annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Oxygène (Alexandre Aja)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #16
    Originariamente inviato da Pancho84 Visualizza il messaggio
    Ho visto parecchi anni fa Piranha 3d, ma da quel che ricordo mi pareva solo un pretesto per far vedere tette e culi (e un po' di sangue) in stereoscopia. No?

    Di tutt'altra pasta, invece, Le colline hanno gli occhi.
    Sìiii... ma è fatto con stile!
    Tolti gli stereotipi, sarebbe davvero un grandissimo film! Lo ricordo comunque con piacere.
    'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

    Commenta


    • #17
      Ah si si, son d'accordo con voi!
      Volevo solo dire che come horror nudo e crudo non vale granché ma come slasher/splatter si fa guardare volentieri.
      E poi c'è Christopher Lloyd, quindi non gli si può dire nulla a prescindere!
      "Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione...E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser...E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia... E' tempo di morire"

      Commenta


      • #18
        Concordo sul fatto che Le Colline hanno gli Occhi sia di tutt'altra pasta. Uno dei migliori remake di un classico (neanche tanto) dell'horror mai realizzati. Dopo Alta Tensione il mio preferito.
        Concordo con Pancho su Piranha 3D, divertente e poco più, non lo metterei come il migliore di Aja assolutamente, la sua cifra stilistica è ravvisabile nei primi 3 suoi film. Poi è cambiato.

        Commenta


        • #19
          Non concordo, ma di questo passo continuiamo a girare in tondo.
          'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

          Commenta


          • #20
            Ecco una possibile interpretazione di Piranha 3D, fornita direttamente da Aja:

            E' il tempo dei disaster movie: c'è una connessione tra Piranha e quello che sta accadendo nel mondo?
            Abbiamo scritto la sceneggiatura quando la crisi finanziaria ha colpito l'America, quindi è stato impossibile per noi non collegare ciò ai nostri piccolo pescetti voraci che attaccano il consumismo capitalista. Lo Spring Break è come il mondo della finanza, basato sulle astrazioni senza alcun significato reale. Lo Spring Break è eccessivo nella sua rappresentazione della sessualità, come il mondo della finanza è eccessivo nella sua rappresentazione del benessere. Alla fine , l'unica cosa che resta è l'immagine fraudolenta di entrambi i mondi.

            Se si vede il film sotto un'ottica satirica e grottesca, quelli che possono passare per difetti magari diventano pregi. Poi per carità, sempre un B movie è, però consapevole e caciarone alla Robert Rodriguez.
            Concordo sulla sceneggiatura di Alta Tensione, non torna niente. Il film però si lascia apprezzare appunto per come crea e mantiene la suspense e la tensione, non tanto per il contenuto in sé.
            https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

            "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

            Commenta


            • #21
              Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
              Quoto in parte. I due film che hai citato sono i suoi film potenzialmente più belli (tra quelli che ho visto) ma alcune scelte sui personaggi li ‘rovinano’: io non sono pignolo sui ‘buchi di trama’, Alta tensione dal punto di vista estetico, orrorifico e anche nell’abilità degli attori di rendere la disperazione è una gran figata, in più credo che abbia fatto da apripista per un filone di horror francesi niente male (Ils, À l’intèrieur, Frontière(s)), ma il colpo di scena è una cosa che cambia troppo le carte in tavola e mi pare che non stia proprio in piedi la trama messa così
              Ma Alta tensione è un film che chiaramente non vuole fare della solidità della sceneggiatura il suo punto di forza.
              A me il plot twist piace molto invece proprio perché mi ricorda certe svolte alla Fulci o alla Argento, che non hanno narrativamente senso ma nemmeno se ne preoccupano e sono perfettamente funzionali all'effetto e all'atmosfera che ottengono.
              Si può facilmente intuire che sono tra quelli che lo reputano il film migliore di Aja, insieme al remake di Le colline hanno gli occhi - che non rivedo da tantissimi anni e quindi non ce l'ho proprio freschissimo, ma ne conservo un gran bel ricordo e mi pare di averlo anche preferito all'originale

              Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
              Ecco una possibile interpretazione di Piranha 3D, fornita direttamente da Aja:

              E' il tempo dei disaster movie: c'è una connessione tra Piranha e quello che sta accadendo nel mondo?
              Abbiamo scritto la sceneggiatura quando la crisi finanziaria ha colpito l'America, quindi è stato impossibile per noi non collegare ciò ai nostri piccolo pescetti voraci che attaccano il consumismo capitalista. Lo Spring Break è come il mondo della finanza, basato sulle astrazioni senza alcun significato reale. Lo Spring Break è eccessivo nella sua rappresentazione della sessualità, come il mondo della finanza è eccessivo nella sua rappresentazione del benessere. Alla fine , l'unica cosa che resta è l'immagine fraudolenta di entrambi i mondi.
              Vabbè ma questa mi sembra una supercazzola paragonabile a quella che Bong Joon-ho aveva raccontato a Weinstein sul fatto che la sequenza del pesce squartato in Snowpiercer fosse un tributo a suo padre che era un pescatore, e invece era una balla
              Se vogliamo prendere per buona 'sta boiata allora però non voglio mai più sentir volare una mosca sulla presunta pretenziosità dell'interpretazione socio-politica di A Serbian Film!
              Comunque a me Piranha 3D non piace per niente. Poi è chiaro, due budella e un po' di sangue sono sempre benvenuti a casa mia, e come intrattenimento molto molto easy può anche andare, ma a quel punto preferisco di gran lunga un Hatchet

              Originariamente inviato da Gryzor Visualizza il messaggio
              Prima di tutto Buried è un gran film, altrochè.
              Quoto, anche a me era piaciuto.
              L'idea di una versione sci-fi di quel plot mi intriga

              Commenta


              • #22
                Full trailer in italiano.

                Commenta


                • #23
                  Ho già capito che i flashback saranno una palla.
                  Luminous beings are we, not this crude matter.

                  Commenta


                  • #24
                    Aja convince ancora una volta la critica con il suo nuovo thriller sci-fi.
                    Da oggi su Netlfix.

                    https://www.metacritic.com/movie/oxygen ​​​​​​
                    https://www.rottentomatoes.com/m/oxygen_2021


                    Commenta


                    • #25
                      Visto e piaciuto, un thriller sci-fi dallo script serrato (con diverse situazioni da salvataggio "last second") ben servito dalla regia di Aja, che riesce ad essere dinamico e spettacolare anche nello spazio ristretto della capsula (e ha anche modo d'inserire un paio di momenti più vicini all'horror, a partire dalla "nascita dal bozzolo" iniziale), supportato dall'intensa interpretazione della Laurent che deve reggere tutto da sola o quasi.

                      Come si poteva intuire dal trailer c'è anche una componente umana che arricchisce il film di emotività, permettendo d'immedesimarsi ancora di più nel dramma della protagonista.

                      A caldo lo metterei tra le sue opere più riuscite e il suo film d'intrattenimento migliore assieme al precedente Crawl.
                      Luminous beings are we, not this crude matter.

                      Commenta


                      • #26
                        Sì è un film che fa il suo dovere a differenza di Buried ho apprezzato molto che qui gli elementi che vengono fuori sono rilevanti per le dinamiche del film e non risultano allungaggini come poteva essere il serpente in Buried appunto.

                        Commenta


                        • #27
                          E' tutto metaforico come Il Buco? C'ha un finale concreto o al solito è lasciato all'immaginazione dello spettatore?
                          "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

                          Commenta


                          • #28
                            Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio
                            E' tutto metaforico come Il Buco? C'ha un finale concreto o al solito è lasciato all'immaginazione dello spettatore?
                            Nono è concretissimo.

                            Commenta


                            • #29
                              Visto anch'io, Aja per quanto mi riguarda è una garanzia, escluso Riflessi di paura metterei tutti i suoi film in una fascia tra il 7,5 e l'8 e anche questa volta si mantiene all'altezza del suo nome. Mi piacerebbe vederlo però all'opera con qualcosa di più "grande" e ambizioso.
                              A pensarci bene, Crawl era il banco di prova - due personaggi, una casa - per questo Oxygène che estremizza il concetto: un personaggio, una "stanza". Il ritmo è buono, perché la storia riesce a gettare qualche esca all'inizio e a stuzzicare l'interesse con le domande che Liz si pone. Il lato più sorprendente e "spaventoso" secondo me arriva dal suo lato sci-fi, quando
                              Spoiler! Mostra

                              In sostanza, promosso, ma spero che in futuro inizi a puntare sul serio in alto, perché è un regista dotato che secondo me ha nelle corde il capolavoro.

                              Nel frattempo, mi avete incuriosito sul suo Le colline hanno gli occhi.
                              'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X