annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • revisioni:

    QUENTIN TARANTINO

    • Pulp Fiction (1994) 10
    • Grindhouse: Death Proof (2007) 5
    • Inglourious Basterds (2009) 9.5


    CHRISTOPHER NOLAN

    • Insomnia (2002) 8


    ALFRED HITCHCOCK

    • La finestra sul cortile (1954) 10
    • Vertigo (1958 ) 9
    • North by northwest (1959) 8.5
    • Psycho (1960) 10


    Originariamente inviato da SE7EN Visualizza il messaggio
    Come mai così cattivo con The Green Hornet? Per me è il miglior film supereroistico dell'anno scorso asd
    X-Men First Class è tutta un'altra cosa. Innanzitutto di Gondry quel film non ha niente.. è praticamente una commedia alla Judd Apatow con qualche scena d'azione più spinta, e mi spiace dirlo, tutto per colpa del protagonista/sceneggiatore. Ammetto di conoscere poco il personaggio (non ho sentito la vecchia serie radiofonica, non ho letto i fumetti, ho visto qualche puntata del serial anni '60), ma dubito che un adattamento come si deve avrebbe tirato fuori una trashata simile.
    Sono una persona semplice, guardo film e non rompo il cazzo.

    Commenta


    • Scusate, ma qualcuno sa dov'è finito David.Bowman? Mancano i suoi voti
      Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

      Commenta


      • CLASSIFICA FINALE FILM DI VAUGHN

        Pusher..............6,75 6,75 (2 voti)
        X-Men: L'inizio....7,16 7 (6 voti)
        Kick-Ass............6,93 7 (8 voti)
        Stardust...........6,50 6,5 (4 voti)


        COMING SOON

        Max Ophüls, Alan Parker, Guy Hamilton...

        TERENCE YOUNG
        • L'inferno degli uomini del cielo (Men of Arnhem) (1946)
        • Il mistero degli specchi (Corridor of Mirrors) (1948 )
        • One Night with You (1948 )
        • La diva in vacanza (Woman Hater) (1949)
        • They Were Not Divided (1950)
        • La valle delle aquile (Valley of Eagles) (1951)
        • The Tall Headlines (1952)
        • Berretti rossi (The Red Beret) (1953)
        • La principessa di Mendoza (That Lady) (1955)
        • Tempesta sul Nilo (Storm Over the Nile), coregia di Zoltan Korda (1955)
        • Safari (Safari) (1956)
        • Zarak (1956)
        • Il bandito dell'Epiro (Action of the Tiger) (1957)
        • Non c'è tempo per morire (No Time to Die) (1958 )
        • Serious Charge (1959)
        • Londra a mezzanotte (Too Hot to Handle) (1960)
        • Les Collants noirs, conosciuto anche come Un, deux, trois, quatre! (1960)
        • Orazi e Curiazi, in co-regia con Ferdinando Baldi (1961)
        • Agente 007 - Licenza d'uccidere (Dr. No) (1962)
        • Agente 007 - Dalla Russia con amore (From Russia with Love) (1963)
        • Le avventure e gli amori di Moll Flanders (The Amorous Adventures of Moll Flanders) (1965)
        • La guerra segreta (The Dirty Game)(1965)
        • Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono (Thunderball) (1965)
        • Il papavero è anche un fiore (Poppies Are Also Flowers) (1966)
        • Agli ordini del Führer e al servizio di Sua Maestà (Triple Cross) (1967)
        • Gli occhi della notte (Wait Until Dark) (1967)
        • L'avventuriero (1967)
        • Mayerling (1968 )
        • L'albero di Natale (L'arbre de Noël) (1969)
        • L'uomo dalle due ombre (De la part des copains) (1970)
        • Sole rosso (Soleil rouge) (1971)
        • Joe Valachi... I segreti di Cosa Nostra (The Valachi Papers) (1972)
        • Le guerriere dal seno nudo (1974)
        • L'uomo del Klan (The Klansman) (1974)
        • Linea di sangue (Bloodline) (1979)
        • Al-ayyam al-tawila meglio noto come Long Days(1980)
        • Inchon (1981)
        • Triplo gioco (The Jigsaw Man) (1984)
        • Marathon (Run for Your Life) (1988 )
        Ultima modifica di Gandalf; 09 April 18, 16:04.

        Commenta


        • TERENCE YOUNG

          Gli occhi della notte (Wait Until Dark) (1967) 7

          Ammazza...quanti film ha fatto... e io lo conoscevo solo per questo. Non ho mai visto uno 007, è grave?

          Commenta


          • Con calma passerò la lista per scorrere quelli che ho visto. Ma credo solo il primo 007, non di più.

            Invece:

            BUSTER KEATON
            • Senti, amore mio (1923) 7
            • Accidenti che ospitalità! (1923) 7,5
            • Calma, Signori miei! (1924) 9
            • Il navigatore (1924) 8
            • Io e la vacca (1925) 6,5
            • Le sette probabilità (1925) 7
            • Se perdo la pazienza ... (1926) 7
            • Come vinsi la guerra (1926) 8,5
            • Il cameramen (1928 ) 8,5

            Sherlock Jr. credo di averlo già votato a suo tempo, ma tanto vale ribadire il concetto. Quello di cui ora volevo discutere un attimo è questo: il film del '24, insieme a The general e a Il cameraman (che per altro è un co-regia) viene solitamente indicato al pari di questi due come un capolavoro. A me però non paiono sullo stesso livello: Calma signori miei a me sembra invecchiato un po' meglio rispetto ai suoi compari, non ha perso un briciolo della sua forza comica e sviluppa un discorso metacinematografico che gli dona quel qualcosa in più rispetto, ad esempio, al Cameraman, che pure riprende questo discorso.
            Si parla senza dubbio di film di altissimo livello, ma credo che alla prova del tempo La palla numero 13 sia quello che riesce a stupire maggiormente ancor oggi.
            Su Keaton si possono fare piccole considerazioni in generale: è un peccato che oggi sia sì un nome familiare più come modo di dire, che per i suoi film. Era davvero molto bravo, pur pagando un po' il quasi automatico accostamento a Chaplin, che gli era effettivamente superiore di molte spanne. Tuttavia è stato capace di creare gag entrate prepotentemente nell'immaginario collettivo e anticipare certe trovate comiche diventate ben più famose grazie ad altri, come la preistoria moderna dei Flintstones.
            Per chi ne sa più di me: Senti amore mio è considerabile la prima parodia cinematografica della storia, o ce ne sono altre precedenti?

            Commenta


            • TERENCE YOUNG

              • Agente 007 - Licenza d'uccidere (Dr. No) (1962) 7.5
              • Agente 007 - Dalla Russia con amore (From Russia with Love) (1963) 7
              • Agente 007 - Thunderball: Operazione tuono (Thunderball) (1965) 7
              Sono una persona semplice, guardo film e non rompo il cazzo.

              Commenta


              • Originariamente inviato da Socio

                BUSTER KEATON
                ....
                Sul confronto con Chaplin, ok anche secondo me il secondo era complessivamente superiore, ma nella famosa scena di Luci della ribalta Keaton non sfigurava affatto, anzi. Comunque dovrò recuperare anche lui visto che mi sembra di aver visto solo Sherlock jr.

                Intanto in tempi biblici (ma la durata dei film non aiuta) sto recuperando Visconti. Me ne mancano giusto due tra quelli che volevo vedere e poi voto.
                Quel discorso dei link ai registi invece è più complicato di quanto pensavo, nel senso che si dovrebbe ritrovare la pagina e non è semplice. Per finire, su 007 passo oggi e passerò anche in futuro visto che ne ho visti giusto 2-3 con Pierce Brosnan e non è che mi siano piaciuti granchè...

                Commenta


                • Originariamente inviato da Socio
                  BUSTER KEATON
                  Su Keaton si possono fare piccole considerazioni in generale: è un peccato che oggi sia sì un nome familiare più come modo di dire, che per i suoi film. Era davvero molto bravo, pur pagando un po' il quasi automatico accostamento a Chaplin, che gli era effettivamente superiore di molte spanne.
                  Keaton fu un grandissimo, ma tra i suoi molti talenti mancava la lungimiranza. Si legò all'MGM e di fatto si trovò imbavagliato, privo di quell'autonomia artistica grazie alla quale venne immortalato nella storia del cinema.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Socio
                    BUSTER KEATON
                    Su Keaton si possono fare piccole considerazioni in generale: è un peccato che oggi sia sì un nome familiare più come modo di dire, che per i suoi film. Era davvero molto bravo, pur pagando un po' il quasi automatico accostamento a Chaplin, che gli era effettivamente superiore di molte spanne.
                    Keaton fu un grandissimo, ma tra i suoi molti talenti mancava la lungimiranza. Non è un caso, guardando la sue opere, che la parabola discendente iniziò subito dopo essersi legato all'MGM, tant'è che a mio avviso la qualità della quasi totalità dei film successivi al '29 è molto, ma molto inferiore a quella del film girati fino a quel momento. È evidente come il suo accasamento presso tale celebre dimora del cinema, lo privò di quell'autonomia artistica grazie alla quale venne immortalato nella storia. Se a questo aggiungiamo come Keaton si sia lasciato travolgere dallo spessore drammatico dei suoi problemi personali capiamo come, in generale, fece molto meno di quanto avrebbe potuto.
                    Quello che mi premeva sottolineare però è che un confronto che pare immediato tra i due, secondo me è improprio e da una certa prospettiva pure "ingiusto".
                    La comicità di Keaton è tipicamente quella di uno a cui tutto va storto con una continuità surreale, quella di Chaplin è invece fortemente improntata sulla crudeltà di un mondo del tutto reale. È una differenza tutt'altro che sottile, perché denota l'utilizzo della comicità come veicolo per mostrare mondi solo apparentemente collusi.
                    Però tralasciando tutto ciò e considerandoli solo come artisti in quanto tali, sì, Chaplin era superiore, anche se non di molte spanne (almeno non sopra il miglior Keaton).

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Tobias
                      Quello che mi premeva sottolineare però è che un confronto che pare immediato tra i due, secondo me è improprio e da una certa prospettiva pure "ingiusto".
                      La comicità di Keaton è tipicamente quella di uno a cui tutto va storto con una continuità surreale, quella di Chaplin è invece fortemente improntata sulla crudeltà di un mondo del tutto reale. È una differenza tutt'altro che sottile, perché denota l'utilizzo della comicità come veicolo per mostrare mondi solo apparentemente collusi.
                      Questo è senza dubbio vero.
                      Credo che il paragone tra i due (o almeno, a me è venuto in mente per questi motivi) nasca da una serie di peculiarità che i due hanno in comune: la quasi contemporaneità con cui lavorano, il fatto di essere tra i primi a costruire film che fanno coesistere il divertimento immediato e la possibilità di leggerci qualcosa "oltre", la comicità e la voglia di graffiare sempre presente, il fatto di avere entrambi dei vestiti fortemente caratterizzanti (basterebbe una foto di due cappelli per dire quale è Keaton e quale Chaplin). Poi senza dubbio sono due artisti che sono stati capaci di partire da premesse comuni e costruire due personalità diverse e ben distinte. Quello è quasi ovvio, altrimenti neanche ricorderemmo i due come mostri sacri, ma ne avremmo solo uno "e l'altro che lo scimmiottava".
                      Però non credo di sbagliare quando dico che oggi, a livello di percezione comune, Keaton venga parecchio adombrato da Chaplin, sia a livello di cultura popolare, che di riscoperta cinefila nei più interessati.

                      Commenta


                      • Oggi faccio una prima ondata di votazioni per Fellini. Non ho ancora visto tutto ma conto di recuperare alcuni film nelle prossime settimane.


                        FEDERICO FELLINI


                        I vitelloni 8
                        La strada 9,5
                        Le notti di Cabiria 8,5
                        La dolce vita 10
                        8 e 1/2 10
                        Giulietta degli spiriti 7,5
                        Fellini Satyricon 8
                        Amarcord 9


                        Credo molti saranno d'accordo nel ritenere La dolce vita e 8 e 1/2 i capolavori assoluti del regista, nonché a mio parere film straordinari in generale. La strada surreale della produzione post 8 e 1/2 a me non dispiace per nulla, anche se innegabilmente c'è un po' di maniera.

                        Comunque, sono sicuramente contento e soddisfatto, un grande cineasta, un vero maestro che ha fatto alcuni film indimenticabili.

                        Commenta


                        • Credo che l'invidia sia il mio peccato...
                          Vorrei avere il tempo di recuperare tutti sti classici (oltre alla difficolta stessa di trovarli)

                          Letterboxd

                          Hemingway una volta ha scritto: "Il mondo è un bel posto e vale la pena lottare per esso." Condivido la seconda parte.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Andy Visualizza il messaggio
                            Credo che l'invidia sia il mio peccato...
                            Vorrei avere il tempo di recuperare tutti sti classici (oltre alla difficolta stessa di trovarli)
                            Con calma si riesce a recuperare un sacco di cose. Per il recupero, diciamo che oltre ai mezzi meno nobili, potresti provare a rivolgerti ad una biblioteca, spesso hanno un angolo dove catalogano un sacco di bei film.

                            @Outis direi di sì, sono senza dubbio d'accordo nel ritenere quei due i suoi migliori.

                            Intanto, visto che l'altro dì ho recuperato Falstaff e concluso la filmografia, voto

                            ORSON WELLES

                            • Quarto potere (Citizen Kane) (1941) 10
                            • L'orgoglio degli Amberson (The Magnificent Ambersons) (1942) 9
                            • Lo straniero (The Stranger) (1946) 5,5
                            • La signora di Shanghai (The Lady from Shanghai) (194[IMG]file:///C:/Users/mw/AppData/Local/Temp/msohtmlclip1/01/clip_image001.gif[/IMG] 8
                            • Macbeth (Macbeth) (194[IMG]file:///C:/Users/mw/AppData/Local/Temp/msohtmlclip1/01/clip_image001.gif[/IMG] 7,5
                            • Otello (The Tragedy of Othello: The Moor of Venice) (1952) 8
                            • Rapporto confidenziale (Mr. Arkadin) (1955) 7,5
                            • L'infernale Quinlan (Touch of Evil) (195[IMG]file:///C:/Users/mw/AppData/Local/Temp/msohtmlclip1/01/clip_image001.gif[/IMG] 10
                            • Il processo (Le procès) (1962) 9
                            • Campanadas a medianoche (1965) 9
                            • Storia immortale (The Immortal Story) (196[IMG]file:///C:/Users/mw/AppData/Local/Temp/msohtmlclip1/01/clip_image001.gif[/IMG] 8
                            • F come Falso (F for Fake) (1976) 7,5


                            Un solo passo falso a mio parere e tanta, tanta genialità.

                            Commenta


                            • Andy, per il recupero, a parte i canali più discutibili asd, potresti trovare utili le biblioteche pubbliche. Molte hanno un angolo per i dvd, con un sacco di ben film d'autore e non.

                              Intanto, qualche giorno dopo la visione del suo ultimo film che mi mancava, voto

                              ORSON WELLES

                              • Quarto potere (Citizen Kane) (1941) 10
                              • L'orgoglio degli Amberson (The Magnificent Ambersons) (1942) 9
                              • Lo straniero (The Stranger) (1946) 5,5
                              • La signora di Shanghai (The Lady from Shanghai) (1948) 8
                              • Macbeth (Macbeth) (1948) 7,5
                              • Otello (The Tragedy of Othello: The Moor of Venice) (1952) 8
                              • Rapporto confidenziale (Mr. Arkadin) (1955) 7,5
                              • L'infernale Quinlan (Touch of Evil) 10
                              • Il processo (Le procès) (1962) 9
                              • Campanadas a medianoche (1965) 9
                              • Storia immortale (The Immortal Story) (1968) 8
                              • F come Falso (F for Fake) (1976) 7,5

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Andy Visualizza il messaggio
                                Vorrei avere il tempo di recuperare tutti sti classici (oltre alla difficolta stessa di trovarli)
                                Originariamente inviato da Socio Visualizza il messaggio
                                Andy, per il recupero, a parte i canali più discutibili asd, potresti trovare utili le biblioteche pubbliche. Molte hanno un angolo per i dvd, con un sacco di ben film d'autore e non.
                                Per il recupero di alcuni film talvolta è sufficiente Youtube e non parlo di film divisi in 10 parti, si trovano sempre più film completi.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X