamente siti di cinema in tutti troveranno spazio a recensioni e commenti dalla Mostra,per cui uno non deve fare nemmeno chissà quale sforzo per interessarsi un minimo. Se non interessa è perché uno si ferma solo ai film americani e poco altro, il che a me poco me ne cale, però non facciamo passare chi invece segue questa come qualsiasi altra edizione dei festival come chissà quale estremismo hardcore . La roba estrema è ben altro, sono per lo più autori medi ampiamente distribuiti come ti ho dimostrato. Si tratta solo di scarsa curiosità e disinteresse (legittimo appunto, ma non per questo giustificabile a ogni costo)

    Commenta


    • #47
      Su L'Espresso ci si chiede come mai, ancora nel 2020, la coppa per la migliore interpretazione attoriale debba essere intitolata al fascistissimo Conte Giuseppe Volpi, colonialista, imprenditore, fondatore della Mostra e della Biennale, e, aggiungo io, della Sade, società elettrica responsabile del progetto Vajont e conseguente disastro. L'Espresso continua proponendo di intitolare la coppa a Franca Valeri. Meglio tardi che mai, no?
      https://espresso.repubblica.it/attua...-1.352930/amp/
      Ultima modifica di Smerdjakov; 10 September 20, 19:59.

      Commenta


      • #48
        Perché la cancel culture non è ancora arrivata nel nostro paese, ma c' è sempre tempo.
        Toto Leone: qualcosa all' Italia arriva sempre, quest' anno cosa? Rosi piace molto alle giurie (la Streep si innamorò di Fuocoammare e quest' anno abbiamo una presidente proveniente dallo stesso melieu) e poi ci sono le Coppe Volpi (un pensierino a Favino e al cast delle Sorelle Macaluso ce lo farei).
        Ultima modifica di mr.fred; 10 September 20, 16:24.

        Commenta


        • #49
          Se uno cerca l'ultimo Tarantino o l'autore di moda della Sud Corea considererà Venezia deludente, per chi ha voglia di cercare... dovrebbe essere un'edizione stimolante, poi vedo che molti di voi sono attratti solo dai nomi.

          Ho letto su Quinlan la recensione su Notturno, a parte il 2, ma cavolo aprire il dibattito con ancora sto carrello di Kapò!!! E basta su, sono passati 60 anni, manco Rosi avesse commesso chissà che reato, era una recensione livorosa al massimo.

          Commenta


          • #50
            Padre nostro sembra talmente brutto e fuori posto da affossare anche l'interpretazione di Favino, tra l'altro conciato con capelli e basettoni orrendi. Sul fronte femminile mi pare di capire che il premio andrà o a Vanessa Kirby per uno dei due ruoli o alla protagonista del film su Srebrenica, serio candidato al Leone d'oro.

            Commenta


            • #51
              Non ci sono molti film con protagonisti maschili forti mentre abbondano le grandi interpretazioni femminili. Alò dice che la "quota italiana" è stata ipotecata dalla Nicchiarelli con un premio a Romola Garai.



              ​​​​​​I film italiani sono sempre i più divisivi, dopo Notturno anche Le Sorelle Macaluso ha ricevuto un' accoglienza senza mezze misure: si va dal colpo di fulmine al merdone senza appello.



              Il messicano Franco molto applaudito.
              Ultima modifica di mr.fred; 10 September 20, 20:52.

              Commenta


              • #52
                Nomadland presentato questa mattina è sotto embargo fino alla proiezione ufficiale di Toronto di questa sera. Zhao e McDormand sono gli unici talent non in presenza del concorso. Le comiche.

                Ultima modifica di mr.fred; 11 September 20, 23:40.

                Commenta


                • #53
                  Daily di Ciak.



                  Pagellone di Sentieri Selvaggi.

                  CONCORSO
                  Quo Vadis, Aida? (J. Žbanić) 8
                  Amants (Lovers) (N. Garcia) 4 3 4
                  The Disciple (C. Tamhane) 4
                  PADRENOSTRO (C. Noce) 4 4 4
                  Pieces of a Woman (K. Mundruczò) 5 6 6 6
                  Miss Marx (S. Nicchiarelli) 5 5 7 6 6 8
                  Khorshid (Sun Children) (M. Majidi) 6 5
                  The World to Come (, di M. Fastvold) 6 6 4 5
                  Dear Comrades! (A. Konchalovsky) 5 7 6 6
                  Never Gonna Snow Again (M. Szumowska e M. Englert) 6 6
                  Laila in Haifa (A. Gitai) 5 5 8
                  Notturno (G. Rosi) 5 6 7 8 8 7
                  Le sorelle Macaluso (E. Dante) 7 8 7
                  Wife of a Spy (K. Kurosawa) 8 7 7 7
                  And Tomorrow the Entire World (J. von Heinz) 4 3 5
                  Nuevo orden (M. Franco) 5 4
                  In Between Dying (H. Baydarov) 9 9 9 9 9
                  Nomadland (C. Zhao) 5 10 6 4 7
                  Pagellone di Cineforum.

                  THE HUMAN VOICE di Pedro Almodóvar (fuori concorso) – voto 4
                  Bocchi 3.5, Borroni 5, Chimento 3.5, Manassero 3.5, Martini 5, Rossi 3.5, Ruzzier 3.5, Soranna 3.5, Uccelli 5

                  LOVE AFTER LOVE (DÌ YĪ LÚ XIĀNG) di Ann Hui (fuori concorso) – voto 3.9
                  Bocchi 5, Borroni 4, Manassero 3.5, Martini 3.5, Uccelli 3.5

                  IN BETWEEN DYING di Hilal Baydarov (concorso) – voto 4
                  Bocchi 5, Chimento 3, Manassero 4, Ruzzier 4

                  ONE NIGHT IN MIAMI di Regina King(fuori concorso) – voto 3.8
                  Bocchi 5, Borroni 4, Gandini 2, Manassero 5, Martini 4, Rossi 3, Ruzzier 4, Soranna 3.5

                  MANDIBULES di Quentin Dupieux (fuori concorso) – voto 3.6
                  Bocchi 3.5, Chimento 3.5, Gandini 4, Martini 4, Rossi 3.5, Ruzzier 3.5, Soranna 3.5, Uccelli 3.5

                  NEVER GONNA SNOW AGAIN (ŚNIEGU JUŻ NIGDY NIE BĘDZIE) di Małgorzata Szumowska e Michał Englert (concorso) – voto 3.6
                  Bocchi 4, Borroni 4, Chimento 3.5, Gandini 4, Manassero 4, Martini 3, Pedroni 2, Rossi 3.5, Ruzzier 4, Soranna 3.5, Uccelli 3.5

                  GUERRA E PACE di Massimo D'Anolfi e Martina Parenti (orizzonti) – voto 3.6
                  Borroni 4, Chimento 3.5, Manassero 4, Rossi 3.5, Ruzzier 3, Soranna 3.5, Tassi 3.5, Uccelli 4

                  CARI COMPAGNI (DOROGIE TOVARISHCHI) di Andrej Končalovskij (concorso) – voto 3.5
                  Chimento 3.5, Gandini 4, Manassero 3.5, Martini 3.5, Pedroni, Rossi 3.5, Ruzzier 3, Soranna 3.5, Uccelli 3.5

                  GAZA MON AMOUR di Tarzan e Arab Nasser (orizzonti) – voto 3.5
                  Manassero 3.5, Rossi 3.5, Ruzzier 3.5, Tassi 3.5, Uccelli 3.5

                  LA TROISIÈME GUERRE di Giovanni Aloi (orizzonti) – voto 3.3
                  Bocchi 3.5, Borroni 3.5, Rossi 3, Ruzzier 2, Soranna 3.5, Uccelli 3.5

                  FINAL ACCOUNT di Luke Holland (fuori concorso) – voto 3.3
                  Borroni 3, Martini 3.5, Rossi 3, Ruzzier 3.5, Soranna 3, Uccelli 3.5

                  MISS MARX di Susanna Nicchiarelli (concorso) – voto 3.2
                  Borroni 3.5, Chimento 3, Gandini 3, Manassero 2, Martini 4, Rossi 3, Ruzzier 3, Uccelli 4

                  LE SORELLE MACALUSO di Emma Dante (concorso) – voto 3,1
                  Bocchi 1, Borroni 4, Chimento 2, Gandini 5, Manassero 3, Martini 5, Rossi 3, Ruzzier 2, Soranna 3, Uccelli 3

                  WIFE OF A SPY (SUPAI NO TSUMA) di Kiyoshi Kurosawa (concorso) – voto 3
                  Bocchi 3, Chimento 3.5, Gandini 3, Manassero 3, Pedroni 3, Rossi 3, Ruzzier 3, Soranna 3

                  LACCI di Daniele Luchetti (fuori concorso) – voto 3
                  Bocchi 3.5, Borroni 3.5, Chimento 3, Gandini 2, Manassero 3.5, Martini 3.5, Ruzzier 2, Soranna 3, Uccelli 3

                  NOMADLAND di Chloé Zhao (concorso) – voto 3
                  Bocchi 2, Chimento 3.5, Manassero 3, Ruzzier 3.5

                  SHORTA di Anders Ølholm e Frederik Louis Hviid (settimana della critica) – voto 2.9
                  Bocchi 3, Borroni 3, Gandini 3.5, Martini 3, Ruzzier 2, Uccelli 3

                  NUEVO ORDEN di Michel Franco (concorso) – voto 2.9
                  Bocchi 3, Chimento 3.5, Manassero 2, Pedroni 3, Ruzzier 3, Soranna 3

                  THE WORLD TO COME di Mona Fastvold (concorso) – voto 2.9
                  Bocchi 3, Borroni 3, Chimento 4, Gandini 2, Manassero 3, Pedroni 3, Rossi 2, Ruzzier 3, Soranna 3.5, Uccelli 2

                  LA NUIT DES ROIS di Philippe Lacôte (orizzonti) – voto 2.8
                  Bocchi 2, Borroni 3.5, Manassero 3, Rossi 3, Ruzzier 3.5, Uccelli 2

                  QUO VADIS, AIDA? di Jasmila Žbanić (concorso) – voto 2.7
                  Bocchi 3, Borroni 2, Gandini 3.5, Manassero 3, Martini 2, Rossi 3, Ruzzier 3, Soranna 3, Uccelli 2

                  SAINT-NARCISSE di Bruce LaBruce (giornate degli autori) – voto 2.7
                  Bocchi 3.5, Borroni 3, Manassero 2, Rossi 2, Uccelli 3

                  THE DISCIPLE di Chaitanya Tamhane (concorso) – voto 2.7
                  Bocchi 3.5, Borroni 2, Chimento 2, Manassero 3.5, Martini 4, Rossi 2, Ruzzier 3 Soranna 2, Uccelli 2

                  APPLES (MĪLA) di Christos Nikou (orizzonti) – voto 2.6
                  Bocchi 2, Borroni 3, Chimento 3.5, Manassero 2, Rossi 2, Ruzzier 3, Soranna 3.5, Tassi 2, Uccelli 2

                  SUN CHILDREN (KHOROSHID) di Majid Majidi (concorso) – voto 2.3
                  Bocchi 2, Chimento 2, Gandini 3, Manassero 2, Rossi 2, Ruzzier 3, Uccelli 2

                  PIECES OF A WOMAN di Kornél Mundruczó (concorso) – voto 2.2
                  Bocchi 1, Borroni 3, Chimento 2, Gandini 2, Manassero 2, Martini 2, Rossi 2, Ruzzier 2, Soranna 3, Uccelli 3

                  ZANKA CONTACT di Ismaël El Iraki (orizzonti) – voto 2.2
                  Bocchi 2, Gandin 3, Manassero 3, Ruzzier 1, Tassi 2

                  THE FURNACE di Roderick MacKay (orizzonti) – voto 2.1
                  Bocchi 2, Borroni 2, Gandini 3, Martini 2, Rossi 2, Ruzzier 2, Uccelli 2

                  LOVERS (AMANTS) di Nicole Garcia (concorso) – voto 2.1
                  Bocchi 2, Borroni 3, Chimento 2, Manassero 2, Rossi 2, Ruzzier 1, Soranna 2, Uccelli 3

                  NOTTURNO di Gianfranco Rosi (concorso) – voto 2.1
                  Bocchi 2, Borroni 3, Chimento 2, Gandini 3, Manassero 3, Martini 3, Rossi 1, Ruzzier 1, Uccelli 1

                  LAILA IN HAIFA di Amos Gitai (concorso) – voto 2
                  Borroni 2, Bocchi 2, Chimento 2, Gandini 2, Manassero 2, Martini 2, Rossi 2, Ruzzier 1, Soranna 2, Uccelli 2

                  AND TOMORROW THE ENTIRE WORLD (UND MORGEN DIE GANZE WELT) di Julia von Heinz (concorso) – voto 2
                  Bocchi 2, Chimento 2, Gandini 2, Manassero 2, Ruzzier 2

                  NIGHT IN PARADISE (NAG-WON-UI BAM) di Park Hoong-jung (fuori concorso) – voto 1.9
                  Bocchi 1, Chimento 2, Manassero 1, Martini 3.5, Ruzzier 2, Soranna 2

                  MAINSTREAM di Gia Coppola (orizzonti) – voto 1.8
                  Bocchi 1, Borroni 2, Manassero 2, Ruzzier 2, Uccelli 2

                  PADRENOSTRO di Claudio Noce (concorso) – voto 1.5
                  Bocchi 2, Borroni 2, Chimento 1, Gandini 3, Manassero 2, Martini 2, Rossi 1, Ruzzier 1, Soranna 1, Uccelli 1

                  MOSQUITO STATE di Filip Jan Rymsza (fuori concorso) – voto 1
                  Bocchi 1, Borroni 1, Martini 1, Rossi 1, Ruzzier 1, Uccelli 1
                  Se ne trovate altri segnalateli.
                  Ultima modifica di mr.fred; 12 September 20, 11:56.

                  Commenta


                  • #54
                    Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                    Se uno cerca l'ultimo Tarantino o l'autore di moda della Sud Corea considererà Venezia deludente, per chi ha voglia di cercare... dovrebbe essere un'edizione stimolante, poi vedo che molti di voi sono attratti solo dai nomi.
                    "Molti di voi" Intanto l'unico che sta tenendo il topic in vita è mr.fred , scommetto che tu nel frattempo sei a Venezia a vedere tutti questi film stimolanti di autori mediamente conosciuti da tutti (poi nel topic delle filmografie basta mettere un Reygadas - che in confronto alla stragrande maggioranza dei registi in concorso è Tarantino per popolarità -e lo votiamo in tre ).
                    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                    Commenta


                    • #55
                      Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

                      Se ne trovate altri segnalateli.
                      Qui ci sono quelli di cinematografo

                      https://www.cinematografo.it/news/ve...lla-redazione/

                      basta mettere un Reygadas - che in confronto alla stragrande maggioranza dei registi in concorso è Tarantino per popolarità
                      Chi conosce Reygadas non lo sa per virtù dello spirito santo, ma perché segue regolarmente i grandi festival. E se conosci lui conosci anche il connazionale Michel Franco, che come lui ha presentato i suoi film a Cannes e Venezia. Era questo il senso del discorso. Non sono registi - nella stragrande maggioranza dei casi - pescati da chissà dove. Una cosa è non sapere chi sia un Philippe Grandieux, tanto per fare un esempio, che fa cinema sperimentale e lo conosciamo in 4, un altro è sostenere lo stesso di Nicole Garcia i cui film stanno quasi sempre a Cannes ed escono in sala regolarmente in Italia. Poi tu o i 20 forumisti attivi qui dentro non conoscono i registi in concorso ok, ma non mi pare una statistica granché rilevante

                      PS: ti segnalo che uno dei film in concorso è prodotto proprio da Reyagadas! magari ti interessa, è anche uno dei più apprezzati a quanto pare

                      Commenta


                      • #56
                        Ho seguito il festival con interesse e devo dire che sono rimasta sorpresa dal successo di alcuni titoli come dal flop di altri. Innanzitutto attendo con ansia le opere di Koncalovskij, Kurosawa e Zbanic. I tre titoli che mi hanno incuriosita di più, per quanto non siano stati tutti elogiati alla pari di Nomadland e Company. Interessante che la Zhao abbia sfornato un ottimo film, definito capolavoro da quasi tutti i critici USA (il film pare vada comunque a raccontare anche dello stato americano non accessoriandolo solo come sfondo, dunque capisco l'unanimità da parte della stampa americana che in un festival europeo si vede ben rappresentato) con la McDormand che riceve complimenti su complimenti ipotecando il suo terzo Oscar da protagonista. Coppa Volpi? Quest'anno le attrici sembra abbiano dominato tutto e ho sentito cose molto lusinghiere per la bella Vanessa Kirby che a quanto pare mette d'accordo tutti. Resta da vedere come la Blanchett e giuria vogliano premiare il film della Zhao....se non danno la Coppa alla McDormand penso vogliano andare più in alto con il film, anche se ho i miei dubbi che sia il Leone d'oro. Ipotizzo regia/premio della giuria.

                        Attori per la Coppa Volpi mi sembra siano pochi ma buoni. Girano già diversi nomi ma tutti sembrano concentrarsi su tale Yoleh Utgof. Anche qui, staremo a vedere. Potrei dire anche Favino per padre nostro...ma dalle recensioni lette mi sembra di aver capito che l'interesse più che per la sua interpretazione si sia spostata tutta sui bambini, e il film non è stato esente da critiche molto ben argomentate.

                        Regia non saprei invece....se premiamo l'Italia chi abbiamo poi? Notturno di Rosi e la Miss Marx di Nicchiarelli...ed Emma Dante, che potrebbe aver colpito la giuria. Boh, Palmares troppo complicato pure quest'anno. Attenderemo le sette di sera a questo punto e incrociamo le dita che sia equo e bilanciato.

                        Commenta


                        • #57
                          Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio

                          Chi conosce Reygadas non lo sa per virtù dello spirito santo, ma perché segue regolarmente i grandi festival
                          Ma io sono d'accordissimo con te, però è innegabile che un Michel Franco in Italia lo conoscono in 100, così come Nicole Garcia (come regista) non è una regista "attesa". Dai, è chiaro che a Venezia e Cannes i registi che mettono hype sono altri. Non faccio un discorso soggettivo, ma un discorso sulla percezione delle cose. Tu e David.Bowman siete dei mostri, vi ammiro sinceramente per la passione che avete, ma non devi pensare che lì fuori nel mondo ci sia un approccio così profondo al cinema, voi siete delle eccezioni straordinarie e come voi ce ne saranno pochissimi. Certi nomi li conoscete voi e chi per lavoro recensisce film nei festival da anni. Per esperienza personale, ti posso dire che parlando con persone del settore (registi e sceneggiatori) un nome come Reygadas già è considerato da "cinefilo" e non un nome che dovrebbe essere mediamente conosciuto da tutti. Poi, la mia risposta iniziale era comunque rivolta al forum, dove davvero negli scorsi anni non si sono commentati festival molto ricchi, figuriamoci questo!
                          Per quanto riguarda me, prendo in considerazione Cannes e Venezia per segnarmi i nomi e i film più interessanti dell'anno, e tanti autori li ho conosciuti così, però mi "limito" a seguire solo i concorsi principali.
                          Ultima modifica di Gidan 89; 12 September 20, 15:40.
                          https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                          "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                          Commenta


                          • #58
                            Negli ultimi anni c' era sempre qualche utente che il Festival lo frequentava e che ci aggiornava delle visioni fatte, quest' anno nessuno. Vada per il covid-19 ma forse non c' erano quei nomi capaci di convincere gli appassionati a spendere tempo e denaro per un salto al Lido.
                            Preferenze e previsioni della redazione di FilmTv (pochi dubbi su Nomadland lol).

                            PEDRO ARMOCIDA
                            Vorrei che vincesse: The Disciple di Chaitanya Tamhane
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            EDDIE BERTOZZI
                            Vorrei che vincesse:
                            The Disciple di Chaitanya Tamhane
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            PIER MARIA BOCCHI
                            Vorrei che vincesse: In Between Dying di Hilal Baydarov
                            Secondo me vincerà: Quo vadis, Aida? di Jasmila Zbanic

                            CATERINA BOGNO
                            Vorrei che vincesse: Pieces of a Woman di Kornél Mundruczó
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            MARIA SOLE COLOMBO
                            Vorrei che vincesse: The Disciple di Chaitanya Tamhane
                            Secondo me vincerà: Notturno di Gianfranco Rosi

                            ADRIANO DE GRANDIS
                            Vorrei che vincesse: In Between Dying di Hilal Baydarov
                            Secondo me vincerà: The Disciple di Chaitanya Tamhane

                            FIABA DI MARTINO
                            Vorrei che vincesse: Miss Marx di Susanna Nicchiarelli
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            SIMONE EMILIANI
                            Vorrei che vincesse: Nomadland di Chloé Zhao
                            Secondo me vincerà: The World to Come di Mona Fastvold

                            ILARIA FEOLE
                            Vorrei che vincesse: Pieces of a Woman di Kornél Mundruczó
                            Secondo me vincerà: The World to Come di Mona Fastvold

                            ROBERTO MANASSERO
                            Vorrei che vincesse: Never Gonna Snow Again di Małgorzata Szumowska e Michał Englert
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            MATTEO MARELLI
                            Vorrei che vincesse: In Between Dying di Hilal Baydarov
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            EMANUELA MARTINI
                            Vorrei che vincesse: Le sorelle Macaluso di Emma Dante
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            EMILIANO MORREALE
                            Vorrei che vincesse: Miss Marx di Susanna Nicchiarelli
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            GIONA A. NAZZARO
                            Vorrei che vincesse: In Between Dying di Hilal Baydarov
                            Secondo me vincerà: The World to Come di Mona Fastvold

                            LUCA PACILIO
                            Vorrei che vincesse: Pieces of a Woman di Kornél Mundruczó
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            GIULIO SANGIORGIO
                            Vorrei che vincesse: The Disciple di Chaitanya Tamhane
                            Secondo me vincerà: Nomadland di Chloé Zhao

                            Commenta


                            • #59
                              Ultimissime: Leone d' Oro a Emma Dante? Dice che il giurato italiano abbia lottato per riportare il premio a casa dopo diciassette anni.
                              Il film è in sala e ovviamente si avvantaggerebbe molto di un riconoscimento così importante sul fronte economico (non solo lui ma tutto il sistema cinema italiano).
                              Ultima modifica di mr.fred; 12 September 20, 16:06.

                              Commenta


                              • #60
                                Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                                Ultimissime: Leone d' Oro a Emma Dante? Dice che il giurato italiano abbia lottato per riportare il premio a casa dopo diciassette anni.
                                Il film è in sala e ovviamente si avvantaggerebbe molto di un riconoscimento così importante sul fronte economico (non solo lui ma tutto il sistema cinema italiano).
                                Perché dopo 17 anni? Lo ha vinto Sacro Gra nel 2013. Il Leone d'Oro comunque deve essere per forza un premio condiviso da tutta la giuria, al costo di essere la terza scelta di tutti.
                                https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                                "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X