annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • In due parole dai credito al nostro apprezzamento nei confronti di determinati titoli :

    (questa è la seconda volta che me la gioco asd)


    "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

    Commenta


    • Originariamente inviato da TheGame
      In due parole dai credito al nostro apprezzamento nei confronti di determinati titoli :

      (questa è la seconda volta che me la gioco asd)
      ma certo, cerco di essere obiettivo anch'io.
      però chiariscimi di chi parli con quel "nostro", perchè io di moderati non ne vedo mica tanti, almeno negli ultimi post.
      fedele seguace del team Apatow

      Commenta


      • CLASSIFICA FINALE FILM DI PETERSEN

        La storia infinita..........7,47 7,5 (20 voti)
        Il mio nemico..............6,72 7 (9 voti)
        U-Boot96...................6,68 7 (8 voti)
        Virus letale.................6,53 6,5 (16 voti)
        Nel centro del mirino....6,44 6,5 (9 voti)
        Prova schiacciante......6,25 6,25 (4 voti)
        La tempesta perfetta...6,2 6 (15 voti)
        Air Force One.............5,94 6 (18 voti)
        Troy.........................5,45 5,5 (24 voti)
        Poseidon....................4,13 4 (19 voti)

        COMING SOON

        Joe Dante, Blake Edwards, John Landis, Special Action (sceneggiature di Luc Besson), Special Oriente (Kim Ki-Duk, Park Chan-wook, Ang Lee), Kevin Smith, Luis Buñuel, Special Animazione (Don Bluth, Henry Selick), Alan Pakula, Dario Argento....

        SCADENZA

        Mercoledì 10 Novembre

        FRANCOIS TRUFFAUT (link seconda votazione)

        http://www.imdb.it/name/nm0000076/#director
        Ultima modifica di Gandalf; 28 February 19, 15:30.

        Commenta


        • Fondamentalmente c'è un gruppo di utenti obiettivi che, come te, riconoscono la superiorità di determinate opere intellettuali su altre che, volente o nolente, sono più sempliciotte e commerciali e un altro schieramento composto praticamente da un solo utente che dice esattamente l'opposto :

          Poi come dice David, commerciale non vuol dire per forza schifezza, anzi alcuni divertono molto, ma finisce li


          "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

          Commenta


          • Originariamente inviato da Silente

            io, per esempio, apprezzo molto Il Gladiatore, Star Wars e Harry Potter, prendendoli per quello che sono, riconoscendone i difetti, ma anche i pregi. come apprezzo questi film, però, così apprezzo Kubrick, Miyazaki, ecc...
            possono benissimo piacermi entrambe le categorie. posso considerare Il Gladiatore un gran bel film, per le sensazioni che mi fa provare, e Star Wars un capolavoro del genere per quello che ha significato nella storia del cinema...
            Originariamente inviato da TheGame
            Curiosità: Reputi Il Gladiatore O Harry PoPPer superiori a 2001 o Shining?
            Cerco di spiegarmi meglio, io ritengo che un giudizio sia e debba essere libero e valido a patto che si conoscano entrambe le cose che si mettono a confronto e che si faccia almeno un tentativo di argomentare che vada oltre al "questo mi è piaciuto, quell'altro no".
            Ciò che intendevo è che un certo tipo di pubblico giudica i propri film i migliori senza neanche conoscere gli altri, senza tirare fuori Kubrick è probabile che ci siano delle persone che sostengano che Harry Potter è la migliore saga fantasy di sempre ma che non si sono mai viste Star Wars o Il signore degli anelli oppure persone che considerano The departed il miglior film di Martin Scorsese senza sapere che abbia fatto anche Taxi Driver e Goodfellas e così via....non so voi, ma fuori dai forum di cinema persone che guardano film antecedenti al 1980 e/o non americani ne conosco poche, se permettete il parere di una persona che non guarda un film in b/n solo perchè è in b/n o che non guarda un film giapponese solo perchè è giapponese vale molto meno di una persona che ha una cultura cinematografica più vasta ed aperta.
            Una volta che si ha una certa apertura mentale e visto un po' di tutto si può dire più legittimamente "il film X è meglio del film Y" rispetto a dire "il film X è il migliore perchè il film Y non lo conosco e non sono interessato a guardarlo".
            Per quanto riguarda i film citati in particolare ripeto, l'importante è motivare, magari con tesi che vanno oltre al "uno è d'autore, l'altro ha incassato di più" e l'opinione ci può stare.
            Non si può pretendere di uniformare i gusti, d'altronde basta sfogliare le pagine di questo topic per rendersene conto.

            Commenta


            • I gusti sono sacrosanti, ma vanno affinati... L'Arte necessita studio per essere compresa e ciò che distingue un giudizio da un altro è il bagaglio culturale che c'è dietro :


              "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

              Commenta


              • Originariamente inviato da Silente
                Originariamente inviato da lt.aldo.raine.89
                il problema è che la schiera di persone di cui ti fai portavoce nella maggior parte dei casi apprezza Harry Potter, Il gladiatore e Star Wars perchè conosce appunto solo Harry Potter, Il gladiatore e Star Wars, alle persone che tu dici riempono le sale se chiedi chi è Billy Wilder forse ti rispondono che è una marca di vestiti, capisci che non è una posizione legittima sostenere un certo tipo di cinema quando un altro tipo non lo si vuole neanche guardare perchè si ha paura del bianco e nero o di un film non americano come se si stesse parlando dell' AIDS.
                d'accordo Sider esagera un pò, però non si deve arrivare all'estremo anche dall'altro lato.
                io, per esempio, apprezzo molto Il Gladiatore, Star Wars e Harry Potter, prendendoli per quello che sono, riconoscendone i difetti, ma anche i pregi. come apprezzo questi film, però, così apprezzo Kubrick, Miyazaki, ecc...
                possono benissimo piacermi entrambe le categorie. posso considerare Il Gladiatore un gran bel film, per le sensazioni che mi fa provare, e Star Wars un capolavoro del genere per quello che ha significato nella storia del cinema... questo non vuol dire che non capisco nulla di cinema, o che "non ci arrivo" o che "sono ignorante", ma, forse, meno severo o meno freddo nel giudicare un'opera.
                non parliamo di Fast & Furios, dopotutto...
                Eri andato così bene...poi sei finito così male :contrariatoo:
                Insomma associare il gladiatore a star wars ok, ma harry potter che centra? Va bene voler differenziare film d'elite e commerciali, ma al loro interno ci sono tantissime distinzioni anche belle grosse...e non credo che fast&furious sia in una categoria inferiore ad un harry potter...anzi...

                Commenta


                • Originariamente inviato da TheGame
                  I gusti sono sacrosanti, ma vanno affinati... L'Arte necessita studio per essere compresa e ciò che distingue un giudizio da un altro è il bagaglio culturale che c'è dietro :
                  ma scherzi? come dice qualcuno l'arte và assimilata senza preconcetti o bagagli ...siamo esseri umani mica esseri pensanti

                  "Utilizzo le mie capacità nel modo più completo, il che io credo è il massimo che qualsiasi entità cosciente possa mai sperare di fare"

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da lt.aldo.raine.89
                    Cerco di spiegarmi meglio, io ritengo che un giudizio sia e debba essere libero e valido a patto che si conoscano entrambe le cose che si mettono a confronto e che si faccia almeno un tentativo di argomentare che vada oltre al "questo mi è piaciuto, quell'altro no".
                    Ciò che intendevo è che un certo tipo di pubblico giudica i propri film i migliori senza neanche conoscere gli altri, senza tirare fuori Kubrick è probabile che ci siano delle persone che sostengano che Harry Potter è la migliore saga fantasy di sempre ma che non si sono mai viste Star Wars o Il signore degli anelli oppure persone che considerano The departed il miglior film di Martin Scorsese senza sapere che abbia fatto anche Taxi Driver e Goodfellas e così via....non so voi, ma fuori dai forum di cinema persone che guardano film antecedenti al 1980 e/o non americani ne conosco poche, se permettete il parere di una persona che non guarda un film in b/n solo perchè è in b/n o che non guarda un film giapponese solo perchè è giapponese vale molto meno di una persona che ha una cultura cinematografica più vasta ed aperta.
                    Una volta che si ha una certa apertura mentale e visto un po' di tutto si può dire più legittimamente "il film X è meglio del film Y" rispetto a dire "il film X è il migliore perchè il film Y non lo conosco e non sono interessato a guardarlo".
                    Per quanto riguarda i film citati in particolare ripeto, l'importante è motivare, magari con tesi che vanno oltre al "uno è d'autore, l'altro ha incassato di più" e l'opinione ci può stare.
                    Non si può pretendere di uniformare i gusti, d'altronde basta sfogliare le pagine di questo topic per rendersene conto.
                    il tuo discorso è giustissimo, però, non bisogna generalizzare, non dare giudizi troppo affrettati.
                    le persone di cui parli le conosco benissimo, solo a pensare quante litigate mi sono fatto per decidere il film da andare a vedere al cinema ^^'
                    solo che leggo spesso di qualcuno a cui piacciono determinati film che viene etichettato come ignorante, o di non capire nulla di cinema... non sapendo, però, che magari è solo meno severo, e a qualche difetto evidente, vuole chiudere un occhio, avendo apprezzato molto un altro determinato aspetto.
                    e pensare che molti miei amici dicono che non mi piace mai nessun film, se venissero qui su BT, allora, impazzirebbero ^^'

                    Originariamente inviato da TheGame
                    Fondamentalmente c'è un gruppo di utenti obiettivi che, come te, riconoscono la superiorità di determinate opere intellettuali su altre che, volente o nolente, sono più sempliciotte e commerciali e un altro schieramento composto praticamente da un solo utente che dice esattamente l'opposto :

                    Poi come dice David, commerciale non vuol dire per forza schifezza, anzi alcuni divertono molto, ma finisce li
                    l'ultima scena del Gladiatore, per esempio, mi fa sempre venire i brividi, non ci posso far nulla... per questo non posso giudicarlo una schifezza, visto che comunque delle belle sensazioni, guardandolo, me le fa provare

                    bene, abbiamo chiarito le nostre posizioni, insomma.

                    ah, e il Re Leone è un capolavoro, nessuno mi convincerà mai del contrario :mrgreen:

                    EDIT___
                    Originariamente inviato da NiKeS
                    Eri andato così bene...poi sei finito così male :contrariatoo:
                    Insomma associare il gladiatore a star wars ok, ma harry potter che centra? Va bene voler differenziare film d'elite e commerciali, ma al loro interno ci sono tantissime distinzioni anche belle grosse...e non credo che fast&furious sia in una categoria inferiore ad un harry potter...anzi...
                    quei nomi li ho tirati in ballo perchè se n'era parlato prima, so benissimo che sono diversi, non li ho mica equiparati io...
                    fast&furios, però, è davvero troppo tamarro asd
                    fedele seguace del team Apatow

                    Commenta


                    • FRANCOIS TRUFFAUT

                      Una visita (1955) 5
                      Les mistons (1957) n.v.
                      I quattrocento colpi (1959) 10
                      Tirate sul pianista (1960) 6
                      Tire-au-flanc 62 (1960) 5,5
                      Une histoire d'eau (1961) (co-regista) n.v.
                      Jules e Jim (1962) 8,5
                      L'amore a vent'anni (1962) (segmento "Antoine et Colette") 6
                      La calda amante (1964) 6
                      Fahrenheit 451 (1966) 6,5
                      La sposa in nero (1968) 8
                      Baci rubati (1968) 7,5
                      La mia droga si chiama Julie (1969) 6
                      Il ragazzo selvaggio (1970) 7
                      Non drammatizziamo... è solo questione di corna! (1970) 6
                      Le due inglesi (1971) 6
                      Mica scema la ragazza! (1972) 5
                      Effetto notte (1973) 9
                      Adele H., una storia d'amore (1975) 8
                      Gli anni in tasca (1976) 7
                      L'uomo che amava le donne (1977) 7
                      La camera verde (1978) 8
                      L'amore fugge (1979) 6
                      L'ultimo metrò (1980) 8
                      La signora della porta accanto (1981) 8
                      Finalmente domenica! (1983) 7

                      CLASSIFICA REGISTI

                      Akira Kurosawa 10 e lode - "Ran"
                      Federico Fellini 10 e lode - "8 ½"
                      Ingmar Bergman 10 e lode - "Il settimo sigillo"
                      Orson Welles 10 e lode - "Quarto Potere"
                      Stanley Kubrick 10 e lode - "2001: Odissea nello spazio"

                      Alfred Hitchcock 10 - "La Donna che Visse Due Volte"
                      Billy Wilder 10 - "Viale del Tramonto"
                      Charlie Chaplin 10 - "Luci della Città"
                      John Ford 10 - "Ombre Rosse"
                      Fritz Lang 10 - "M - Il mostro di Düsseldorf"
                      John Huston 10 - "Giungla d'asfalto"
                      Howard Hawks 10 - "Il fiume rosso"

                      Francis Ford Coppola 9,5 - "Apocalypse Now"
                      David Lynch 9,5 - "Mulholland Drive"
                      Clint Eastwood 9,5 - "Million Dollar Baby"
                      Sergio Leone 9,5 - "C'era una Volta in America"
                      Quentin Tarantino 9,5 - "Pulp Fiction"
                      Robert Altman 9,5 - "Nashville"
                      François Truffaut 9,5 - "I quattrocento colpi"

                      Woody Allen 9 - "Manhattan"
                      Roman Polanski 9 - "Chinatown"
                      Steven Spielberg 9 - "Schindler's List"
                      Martin Scorsese 9 - "Taxi Driver"
                      Pier Paolo Pasolini 9 - "Il Vangelo secondo Matteo"
                      Sam Peckinpah 9 - "Il mucchio selvaggio"

                      Tim Burton 8,5 - "Big Fish"
                      David Cronenberg 8,5 - "Videodrome"
                      Joel & Ethan Coen 8,5 - "Il grande Lebowski"
                      Brian De Palma 8,5 - "Scarface"
                      Milos Forman 8,5 - "Qualcuno volò sul nido del cuculo"
                      Terry Gilliam 8,5 - "Brazil"
                      Frank Capra 8,5 - "L'eterna illusione"
                      Sidney Lumet 8,5 - "La parola ai giurati"
                      Bernardo Bertolucci 8,5 - "Il conformista"

                      David Fincher 8 - "Se7en"
                      Christopher Nolan 8 - "Memento"
                      James Cameron 8 - "Terminator"
                      Michael Mann 8 - "Heat - La sfida"
                      Terrence Malick 8 - "La sottile linea rossa"
                      Mario Monicelli 8 - "I soliti ignoti"

                      John Carpenter 7,5 - "Il seme della follia"
                      Ridley Scott 7,5 - "Blade Runner"
                      Peter Jackson 7,5 - "Il signore degli anelli - Le due torri"
                      Oliver Stone 7,5 - "JFK - Un caso ancora aperto"
                      Michael Cimino 7,5 - "Il cacciatore"
                      Robert Zemeckis 7,5 - "Forrest Gump"
                      John Sturges 7,5 - "I magnifici sette"

                      Jacques Audiard 7 - "Il profeta"
                      Kevin Costner 7 - "Balla coi lupi"
                      George Clooney 7 - "Good Night, and Good Luck"

                      Mel Brooks 6,5 - "Frankenstein Junior"
                      Luc Besson 6,5 - "Léon"
                      Jean-Pierre Jeunet 6,5 - "Il favoloso mondo di Amélie"
                      Mathieu Kassovitz 6,5 - "L'odio"
                      Michel Gondry 6,5 - "Se mi lasci ti cancello"
                      Robert Rodriguez 6,5 - "Sin City"
                      Danny Boyle 6,5 - "Trainspotting"
                      Guillermo del Toro 6,5 - "Il labirinto del fauno"
                      Mel Gibson 6,5 - "Apocalypto"
                      Alfonso Cuaron 6,5 - "I figli degli uomini"

                      Andy & Larry Wachowski 6 - "Matrix"
                      Robert De Niro 6 - "Bronx"
                      Robert Redford 6 - "Quiz Show"
                      Ben Stiller 6 - "Tropic Thunder"
                      Tony Scott 6 - "Miriam si sveglia a mezzanotte"
                      Mike Newell 6 - "Donnie Brasco"
                      Wolfgang Petersen 6 - "U-Boot 96"

                      Sylvester Stallone 5,5 - "Rocky II"

                      Roland Emmerich 5 - "Stargate"
                      Chris Columbus 5 - "Mrs. Doubtfire"
                      David Yates 5 - "Harry Potter e l'ordine della fenice"

                      Michael Bay 4,5 - "Transformers"

                      Stephen Sommers 4 - "La mummia"
                      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                      Votazione Registi: link

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Silente
                        l'ultima scena del Gladiatore, per esempio, mi fa sempre venire i brividi, non ci posso far nulla... per questo non posso giudicarlo una schifezza, visto che comunque delle belle sensazioni, guardandolo, me le fa provare
                        E finchè ci si ferma al soggettivo, fa parte del gioco

                        Originariamente inviato da HAL 9000
                        Ma scherzi? come dice qualcuno l'arte và assimilata senza preconcetti o bagagli ...siamo esseri umani mica esseri pensanti
                        Finchè la gente preferirà guardare "Uomini e Donne" o "Il Grande fratello", l'ottimismo è un lusso che non possiamo permetterci :


                        "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

                        Commenta


                        • dai ragazzi, votate per Truffaut che per queste disquisizioni c'è il bel post di outis sull'estetica del Cinema

                          anzi...invito tutti i fans del gladiatore e di Harry Potter a vedere "I quattrocento colpi" :sisisi: :sisisi:

                          e poi dopo vediamo se parlerete ancora di "emozioni" nello stesso modo
                          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                          Votazione Registi: link

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da David.Bowman
                            dai ragazzi, votate per Truffaut che per queste disquisizioni c'è il bel post di outis sull'estetica del Cinema

                            anzi...invito tutti i fans del gladiatore e di Harry Potter a vedere "I quattrocento colpi" :sisisi: :sisisi:

                            e poi dopo vediamo se parlerete ancora di "emozioni" nello stesso modo
                            fans fino ad un certo punto eh, credo di aver dato un solo 8, su 6 film... se parliamo di libri allora puoi definirimi un vero fan boy...

                            seguirò il consiglio, e visto che mi fido molto del tuo giudizio, sono certo che non resterò deluso

                            ma credo che la morte di Russel Crowe, con "We Are Free" come sottofondo, e Dijmon Honsou che guarda il cielo, mi emozioneranno sempre...
                            fedele seguace del team Apatow

                            Commenta


                            • François Truffaut

                              I quattrocento colpi (Les quatre-cents coups) (1959): 9+
                              Tirate sul pianista (Tirez sur le pianiste) (1960): non visto
                              Jules e Jim (Jules et Jim) (1961): 8/9
                              Antoine e Colette (Antoine et Colette), episodio di L'amore a vent'anni (L'amour à vingt ans) (1962):7
                              La calda amante (La peau douce) (1964): 7
                              Fahrenheit 451 (1966):8
                              La sposa in nero (La mariée était en noir) (1967): 8+
                              Baci rubati (Baisers volés) (1968): 8 e 1/2
                              La mia droga si chiama Julie (La sirène du Mississippi) (1969): non visto
                              Il ragazzo selvaggio (L'enfant sauvage) (1969): 7 e 1/2
                              Non drammatizziamo... è solo questione di corna (Domicile conjugal) (1970):non visto
                              Le due inglesi (Les deux anglaises et le continent) (1971): non visto
                              Mica scema la ragazza! (Une belle fille comme moi) (1972): 6+
                              Effetto notte (La nuit américaine) (1973): 10
                              Adèle H., una storia d'amore (L'histoire d'Adèle H.) (1975): 9
                              Gli anni in tasca (L'argent de poche) (1976): 7
                              L'uomo che amava le donne (L'homme qui aimait les femmes) (1977): non visto
                              La camera verde (La chambre verte) (1978): non visto
                              L'amore fugge (L'amour en fuite) (1979): non visto
                              L'ultimo metrò (Le dernier métro) (1980): 8
                              La signora della porta accanto (La femme d'à côté) (1981): 7/8
                              Finalmente domenica! (Vivement dimanche!) (1983): 8 e 1/2

                              I bastardi hanno atterrato!! http://www.badtaste.it/rubriche/il-borg
                              http://www.destroythismovie.com

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Silente
                                visto che mi fido molto del tuo giudizio, sono certo che non resterò deluso
                                ti ringrazio, troppo buono

                                guarda...il gladiatore, lasciando da parte le inverosimiglianze e gli strafalcioni storici, è il classico blockbuster di cassetta patinato, spettacolare, furbo e ruffiano al punto giusto (vedi la scelta fatta nel finale ) insomma costruito ad hoc per piacere a tutti. E' un po' il Ben Hur dei tempi moderni, insomma

                                gioca con le emozioni in modo efficace, ma lo fa in modo semplice e un po' grossolano....insomma appartiene a quel tipo di film che io definisco paraculi (vedi ad es "La vita è bella" di Benigni)

                                invece un'opera come "I quattrocento colpi", essendo Cinema d'Arte, gioca con le emozioni con più classe ed eleganza, è raffinato, delicato....in una parola poetico :sisisi:

                                in generale il cinema americano, specialmente quello fracassone dei blockbuster, sta alla poesia come Rosy Bindi sta a Irina Sheik, non so se mi spiego :lol:
                                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                                Votazione Registi: link

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X