annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Venezia 2020

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Venezia 2020

    Domani a mezzogiorno verrà rilasciato il palinsesto del festival e si potranno acquistare i biglietti online.

    Previsioni sui titoli che parteciperanno in concorso secondo voi ?
    tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

  • #2
    Previsioni di che genere?

    Commenta


    • #3
      Intendevo proprio i titoli dei film, mi sono perso il programma quest'anno, non sapevo fosse già uscito.

      Posto la lista dei film in concorso:
      • In Between Dying di Hilal Baydarov;
      • Le Sorelle Macaluso di Emma Dante;
      • The World to Come di Mona Fastvold;
      • Nuevo Orden di Michel Franco;
      • Amants (Lovers) di Nicole Garcia;
      • Laila In Haifa di Amos Gitai;
      • Dorogie Tovarischi (Dear Comrades) di Andrei Konchalovsky;
      • Spy No Tsuma (Wife of a Spy) di Kiyoshi Kurosawa;
      • Khorshid (Sun Children) di Majid Majidi;
      • Pieces of a Woman di Kornél Mundruczo;
      • Miss Marx di Susanna Nicchiarelli;
      • Padrenostro di Claudio Noce;
      • Notturno di Gianfranco Rosi;
      • Never Gonna Snow Again di Malgorzata Szumowska;
      • The Disciple di Chaitanya Tamhane;
      • Und Morgen Die Ganze Welt (And Tomorrow The Entire World) di Julia Von Heinz;
      • Quo Vadis, Aida? di Jasmila Zbanic;
      • Nomadland di Chloé Zhao
      tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

      Commenta


      • #4
        La selezione è stata annunciata da un mese, se ne è parlato da altri parti.
        https://forum.badtaste.it/forum/cine...i-venezia-2019

        Commenta


        • #5
          Diciamo che quest'anno non hanno proprio un programma che ti "invoglia a sfidare il coronavirus"

          Quindi stavolta passo e me ne sto al sicuro a casa.
          tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

          Commenta


          • #6
            Qualcosa mi dice che la Zhao ha già il Leone in tasca.

            Commenta


            • #7
              Matt Dillon (in vacanza in Italia da alcune settimane) entra in giuria al posto del romeno Cristi Puiu impossibilitato a partecipare.
              Insignito di un premio alla carriera il musicista e compositore Terence Blanchard, storico collaboratore di Spike Lee (in vacanza in Italia anche lui? Chissà).
              Della serie si getta la rete a strascico e si raccatta quello che capita (con tutto il rispetto, ricordo che mentre si assegna un Leone d' Oro alla carriera alla ancora fresca e rampante Tilda Swinton tale Franca Valeri è morta senza un briciolo di considerazione): salvo eccezioni i Festival si assemblano così.
              C' è il covidde!

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                Matt Dillon (in vacanza in Italia da alcune settimane) entra in giuria al posto del romeno Cristi Puiu impossibilitato a partecipare.
                Insignito di un premio alla carriera il musicista e compositore Terence Blanchard, storico collaboratore di Spike Lee (in vacanza in Italia anche lui? Chissà).
                Della serie si getta la rete a strascico e si raccatta quello che capita (con tutto il rispetto, ricordo che mentre si assegna un Leone d' Oro alla carriera alla ancora fresca e rampante Tilda Swinton Franca Valeri è morta senza un briciolo di considerazione): salvo eccezioni i Festival si assemblano così.
                C' è il covidde.
                Il chiarimento tra parentesi mi ha steso

                Commenta


                • #9
                  Poverino è anche bravo ma il senso di sostituire un esimio regista romeno con un bollito divo americano qual è? Avere una faccia nota in più da vendere ai giornali? A qualcuno frega niente di Matt Dillon?

                  Commenta


                  • #10
                    No ma non ridevo per Matt Dillon perché non meritevole della giuria quanto per venezia che sceglie in base alle vacanze delle stars americane, tipo la de filippi che ne approfitta per ospitarli a c'è posta per te

                    Va detto che battute a parte ovviamente siamo in una situazione particolare in cui gli spostamenti sono più complicati, ma in sostanza qualsiasi attore americano per un motivo lavorativo del genere potrebbe spostarsi.
                    Ultima modifica di Sebastian Wilder; 25 August 20, 15:15.

                    Commenta


                    • #11
                      Adesso la giuria è composta da un' australiana (Blanchett), un americano (Dillon), una inglese (Hogg), un italiano (Lagioia), una francese (Sagnier), un tedesco (Petzold) e una austriaca (Franz).

                      Commenta


                      • #12
                        Lagioia non dirmi che è lo scrittore

                        Commenta


                        • #13
                          Proprio lui, il traffichino multitaking già selezionatore nelle passate edizioni.

                          Commenta


                          • #14
                            Bene o male come selezionatore posso accettare che un direttore si faccia la squadra che preferisce. Ma la promozione a giurato di Venezia (!), che è una figura diciamo pubblica e centrale mi pare decisamente troppo non avendo mai lavorato nel cinema, manco come che so aiuto sceneggiatore .

                            Certi traffichini con un grande ego come dici tu approfittando della scusa del virus si vede che non aspettavano altro che un momento di gloria non meritato.
                            Ultima modifica di Sebastian Wilder; 25 August 20, 15:44.

                            Commenta


                            • #15
                              Evidentemente in Italia non c' erano professionisti del settore da insignire di cotanto onore...

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X