annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Macbeth - Joel Coen.

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Macbeth - Joel Coen.

    Come si paventava...

    https://movieplayer.it/news/joel-coe...a-film_101813/

  • #2

    Everybody Lies...

    Commenta


    • #3
      Bell'atmosfera.
      Luminous beings are we, not this crude matter.

      Commenta


      • #4
        Intrigante, molto minimalista.

        Commenta


        • #5
          Bello sì

          Non ricordo, è l'ennesima trasposizione cinematografica o presenterà dei cambiamenti rispetto all'opera di Shakespeare?

          Commenta


          • #6
            Più che un film dei Coen (anzi di uno dei Coen) sembra un film... della A24.

            Commenta


            • #7
              Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio
              Bello sì

              Non ricordo, è l'ennesima trasposizione cinematografica o presenterà dei cambiamenti rispetto all'opera di Shakespeare?
              C'è scritto che lo ha adattato per il cinema sempre Coen quindi non ho idea francamente, la trasposizione con Fassbender era esteticamente intrigante ma veramente loffia. Spero riescano a mantere il cuore dell'opera

              Commenta


              • #8
                Quello di Fassy non la ricordo benissimo dovrei rivederlo. Questa sembra intrigante.

                Commenta


                • #9
                  Fotografia di Bruno Delbonnel, colonna sonora di Carter Burwell.

                  Commenta


                  • #10
                    Sì bella l'atmosfera, bello il b&n e il minimalismo (ho pensato alle trasposizioni shakesperiane di Welles), promette sicuramente bene anche se i Coen vorrei vederli alle prese con altro.
                    Vedere uno dei due fratelli da solo e alle prese con questo soggetto è intrigante quanto una commedia romantica diretta da Tarantino per me

                    Commenta


                    • #11
                      Bello, bello, bello. Se proprio gli devo fare le pulci dico che ricorda molto il Macbeth di Welles, ma non mi interessa anzi ben venga quel tipo di cinema lì oggi. Non mi aspetto più nulla di straordinariamente innovativo da(i) Coen, mi aspetto roba bella e questo sembra esserlo

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio
                        Bello sì

                        Non ricordo, è l'ennesima trasposizione cinematografica o presenterà dei cambiamenti rispetto all'opera di Shakespeare?
                        la breve frase nel trailer "by the pricking of my thumbs something wicked this way comes" è un famoso verso dell'opera preso paro paro. I costumi paino tutti d'epoca, quindi credo sia fedele al testo.
                        La seconda parte della frase è pure il titolo di un romanzo di Ray Bradbury, che lo ha preso in prestito.
                        Ultima modifica di Sebastian Wilder; 21 settembre 21, 20:59.

                        Commenta


                        • #13
                          Personalmente la versione con Fassbender non mi era dispiaciuta . Non la ritengo perfetta ,ma aveva delle trovate visive interessanti e avevo apprezzato la scelta di caratterizzare Macbeth come un uomo segnato dal peso di tanti anni di guerra e
                          Spoiler! Mostra


                          Questo in teoria si presenta come un adattamento più classico e canonico ,vedremo.

                          Commenta


                          • #14
                            Sono molto curioso della lady Macbeth della mcdorman

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Lord casco nero Visualizza il messaggio
                              Personalmente la versione con Fassbender non mi era dispiaciuta . Non la ritengo perfetta ,ma aveva delle trovate visive interessanti e avevo apprezzato la scelta di caratterizzare Macbeth come un uomo segnato dal peso di tanti anni di guerra e
                              Spoiler! Mostra
                              Io l'ho rivista da poco e, al netto di una narrazione non sempre a fuoco, Kurzel aveva tirato su un bell'immaginario e più di un notevole momento di cinema puro, un prodotto unico nel suo genere nel periodo in cui uscì.

                              Ricordo che all'epoca si fecerò alcuni paragoni con 300, per via delle battaglie a rallentatore, ma francamente non ci ho mai visto tutta questa affinità; non fosse altro per l'intento diametralmente opposto del rallenty, di esaltazione del gesto in Snyder, di impantanamento fino quasi alla cristallizzazione che denuda la brutalità e meccanicità dell'atto in Kurzel (che lo usava anche per trovare nel tempo "normale" della battaglia le crepe di accesso al mondo sovrannaturale che governeranno le logiche delle azioni dei protagonisti).

                              Dal punto di vista drammaturgico, in particolare avevo apprezzato molto l'idea che Macbeth apprendesse della nascita di Macduff mentre è a un soffio dal vincere il duello, e decidesse di rinunciare e accettare la morte, a metà strada tra l'ormai suo completo abbandono alle forze del destino e il celato bisogno di espiare.

                              Poi, per dirla alla MrCarrey:

                              Luminous beings are we, not this crude matter.

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X