annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Probabilmente qualcuno ha votato ai BadAwards e non ha votato qui, mannaggia! :banghead:
    Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

    Commenta


    • Tim Burton
      Beetlejuice - Spiritello Porcello 8
      Edward Mani di Forbice 8,5
      Il Mistero di Sleepy Hollow 7,5
      La Sposa Cadavere 7
      Sweeney Todd Il Diabolico Barbiere di Fleet Street 7
      Alice In Wonderland 5,5

      Billy Wilder
      Viale del Tramonto ​10
      Quando la moglie è in vacanza 8
      L'Appartamento 8,5
      A Qualcuno Piace Caldo 8,5
      Baciami Stupido 7,5
      Irma la dolce 7,5

      Frank Capra
      Accadde una notte 8,5
      Arsenico e vecchi merletti 8,5

      Alfred Hitchcock
      Psyco 10
      Vertigo 10
      La Finestra Sul Cortile 9
      Nodo Alla Gola 9
      Gli Uccelli 8,5
      Il Signore e la Signora Smith 7,5

      Howard Hawks
      Ventesimo Secolo 8,5
      Susanna 8
      La Signora Del Venerdì 8
      Ero Uno Sposo di Guerra 8




      Commenta


      • Ho un piccolo problema: in passato ho già votato qui, ma non ricordo che film! Ho paura a rivotare due volte la stessa cosa :sad:
        Nel frattempo, recupero Dario Argento, che son sicuro di non aver mai votato:

        Profondo rosso............................ 8,5
        Suspiria..................................... 8,5
        L'uccello dalle piume di cristallo......7
        Inferno......................................7
        Due occhi diabolici.......................6
        Opera........................................4
        Tenebre.....................................7
        4 mosche di velluto grigio..............6,5
        Phenomena.................................7
        Il gatto a nove code.....................6,5
        Le 5 giornate...............................6
        Trauma......................................6
        Non ho sonno..............................5
        La sindrome di Stendhal.................5,5
        La terza madre.............................5
        Il fantasma dell'opera...................4,5
        Giallo.........................................2
        Il cartaio....................................5
        https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

        Commenta


        • Originariamente inviato da Gidan 89
          Ho un piccolo problema: in passato ho già votato qui, ma non ricordo che film! Ho paura a rivotare due volte la stessa cosa :sad:
          Nel file della classifica ci sono due fogli, uno con la classifica e l'altro con l'elenco dei film e i voti di tutti gli utenti: basta che vai sulla tua colonna e vedi tutti i film che hai votato.
          Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

          Commenta


          • SATYAJIT RAY

            • Il lamento sul sentiero (Pather Panchali, 1955) 9
            • Aparajito (1956) 8
            • La sala della musica (Jalsaghar, 1958 ) 9
            • Il mondo di Apu (Apur Sansar, 1959) 9,5
            • Devi (1960) 9
            • Teen Kanya (1961) 8
            • Charulata (1964) 7
            • Aranyer Din Ratri (1970) 7,5
            • Tuoni lontani (Ashani Sanket, 1973) 8,5
            • Shatranj Ke Khilari (1977) 7,5
            • La casa e il mondo (Ghare-Baire, 1984) 8
            "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


            Votazione Registi: link

            Commenta


            • Voti intriganti, David. Come li hai recuperati gli altri? Rassegne, dvd, passaggi televisivi? Io sto faticando non poco.

              Intanto, visto che è un sacco di tempo che non faccio recuperi, ecco i voti del regista che si prende la medaglia di bronzo nel podio del miei preferiti. Un grandissimo che sono contento si sia occupato anche di altro oltre che di cinema nella sua vita, così che possa continuare a scoprirlo.

              PIER PAOLO PASOLINI

              • Accattone (1961) 8,5
              • Mamma Roma (1962) 9
              • La ricotta, episodio del film Ro.Go.Pa.G. (1963) 9
              • La rabbia (1963), 5
              • Comizi d'amore (1964) 8
              • Sopralluoghi in Palestina per il Vangelo secondo Matteo (1964) 6
              • Il Vangelo secondo Matteo (1964) 10
              • Uccellacci e uccellini (1966) 8,5
              • La Terra vista dalla Luna, episodio del film Le streghe (1967) 7
              • Che cosa sono le nuvole?, episodio del film Capriccio all'italiana (1967) 7,5
              • Edipo re (1967) 8
              • Appunti per un film sull'India (1967-196 7
              • Teorema (196 8
              • La sequenza del fiore di carta, episodio del film Amore e rabbia (196 6
              • Porcile (1968-1969) 6,5
              • Appunti per un'Orestiade africana (1968-1969) 6
              • Medea (1969) 7
              • Il Decameron (1971) 7,5
              • I racconti di Canterbury (1972) 8
              • Il fiore delle Mille e una notte (1974) 7
              • Salò o le 120 giornate di Sodoma (1975) 10

              Tra l'altro vorrei un chiarimento da chi ne sa più di me: certi dicono che Salò fosse il primo capitolo di una trilogia della morte, contrapposta a quella appena filmata della vita; altri sostengono che il film a questo successivo, Porno Teo Kolossal, mai realizzato per l'assassinio del regista, sarebbe stato comunque l'ultimo suo film, per una decisione ben precisa. Chi ha ragione?

              Commenta


              • Di sicuro, considerando la sceneggiatura di Porno-Teo-Kolossal, nonostante la diversità della trama, c'è una forte (parecchio pure) contiguità ideologica con Salò. Constatazione che però non aiuta a rispondere alla tua domanda, primo perché, molto banalmente, i suo progetti incompiuti risultano molteplici (forse l'ultimo poteva essere il ben diverso L'Histoire Du Soldat, chi lo sa?); secondo, per il motivo alla base della creazione: Salò era definitivo già di suo, nacque come risposta di feroce sfogo agli epigoni beceri sfornati in seguito al successo della precedente, suddetta trilogia della vita.

                Commenta


                • E dopo i miglior film dei decenni, ecco la lista dei migliori film anno per anno. Parto dal 1920 perchè gli anni prima i dati sono ancora poco significativi.

                  Anni 20
                  1920: "Destino" di Fritz Lang
                  1921: "Il monello" di Charlie Chaplin
                  1922: "Nosferatu il vampiro" di Friedrich Murnau
                  1923: "Rapacità" di Erich Von Stroheim
                  1924: "Calma, signori miei!" di Buster Keaton
                  1925: "La febbre dell'oro" di Charlie Chaplin
                  1926: "Come vinsi la guerra" di Buster Keaton
                  1927: "Metropolis" di Fritz Lang
                  1928: "La passione di Giovanna d'Arco" di Carl Theodor Dreyer
                  1929: "Un chein andalou" di Luis Bunuel

                  Anni 30
                  1930: "All'ovest niente di nuovo" di Lewis Milestone
                  1931: "Luci della città" di Charlie Chaplin
                  1932: "Scarface" di Howard Hawks
                  1933: "Zero in condotta" di Jean Vigo
                  1934: "L'Atalante" di Jean Vigo
                  1935: "Il traditore" di John Ford
                  1936: "Tempi moderni" di Charlie Chaplin
                  1937: "Sono innocente" di Fritz Lang
                  1938: "Susanna" di Howard Hawks
                  1939: "Ombre rosse" di John Ford

                  Anni 40
                  1940: "Il grande dittatore" di Charlie Chaplin
                  1941: "Quarto potere" di Orson Welles
                  1942: "Casablanca" di Michael Curtiz
                  1943: "Ossessione" di Luchino Visconti
                  1944: "Enrico V" di Laurence Olivier
                  1945: "Roma città aperta" di Roberto Rossellini
                  1946: "Paisà" di Roberto Rossellini
                  1947: "Monsieur Verdoux" di Charlie Chaplin
                  1948: "Ladri di biciclette" di Vittorio De Sica
                  1949: "Ero uno sposo di guerra" di Howard Hawks

                  Anni 50
                  1950: "Viale del tramonto" di Billy Wilder
                  1951: "L'asso nella manica" di Billy Wilder
                  1952: "Umberto D." di Vittorio De Sica
                  1953: "Vite vendute" di Henri-George Clouzot
                  1954: "La finestra sul cortile" di Alfred Hitchcock
                  1955: "Il lamento sul sentiero" di Satyajit Ray
                  1956: "Il settimo sigillo" di Ingmar Bergman
                  1957: "Il posto delle fragole" di Ingmar Bergman
                  1958: "La donna che visse due volte" di Alfred Hitchcock
                  1959: "A qualcuno piace caldo" di Billy Wilder

                  Anni 60
                  1960: "La dolce vita" di Federico Fellini
                  1961: "Divorzio all'italiana" di Pietro Germi
                  1962: "Salvatore Giuliano" di Francesco Rosi
                  1963: "8 1/2" di Federico Fellini
                  1964: "Il vangelo secondo Matteo" di Pier Paolo Pasolini
                  1965: "Per qualche dollaro in più" di Sergio Leone
                  1966: "Andrej Rublev" di Andrei Tarkovskij
                  1967: "Edipo Re" di Pier Paolo Pasolini
                  1968: "2001: Odissea nello spazio" di Stanley Kubrick
                  1969: "Il mucchio selvaggio" di Sam Peckinpah

                  Anni 70
                  1970: "Indagine su un cittadino al di sopra di ogni sospetto" di Elio Petri
                  1971: "Arancia meccanica" di Stanley Kubrick
                  1972: "Il Padrino" di Francis Ford Coppola
                  1973: "Jesus Christ Superstar" di Norman Jewison
                  1974: "Il Padrino II" di Francis Ford Coppola
                  1975: "La recita" di Theo Angelopoulos
                  1976: "Taxi Driver" di Martin Scorsese
                  1977: "Una nuova speranza" di George Lucas
                  1978: "Il cacciatore" di Michael Cimino
                  1979: "Apocalypse Now" di Francis Ford Coppola

                  Anni 80
                  1980: "Shining" di Stanley Kubrick
                  1981: "I predatori dell'arca perduta" di Steven Spielberg
                  1982: "Fanny e Alexander" di Ingmar Bergman
                  1983: "Il ritorno dello Jedi" di Richard Marquand
                  1984: "C'era una volta in America" di Sergio Leone
                  1985: "Ran" di Akira Kurosawa
                  1986: "Laputa il castello nel cielo" di Hayao Miyazaki
                  1987: "Full Metal Jacket" di Stanley Kubrick
                  1988: "Una tomba per le lucciole" di Isao Takahata
                  1989: "L'attimo fuggente" di Peter Weir

                  Anni 90
                  1990: "Edward mani di forbice" di Tim Burton
                  1991: "La bella e la bestia" della Disney
                  1992: "Gli spietati" di Clint Eastwood
                  1993: "Schindler's list" di Steven Spielberg
                  1994: "Pulp Fiction" di Quentin Tarantino
                  1995: "Heat - La sfida" di Michael Mann
                  1996: "Crocodile" di Kim Ki-Duk
                  1997: "Principessa Mononoke" di Hayao Miyazaki
                  1998: "Il grande Lebowski" di Joel & Ethan Coen
                  1999: "Una storia vera" di David Lynch

                  Anni 2000
                  2000: "Requiem for a dream" di Darren Aronofsky
                  2001: "La compagnia dell'anello" di Peter Jackson
                  2002: "Le due torri" di Peter Jackson
                  2003: "Il ritorno del re" di Peter Jackson
                  2004: "Million Dollar Baby" di Clint Eastwood
                  2005: "Il vento fa il suo giro" di Giorgio Diritti
                  2006: "The prestige" di Christopher Nolan
                  2007: "Ratatouille" della Pixar
                  2008: "Wall-E" della Pixar
                  2009: "Bastardi senza gloria" di Quentin Tarantino

                  Anni 2010
                  2010: "Toy Story 3 - La grande fuga" della Pixar
                  2011: "The Tree of Life" di Terrence Malick
                  2012: "Cosmopolis" di David Cronenberg
                  Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

                  Commenta


                  • Aggiungo:

                    FEDERICO FELLINI

                    La città delle donne 10
                    Il Casanova 10
                    Satyricon 9
                    La dolce vita 10
                    Ginger e Fred 9
                    Amarcord 10

                    (voti altisonanti eh? Per me sono tutti capolavori)

                    PIER PAOLO PASOLINI

                    Accattone 8
                    Il vangelo secondo Matteo 8,5
                    Uccellacci e uccellini 8,5
                    Il Decameron 7
                    I racconti di Canterbury 7,5
                    Il fiore delle mille e una notte 8
                    Salò o le 120 giornate di Sodoma 10
                    https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Socio Visualizza il messaggio
                      Voti intriganti, David. Come li hai recuperati gli altri? Rassegne, dvd, passaggi televisivi? Io sto faticando non poco.
                      I primi due che hai detto più ricerche sulla rete

                      Originariamente inviato da Socio Visualizza il messaggio
                      ecco i voti del regista che si prende la medaglia di bronzo nel podio del miei preferiti.
                      e chi sono i primi due ?
                      Originariamente inviato da Socio Visualizza il messaggio
                      Tra l'altro vorrei un chiarimento da chi ne sa più di me: certi dicono che Salò fosse il primo capitolo di una trilogia della morte, contrapposta a quella appena filmata della vita; altri sostengono che il film a questo successivo, Porno Teo Kolossal, mai realizzato per l'assassinio del regista, sarebbe stato comunque l'ultimo suo film, per una decisione ben precisa. Chi ha ragione?
                      hanno ragione entrambi perchè PPP ha detto, in momenti diversi, entrambe le cose. La fantomatica Trilogia della Morte era una sua idea, da contrapporre come nemesi alla precedente Trilogia della Vita. Ho letto alcune cose in proposito, credo sulle "Pagine corsare" (ma non ne sono sicuro) e ne hanno parlato anche i suoi più stretti collaboratori. Non è chiaro se e in che misura Pasolini avesse pensato compiutamente ai successivi due film della trilogia. E' possibile che poi abbia abbandonato l'idea del progetto perchè ha anche affermato che Porno Teo Kolossal (con il grande Eduardo De Filippo) sarebbe stato il suo ultimo film. Difficile dire se questo film poteva inquadrarsi in questa ipotetica trilogia della morte. Pasolini è stato un uomo tanto grande, geniale, ambiguo e vorace di esperienze culturali a tutto tondo che è dura tracciare un percorso, specialmente a posteriori, dei suoi programmi artistici. Fatto sta che Salò è stata la degna chiosa, assolutamente definitiva, di un'immensa carriera. Pochissimi altri cineasti possono vantare un epilogo (testamento spirituale) tanto grande e denso di significati.
                      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                      Votazione Registi: link

                      Commenta


                      • Be', grazie a Tobias e David per i chiarimenti.

                        Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                        e chi sono i primi due ?
                        Argento Hitchcock e oro Wilder.
                        Poi ovviamente ci sono numerosi altri, e non è detto che rimanga per sempre questo terzetto. Ad esempio sono lì Kurosawa e Huston (dei quali vorrei approfondire maggiormente la filmografia), ma anche Kubrick e Welles. Al momento però quei tre registi sono quelli che più mi catturano con ogni loro film, anche i minori.

                        Scorrevo la lista... Ray l'abbiamo votato? Quello di Johnny Guitar e Gioventù bruciata. A me pareva proprio di sì, ma non lo trovo, e mi viene il dubbio.

                        Commenta


                        • bah, non mi ricordo sul voto a Ray, direi più no che si :huh:
                          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                          Votazione Registi: link

                          Commenta


                          • Nicholas Ray mai votato.

                            Commenta


                            • CLASSIFICA FINALE FILM DI RAY

                              Il mondo di Apu.............. 9,33 9,5 (3 voti)
                              Il lamento sul sentiero..... 9,17 9 (3 voti)
                              La sala della musica........ 9,17 9 (3 voti)
                              Devi............................. 9 9 (1 voto)
                              Tuoni lontani................. 8,5 8,5 (1 voto)
                              Teen Kanya................... 8 8 (1 voto)
                              La casa e il mondo.......... 8 8 (1 voto)
                              Aparajito....................... 7,83 8 (3 voti)
                              Aranyer din ratri............. 7,5 7,5 (1 voto)
                              Shatranj ke khilari........... 7,5 7,5 (1 voto)
                              Charulata...................... 7 7 (1 voto)

                              COMING SOON

                              Spoiler! Mostra


                              sisi, lo so, non sono tutti fantasy nè tutti degli anni '80, ma una volta che si prende il regista tanto vale votare tutto quello che ha fatto.

                              JIM HENSON
                              • Giallo in Casa Muppet (1981)
                              • Dark Crystal (1983)
                              • Labyrinth - Dove tutto è possibile (1986)


                              WALTER MURCH
                              • Nel fantastico mondo di Oz (1985)


                              RALPH BAKSHI (link seconda votazione)
                              • Fritz il gatto (Fritz the Cat) (1972)
                              • Heavy Traffic (1973)
                              • Coonskin (1975)
                              • Wizards (1977)
                              • Il Signore degli Anelli (J.R.R. Tolkien's The Lord of the Rings) (1978 )
                              • American Pop (1981)
                              • Hey Good Lookin' (1982)
                              • Fire and Ice - Fuoco e ghiaccio (Fire and Ice) (1983)
                              • Fuga dal mondo dei sogni (Cool World) (1992)
                              • Cool and the Crazy (1994)
                              Ultima modifica di Gandalf; 13 November 18, 16:02.

                              Commenta


                              • RALPH BAKSHI
                                • Il Signore degli Anelli (J.R.R. Tolkien's The Lord of the Rings) (1978 ) 7
                                Sono una persona semplice, guardo film e non rompo il cazzo.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X