annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Kira
    Ps: Non mi risulta che Kitano abbia diretto "Tabù - Gohatto" e "Tokyo Eyes".
    hai ragione, Kira

    ci son caduto anche io, ingannato dal fatto che Kitano fosse attore in quei 2 film :seseh:
    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


    Votazione Registi: link

    Commenta


    • RECUPERO TOTALE 3 di 4

      • Il cacciatore (The Deer Hunter) (1978) 7,5

      • Qualcuno volò sul nido del cuculo (One Flew Over the Cuckoo's Nest) (1975) 8
      • Amadeus (1984) 6,5
      • Man on the Moon (1999) 6,5

      • Monty Python e il Sacro Graal (Monty Python and the Holy Grail) (1975) 6,5
      • I banditi del tempo (Time Bandits) (1981) 6,5
      • Monty Python - Il senso della vita (The Meaning of Life) (1983) 7
      • Brazil (1985) 7,5
      • Le avventure del Barone di Münchausen (The Adventures of Baron Munchausen) (1988) 6,5
      • L'esercito delle 12 scimmie (Twelve Monkeys) (1995) 7,5
      • Paura e delirio a Las Vegas (Fear and Loathing in Las Vegas) (1998) 6,5
      • I fratelli Grimm e l'incantevole strega (The Brothers Grimm) (2005) 5,5
      • Tideland - Il mondo capovolto (Tideland) (2005) 6
      • Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo (The Imaginarium of Doctor Parnassus) (2009) 6,5

      • Dal tramonto all'alba (From Dusk Till Dawn) (1996) 6,5
      • The Faculty (1998) 6
      • Sin City (2005) 7
      • Grindhouse - Planet Terror (2007) 6,5

      • Trainspotting (1996) 7
      • 28 giorni dopo (28 days later) (2003) 6,5
      • Sunshine (2007) 6
      • The Millionaire (Slumdog Millionaire) (2008) 7

      • Mimic (1997) 6,5
      • Blade II (2002) 7
      • Hellboy (2004) 8
      • Il labirinto del fauno (El laberinto del fauno) (2006) 7
      • Hellboy II - The Golden Army (2008) 8

      • Top Gun (1986) 6,5
      • Beverly Hills Cop II - Un piedipiatti a Beverly Hills II (Beverly Hills Cop II) (1987) 6,5
      • L'ultimo boy scout (The Last Boy Scout) (1991) 7
      • Una vita al massimo (True Romance) (1993) 7
      • The Fan - Il mito (The Fan) (1996) 6,5
      • Déjà Vu - Corsa contro il tempo (Déjà Vu) (2006) 6,5

      • Fuga per la vittoria (Victory) (1980) 7,5
      • L'onore dei Prizzi (Prizzi's Honor) (1985) 7

      • Mamma, ho perso l'aereo (Home Alone) (1990) 7
      • Mamma, ho riperso l'aereo - Mi sono smarrito a New York (Home Alone 2: Lost in New York) (1992) 6
      • L'uomo bicentenario (Bicentennial Man) (1999) 6,5
      • Harry Potter e la Pietra Filosofale (Harry Potter and the Philosopher's (Sorcerer's) Stone) (2001) 7,5
      • Harry Potter e la camera dei segreti (Harry Potter and the Chamber of Secrets) (2002)
      • Rent (2005) 6,5

      • Harry Potter e l'ordine della fenice (Harry Potter and the Order of the Phoenix) (2007) 6
      • Harry Potter e il principe mezzosangue (Harry Potter and the Half-Blood Prince) (2009) 6

      • Harry Potter e il prigioniero di Azkaban (Harry Potter and the Prisoner of Azkaban) (2003) 7,5
      • I figli degli uomini (Children of Men) (2006) 7

      • La parola ai giurati (1957) 8,5
      • Quinto potere (1976) 7,5

      • Harry Potter e il calice di fuoco (Harry Potter and the Goblet of Fire) (2005) 6,5
      • Prince of Persia: Le sabbie del tempo (Prince of Persia: The sands of time) (2010) 6


      Si comincia con due grandissimi film a loro modo scioccanti: Il cacciatore e Qualcuno volò sul nido del cuculo. Sui due registi ho poco da dire visto che mi manca quasi tutto.

      Gilliam è un regista sfortunato con alcuni alti e bassi ma un grande talento.

      Dreamworks Animation già votata (pg. 112) ma sono tutti (o quasi) filmetti a parte il capolavoro in stop-motion Wallace&Gromit che infatti è della Aardman.

      Rodriguez secondo me potrebbe fare molto di più se pensasse maggiormente ai progetti indipendenti che ai prodotti più commerciali.

      Danny Boyle non mi ha mai detto più di tanto con i suoi film.

      Di Del Toro mi sono innamorato con la saga di Hellboy che va oltre il fantasy e il cine-fumetto. Per me due film unici, vera e propria arte a servizio dell'intrattenimento.

      Seguono vari registi/special che avevo già votato [Star Wars (pg. 126) Wachowski (pg. 130) DirActors (pg. 131) Zemeckis (pg. 135)], mi sembra giusto ammettere che in alcuni casi (Star Wars tra tutti) non usai un metro di giudizio "standard" come ho potuto fare in questi giorni votando praticamente tutto insieme e l'entusiasmo di entrare nel topic e votare film che adoro prevalse. Ciò che è fatto è fatto quindi possiate perdonarmi!

      Tony Scott regista divertente ma senza grossi picchi.

      Di John Huston e Sidney Lumet ho visto poco, adorai Fuga per la vittoria e ancora di più La parola ai giurati. Un film che dimostra che il "vecchio e datato" può benissimo incollarti allo schermo più del moderno. E allora come mai altri "vecchi e datati" non lo fanno e la colpa dovrebbe essere non del film ma del fruitore che ha parametri troppo moderni per apprezzare il "vecchio e datato"? Mistero :uhhm: asd

      Infine special di registi Harry Potteriani, una saga che vista l'importanza assunta secondo me non ha mai avuto registi all'altezza e sta chiudendo peraltro con il peggiore (Yates). Il mio preferito resta il terzo non a caso diretto da Cuaron, il migliore della rosa.
      Seguimi --> https://www.facebook.com/ricalcolopercorso/

      Commenta


      • Aggiungo Memories of Murder

        Takashi Miike

        Audition 9
        Ichi the Killer 8.5
        The Call - Non rispondere 6
        Gozu 8
        Yokai Daisenso 8.5
        Imprint (Masters of horror) 10



        Takeshi Kitano

        Hana-bi - Fiori di fuoco 8.5
        Tabù - Gohatto 8
        L'estate di Kikujiro 10
        Brother 7
        Zat?ichi 8.5


        Bong Joon-ho

        The host 10
        Memories of Mureder 10

        Commenta


        • Uno dei grandi Maestri europei :sisisi:

          altissima poesia, altissimi contenuti, pochi film purtroppo :seseh:

          ANDREI TARKOVSKIJ (link seconda votazione)

          * Gli uccisori (Ubijtsy) (1958) n.v. (è un corto)
          * Non ci sarà il licenza oggi (Segodnja uvolnenija ne budet) (1959) n.v. (è un corto)
          * Il rullo compressore e il violino (Katok i Skripka) (1960) 6
          * L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 7
          * Andrej Rublëv (1966) 10
          * Solaris (Soljaris) (1972) 9
          * Lo specchio (Zerkalo) (1975) 9
          * Stalker (1979) 8
          * Tempo di viaggio (1983) n.v. (documentario per la TV)
          * Nostalghia (1983) 8
          * Sacrificio (Offret) (1986) 8


          Spoiler! Mostra
          Ultima modifica di Gandalf; 28 January 19, 21:09.
          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


          Votazione Registi: link

          Commenta


          • Nello speciale oriente 3 bisognerebbe rivedere i voti di Yokai Daisenso, e "Kids Return" e "Outrage" sono di Kitano (non di Miike), e modificare il titolo di Three exames (di Miike) in Three... Extremes, e aggiungere una s a The Guy"s" from Paradise.

            Commenta


            • ANDREI TARKOVSKIJ

              * Stalker (1979) 8
              "Austria, Polonia, Ungheria vi prendete i migranti? No. Ci pagate per mandare via quelli senza permesso di soggiorno? Sempre No. Fantastico! Eccovi dei fondi europei". cit. Alessandro Masala

              Commenta


              • Lo specchio (Zerkalo) (1975) 9

                Dovrò recuperare il resto.

                Commenta


                • * Andrej Rublëv (1966) 8.5
                  * Solaris (Soljaris) (1972) 9
                  * Stalker (1979) 9
                  * Nostalghia (1983) 8

                  Commenta


                  • okkei ho modificato un pò, scusate ma con millemila film e titoli scritti in varie lingue ci si confonde.

                    * L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 8,5
                    * Andrej Rublëv (1966)
                    * Solaris (Soljaris) (1972) 9,5
                    * Lo specchio (Zerkalo) (1975) 9
                    * Stalker (1979) 9
                    * Nostalghia (1983)
                    * Sacrificio (Offret) (1986)

                    Solo una visione è poco per giudicarli, dovrei rivederli. Mi sono rimaste molto impresse le scene finali di tutti i suoi film.
                    Dovrei recuperare Andrej Rublev..

                    Commenta


                    • ? Gli uccisori (Ubijtsy) (1958) 7
                      ? Non ci sarà il licenza oggi (Segodnja uvolnenija ne budet) (1959) 7+
                      ? Il rullo compressore e il violino (Katok i Skripka) (1960) 8
                      ? L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 7.5
                      ? Andrej Rublëv (1966) 9
                      ? Solaris (Soljaris) (1972) 8.5
                      ? Lo specchio (Zerkalo) (1975) 7.5
                      ? Stalker (1979) 9
                      ? Tempo di viaggio (1983) 7.5
                      ? Nostalghia (1983) 8.5
                      ? Sacrificio (Offret) (1986) 7/8


                      Grandioso autore, adoro Tarkovskij.
                      L'unica limitazione che abbiamo è solo quanto, precisamente, abbiamo bisogno di dormire ogni notte. Stanley Kubrick

                      When I get sad, I stop being sad and be AWESOME instead. TRUE STORY.

                      Things suck all the time, but I don't. So... Let's have a sandwich. Nicepeter

                      Commenta


                      • ANDREI TARKOVSKIJ

                        * Stalker (1979) 8

                        Commenta


                        • Bong Joon-ho

                          The host 9



                          Andrei Tarkovskij

                          Solaris 9/10

                          Commenta



                          • * L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 7
                            * Solaris (Soljaris) (1972) 8
                            * Stalker (1979) 7,5


                            Film complessi che richiedono due o anche tre visioni per essere assimilati ed apprezzati pieno, ma son sufficienti pochi minuti di ognuno per rendersi conto dello straordinario talento visivo del regista e della profondità dei temi narrati; mi sono comunque tenuto prudenzialmente basso con i voti, anche perchè non si può negare la prolissità delle opere.

                            Per quanto riguarda Solaris credo che sia l'unico film che sfidando 2001 nello stesso campo da gioco, nello stesso campionato e nello stesso sport (cit.) riesce a portarsi in vantaggio per qualche minuto.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da lt.aldo.raine.89

                              Per quanto riguarda Solaris credo che sia l'unico film che sfidando 2001 nello stesso campo da gioco, nello stesso campionato e nello stesso sport (cit.) riesce a portarsi in vantaggio per qualche minuto.
                              Sono d'accordo, non a caso spesso è definito la risposta sovietica a 2001. E Tarkovskij non aveva probabilmente i mezzi a disposizione di Kubrick.
                              Forse la differenza è che il primo è un film molto più intimo di quanto sembrerebbe, nonostante l'ambientazione, mentre 2001 aveva finalità più "grandi".

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Earendil
                                non a caso spesso è definito la risposta sovietica a 2001. E Tarkovskij non aveva probabilmente i mezzi a disposizione di Kubrick.
                                precisazione doverosa: questa dicotomia è figlia della guerra fredda più che di una reale connessione tra i due film :sisisi:

                                In quel periodo ogni cosa che faceva l'uno, l'altra cercava di superarlo. E questo avveniva in tutti i campi antropologici

                                Io non credo che Tarkovskij avesse intenzioni simili, secondo me la cosa fu pompata da altri (distributori, produttori, propaganda filo-sovietica). Le uniche cose che i 2 film hanno in comune sono il genere (fantascienza , ma per entrambi è molto riduttivo) ed il fatto di essere Cinema d'Autore di livello straordinario :sisisi:

                                per il resto sono film molto diversi: Solaris è un film intimo, introspettivo, che verte sull'inconscio e la coscienza umana (è un viaggio "dentro"). Invece 2001 è un film sul tempo, sullo spazio, sull'evoluzione e sulla ricerca del "divino" (o, più in generale, del metafisico), quindi è un viaggio "oltre"
                                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                                Votazione Registi: link

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X