annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • visto che tra 4 giorni voteremo per Krzysztof Kieslowski riprendo la questione di qualche tempo fa lasciata in sospeso. Che vogliamo fare rispetto al suo Decalogo ?

    la mia proposta è di fare un'eccezione rispetto alla solita regola (esclusione di film televisivi e documentari) e di votarlo come "film unico" e non un episodio alla volta. Ve bene per voi ?
    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


    Votazione Registi: link

    Commenta


    • Mi sembra si fosse deciso per votarlo come film unico. In ogni caso farei valere il principio di silenzio-assenso

      Commenta


      • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
        (esclusione di film televisivi e documentari)
        Sono d’accordo anch’io: votiamolo.
        Faccio comunque il puntiglioso e dico che per me non è né un film ne un film televisivo, è una serie TV.
        Ad ogni modo resto a favore dell’eccezione, nonostante non spetti certo a me (l’ultimo arrivato) dettare legge.
        'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

        Commenta


        • Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
          Faccio comunque il puntiglioso e dico che per me non è né un film ne un film televisivo, è una serie TV.
          siamo d'accordo sul caso anomalo e per questo ne abbiamo parlato tempo fa, visto l'alto valore dell'opera che è anche il lavoro più rappresentativo dell'autore.
          Sul fatto di votarlo credo siamo tutti d'accordo, però qualcuno aveva sollevato il dubbio se votarlo come un "film" unico o nelle sue singole parti, per questo ho posto di nuovo la domanda. Sono un democratico convinto e vorrei condividere sempre le decisioni.

          Concordo anche sul discorso di "silenzio assenso" fatto da Medeis e quindi ... per adesso avanti così
          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


          Votazione Registi: link

          Commenta


          • Per me son sempre stati dieci film diversi con emozioni diverse e sensazioni diverse. Idea personale. Ma voterò qualunque cosa vogliate proporre, per carità.

            Commenta


            • sherry capisco bene quello che dici e sono anche i registi scelti da te. Possiamo fare in questo modo: nella valutazione e nella classifica votiamo il Decalogo come opera unica nella sua interezza. Se poi qualcuno vuole votare anche per i singoli episodi aggiunge questi voti in coda come una sorta di postilla, che te ne pare?
              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


              Votazione Registi: link

              Commenta


              • Alcuni episodi sono stati trasformati in film, quindi per me và votato. Anche se non l'ho visto credo sia opportuno votarlo come opera unica.

                Commenta


                • si sembra un'ottima quest'ultima un voto complessivo ed eventualmentespeicficare i parziali... intanto ne approffitto per dare i miei voti:

                  LILIANA CAVANI

                  Galileo (1968) n.v.
                  I cannibali (1970) 7
                  L'ospite (1971) n.v.
                  Milarepa (1974) n.v.
                  Il portiere di notte (1974) n.v.
                  Al di là del bene e del male (1977) n.v.
                  La pelle (1981) 8,5
                  Oltre la porta (1982) n.v.
                  Interno berlinese (The Berlin Affair) (1985) n.v.
                  Francesco (1989) 7,5
                  Il gioco di Ripley (Ripley's Game) (2002) 7,5


                  HIROKAZU KORE-EDA

                  After Life (Wandāfuru raifu) (1998) n.v.
                  Nessuno lo sa (Daremo shiranai) (2004) n.v.
                  Hana yori mo naho (2006) n.v.
                  Still Walking (Aruitemo aruitemo) (2008) n.v.
                  Kūki ningyō (2009) n.v.
                  I Wish - Kiseki (2011) n.v.
                  Father and Son (Soshite chichi ni naru) (2013) 9,5
                  Little Sister (Umimachi Diary) (2015) 7
                  Ritratto di famiglia con tempesta (Umi yori mo mada fukaku) (2016) 8,5
                  Il terzo omicidio (Sandome no satsujin) (2017) 8,5
                  Un affare di famiglia (Manbiki kazoku) (2018) 9,5
                  Le verità (La vérité) (2019) n.v.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                    sherry capisco bene quello che dici e sono anche i registi scelti da te. Possiamo fare in questo modo: nella valutazione e nella classifica votiamo il Decalogo come opera unica nella sua interezza. Se poi qualcuno vuole votare anche per i singoli episodi aggiunge questi voti in coda come una sorta di postilla, che te ne pare?
                    Quanto sei buono
                    Io il voto complessivo lo do al Decalogo seguendo un po' la vostra filosofia, per carità. Aggiungerò forse i voti singoli solo per una mia curiosità personale, ma non prenderli come parametro di giudizio.

                    Commenta


                    • A dare voti singoli farei fatica, sono visioni di due-tre anni fa, però quello complessivo lo posso dare.
                      'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                      Commenta


                      • classifiche finali:

                        LILIANA CAVANI

                        Francesco ------------------------------------------------------------------------------------------- 7,67 <-> 7,5 (3 voti)
                        La pelle -------------------------------------------------------------------------------------------- 7,63 <-> 8 (4 voti)
                        Il portiere di notte -------------------------------------------------------------------------------- 7,5 <-> 8 (3 voti)
                        L'ospite -------------------------------------------------------------------------------------------- 7,5 <-> 7,5 (2 voti)
                        I cannibali ----------------------------------------------------------------------------------------- 6,83 <-> 7 (3 voti)
                        Galileo --------------------------------------------------------------------------------------------- 6,75 <-> 6,75 (2 voti)
                        Milarepa -------------------------------------------------------------------------------------------- 6,25 <-> 6,25 (2 voti)
                        Il gioco di Ripley (Ripley's Game) ------------------------------------------------------------------ 6,17 <-> 6 (3 voti)
                        Al di là del bene e del male ------------------------------------------------------------------------ 5,75 <-> 5,75 (2 voti)
                        Interno berlinese (The Berlin Affair) --------------------------------------------------------------- 5,33 <-> 5,5 (3 voti)
                        Oltre la porta -------------------------------------------------------------------------------------- 5,25 <-> 5,25 (2 voti)


                        HIROKAZU KORE-EDA

                        Nessuno lo sa (Daremo shiranai) --------------------------------------------------------------------- 9 <-> 9 (2 voti)
                        Still Walking (Aruitemo aruitemo) ------------------------------------------------------------------- 8,83 <-> 9 (3 voti)
                        Un affare di famiglia (Manbiki kazoku) -------------------------------------------------------------- 8,67 <-> 8,75 (6 voti)
                        Father and Son (Soshite chichi ni naru) ------------------------------------------------------------- 8,38 <-> 8,75 (4 voti)
                        Il terzo omicidio (Sandome no satsujin) ------------------------------------------------------------- 8,33 <-> 8,5 (3 voti)
                        Kuki ningyo ----------------------------------------------------------------------------------------- 8,25 <-> 8,25 (2 voti)
                        Ritratto di famiglia con tempesta (Umi yori mo mada fukaku) ----------------------------------------- 8 <-> 8 (3 voti)
                        Maborosi (Maboroshi no hikari) ---------------------------------------------------------------------- 8 <-> 8 (1 voti)
                        Little Sister (Umimachi Diary) ---------------------------------------------------------------------- 7,5 <-> 7,5 (3 voti)
                        After Life (Wandafuru raifu) ------------------------------------------------------------------------ 7,25 <-> 7,25 (2 voti)
                        I Wish - Kiseki ------------------------------------------------------------------------------------- 7 <-> 7 (1 voti)
                        Le verità (La vérité) ------------------------------------------------------------------------------- 6,75 <-> 6,75 (2 voti)
                        Hana yori mo naho ----------------------------------------------------------------------------------- 6,5 <-> 6,5 (2 voti)


                        ed ecco la nuova coppia scelta da sherry


                        ABBAS KIAROSTAMI

                        Tadjrebeh (1973)
                        Il viaggiatore (Mossafer) (1974)
                        Lebassi Baraye Arossi (1976)
                        Gozaresh (1977)
                        Dov'è la casa del mio amico? (Khane-ye doust kodjast?) (1987)
                        Close Up (Nema-ye nazdik) (1990)
                        E la vita continua (Zendegi va digar hich) (1992)
                        Sotto gli ulivi (Zire derakhatan zeyton) (1994)
                        Il sapore della ciliegia (Tam-e gilas) (1997)
                        Il vento ci porterà via (Bad ma ra khahad bord) (1999)
                        Dieci (Dah) (2002)
                        Tickets (con Ermanno Olmi e Ken Loach) (2005)
                        Chacun son cinéma - Episodio Where is my Romeo? (2007)
                        Shirin (2008)
                        Copia conforme (Copie conforme) (2010)
                        Qualcuno da amare (Like Someone in Love) (2012)
                        24 Frames (2017)


                        KRZYSZTOF KIESLOWSKI

                        La cicatrice (Blizna) (1976)
                        Il cineamatore (Amator) (1979)
                        Destino cieco, conosciuto anche come Il caso (Przypadek) (1981)
                        Senza fine (Bez konca) (1985)
                        Decalogo (Dekalog) (1988)
                        La doppia vita di Veronica (La double vie de Véronique/Podwójne zycie Weroniki) (1991)
                        Tre colori - Film blu (Trois couleurs : Bleu) (1993)
                        Tre colori - Film bianco (Trois couleurs : Blanc) (1994)
                        Tre colori - Film rosso (Trois couleurs : Rouge) (1994)


                        "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                        Votazione Registi: link

                        Commenta


                        • KRZYSZTOF KIESLOWSKI

                          Destino cieco, conosciuto anche come Il caso (Przypadek) (1981) 9
                          Decalogo (Dekalog) (1988) 9.5
                          La doppia vita di Veronica (La double vie de Véronique/Podwójne zycie Weroniki) (1991) 10
                          Tre colori - Film blu (Trois couleurs : Bleu) (1993) 10
                          Tre colori - Film bianco (Trois couleurs : Blanc) (1994) 10
                          Tre colori - Film rosso (Trois couleurs : Rouge) (1994) 10

                          Di Abbas Kiarostami purtroppo nulla, ma posso sempre aggiungere qualcosa alla watchlist
                          'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                          Commenta


                          • ABBAS KIAROSTAMI

                            Close Up (Nema-ye nazdik) (1990) 10



                            KRZYSZTOF KIESLOWSKI

                            La doppia vita di Veronica (La double vie de Véronique/Podwójne zycie Weroniki) (1991) 8
                            Tre colori - Film blu (Trois couleurs : Bleu) (1993) 10
                            Tre colori - Film bianco (Trois couleurs : Blanc) (1994) 8
                            Tre colori - Film rosso (Trois couleurs : Rouge) (1994) 9,5

                            Commenta


                            • KRZYSZTOF KIESLOWSKI

                              La doppia vita di Veronica (La double vie de Véronique/Podwójne zycie Weroniki) (1991) 8,5
                              Tre colori - Film blu (Trois couleurs : Bleu) (1993) 9,5
                              Tre colori - Film bianco (Trois couleurs : Blanc) (1994) 6,5
                              Tre colori - Film rosso (Trois couleurs : Rouge) (1994) 7,5
                              https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                              "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                              Commenta


                              • Di Kore-eda qualcosa ho visto ma ho comunque preferito saltarlo, ad ogni modo per i tentativi che ho fatto ho sempre percepito una certa distanza dai suoi film e dal suo modo di fare cinema.
                                Di Kiarostami e Kieslowski ho visto qualcosa ma non di recente, non credo di recuperare qualcosa nei prossimi giorni e preferisco quindi esimermi dal voto.

                                Per il primo ricordo di avere apprezzato Il sapore della ciliegia, per quanto riguarda Kieslowski avevo visto due volte la trilogia dei colori e laddove la prima volta avrei posizionato prima il Rosso, poi il Blu e infine il Bianco con anche un certo divario tra uno e l'altro ad una seconda visione mi pare che avessi rivalutato parecchio il Bianco, ma è passato troppo tempo per argomentare seriamente. Del Decalogo ho sempre sentito parlare ma non mi ci sono mai approcciato.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X