annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da lenoir26 Visualizza il messaggio
    io ci provo:

    lenoir26-- Stanley Kubrick-billy wilder
    Li abbiamo già votati.


    Comunque ragazzi, ho appena finito di rivedere Brazil, confermo il mio 8.5. Non so perché, è un film che vorrei amare ma non ci riesco. Oggettivamente mi sembra che abbia tutte le cose al posto giusto, eppure non riesco - ma questo è un problema che ho in generale con Gilliam - né ad avere una folgorazione cerebrale né un forte coinvolgimento emotivo. Mi sembra che le immagini di Gilliam, nella loro ipertrofia, non riescano ad avere una reale profondità. I suoi film sono un calderone di idee, roba che altri utilizzerebbero per farci dieci film, ma non sempre questo accumulo risulta efficace. Ma magari è semplicemente un mio problema.
    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

    Commenta


    • Originariamente inviato da aldo.raine89 Visualizza il messaggio
      Monty Python - Il senso della vita (The Meaning of Life) (1983) 7Non è co-diretto da lui?
      No, solo da Terry Jones.

      Commenta


      • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
        non hai ancora proposto la tua prossima coppia da votare, perchè non lo fai ? ovviamente questo vale anche per coloro che non lo hanno ancora fatto
        In realtà non mi è venuto in mente nessuno. Però ora pensandoci forse questi potrebbero andare... Aggiungo in coda.

        Sensei -- Andrej Tarkowskji - Mamoru Oshii
        Shosanna Dreyfus -- Alfonso Cuaron - Guillermo Del Toro
        Gidan 89 -- Pupi Avati - Luca Guadagnino
        sherry -- Shin'ya Tsukamoto - Zhang Yimou
        LoStraniero -- François Truffaut - Alfred Hitchcock
        David.Bowman -- Kenji Mizoguchi - Roberto Rossellini
        Medeis -- Bernardo Bertolucci - Nagisa Oshima
        Bone Machine -- Jacques Audiard - James Gray
        MrCarrey -- Sam Raimi - Wes Craven
        aldo.raine89 -- Coen Brothers - Asghar Farhadi
        Green Arrow -- Wes Anderson - Noah Baumbach

        Commenta


        • ecco le classifiche finali

          TERRY GILLIAM

          Brazil ---------------------------------------------------------------------------------------------- 8,83 <-> 8,5 (9 voti)
          La leggenda del re pescatore (The Fisher King) ------------------------------------------------------ 8,06 <-> 8 (9 voti)
          Paura e delirio a Las Vegas (Fear and Loathing in Las Vegas) ---------------------------------------- 7,86 <-> 8 (11 voti)
          Le avventure del Barone di Munchausen (The Adventures of Baron Munchausen) -------------------------- 7,86 <-> 7,5 (7 voti)
          L'esercito delle 12 scimmie (Twelve Monkeys) -------------------------------------------------------- 7,73 <-> 7,5 (11 voti)
          Tideland - Il mondo capovolto (Tideland) ------------------------------------------------------------ 7,5 <-> 7,5 (7 voti)
          L'uomo che uccise Don Chisciotte (The Man Who Killed Don Quixote) ----------------------------------- 7,27 <-> 7,5 (11 voti)
          Monty Python e il Sacro Graal (Monty Python and the Holy Grail) - co-diretto con Terry Jones -------- 7,08 <-> 7 (6 voti)
          The Zero Theorem - Tutto è vanità (The Zero Theorem) ------------------------------------------------ 6,83 <-> 7,5 (9 voti)
          I banditi del tempo (Time Bandits) ------------------------------------------------------------------ 6,8 <-> 6,5 (5 voti)
          Parnassus - L'uomo che voleva ingannare il diavolo (The Imaginarium of Doctor Parnassus) ------------ 6,7 <-> 6,5 (10 voti)
          I fratelli Grimm e l'incantevole strega (The Brothers Grimm) ---------------------------------------- 6,25 <-> 6,25 (8 voti)
          Jabberwocky ----------------------------------------------------------------------------------------- 5,75 <-> 5,75 (2 voti)

          RICHARD LINKLATER

          Before Sunrise - Prima dell'alba -------------------------------------------------------------------- 7,86 <-> 7,5 (7 voti)
          Before Sunset - Prima del tramonto ------------------------------------------------------------------ 7,58 <-> 7,25 (6 voti)
          SubUrbia -------------------------------------------------------------------------------------------- 7 <-> 7 (3 voti)
          Before Midnight ------------------------------------------------------------------------------------- 6,93 <-> 7 (7 voti)
          La vita è un sogno (Dazed and Confused) ------------------------------------------------------------- 6,6 <-> 6,5 (5 voti)
          Waking Life ----------------------------------------------------------------------------------------- 6,5 <-> 6,25 (4 voti)
          Tape ------------------------------------------------------------------------------------------------ 6,5 <-> 6,5 (2 voti)
          School of Rock -------------------------------------------------------------------------------------- 6,5 <-> 6,5 (7 voti)
          Boyhood --------------------------------------------------------------------------------------------- 6,5 <-> 6,5 (12 voti)
          Tutti vogliono qualcosa (Everybody Wants Some) ------------------------------------------------------ 6,25 <-> 6 (8 voti)
          Newton Boys (The Newton Boys) ----------------------------------------------------------------------- 6 <-> 6 (1 voti)
          Bad News Bears - Che botte se incontri gli Orsi (Bad News Bears) ------------------------------------ 6 <-> 6 (2 voti)
          Bernie ---------------------------------------------------------------------------------------------- 5,9 <-> 6 (5 voti)
          A Scanner Darkly - Un oscuro scrutare (A Scanner Darkly) -------------------------------------------- 5,88 <-> 6 (8 voti)
          Last Flag Flying ------------------------------------------------------------------------------------ 5,75 <-> 5,75 (2 voti)
          Me and Orson Welles --------------------------------------------------------------------------------- 5,6 <-> 5 (5 voti)
          Slacker --------------------------------------------------------------------------------------------- 5,5 <-> 5,5 (2 voti)
          Fast Food Nation ------------------------------------------------------------------------------------ 4,67 <-> 5 (3 voti)
          Where'd You Go, Bernadette -------------------------------------------------------------------------- 0 <-> 0 (0 voti)
          It's Impossible to Learn to Plow by Reading Books --------------------------------------------------- 0 <-> 0 (0 voti)


          ed ecco i prossimi registi scelti da Sensei


          ANDREJ TARKOWSKJI

          L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962)
          Andrej Rublëv (1966)
          Solaris (Soljaris) (1972)
          Lo specchio (Zerkalo) (1975)
          Stalker (1979)
          Nostalghia (1983)
          Sacrificio (Offret) (1986)


          MAMORU OSHII

          Gekijô-ban Nirusu no fushigi na tabi (1982)
          Lamù - Only You (1983)
          Lamù: Beautiful Dreamer (1984)
          Tenshi no tamago (1985)
          Jigoku no banken: akai megane (1987)
          Patlabor: The Movie (1989)
          Maroko (1990)
          Jigoku no banken: kerubersu (1991)
          Talking Head (1992)
          Patlabor 2: The Movie (1993)
          Ghost in the Shell (1995)
          Avalon (2001)
          Ghost in the Shell 2 - L'attacco dei cyborg (2004)
          Tachiguishi retsuden (2006)
          Shin onna tachiguishi retsuden (segments "The Assault Girl", "The Golden Fish Girl") (2007)
          Ghost in the Shell 2.0 (2008)
          The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo (2008)
          Kiru (2008)
          Asaruto gâruzu (2009)
          28 1/2 mousou no kyojin (2010)
          Garm Wars - L'ultimo druido (2014)
          The Next Generation Patoreibâ: Shuto kessen (2015)
          Tôkyô Mukokuseki Shôjo (2015)
          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


          Votazione Registi: link

          Commenta



          • ANDREJ TARKOWSKJI

            ​​​​​​L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 8.5
            Solaris (Soljaris) (1972) 10
            Stalker (1979) 10
            Sacrificio (Offret) (1986) 8


            MAMORU OSHII

            Ghost in the Shell (1995) 10
            Ghost in the Shell 2 - L'attacco dei cyborg (2004) 8
            The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo (2008) 7

            Cercherò di recuperare qualche opera di Tark in settimana, per quanto riguarda Oshii non sono particolarmente interessato a scoprire il resto dela sua filmografia, a meno che non si nascondano altri celati capolavori come il primo GITS.
            Ultima modifica di MrCarrey; 28 gennaio 19, 00:45.

            Commenta


            • Sono due registi monumentali, che hanno innovato la settima arte (di più Tarkowskji ovviamente).
              Il cineasta russo ha creato immagini ed un cinema mai visto prima (e anche dopo), in tanti hanno provato ad imitarlo, dall'ambito indipendente, sino al mainstream (in ultimo Revenant, dove Inarritu gioca goffamente a fare il Tarkowskji della frontiera).
              Con la sua regia dava una multiforme chiave di lettura all'immagine, in un solo frame delle volte puoi trovarci riferimenti letterari, religiosi, filosofici, psicoanalitico e un misto di inafferrabilita' che rende magnifico alienarsi e perdersi in quelle immagini.


              ANDREJ TARKOWSKJI

              L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 8
              Andrej Rublëv (1966) 10
              Solaris (Soljaris) (1972) 10L
              Lo specchio (Zerkalo) (1975) 10
              Stalker (1979) 10L
              Nostalghia (1983) 5,5
              Sacrificio (Offret) (1986) 8,5



              Trovo che Memory Oshii sia l'unico e vero erede di Tarkowskji, che poi sia riuscito a trovare una sua strada personale. Ho avuto il piacere di incontrare da vicino questo genio del cinema, 4 anni orsono ad una masterclass a Lucca in una suggestiva chiesa (mi presentai 2 ore e passa prima a Padiglione San Michele per prenotare uno dei posti messi a disposizione da Best Movie), dove per un'ora si è discusso del suo cinema (se non erro era un evento in cui anche Bad Teste era in mezzo).
              Il motto del regista è : Io Faccio Film per me stesso.
              È un cinema che riflette appieno individualità del suo autore, senza mai divenire narcisista.
              Il suo cinema e la sua poetica ruotano intorno a concetti che mescolano istanze filosofiche, con teorie scientifiche o teorico futuristiche. L'autore gira intorno alla circolarità dello spazio-tempo, la percezione relativa della realtà (un bel fuck you agli oggettivisti) e la necessaria coesistenza di guerra e pace, per avere un equilibrio mondiale.
              A differenza del cinemino ecologico di Miyazaki fatto ad uso e consumo per le masse, Oshii è uno studioso attento della realtà e della situazione politica che ci circonda. Fortemente anarchico e antisistema, ha una totale sfiducia nel potere e nelle istituzioni, misto ad un forte pessimismo. Il suo stile predilige immagini alienati, alternando campi lunghi a primissimi piani distorsivo sui volti dei personaggi, spesso ripresi da uno schermo o una lente deformante.
              Mamoru Oshii è il miglior regista di animazione di sempre, un cinema senza compromessi, infinito, dotto e premonitore (Patlabor 2 mette in scena uno scenario da 11 Settembre... 10 anni prima. Fatto curioso, a seguito degli attentati alla metropolitana di Tokyo, convocarlo Oshii in questura per delle domande poiché il film anticipava un po' troppo realisticamente certe dinamiche XD) per questo poco amato dalla "plebe", ma capito dalla nicchia che USA il cervello. Mi stupisce che Ghost in the Shell abbia trovato così largo consenso critico e di pubblico, a conti fatti mai nessun film di Oshii è stato un vero e proprio successo di pubblico al botteghino... se non il primo film di Lamù, quando gli è andata bene, è andato poco più che in pareggio. Non ha disdegnato di dirigere dei film in Live action.
              Oshii è un'artista completo, oltre che regista è anche sceneggiatore, soggettista, scrittore, radiofonico e filosofo.
              Per gli amanti del regista, annuncio che è alle prese con la regia di un nuovo film d'animazione che però non si sa quando uscirà.

              Voterò solo i film con una distribuzione italiana, con l'eccezione di Angel'egg (Tenshi no Tamago). Gli altri non sono reperibili con sub ITA corretti, quindi inutili. Oshii faccio già fatica a comprenderlo in italiano.


              MAMORU OSHII

              Lamù - Only You (1983) 6
              Lamù: Beautiful Dreamer (1984) 9
              Tenshi no tamago (1985) 9,5
              Patlabor: The Movie (1989) 8
              Patlabor 2: The Movie (1993) 9,5
              Ghost in the Shell (1995) 9,5
              Avalon (2001) 9
              Ghost in the Shell 2 - L'attacco dei cyborg (2004) 10L
              Ghost in the Shell 2.0 (2008) 9 (È un aggiornamento grafico del primo film, che per il resto è identico)
              The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo (2008) 10
              Garm Wars - L'ultimo druido (2014) 6,5

              Commenta


              • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio

                A differenza del cinemino ecologico di Miyazaki fatto ad uso e consumo per le masse, Oshii è uno studioso attento della realtà e della situazione politica che ci circonda.
                Ti ho sempre difeso, a costo di inimicarmi alcuni utenti. Mi tocca ammettere però di star comprendendo sempre più i motivi per cui utenti come SE7EN ti canzonano ripetutamente. Sinceramente questo tuo modo di esprimerti lo trovo terribilmente fastidioso. Non la butti sull'ironico come ho fatto io un passato con un Malick ad esempio, ti esprimi con un linguaggio arrogante, saccente e privo di rispetto verso maestri della Settima Arte a cui potresti soltanto lucidare le scarpe, e neanche a dire il vero. Un linguaggio purtroppo a cui ci si sta abituando anche in altri ambiti, ma è lo specchio di questa Italia contemporanea. Ognuno è libero di dire quello che vuole, ma ripeto, a questo punto capisco i motivi degli altri utenti.

                In settimana farò un po' di revisioni tarkovskijane e recupererò Tenshi no tamago di Oshii, unico suo lavoro che mi interessa recuperare al momento.
                https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                Commenta


                • Io devo rivedere Solaris. Sappiate che è già 10L, ma lo devo rivedere. È più forte di me.

                  E devo vedere pure il documentario di Gidan. In fine settimana penso di essere libera a casa perciò penso di poter far tutto in quel momento.
                  Magari anche mercoledì/giovedì pomeriggio.

                  Commenta


                  • I Giorni del Cielo, I Giorni del Cielo, I Giorni del Cielo.

                    Commenta


                    • Seven ce l'ha con me, perché non riesce a capirmi e per questo mi contrasta. Abbiamo due concezioni di vita e cinema all'opposto o quasi, per questo mi canzona.

                      Le scarpe comunque le lucido ad Oshii, non a Miyazaki.
                      Il primo è il vero maestro non riconosciuto, ma tra l'altro lo stesso Oshii è contento di essere considerato il numero 2 dalla gente, così può comportarsi e vivere come vuole, senza giudizi, mentre Miyazaki essendo sotto i riflettori non può.
                      Oshii ovviamente è consapevole di essere il numero 1. Tra l'altro a metà degli anni 80' quando venne fondato lo Studio Ghibli, Takahata lo considerava il miglior regista d'animazione della nuova generazione e lo voleva nella squadra anche se Miyazaki era più titubante poiché lo riteneva incontrollabile.
                      Dopo un paio di riunioni, Oshii rifiutò, poiché non gli andava di stare agli ordini di Miyazaki e di non avere controllo sulle sue opere.
                      Oshii con il miglior film d'animazione di sempre Ghost in the Shell 2 : Innocence, avrebbe meritato la Palma d'oro, purtroppo non aveva fatto i conti con l'incompetenza di Tarantino presidenti, che premio' quella robetta propagandistica di Farheneit di Moore.

                      Riguardo il linguaggio dell'Italia contemporanea, lascio perdere. Pura provocazione gratuita.
                      Ultima modifica di Sensei; 28 gennaio 19, 15:58.

                      Commenta


                      • Sensei ma goditi l'Arte e basta. Stai commentando le vicende di questi registi come se stessi parlando di Inter, Juve e Napoli. Tutto questo dualismo e questo astio/disprezzo (almeno nei toni eh, perché i 9 li hai dati anche tu a Miyazaki) nei confronti di chi non ti piace è proprio brutto.
                        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                        Commenta


                        • Infatti mica ho detto che Miyazaki è scarso.

                          Commenta


                          • ANDREJ TARKOWSKJI

                            L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 8.5
                            Andrej Rublëv (1966) 10
                            Solaris (Soljaris) (1972) 8.5
                            Lo specchio (Zerkalo) (1975) 7
                            Stalker (1979) 8
                            Nostalghia (1983) 5
                            Sacrificio (Offret) (1986) [forse l'ho visto ma non me lo ricordo]


                            MAMORU OSHII

                            Lamù - Only You (1983) 7
                            Lamù: Beautiful Dreamer (1984) 8
                            Ghost in the Shell (1995) 8,5
                            Avalon (2001) 5
                            Ghost in the Shell 2 - L'attacco dei cyborg (2004) 9
                            The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo (2008) 8

                            Commenta


                            • Alcuni mesi fa ho letto il Martirologio di Tarkovskij, il diario che cominciò a scrivere nel 1970, pubblicato in Italia agli inizi degli anni '90 in un volume bello grosso e solido pieno di fotografie e riproduzioni di disegni e documenti. Il titolo è scelto dallo stesso regista ed è ben consono, per come lui si presenta al confronto lo stesso Gesù Cristo in croce fa la figura di un frivolo testimonial di una linea di intimissimi old-fashioned. Non che AT non avesse ragione di sfogare la sua frustrazione contro l'assurda ottusità, l'ignoranza, il malanimo diffusi non solo tra le file dell'apparato politico e burocratico sovietico ma anche in ambito artistico, però a tratti la piena consapevolezza della sua personale responsabilità di artista (nei confronti del mondo del pensiero tutto) irrigidisce il suo spirito in una recriminazione un pò asfittica e la geremiade si fa fine a sé stessa. Alcune riflessioni sul ruolo dell'Arte nella società sono preziose ed emergono cristalline nelle sue opere migliori, però dalla sua posizione elevata cala sguardi assai limitati sulla cinematografia circostante, come quando giudica squallidi e volgari Manhattan o Apocalypse Now o il Fellini degli anni '70, ma per favore Andrej!! (D'altra parte ha parole di riconoscenza per Tonino Guerra, doverosamente, e per -ehm- Roberto Formigoni). Molto interessanti le parti riguardanti non tanto i film che è riuscito a girare (comunque tutti sorti nella difficoltà e nell'afflizione) ma quelli che sono rimasti a livello di progetto, es. riporta e commenta stralci di una biografia di Dostoevskij che voleva portare al cinema, ed è un peccato che non sia vi riuscito. In quel periodo ho letto anche alcuni racconti cinematografici che servivano da base a film anch'essi non realizzati, come quello quello ispirato ad E.T.A. Hoffmann, però restano lettera morta dato che (a parte le voci fuori campo) il suo stile visivo che tanto valorizza le potenzialità dell'arte cinematografica si sarebbe distesamente emancipato dalla sua prosa semplice ed espositiva.
                              Comunque uno dei Grandissimi, Nostalghia è imho il suo film più velleitario anche a causa di una raggelante Domiziana Giordano. Mi spiace non esser mai riuscito a vedere Sacrificio, esiste un'edizione estera magari coi sottotitoli francesi?

                              ANDREJ TARKOVSKIJ

                              L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 8
                              Andrej Rublëv (1966) 10L
                              Solaris (Soljaris) (1972) 8
                              Lo specchio (Zerkalo) (1975) 8.5
                              Stalker (1979) 9
                              Nostalghia (1983) 6

                              MAMORU OSHII

                              Ghost in the Shell (1995) 8
                              Avalon (2001) 6
                              Ghost in the Shell 2 - L'attacco dei cyborg (2004) 9
                              The Sky Crawlers - I cavalieri del cielo (2008) 7.5

                              Commenta


                              • ANDREJ TARKOWSKJI

                                L'infanzia di Ivan (Ivanovo detstvo) (1962) 8
                                Andrej Rublëv (1966) 10 e lode
                                Solaris (Soljaris) (1972) 9
                                Lo specchio (Zerkalo) (1975) 9,5
                                Stalker (1979) 10
                                Nostalghia (1983) 7
                                Sacrificio (Offret) (1986) 10

                                MAMORU OSHII

                                Avalon (2001) 6
                                Garm Wars - L'ultimo druido (2014) 6,5

                                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                                Votazione Registi: link

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X