annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Oxygène (Alexandre Aja)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Oxygène (Alexandre Aja)

    alexandre-aja-o2-png.1441879.png

    Una giovane donna si risveglia in un’unità criogenica medica. Non ricorda chi sia o come sia finita sequestrata in quella scatola non più grande di una bara. Dato che sta finendo l’ossigeno, deve ricostruire in fretta la sua memoria per poter trovare una via d’uscita da quell’incubo.

    Il nuovo film di Alexandre Aja con Mélanie Laurent protagonista, in uscita il 12 Maggio 2021 su Netflix.


  • #2
    Il primo pensiero è stato “non vedo l’ora che esca”... bello che esca a breve!
    'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

    Commenta


    • #3
      Ricorda un po’ quella waccata con Reynalds nel cassonetto di legno...da aja mi aspetto sempre qualcosa di buono

      "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

      "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


      ~FREE BIRD~

      Commenta


      • #4
        Sì, sembra la versione sci-fi di Buried.
        Aja di solito è bravo, come anche la Laurent. Se scritto bene può uscire fuori qualcosa di valido.
        Luminous beings are we, not this crude matter.

        Commenta


        • #5
          Buried High Tech? Anche no grazie. Però bho....
          "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

          Commenta


          • #6
            Aja per me l'unico gran film che ha fatto è stato "Alta Tensione". Dopo di che è calato e non si è più rialzato, vorrei tornasse allo slasher o comunque a film più lerci e brutali ad alto tasso di emoglobina.
            Buono il remake di Le Colline hanno gli Occhi e l'ultimo suo film Crawl è stato un divertente intrattenimento, per il resto basta.

            Qui c'è interesse, sperando il plot non si consumi interamente solo in questa situazione alla Buried, ma ripeto, vorrei vederlo impegnato in altro in futuro.

            Commenta


            • #7
              Da Crawl mi aspettavo di più, invece ne è venuta fuori la versione per famiglie di Piranha 3D, che assieme ad Alta Tensione è - per me - il suo unico lavoro veramente degno di considerazione, con una sua personalità. Questo Oxygène forse lo vedrò, ma ormai non nutro più aspettative verso Aja. Si è fatto troppo addomesticare dal cinema mainstream americano.
              https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

              "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

              Commenta


              • #8
                Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                Si è fatto troppo addomesticare dal cinema mainstream americano.
                Credo sia proprio questo il punto, e il motivo per cui non tornerà più a fare la roba di un tempo.

                Commenta


                • #9
                  Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                  Da Crawl mi aspettavo di più, invece ne è venuta fuori la versione per famiglie di Piranha 3D, che assieme ad Alta Tensione è - per me - il suo unico lavoro veramente degno di considerazione, con una sua personalità. Questo Oxygène forse lo vedrò, ma ormai non nutro più aspettative verso Aja. Si è fatto troppo addomesticare dal cinema mainstream americano.
                  Quoto in parte. I due film che hai citato sono i suoi film potenzialmente più belli (tra quelli che ho visto) ma alcune scelte sui personaggi li ‘rovinano’: io non sono pignolo sui ‘buchi di trama’, Alta tensione dal punto di vista estetico, orrorifico e anche nell’abilità degli attori di rendere la disperazione è una gran figata, in più credo che abbia fatto da apripista per un filone di horror francesi niente male (Ils, À l’intèrieur, Frontière(s)), ma il colpo di scena è una cosa che cambia troppo le carte in tavola e mi pare che non stia proprio in piedi la trama messa così; Piranha 3D invece è girato con gran gusto, in sospeso tra horror e commedia, ma il triangolo amoroso è prevedibilissimo e, in tutta onestà, speravo che Kelly Brook non facesse quella fine, sia perché prevedibile, sia perché speravo nel coraggio di fargli scegliere la gnoccolona.
                  Crawl ha qualcosa in meno di questi due, - ma non così tanto - d’altra parte si mantiene coerente dall’inizio alla fine, è autoironico quel tanto che basta da rendere accettabile la trama (la struttura a livelli della casa) e a livello horror si mantiene sullo standard più che buono del regista. Dei tre questo è quello che rivedrei più volentieri, anche se li ricordo tutti con piacere.

                  Resta che, pur non avendo firmato film epocali, nè a Hollywood nè prima, Aja a mio avviso nell’horror è una garanzia.
                  'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                  Commenta


                  • #10
                    Beh ai livelli di horror (immagino tu intenda "violenza" perché di horror ha ben poco) Crawl non si attesta proprio ai livelli del regista. Le Colline hanno gli Occhi era ben altra roba su quel fronte, ed era un film anche bello malato a confronto.

                    Commenta


                    • #11
                      Prima di tutto Buried è un gran film, altrochè. Poi Melanie Laurent la adoro sotto diversi aspetti.
                      Di Alexandre Aja il mio preferito è senz’altro Pirana 3D (super-ultra-gore e ironico nello stesso tempo, una sorpresa). Alta tensione mi aveva deluso proprio per il finale strampalato, altro che plot twist… plot WTF!
                      Le colline hanno gli occhi (The Hills Have Eyes) (2006) l’ho dimenticato un minuto dopo averlo visto e ovviamente il capostipite di maestro Craven non si batte perché quello invece me lo ricordo benissimo... Crawl l’ho trovato divertente e di buon ritmo, insomma godibile.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio
                        Beh ai livelli di horror (immagino tu intenda "violenza" perché di horror ha ben poco) Crawl non si attesta proprio ai livelli del regista. Le Colline hanno gli Occhi era ben altra roba su quel fronte, ed era un film anche bello malato a confronto.
                        Ecco, non ho visto Le colline hanno gli occhi​​​​​​.
                        Peró quando parlo di horror in Crawl intendo proprio il tenerti con il fiato sospeso ogni volta che Kaya deve fare una nuotata sapendo che i coccodrilli potrebbero spuntare da un momento all’altro, quindi, appunto, il lato horror. Poi di violenza ce n’è il giusto per giustificare tutta quella tensione.
                        Sotto questo aspetto è inferiore ovviamente ad Alta tensione, ma superiore agli altri due film che ho visto del regista: Piranha 3D e Riflessi di paura. La differenza la fa il suo essere più bilanciato.
                        'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                        Commenta


                        • #13
                          Alta tensione aveva quel plot twist che sembrava scritto dal gemello di Nicolas Cage in Il ladro di orchidee

                          Cmq Aja si sarà anche "normalizzato", ma se penso a come si sputtanano (spesso in breve tempo) tanti registi horror che iniziano col botto a me sembra che, al contrario, lui il talento se l'è più o meno sempre portato dietro.
                          Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 11 marzo 21, 23:11.
                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • #14
                            Ho visto parecchi anni fa Piranha 3d, ma da quel che ricordo mi pareva solo un pretesto per far vedere tette e culi (e un po' di sangue) in stereoscopia. No?

                            Di tutt'altra pasta, invece, Le colline hanno gli occhi.
                            Ultima modifica di Pancho84; 12 marzo 21, 06:22.
                            "Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione...E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser...E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia... E' tempo di morire"

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Pancho84 Visualizza il messaggio
                              Ho visto parecchi anni fa Piranha 3d, ma da quel che ricordo mi pareva solo un pretesto per far vedere tette e culi (e un po' di sangue) in stereoscopia. No?
                              Per me è più un consapevole omaggio a quegli horror vacanze, tette, culi e splatter degli anni '80.

                              Poi sì, c'è Gianna Michaels a zinne al vento, ma subito dopo le vengono spolpate le gambe
                              E in particolare c'è una sequenza di mattanza molto grossa dove fa una strage.

                              Comunque non stiamo parlando di grande cinema, ma di un onesto b-movie ironico e di puro intrattenimento.
                              Luminous beings are we, not this crude matter.

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X