annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cry Macho (Clint Eastwood)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Film certo un po' imparentato con "Gran Torino", ma abbastanza originale per fare storia a sè.
    In primis perchè si tratta di un road movie, che qui come altrove assolve a una delle funzioni primarie (e oggi troppo dimenticate) del cinema, ossia mostrarci un po' di mondo (e girare/interpretare un road movie a novantun anni non è roba da poco), e in secundis perchè non si parla di rughe, arteriosclerosi e relativi smaltimenti esistenziali, ma del fatto che non è mai troppo tardi per cominciare una nuova vita - come dice la ballatina d'apertura. Invece di insistere su solitudine, senescenza e decrepitezza, Eastwood racconta la storia di una rinascita in età geriatrica, e non è certo un caso che alla fine
    Spoiler! Mostra
    Da questo punto di vista "Cry macho" è praticamente agli antipodi di "Gran torino".
    Ma anche il motivo etnico/immigratorio resta in fondo in secondo piano, visto qui siamo piò dalle parti delle classiche storie su paternità vicarie e famiglie sostitutive.
    E' un film dal tono più umoristico e leggero rispetto alla pellicola gemella, ed è girato con stile minimale e squisitamente sotto le righe, che impreziosice quelle sobrie aperture liriche e quelle graziose parentesi di melò messicano (in marroncino) che il nostro si concede da metà corsa in poi.
    Molto piacevole.
    E già che ci sono aggiungo anche questo alla lista di film recenti cha paiono inclini a rimuginare sulla figura del maschio e a metterla in svariate guise in discussione (Stillman, Card Counter, Annette, The Power Of The Dog, 007...).

    A proposito di decrepitezza: una volta lessi che l'uomo più vecchio di tutti i tempi è stato un pastore errante del Tagikistan, che raggiunse la veneranda età di 162 anni.
    Non so se sia vero, ma mi chiedevo: riuscirà Clint a battere questo record? Cry Macho in tal senso incoraggia all'ottimismo.

    Commenta


    • Non mi è dispiaciuto, si vede con piacere, ma è un Eastwood minore.

      Commenta


      • Piccolo Torino
        In qualche strana maniera noi svalutiamo le cose appena le pronunciamo. Crediamo di esserci immersi nel più profondo dell'abisso, e invece quando torniamo alla superficie la goccia d'acqua sulle punte delle nostre dita pallide non somiglia più al mare donde veniamo. Crediamo di aver scoperto una caverna di meravigliosi tesori e quando risaliamo alla luce non abbiamo che pietre false e frammenti di vetro; e tuttavia nelle tenebre il tesoro seguita a brillare immutato. (Maeterlinck)

        Commenta


        • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
          Non mi è dispiaciuto, si vede con piacere, ma è un Eastwood minore.
          Concordo indubbiamente minore ma un bel film, in ogni caso a 90 e passa anni avercene.
          prenotato il blu ray

          Commenta

          In esecuzione...
          X