annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L’uomo in fuga - The Running Man (L'Implacabile) (Edgar Wright)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • L’uomo in fuga - The Running Man (L'Implacabile) (Edgar Wright)

    La Paramount Pictures ha ingaggiato Edgar Wright dirigere un nuovo adattamento di L’uomo in fuga, il romanzo di Stephen King da lui pubblicato inizialmente con lo pseudonimo di Richard Bachman. Wright scriverà il soggetto assieme a Michael Bacall, con l’obiettivo di realizzare un adattamento molto più fedele all’originale rispetto al film del 1987 con Arnold Schwarzenegger da noi noto con il titolo di L’implacabile. Bacall scriverà poi la sceneggiatura.



    Alla produzione vi sarà la Genre Films di Simon Kinberg assieme alla Complete Fiction di Wright, con Audrey Chon come produttrice esecutiva. L’idea del progetto è venuta a Kinberg, che l’ha proposto a Emma Watts della Paramount e poi a Wright, il quale fin dal 2017 ha tenuto in considerazione il romanzo come l’unico di cui realizzerebbe un nuovo adattamento. Per la Paramount si tratterà di un film a cui dare la priorità: Wright, come noto, uscirà in primavera con Last Night in Soho e probabilmente si dedicherà subito a L’uomo in fuga, anche se ha in cantiere The Chain e il seguito di Baby Driver.

    Questa la sinossi del romanzo:

    Ben Richards decide di partecipare alle selezioni per “L’Uomo in fuga”, un sadico e famosissimo show televisivo in cui il protagonista, braccato dai cacciatori della Rete e da chiunque lo riconosca, guadagna cento dollari per ogni ora di sopravvivenza e, se è fortunato ed è ancora vivo allo scadere dei trenta giorni concessigli, un miliardo di dollari. Ben, che vuole quei soldi per curare la figlia malata, supera le selezioni… Stephen King pubblicò questo romanzo, e altri quattro titoli, con lo pseudonimo di Richard Bachman.
    Edgar Wright dirigerà un nuovo adattamento cinematografico di L'uomo in fuga, il romanzo di Stephen King già portato al cinema nel 1987
    "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

  • #2
    Il trailer per rinfrescare la memoria,col famoso "I'll be back" di Arnold:
    https://youtu.be/pkAN5rGGP1M

    Anche se era liberamente tratta dal libro, la versione di Paul Michael Glaser era davvero notevole. Anche anticipando già all'epoca del film la questione,ora attuale,dei video deepfake:
    https://www.youtube.com/watch?v=BVdOr0z6X7Y

    Commenta


    • #3
      Il film è infatti uno dei migliori Arnold.
      "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

      Commenta


      • #4
        Uno dei suoi film più sottovalutati sicuramente, c'è da dire anche che già Lucio Fulci aveva già anticipato il film con Schwarzy con il suo "I guerrieri dell'anno 2072", seppur sia un film limitato dal budget e dalla messa in scena, contiene idee interessanti e probabilmente è influenzato dal libro di King anche se non si può dire con certezza, essendo il film di Fulci uscito in contemporanea (gennaio 1984) con l'uscita italiana del romanzo di King (poi può anche essere che Sacchetti e co. abbiano letto il romanzo in inglese, essendo uscito nel 1982 e si siano ispirati da lì per il film).

        Ultima modifica di Darkrain; 23 February 21, 15:31.

        Commenta


        • #5
          Nel frattempo, IMDB ha aperto la scheda del film:
          https://www.imdb.com/title/tt1410733..._=nm_flmg_dr_2

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
            Il film è infatti uno dei migliori Arnold.
            Io non l'ho mai visto
            Comunque come dicevo nel topic di Last Night in Soho questo è tipo il terzo/quarto progetto che viene indicato come "il prossimo film di Edgar Wright" dai vari siti, a questo punto finché non si pronuncia lui non mi fido.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
              Io non l'ho mai visto
              Hunger Games ricorda molto L'implacabile, ma quest'ultimo ha tutta la forza dei film degli anni '80. Consigliato a tutti di vederlo o di rivederlo:merita parecchio!!!

              Commenta


              • #8
                l'implacabile è un filmone action coi messaggi

                Commenta


                • #9
                  Tra l'altro film abbastanza violento con la violenza tipica dei film anni 80 con Schwartzy. Iconico il presentatore cinico Damon Killian,doppiato da Sergio Fiorentini

                  https://www.youtube.com/watch?v=1aSAveXXvFg

                  https://it.wikipedia.org/wiki/L%27im...ile_(film_1987)
                  Ultima modifica di Arwey; 25 February 21, 08:20.

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Admiral Ackbar Visualizza il messaggio
                    Io non l'ho mai visto
                    Giusto per stemperare pareri esageratamente esaltati per una classica e immotivata esaltazione degli 80s, è un film con un buon concept ma con un'estetica pacchianissima invecchiata molto male e decisamente fuori tempo massimo. Diciamo che si può considerarlo "tra i migliori di Arnold" se si considera la sua vasta filmografia e i filmacci a cui ha partecipato soprattutto nel post 2000.

                    Wright ha decisamente lo stile e la capacità per affrontare un progetto del genere, ma se lo trasforma eccessivamente in una commedia d'azione francamente non so quanto possa essere il regista giusto.
                    Ultima modifica di Tom Doniphon; 25 February 21, 09:09.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio

                      Giusto per stemperare pareri esageratamente esaltati per una classica e immotivata esaltazione degli 80s, è un film con un buon concept ma con un'estetica pacchianissima invecchiata molto male e decisamente fuori tempo massimo. Diciamo che si può considerarlo "tra i migliori di Arnold" se si considera la sua vasta filmografia e i filmacci a cui ha partecipato soprattutto nel post 2000.
                      Chiaramente L'implacabile è un B movie, ben confezionato e senza velleità alcuna; esaltare quella filmografia ottantiana è chiaramente un'intenzione goliardica.Nessuna esaltazione.

                      Wright ha decisamente lo stile e la capacità per affrontare un progetto del genere, ma se lo trasforma eccessivamente in una commedia d'azione francamente non so quanto possa essere il regista giusto.
                      Quello se lo avesse preso in mano Michael Bay Se lo tratterà come un thriller SciFi distopico a metà tra l'intrattenimento e l'indie,potrebbe fare un bel colpo. O magari anche fare una cosa alla Looper di Rian Johnson,per intenderci.

                      Commenta


                      • #12
                        terminator 1 e 2, predator e atto di forza sono i migliori film di arnold ma l'implacabile funziona benissimo, è un bel film

                        Commenta


                        • #13
                          E ci metto anche Conan

                          Commenta


                          • #14
                            Originariamente inviato da Arwey Visualizza il messaggio

                            Chiaramente L'implacabile è un B movie, ben confezionato e senza velleità alcuna; esaltare quella filmografia ottantiana è chiaramente un'intenzione goliardica.Nessuna esaltazione.



                            Quello se lo avesse preso in mano Michael Bay Se lo tratterà come un thriller SciFi distopico a metà tra l'intrattenimento e l'indie,potrebbe fare un bel colpo. O magari anche fare una cosa alla Looper di Rian Johnson,per intenderci.
                            Beh ma certo, anche il mio tono non era serio, ma mi sembrava "giusto" fornire un parere un po' più tiepido dopo tutti i commenti strapositivi

                            Riguardo a Wright, diciamo che ad ora il suo film più "serio", Baby Driver, comunqe mantiene una discreta dose di cazzeggio e leggerezza, un mix parossistico di toni che tanto piace a Wright: azione, romanticismo, commedia, montaggio serrato, costruzione "musicale" della scena... Sono più che altro curioso se questo soggetto lo porterà a sperimentare nell'approccio.

                            Originariamente inviato da Arwey Visualizza il messaggio
                            E ci metto anche Conan
                            Anche per me i suoi film più belli sono quelli che avete citato, ma aggiungerei, almeno come miei personali "pleasures", Danko e perché no, Un poliziotto alle elementari, se non altro come tentativo di mostrarsi in una prova e un genere totalmente diversi (mentre il successivo Junior mi è piaciuto meno).
                            Ultima modifica di Tom Doniphon; 25 February 21, 16:57.

                            Commenta


                            • #15
                              si anche conan il barbaro

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X