annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Critica cinematografica su youtube

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #61
    A tal proposito, per gli appassionati di story telling, segnalo il canale di questo blogger e scrittore, molto preparato sulla fantascienza, che analizza i vari script di film e romanzi famosi. Si chiama Story Doctor:

    https://www.youtube.com/watch?v=JZCaXNqDHk0
    Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
    Spoiler! Mostra

    Commenta


    • #62
      Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio
      A tal proposito, per gli appassionati di story telling, segnalo il canale di questo blogger e scrittore, molto preparato sulla fantascienza, che analizza i vari script di film e romanzi famosi. Si chiama Story Doctor:
      Grazie della segnalazione.

      In effetti questo video su JP mi pare di averlo intravisto anche nei miei "suggerimenti" di Youtube poco tempo fa.
      Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

      Commenta


      • #63
        Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio
        A tal proposito, per gli appassionati di story telling, segnalo il canale di questo blogger e scrittore, molto preparato sulla fantascienza, che analizza i vari script di film e romanzi famosi. Si chiama Story Doctor:

        https://www.youtube.com/watch?v=JZCaXNqDHk0
        molto interessante, grazie per la condivisione
        "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
        And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
        That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


        # I am one with the Force and the Force is with me #

        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

        Commenta


        • #64
          Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio

          Un piccolo aneddoto.
          Qualche anno fa (2016 o 2017), quando ancora avevo un profilo YouTube, sotto un video di Victorlaszlo88 questo Mr. Marra ha fatto un commento sulla povertà del Cinema americano dovuta alla loro scarsa cultura. Sono intervenuto facendo i nomi di Woody Allen e Quentin Tarantino e più tardi è arrivato un altro utente, un certo Collezionista di ombre, tirando in ballo Michael Mann e altri registi che ora non ricordo. La discussione è andata avanti a suon di “si, ma quelle sono eccezioni” e alla lista di eccezioni continuavano ad aggiungersi nomi. Ormai su YouTube non seguo quasi nulla, ma mi stupisce vedere che l’hater è diventato un meme (ritrovato per caso in un commento su IG, a cui hanno fatto seguito una sfilza di “greve!”) e il lover è considerato un appassionato di Cinema competente: pare che interessino ancora le critiche costruttive, non solo quelle distruttive.

          Dico questo perché non voglio sparlare alle spalle di persone che nemmeno ci leggono, ma, a leggere i commenti sotto i video di due nomi noti come Victorlaszlo88 e Frusciante (che, non so come, ma è pure considerato un messia), pare che i loro seguaci siano più interessati alle stroncature che a sentirli analizzare grandi film.

          Chiusa questa parentesi, non seguo recensioni nè su video nè su “carta”, sporadicamente leggo Spietati e 400 calci. Per scoprire nuovi film mi affido all’app mobile di IMDb, che in una schermata mostra il voto del pubblico e il voto della critica (preso da Metacritic). Non mi interessa sapere le motivazioni di quei voti e non è strettamente necessario che siano alti; altri fattori come la locandina, il regista e il cast completano il marketing vendendomi il film.

          Su YouTube Italia trovo belli i video degli Slim Dogs sui dietro le quinte: probabilmente quelle info si possono trovare nei contenuti speciali dei Blu-ray, ma compensano con la simpatia.
          Comunque Mr. Marra non è l’ultimo arrivato, è uno dei tre del Cerbero Podcast. Onestamente non seguo i suoi video “solisti” sul cinema ma il Cerbero ha tirato fuori (e lo fa tutt’ora) roba enorme. Le puntate in cui sputtanano Rosario Liccardo sono entrate nella Storia della comunicazione.

          Commenta


          • #65
            Originariamente inviato da Massi Visualizza il messaggio

            Comunque Mr. Marra non è l’ultimo arrivato, è uno dei tre del Cerbero Podcast. Onestamente non seguo i suoi video “solisti” sul cinema ma il Cerbero ha tirato fuori (e lo fa tutt’ora) roba enorme. Le puntate in cui sputtanano Rosario Liccardo sono entrate nella Storia della comunicazione.
            Non so chi sia Rosario Liccardo, ma questo conferma che è più famoso per gli “sputtanamenti” che per la passione che trasmette.
            'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

            Commenta


            • #66
              Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio

              Non so chi sia Rosario Liccardo, ma questo conferma che è più famoso per gli “sputtanamenti” che per la passione che trasmette.
              Faccio l'avvocato del diavolo: Ma che conferma sarebbe? Al limite "avvalora" la tua tesi, ma per confermare qualcosa non basta un caso isolato.

              Continuo a non capire la tua avversione verso certe persone.
              E' gente che, specie in questo periodo, pur di alzare qualche soldo è costretta a creare un contenuto nuovo al giorno, di intrattenimento si intende, e quindi si ritrova a parlare di qualsiasi cosa. Nè più nè meno di quanto fanno i DJ.
              Poi alcuni di loro parlano di cinema e non sempre si può concordare con le loro recensioni, ma ciò accade anche con i critici togati che scrivono per la stampa. L'importante è mostrare che c'è un ragionamento alla base dell'analisi del film, in modo da abituare la mente al ragionamento.
              Poi ovvio, alcune volte gli utenti vanno a vedere solo le stroncature perchè fanno pià ridere (un pò come quelli che vedono Crozza per vedere umiliato il politico antipatico di turno). E quindi? E' una storia vecchia come il mondo, e nasce con la carta stampata... nella commedia "Non mangiate le margherite", David Niven interpreta un critico (teatrale) che rovina il suo matrimonio con Doris Day perchè inizia ad essere inebriato dal successo delle sue stroncature, finchè non finisce a creare stroncature fini a se stesse per il puro gusto della battuta.
              Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
              Spoiler! Mostra

              Commenta


              • #67
                Marra quando parla di un singolo film, lo fa con cognizione di causa. Poi non è sempre impeccabile, ma chi lo è?
                https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                Commenta


                • #68
                  Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio

                  Non so chi sia Rosario Liccardo, ma questo conferma che è più famoso per gli “sputtanamenti” che per la passione che trasmette.
                  Ma no, il Cerbero si occupa di mille cose senza necessariamente fare “denuncia”, come del resto molti altri canali su Twitch con i quali spesso fanno crossover. Poi è chiaro che inondando di tipica ironia romana ogni argomento toccato nel momento in cui scazzano con qualcuno fanno i fuochi d’artificio ma non è solo quello. L’affaire Liccardo è stata una roba troppo clamorosa e probabilmente irripetibile per poter essere utilizzata come paradigma del loro lavoro.

                  Commenta


                  • #69
                    Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio

                    Faccio l'avvocato del diavolo: Ma che conferma sarebbe? Al limite "avvalora" la tua tesi, ma per confermare qualcosa non basta un caso isolato.

                    Continuo a non capire la tua avversione verso certe persone.
                    E' gente che, specie in questo periodo, pur di alzare qualche soldo è costretta a creare un contenuto nuovo al giorno, di intrattenimento si intende, e quindi si ritrova a parlare di qualsiasi cosa. Nè più nè meno di quanto fanno i DJ.
                    Poi alcuni di loro parlano di cinema e non sempre si può concordare con le loro recensioni, ma ciò accade anche con i critici togati che scrivono per la stampa. L'importante è mostrare che c'è un ragionamento alla base dell'analisi del film, in modo da abituare la mente al ragionamento.
                    Poi ovvio, alcune volte gli utenti vanno a vedere solo le stroncature perchè fanno pià ridere (un pò come quelli che vedono Crozza per vedere umiliato il politico antipatico di turno). E quindi? E' una storia vecchia come il mondo, e nasce con la carta stampata... nella commedia "Non mangiate le margherite", David Niven interpreta un critico (teatrale) che rovina il suo matrimonio con Doris Day perchè inizia ad essere inebriato dal successo delle sue stroncature, finchè non finisce a creare stroncature fini a se stesse per il puro gusto della battuta.
                    Innanzitutto grazie per il consiglio, sembra un film in linea con la mia idea.
                    In secondo luogo, io non ce l’ho con i loro gusti, primo perché ognuno ha i suoi ed è normale avere idee opposte a volte e secondo perché in ambienti cinefili a grandi linee si viaggia nella stessa direzione. Semmai, ciò che mi dà fastidio è la loro tendenza, appunto, ad enfatizzare le stroncature, specie se poi questi soggetti si professano “anti” (-commerciali? -sistema?) e dicono di essere loro stessi. Per come la vedo io, nel primo caso mentono, mentre se invece vale il secondo sono maleducati. Poi se quando Marra fa il serio riesce ad essere rispettabile e ad approfondire ciò di cui parla, tanto di cappello. Io, come ho scritto all’inizio, non ho mai visto suoi video e l’ho citato solo per quella volta in cui ho discusso con lui senza sapere chi fosse.
                    Ora mi fermo, perché non è mia intenzione dilungarmi alle spalle di persone che nemmeno ci leggono.
                    'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                    Commenta


                    • #70
                      Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio

                      Innanzitutto grazie per il consiglio, sembra un film in linea con la mia idea.
                      In secondo luogo, io non ce l’ho con i loro gusti, primo perché ognuno ha i suoi ed è normale avere idee opposte a volte e secondo perché in ambienti cinefili a grandi linee si viaggia nella stessa direzione. Semmai, ciò che mi dà fastidio è la loro tendenza, appunto, ad enfatizzare le stroncature, specie se poi questi soggetti si professano “anti” (-commerciali? -sistema?) e dicono di essere loro stessi. Per come la vedo io, nel primo caso mentono, mentre se invece vale il secondo sono maleducati. Poi se quando Marra fa il serio riesce ad essere rispettabile e ad approfondire ciò di cui parla, tanto di cappello. Io, come ho scritto all’inizio, non ho mai visto suoi video e l’ho citato solo per quella volta in cui ho discusso con lui senza sapere chi fosse.
                      Ora mi fermo, perché non è mia intenzione dilungarmi alle spalle di persone che nemmeno ci leggono.
                      Io comunque capisco perfettamente quello che dici. Su YouTube ma in generale sul web si trovano diverse persone che parlano di cinema con grande cultura e bravura, però appunto magari "caratterialmente" possono non piacere.

                      Commenta


                      • #71
                        La maggior parte di questi un po’ più noti è semplicemente una l’aerostazione che da opinioni personali , quindi non serve nemmeno prenderli tanto in considerazione.

                        Tra l’altro fanno video apposta per stroncare o denigrare proprio perché sanno che il loro pubblico vuole questo.

                        sono soggetti senza arte né parte che fanno pipponi su Twitch , un covo di lobotomizzati nemmeno troppo numeroso.

                        in poche parole gli si dia meno importanza, perché le loro opinioni valgono quanto quelle del mio salumiere

                        Commenta

                        In esecuzione...
                        X