annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Critica cinematografica su youtube

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Critica cinematografica su youtube

    Volevo aprire questa piccola, anche breve, discussione sulla critica/blogger online. Vorrei in particolare sapere se siete più, vecchio stampo come me, nel senso che preferite la classica recensione scritta oppure vi guardarte i vari youtuber. Ho notato che negli ultimi anni sono nati tantissimi nuovi canali che parlano di cinema, alcuni anche molto interessanti. Il problema secondo me di questa modalità è che richiede fin troppo tempo davanti a una schermo, cioè diventa una cosa abbastanza da sociopatici. Vedo diverse live da 3 ore piene di spunti interessanti, divertenti... il problema è che alla fine sono delle discussioni che possono essere affrontate benissimo anche tra amici appassionati e alla fine è un po' come fare il terzo incomodo che osserva un gruppo di cinefili. Personalmente preferisco lo scritto dove si arriva subito al punto e in generale si perde meno tempo davanti a uno schermo. Lo scritto ovviamente permette poi tutta una maggiore professionalità ed eleganza. Molti di questi youtuber hanno spesso una grandissima cultura cinefila, il che gli fa lode, ma noto che spesso viene usata per vantarsi, cosa che qua succede sicuramente di meno. Insomma, alcuni mi sembrano un po' montati, seppur acculturati e simpatici. Voi per caso siete di quelli che si guardano le ore e ore di live? A me capita, ma lo faccio raramente. Per non parlare di twitch dove queste live, se si è abbastanza "famosi", fruttano molto economicamente.

  • #2
    Non sono, per così dire, così "conservatore" da preferire in termini assoluti il vecchio mondo scritto della critica cinematografica. Sono aperto a seguire le nuove forme di comunicazione e personaggi anche a discapito della professionalità. Il problema è che non ho ancora trovato nessuno su Youtube che mi abbia conquistato in sede di analisi.
    Se avete qualche nome da consigliare...
    tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

    Commenta


    • #3
      Tanti non sanno nemmeno di cosa parlano e puntano solo a sparare menta per creare flame e quindi incrementare il like e i mi piace. Vedi victor laszlo per fare un esempio.
      la cosa positiva è che al
      di fuori della loro cricca non li conosce nessuno e quindi non possono fare danni

      Commenta


      • #4
        Direi di distinguere tra canali youtube dedicati al cinema e youtubers che parlano di cinema.

        I secondi, soprattutto italiani, non mi interessano, ma non perché possano essere o meno competenti, ma perché non hanno capito una sega di come funziona il medium. Parlano parlano parlano parlano, non fanno vedere spezzoni del film su cui basarsi per fare analisi... Insomma, la solita ciarlataneria italiana.

        Canali youtube dedicati al cinema invece ce ne sono diversi e molto interssanti.

        Commenta


        • #5
          Originariamente inviato da gybbyr Visualizza il messaggio
          la cosa positiva è che al
          di fuori della loro cricca non li conosce nessuno e quindi non possono fare danni
          Ma perché invece la critica "alta" dei "siti specializzati" e della carta stampata li conosce qualcuno? Niente, gira che ti rigira, si forma sempre del classismo verso "categoria X" che è ridicolo.
          "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio
            Parlano parlano parlano parlano, non fanno vedere spezzoni del film su cui basarsi per fare analisi... Insomma, la solita ciarlataneria italiana.
            Eh insomma, ti puoi beccare anche strike per copyright violato se fai cose del genere. Capita spesso. Per altro che me ne dovrebbe fregare di vedere spezzoni del film quando voglio sapere cosa ne pensa di X film?
            "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
              Ma perché invece la critica "alta" dei "siti specializzati" e della carta stampata li conosce qualcuno? Niente, gira che ti rigira, si forma sempre del classismo verso "categoria X" che è ridicolo.
              Per quel che mi riguarda la differenza non è il chi, ma il come. Youtube è un canale fantastico, ma se mi devo sorbire un'ora di chiacchiere senza una-immagine-una, stai ampliamente sottovalutando le potenzialità del mezzo.

              Può darsi che in alcuni casi ci sia anche una questione di diritti, ma comunque appunto, di base io non sono certo contro al mezzo youtube, che secondo me è molto meglio della "critica di stampa".

              Commenta


              • #8
                Chi fa le chiacchierate da un'ora sono d'accordo, anche se dipende: un conto è una recensione, un'altra è un'analisi che può prendere tempo e anzi ne ha bisogno se si articola in più fasi. Poi c'è chi riesce a parlare anche per tanto tempo e non ti perdi grazia alla capacità oratorie e chi non capisci un cazzo anche in pochi minuti. E' tutto un dipende. Poi ultimamente da ste parti vi siete fissati con lazlo per ragioni misteriose...
                "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                Commenta


                • #9
                  Si diciamo che anche io preferisco quelli lucidi, non eccessivamente prolissi e che rimangono in un certo senso umili. Uno YouTuber che secondo me è molto competente ma non rispecchia i miei gusti è Mr Marra. Come qualcuno diceva sopra, si mischiano, in ore e ore di dialettica, il cinema con il trash e il flame più totale. Insomma mi sembra che diventi più una cosa da iper nerd che da appassionati. Oltretutto discussioni che volendo si potrebbero fare con voi di questo forum oppure, se si ha la fortuna, con qualche amico appassionato. Al contrario vi sono ottimi video in inglese per coloro che vogliono fare delle analisi tecniche delle opere oppure in generale voglio acquisire competenze teoriche sul cinema. Un canale che trovo valido è studiobinder. Ha una bella, semplice ed efficace comunicazione. I limiti sono che ovviamente non va mai troppo sul tecnico, non equivale a una scuola di cinema... Però in generale veramente un bel canale per il cinema e se ne trovano anche altri simili in inglese.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
                    Chi fa le chiacchierate da un'ora sono d'accordo, anche se dipende: un conto è una recensione, un'altra è un'analisi che può prendere tempo e anzi ne ha bisogno se si articola in più fasi. Poi c'è chi riesce a parlare anche per tanto tempo e non ti perdi grazia alla capacità oratorie e chi non capisci un cazzo anche in pochi minuti. E' tutto un dipende. Poi ultimamente da ste parti vi siete fissati con lazlo per ragioni misteriose...
                    Io no, onestamente proprio non li seguo. Un'ora di chiacchierata è alla stessa stregua di 10 pagine di analisi magari anche scritte da dio che però sul film dicono poco o nulla. E ribadisco, di esempi reali su yt ce ne sono a bizzeffe.

                    Nel mio, ad esempio, seguo spesso i tutorial per la postproduzione fotografica: mille volte meglio i canali internazionali, quelli italiani usano il mezzo youtube ben al di sotto delle potenzialità e si perdono spesso in chiacchiere, quando non sono fatti da veri e propri amateur.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da ste_ Visualizza il messaggio
                      Un canale che trovo valido è studiobinder. Ha una bella, semplice ed efficace comunicazione. I limiti sono che ovviamente non va mai troppo sul tecnico, non equivale a una scuola di cinema... Però in generale veramente un bel canale per il cinema e se ne trovano anche altri simili in inglese.
                      Anch'io trovo che sia un ottimo canale. Sono chiari, concisi, pregnanti, immediati. E' vero che non vanno sul tecnico quanto una scuola di cinema (e vorrei ben vedere), ma le loro analisi sono già abbastanza dettagliate e al tempo stesso accessibili a chiunque, anche ad un pubblico di neofiti. E dal momento che mostrano un sacco di spezzoni non credo abbiano problemi col copyright

                      Commenta


                      • #12
                        Ecco, studiobinder è esattamente il tipo di canale che intendo quando parlo di sfruttare al meglio il mezzo yt.

                        Commenta


                        • #13
                          Vabbè che significa non mostrano spezzoni? A questo punto anche i nostri pareri sui film sarebbero fuffa, senza contare oltre 70 anni di critica cinematografica su carta stampata buttata al macero. Ci vuole equilibro secondo me.
                          Mostrare spezzoni di film lo puoi fare in una lezione universitaria ad esempio, ma su youtube sei soggetto a copyright di chi detiene i diritti che ti blocca anche il canale per questo. Su carta stampata e su blog o forum, non puoi mostrare spezzoni di film per ovvi motivi, al massimo puoi limitarti a delle foto del film sui saggi dedicati ai film o ai registi, ma non oltre.

                          La critica cinematografica su youtube potrebbe fare molto, però molti fanno anche i personaggi e sono degli autentici incompetenti. Ne salvo veramente pochissimi.

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                            Vabbè che significa non mostrano spezzoni? A questo punto anche i nostri pareri sui film sarebbero fuffa, senza contare oltre 70 anni di critica cinematografica su carta stampata buttata al macero. Ci vuole equilibro secondo me.
                            Mostrare spezzoni di film lo puoi fare in una lezione universitaria ad esempio, ma su youtube sei soggetto a copyright di chi detiene i diritti che ti blocca anche il canale per questo. Su carta stampata e su blog o forum, non puoi mostrare spezzoni di film per ovvi motivi, al massimo puoi limitarti a delle foto del film sui saggi dedicati ai film o ai registi, ma non oltre.

                            La critica cinematografica su youtube potrebbe fare molto, però molti fanno anche i personaggi e sono degli autentici incompetenti. Ne salvo veramente pochissimi.
                            Però è vero che ci sono dei video-saggi molto piacevoli da seguire proprio grazie alle immagini, non so come funzioni per loro la questione copyright, metto due o tre esempi:
                            Spoiler! Mostra

                            Commenta


                            • #15
                              Personalmente sono d'accordo con Tom Doniphon, si potrebbe fare un utilizzo migliore del mezzo e non ridurlo a lunghissimi monologhi (come soglia di tolleranza ho massimo 12-15 minuti su un film, poi dopo basta ), che secondo me, anche se vado OT, è anche il problema di molti youtuber italiani che parlano di libri. Non so se vi era mai capitato di vedere una puntata del programma Rai Cultbook (ovviamente non va più onda ) ma secondo me quella è una buona via per parlare di un determinato libro e incuriosirti: una decina di minuti a disposizione, qualche brano letto, sintesi della trama, , qualche spunto d'analisi su temi e significati, alternati a un montaggio di frammenti video o scelti liberamente o da adattamenti cinematografico/televisivi del libro in questione. Certo non si può paragonare un singolo youtuber coi mezzi di una produzione Rai ma che ci vuole a miscelare almeno un po' di questi ingredienti al posto del solito piatto monologo "la trama è x, mi è piaciuto per y"? Lo stesso secondo me per il cinema, o riduci il discorso a meno d'un quarto d'ora e lo fai brillante, chiaro e interessante, o se vuoi espanderlo fallo parlando di certi elementi tecnico-linguistici del film con l'ausilio dei mezzi audiovisivi, ad esempio.
                              Poi magari sono influenzato dal fatto che non sono il "target" di questi youtuber, visto che sono più abituato ad accendere la tv e vedermi un documentario che ho registrato.

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X