annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Una curiosità per chi ha votato Mouchette e Au hazard Balthazar: l'avete visto anche quando, qualche anno fa, è stato proiettato in sala nella rassegna della Cineteca di Bologna sui classici restaurati?

    Chiedo anche a David: Bolognini o Zurlini sono stati mai votati?

    Commenta


    • Originariamente inviato da Mr. Babeido Visualizza il messaggio
      Una curiosità per chi ha votato Mouchette e Au hazard Balthazar: l'avete visto anche quando, qualche anno fa, è stato proiettato in sala nella rassegna della Cineteca di Bologna sui classici restaurati?
      io no

      Originariamente inviato da Mr. Babeido Visualizza il messaggio
      Chiedo anche a David: Bolognini o Zurlini sono stati mai votati?
      no

      ricordo che cliccando sul link che ho in firma si possono vedere tutti i registi e i voti che sono stati dati


      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


      Votazione Registi: link

      Commenta


      • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
        io no


        no

        ricordo che cliccando sul link che ho in firma si possono vedere tutti i registi e i voti che sono stati dati

        Neanche io l'ho visto.
        Ma la classifica dei film come si può vedere?

        Commenta


        • In alternativa ricordo che nel topic indice con l'elenco dei registi si possono vedere i registi già votati (sono quelli sottolineati), mentre i nomi rimanenti sono stati votati solo nell'edizione di 10 anni fa ma non ancora in quella corrente:
          https://forum.badtaste.it/forum/cine...co-dei-registi

          Nel primo post di questa discussione, invece, ho inserito la top list dei film con media superiore al 10 e il link con tutti i voti che sta nella firma di David, ma la classifica completa non c'è, forse può ricavarla David col suo programma...
          I will not say "Do not weep", for not all tears are an evil.

          Commenta


          • la classifica completa la posso ricavare io facilmente ma è una roba enorme e non so che senso possa avere, non potrei nemmeno postarla visto il limite di caratteri di un singolo post. Credo che sia sufficiente la top list con tutti i film che hanno una media superiore a 10, in attesa poi delle modifiche che potrebbero saltar fuori nella settimana di revisione dei 10 e lode mancati
            "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


            Votazione Registi: link

            Commenta


            • ultimo giorno di votazione, per eventuali ritardatari ...
              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


              Votazione Registi: link

              Commenta



              • eccomi:

                ROBERT BRESSON

                Il diario di un curato di campagna (Journal d'un curé de campagne) (1951) 9
                Un condannato a morte è fuggito (Un condamné à mort s'est échappé conosciuto anche come Le vent souffle où il veut) (1956) 10
                Diario di un ladro (Pickpocket) (1959) 9,5
                Processo a Giovanna d'Arco (Procès de Jeanne d'Arc) (1962) 8,5
                Au hasard Balthazar (Au hasard Balthazar) (1966) 10
                Il diavolo probabilmente (Le diable probablement) (1977) 8

                Commenta


                • ROBERT BRESSON

                  Il diario di un curato di campagna (Journal d'un curé de campagne) (1951) 9
                  Un condannato a morte è fuggito (Un condamné à mort s'est échappé conosciuto anche come Le vent souffle où il veut) (1956) 8.5
                  Diario di un ladro (Pickpocket) (1959) 9
                  Processo a Giovanna d'Arco (Procès de Jeanne d'Arc) (1962) 8
                  Au hasard Balthazar (Au hasard Balthazar) (1966) 10
                  Mouchette - Tutta la vita in una notte (Mouchette) (1967) 8
                  Così bella, così dolce (Une femme douce) (1969) 7.5
                  Quattro notti di un sognatore (Quatre nuits d'un rêveur) (1971) 7
                  Lancillotto e Ginevra (Lancelot du Lac) (1974) 8
                  Il diavolo probabilmente (Le diable probablement) (1977) 9
                  L'Argent (1983) 7.5

                  Commenta


                  • Ho visto qualcosa di Bresson e pure di recente (Au hasard Balthazar e Mouchette), ma preferisco comunque astenermi dal voto. Si tratta di un regista che vorrei approfondire di più, anche se ovviamente i suoi film richiedono di essere visti nel momento giusto e con piena concentrazione. Non sono comunque più ostici di quelli di altri autori.
                    Del dittico visto di recente mi ha comunque colpito la rappresentazione del mondo rurale.
                    In passato avevo visto Un condannato a morte è fuggito, che ricordo un po' come se fosse una sorta di manuale per tutti i successivi film carcerari, così come Pickpocket, che ricordo affascinante nel rappresentare la psicologia del ladro così come nel ritrarre in modo artistico un atto deplorevole come quello del furto.
                    Contribuisci anche a tu a creare la classifica dei migliori film di sempre secondo il forum di BadTaste. Cliccando qui potrai trovare l'elenco di tutti i film nominabili e le modalità di voto.

                    Commenta


                    • classifica finale:

                      ALBERT SERRA

                      Liberté --------------------------------------------------------------------------------------------- 7,83 <-> 8 (3 voti)
                      La mort de Louis XIV -------------------------------------------------------------------------------- 6,17 <-> 6 (3 voti)
                      Honor de cavalleria --------------------------------------------------------------------------------- 6 <-> 6 (1 voti)
                      Historia de la meva mort ---------------------------------------------------------------------------- 5,83 <-> 5,5 (3 voti)
                      El cant dels ocells --------------------------------------------------------------------------------- 5,67 <-> 6 (3 voti)



                      ROBERT BRESSON

                      Au hasard Balthazar (Au hasard Balthazar) ----------------------------------------------------------- 9,75 <-> 10 (6 voti)
                      Diario di un ladro (Pickpocket) --------------------------------------------------------------------- 9,42 <-> 9,5 (6 voti)
                      Il diario di un curato di campagna (Journal d'un curé de campagne) ---------------------------------- 9,42 <-> 9,25 (6 voti)
                      Un condannato a morte è fuggito (Un condamné à mort s'est échappé conosciuto anche come Le vent souffle où il veut) 9,36 <-> 9,5 (7 voti)
                      Il diavolo probabilmente (Le diable probablement) --------------------------------------------------- 8,63 <-> 8,75 (4 voti)
                      Lancillotto e Ginevra (Lancelot du Lac) ------------------------------------------------------------- 8,5 <-> 8,5 (3 voti)
                      Mouchette - Tutta la vita in una notte (Mouchette) -------------------------------------------------- 8,5 <-> 8 (5 voti)
                      Processo a Giovanna d'Arco (Procès de Jeanne d'Arc) ------------------------------------------------- 8,38 <-> 8,25 (4 voti)
                      L'Argent -------------------------------------------------------------------------------------------- 8,13 <-> 8,25 (4 voti)
                      Perfidia (Les dames du Bois de Boulogne) ------------------------------------------------------------ 8 <-> 8 (1 voti)
                      Così bella, così dolce (Une femme douce) ------------------------------------------------------------ 7,67 <-> 7,5 (3 voti)
                      La conversa di Belfort (Les Anges du péché) --------------------------------------------------------- 7,5 <-> 7,5 (3 voti)
                      Quattro notti di un sognatore (Quatre nuits d'un rêveur) -------------------------------------------- 7,38 <-> 7,25 (4 voti)


                      e adesso la nuova coppia scelta da aldo.raine89


                      KEN RUSSELL

                      Abbigliamento francese (French Dressing) (1964)
                      Il cervello da un miliardo di dollari (Billion Dollar Brain) (1967)
                      Donne in amore (Women in Love) (1969)
                      L'altra faccia dell'amore (The Music Lovers) (1970)
                      I diavoli (The Devils) (1971)
                      Il boy friend (The Boy Friend) (1971)
                      Messia selvaggio (Savage Messiah) (1972)
                      La perdizione (Mahler) (1974)
                      Tommy (1975)
                      Lisztomania (1975)
                      Valentino (1977)
                      Stati di allucinazione (Altered States) (1980)
                      China Blue (Crimes of Passion) (1984)
                      Gothic (1986)
                      Nessun dorma, episodio di Aria (1988)
                      L'ultima Salomè (Salome's Last Dance) (1988)
                      La tana del serpente bianco (The Lair of the White Worm) (1989)
                      La vita è un arcobaleno (The Rainbow) (1989)
                      Whore (Puttana) (Whore) (1991)
                      The Fall of the Louse of Usher: A Gothic Tale for the 21st Century (2002)


                      JAMES MANGOLD

                      Dolly's Restaurant (Heavy) (1996)
                      Cop Land (1997)
                      Ragazze interrotte (Girl, Interrupted) (1999)
                      Kate & Leopold (2001)
                      Identità (Identity) (2003)
                      Quando l'amore brucia l'anima - Walk the Line (Walk the line) (2005)
                      Quel treno per Yuma (3:10 to Yuma) (2007)
                      Innocenti bugie (Knight & Day) (2010)
                      Wolverine - L'immortale (The Wolverine) (2013)
                      Logan - The Wolverine (Logan) (2017)
                      Le Mans '66 - La grande sfida (Ford v. Ferrari) (2019)

                      Ultima modifica di David.Bowman; 28 ottobre 20, 11:42.
                      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                      Votazione Registi: link

                      Commenta



                      • KEN RUSSELL

                        I diavoli (The Devils) (1971) 9

                        Un solo film, ma capolavoro. Per il resto, un po' non mi è mai capitato di vedere altri suoi film, un po' non mi attirano più di tanto. Idem per Mangold, ma qui non mi è proprio passato per l'anticamera del cervello. Forse potrei recuperare il suo ultimo lavoro, visto che il primo novembre sarà disponibile su Sky Cinema.
                        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                        Commenta


                        • JAMES MANGOLD

                          Quel treno per Yuma (3:10 to Yuma) (2007) 5,5

                          Commenta


                          • KEN RUSSELL

                            Il cervello da un miliardo di dollari (Billion Dollar Brain) (1967) 6
                            Donne in amore (Women in Love) (1969) 8
                            I diavoli (The Devils) (1971) 8,5
                            La perdizione (Mahler) (1974) 7
                            Tommy (1975) 8
                            Lisztomania (1975) 6,5
                            Stati di allucinazione (Altered States) (1980) 7
                            China Blue (Crimes of Passion) (1984) 7
                            Gothic (1986) 5
                            L'ultima Salomè (Salome's Last Dance) (1988) 5,5
                            La tana del serpente bianco (The Lair of the White Worm) (1989) 4
                            Whore (Puttana) (Whore) (1991) 6,5


                            JAMES MANGOLD

                            Dolly's Restaurant (Heavy) (1996) 7
                            Cop Land (1997) 7
                            Ragazze interrotte (Girl, Interrupted) (1999) 5,5
                            Kate & Leopold (2001) 5,5
                            Identità (Identity) (2003) 6,5
                            Quando l'amore brucia l'anima - Walk the Line (Walk the line) (2005) 5,5
                            Quel treno per Yuma (3:10 to Yuma) (2007) 7
                            Innocenti bugie (Knight & Day) (2010) 6
                            Logan - The Wolverine (Logan) (2017) 8
                            Le Mans '66 - La grande sfida (Ford v. Ferrari) (2019) 7,5

                            Comunque è un peccato che la BFI che ha fatto un lavoro notevole qualche anno fa sul master non abbia voluto ripristinare la versione filologicamente integrale de I diavoli, che di fatto resta ancora censurata. Per vedere la sequenza integrale della sequenza "blasfema" bisogna ricorrere al documentario Hell on earth reperibile anch'essa non censurata solo in Rete

                            Per la nuova coppia rischio:

                            Ermanno Olmi - Tsai Ming-Liang

                            Commenta





                            • JAMES MANGOLD

                              Ragazze interrotte (Girl, Interrupted) (1999) 6
                              Kate & Leopold (2001) 6.5
                              Identità (Identity) (2003) 7.5
                              Quando l'amore brucia l'anima - Walk the Line (Walk the line) (2005) 7
                              Logan - The Wolverine (Logan) (2017) 8




                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio

                                Comunque è un peccato che la BFI che ha fatto un lavoro notevole qualche anno fa sul master non abbia voluto ripristinare la versione filologicamente integrale de I diavoli, che di fatto resta ancora censurata. Per vedere la sequenza integrale della sequenza "blasfema" bisogna ricorrere al documentario Hell on earth reperibile anch'essa non censurata solo in Rete

                                Per la nuova coppia rischio:

                                Ermanno Olmi - Tsai Ming-Liang
                                ecco la lista aggiornata:

                                p t r l s -- Charles Laughton — Lana e Lilly Wachowski
                                --- RECUPERO DEI 10 E LODE ---
                                loStraniero -- Jean Cocteau - Roger Corman
                                David.Bowman -- John Ford - John Cassavetes
                                Gidan 89 -- Wim Wenders - Alexander Payne
                                Bone Machine -- Gaspar Noé - Friedrich Wilhelm Murnau
                                Medeis -- Ermanno Olmi - Tsai Ming-Liang


                                per quanto riguarda I diavoli (il più "maledetto" tra i film "maledetti" degli anni '70) è davvero assurdo che, ancora oggi, non sia stato ufficialmente sdoganato dagli strali della censura.

                                Medeis allude alla celebre scena dello "stupro di Cristo", ma ne esiste anche un'altra che venne sforbiciata, ovvero la masturbazione di suor Jeanne con un osso.

                                Roba "fortina" insomma

                                Diversi autori di cinema, come il messicano Guillermo del Toro, sono attivamente impegnati nella “battaglia” con la Warner (che detiene i diritti dell’opera) affinché dia il suo benestare alla pubblicazione, spesso annunciata ma costantemente rimandata, di un DVD che faccia, finalmente, giustizia delle incredibili persecuzioni censorie subite dal film di Russell, consentendo a tutti di poterlo vedere in versione integrale, con le scene a suo tempo sforbiciate dalle commissioni giudicanti rimontate insieme al resto della pellicola. L’unica versione integrale esistente venne proiettata, il 23 novembre 2004, al National Film Theatre di Londra, grazie all’opera del critico inglese Mark Kermode, ma questa release non è mai stata commercializzata per il mercato home video. A tutt’oggi (e sono passati 49 anni!) non è ancora possibile vederla, bisogna accontentarsi di visioni in rete delle scene incriminate attraverso il già citato documentario "Hell on Earth" del 2002, sempre promosso da Kermode, che poi in prima persona contattò un ormai anziano Russell (e anche il montatore del film) per far nascere la versione mostrata al National Film Theatre, purtroppo ancora in attesa di pubblico sdoganamento.

                                Al di là della patina oscena, rappresentata dalla lunga serie di sequenze scioccanti a base di sesso, torture e violenze di ogni tipo, indubbiamente forti, va detto a chiare lettere che il film di Russell è molto di più di uno spettacolare circo delle aberrazioni, tra l’altro quasi mai gratuite, ma sempre funzionali all’esplicitazione del particolare contesto storico e psicologico. I diavoli è, essenzialmente, un provocatorio apologo politico contro il totalitarismo ideologico della Chiesa cattolica al tempo della Controriforma. Un vibrante atto d’accusa della connivenza corrotta tra i due poteri dominanti: quello temporale e quello religioso. Tra le pieghe delle tanto vituperate scene blasfeme e “pornografiche” si nasconde una lucida analisi storica sui crimini commessi dall’Inquisizione, che lo spirito polemico del regista intende porre in risalto, spingendo forte sul pedale dell’erotismo scioccante, con evidente intento iconoclasta. Interessante la chiave di lettura che Russell propone sulla così detta “possessione”, mostrata come un problema psicopatologico piuttosto che come il frutto di un’entità maligna esterna. La possessione è, secondo l’autore, il risultato inevitabile della bieca repressione sessuale imposta dalla Chiesa in secoli di oppressione, allo scopo di poterla poi usare, a proprio vantaggio, per i suoi fini repressivi, eliminando così nemici, ostacoli e oppositori tramite la famigerata lotta contro il maligno. Il vero orrore del film risiede più nel suo realistico messaggio di fondo che nelle scioccanti scene esplicite che gli causarono gli strali dei benpensanti. Pur nella sua furia visiva la pellicola è stilisticamente sontuosa, sia nelle scene d’isteria collettiva (baraonde infernali coreografate con un alto senso di astrazione geometrica e con incredibile vigore plastico), sia nell’aspetto asettico delle ambientazioni astoriche (si pensi al bianco abbagliante degli interni della fortezza), che pongono la Loudun russelliana in una sorta di limbo atemporale, donando alla vicenda un senso universale e straniante al tempo stesso.

                                Insomma, questo film è uno dei simboli della cinematografia degli anni '70, ne rappresenta perfettamente il genio visionario, la furia creativa e gli eccessi trasgressivi. Va assolutamente recuperato da ogni buon cinefilo.
                                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                                Votazione Registi: link

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X