annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • A me interessa. Potremmo anche partire proprio dal Giappone: tra giganti come Kurosawa, Ozu e Mizoguchi si potrebbe partire in quarta. Certo non so quanto contributo potrei lasciare, in merito. Ad esempio, riguardo il cinema asiatico ad eccezione di molti lavori dei sopracitati sono abbastanza al buio.
    La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

    Commenta


    • Originariamente inviato da axeman Visualizza il messaggio
      ma si potrebbe affrontare più compiutamente e ordinatamente la questione dei "movimenti culturali" e delle comunanze tematiche e stilistiche all'interno di una stessa filmografia nazionale...

      oddio è vero che potremmo anche farlo in questo topic come stiamo facendo, se a Earendil non da fastidio...
      Ci mancherebbe, mi piace leggere questi discorsi, riguardo l'OT non so... dipende dalla piega del discorso, finchè si discute della cifra stilistica di Sokurov o del regista X in relazione all'ambiente che l'ha influenzata credo vada bene anche qui.

      Commenta


      • Ultimo recupero dell'anno (ho fatto anche alcune correzioni, ma roba di mezzo punto, che non vi scrivo) e aggiornamento classifica, per risollevare il topic.

        TIM BURTON

        Big Fish - Le storie di una vita incredibile 8,5

        ALFRED HITCHCOCK

        Io ti salverò 8,5
        Io confesso 7
        Gli uccelli 10
        Marnie 7

        BILLY WILDER

        Irma la dolce 7,5

        TERRENCE MALICK

        The Tree of Life 9,5

        ZHANG YIMOU

        Lanterne rosse 9

        SATOSHI KON

        Perfect Blue 8
        Tokyo Godfathers 8
        Paprika - Sognando un sogno 7,5

        ROBERT ALDRICH

        Quella sporca dozzina 8,5
        Scusi, dov'è il West? 7,5

        Propositi per il nuovo anno: Bunuel, Myiazaki, Herzog, Refn e Antonioni ;D

        http://www.multiupload.com/W2EYP0P6OP
        Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

        Commenta


        • Originariamente inviato da paro_noodles Visualizza il messaggio
          Ultimo recupero dell'anno (ho fatto anche alcune correzioni, ma roba di mezzo punto, che non vi scrivo) e aggiornamento classifica, per risollevare il topic.
          The Tree of Life 9,5

          Devi dargli 10!
          asd
          Propositi per il nuovo anno: Bunuel, Myiazaki, Herzog, Refn e Antonioni ;D
          Il primo e l'ultimo stanno assolutamente su un altro livello. Di Bunuel mi manca ancora molto, ma per quello che ho visto (i suoi tre film più "famosi") non posso che ritenermi ultrasoddisfatto. Antonioni è uno dei miei registi preferiti in assoluto, anche se posso capire se molti non lo digeriscono...
          La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Dwight Visualizza il messaggio

            Devi dargli 10!
            asd
            Probabilmente se avessi votato subito dopo la fine del film lo avrei fatto. L'ho metabolizzato e il giudizio si è stabilizzato sul 9,5. Le immagini alla "Giove e oltre l'infinito" probabilmente sono state decisive.
            Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

            Commenta


            • Come suggerimento per le prossime votazioni, potremmo fare uno special con registi all'attivo con relativi pochi titoli in filmografia, tipo Tarsem e Julian Schnabel.

              Commenta



              • CLASSIFICA FINALE FILM DI SOKUROV


                Madre e figlio.................... 8,5 8,5 (3 voti)
                Faust.............................. 8,17 8 (3 voti)
                Alexandra........................ 7,83 8 (3 voti)
                Arca russa....................... 7,67 7,5 (3 voti)
                Moloch........................... 7,5 7,5 (3 voti)
                Elegia di un viaggio........... 7 7 (2 voti)
                Taurus........................... 7 7 (2 voti)
                Reading book of blockade... 7 7 (1 voto)
                Padre e figlio.................... 7 7 (2 voti)
                Il sole............................. 6,75 6,75 (2 voti)

                COMING SOON

                Stuart Gordon, Robert Mulligan, John Milius, Matthew Vaughn...

                JERRY SCHATZBERG
                • Mannequin - Frammenti di una donna (Puzzle of a Downfall Child) (1970)
                • Panico a Needle Park (The Panic in Needle Park) (1971)
                • Lo spaventapasseri (Scarecrow) (1973)
                • La seduzione del potere (The Seduction of Joe Tynan) (1979)
                • Accordi sul palcoscenico (Honeysuckle Rose) (1980)
                • Una cotta importante (No Small Affair) (1984)
                • Incompreso - L'ultimo sole d'estate (Misunderstood) (1985)
                • Street smart - Per le strade di New York (Street Smart) (1987)
                • La contropartita (Clinton and Nadine) (1988 )
                • L'amico ritrovato (Reunion) (1989)
                • Lumière et compagnie (1995)
                • The Day the Ponies Come Back (2000)

                Commenta


                • JERRY SCHATZBERG

                  • Mannequin - Frammenti di una donna (Puzzle of a Downfall Child) (1970) n.v.
                  • Panico a Needle Park (The Panic in Needle Park) (1971) 6
                  • Lo spaventapasseri (Scarecrow) (1973) 6,5
                  • La seduzione del potere (The Seduction of Joe Tynan) (1979) 6
                  • Accordi sul palcoscenico (Honeysuckle Rose) (1980) 5
                  • Una cotta importante (No Small Affair) (1984) n.v.
                  • Incompreso - L'ultimo sole d'estate (Misunderstood) (1985) 5
                  • Street smart - Per le strade di New York (Street Smart) (1987) 5
                  • La contropartita (Clinton and Nadine) (1988 ) 4
                  • L'amico ritrovato (Reunion) (1989) 6
                  • Lumière et compagnie (1995) n.v.
                  • The Day the Ponies Come Back (2000) n.v.
                  "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                  Votazione Registi: link

                  Commenta


                  • JERRY SCHATZBERG
                    • Panico a Needle Park (The Panic in Needle Park) (1971) 6
                    • Lo spaventapasseri (Scarecrow) (1973) 6
                    Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da paro_noodles
                      JERRY SCHATZBERG
                      • Panico a Needle Park (The Panic in Needle Park) (1971) 6
                      • Lo spaventapasseri (Scarecrow) (1973) 6
                      Quantomeno ha avuto il merito di lanciare Al Pacino.
                      "Ore come mesi; giorni come anni. Sono entrato nell'età dell'oro. Sono stato sulla riva di un nuovo mondo."

                      Commenta


                      • Insomma non vale la pena di vedere niente di questo regista...

                        Woody Allen
                        Midnight in Paris 8

                        Lars Von Trier
                        Melancholia 9

                        George Clooney
                        Le idi di marzo 6

                        Commenta


                        • Balza all'occhio vedere la mancanza di Max Ophuls nell'elenco dei registi, o sbaglio? Un vero genio della ripresa e del piano sequenza, era il regista preferito di Kubrick in assoluto. Ha girato 4/5 capolavori... visto che a mio avviso La ronde sta un poco sotto al livello de (in ordine) Le plaisir, Lettera da una sconosciuta, Madame de... e Lola Montès.
                          La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                          Commenta


                          • [FONT=Verdana]Listone registi in ordine alfabetico:
                            [FONT=Verdana]http://www.ibs.it/dvd/ser/serreg.asp?q=A
                            "E' la vita mia: mille occhi, una foresta, una giostra di periferia"

                            Commenta


                            • quoto Dwight, Max Ophuls va votato
                              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                              Votazione Registi: link

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                                quoto Dwight, Max Ophuls va votato
                                Te David come lo giudichi La ronde? Io ad esempio l'ho trovato meno memorabile degli altri che ho citato... però so che a molti piace.
                                La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X