annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da franzo89 Visualizza il messaggio
    Volevo chiedere ai forumisti che han votato Brass, fuor di polemica, dove colgono la profonda distanza di risultati "artistici" tra un Monella di cui vedo voti omogenei come 3, 4 etc. e non so qualche altro film di più meno lo stesso periodo che possiamo considerare come appartenente alla stessa fase come Paprika e Così fan tutte. Visto che noto in generale dei voti tutto sommato decorosi, clementi e interessati a una possibile visione del regista, io personalmente vedendo questi film un po' per caso ( e lo dico senza snobismi, visto che hanno chiaramente il loro lato attrattivo) non ho notato particolari discrepanze tra questi titoli che in qualche modo ripropongono anche lo stesso spaccato di valori (dalla propria posizione di sguardo osservante), con un piccolo germe di coscienza critica intuibile che viene da lontano, ma anche un affetto particolare, locale e nostalgico di quello spaccato di mondo, che lo sguardo licenzioso sposa e ricostruisce. Almeno antropologicamente mi paiono titoli accomunabili, quindi sarei curioso di capire il motivo del voto, o quale il metro di giudizio usato. Sinceramente curioso. Poi magari voterò anch'io (tempo fino a quando?).
    Per quanto mi riguarda, i motivi sono essenzialmente due e non di poco conto. In primis, tra La chiave e Monamour ci sta una bella differenza formale. Il primo gode di cura per l'immagine, bella fotografia, mentre il secondo è abbastanza sciatto. In secundis, Monamour ripropone stancamente le stesse tematiche e situazioni del primo, è pura maniera senza alcun guizzo, novità, niente. Inoltre, La chiave non era solo un film basato sul tradimento e sul suo effetto sulle dinamiche di coppia, andava oltre flirtando con la morte.
    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

    Commenta


    • Originariamente inviato da franzo89 Visualizza il messaggio
      Volevo chiedere ai forumisti che han votato Brass, fuor di polemica, dove colgono la profonda distanza di risultati "artistici" tra un Monella di cui vedo voti omogenei come 3, 4 etc. e non so qualche altro film di più meno lo stesso periodo che possiamo considerare come appartenente alla stessa fase come Paprika e Così fan tutte. Visto che noto in generale dei voti tutto sommato decorosi, clementi e interessati a una possibile visione del regista, io personalmente vedendo questi film un po' per caso ( e lo dico senza snobismi, visto che hanno chiaramente il loro lato attrattivo) non ho notato particolari discrepanze tra questi titoli che in qualche modo ripropongono anche lo stesso spaccato di valori (dalla propria posizione di sguardo osservante), con un piccolo germe di coscienza critica intuibile che viene da lontano, ma anche un affetto particolare, locale e nostalgico di quello spaccato di mondo, che lo sguardo licenzioso sposa e ricostruisce. Almeno antropologicamente mi paiono titoli accomunabili, quindi sarei curioso di capire il motivo del voto, o quale il metro di giudizio usato. Sinceramente curioso. Poi magari voterò anch'io (tempo fino a quando?).
      c'è tempo per votare fino a martedì sera. Ogni martedì sera si cambia la coppia

      rispondo in breve alla tua domanda: per come la vedo io il confine tra sufficienza e insufficienza per i film dell'ultima fase di Brass è: se nel film ci sono solo voyeurismo e tette (anzi culi) al vento oppure se c'è anche qualcos'altro a livello cinematografico, metaforico, ironico, etc. E parlo anche della confezione tecnica o della recitazione degli attori. E ovviamente c'è anche in ballo la sostanziale differenza tra "erotico" e "pornografico". Per me film come Monella e Fallo! sono davvero un disastro assoluto sotto tutti i punti di vista, a me sono arrivati come pretestuosi alla messa in scena di sesso e nudi, senza un briciolo di erotismo e anche recitati malissimo. Serie Z insomma. Non mi pare che siano dello stesso basso livello gli altri a cui ho dato 5 o 6. In qualche caso sono stato anche un po' più "generoso" per motivi "sentimentali"
      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


      Votazione Registi: link

      Commenta


      • franzo89 : da parte mia ritengo che fino a L'uomo che guarda il cinema erotico di Brass aveva una maggiore ispirazione artistica data anche dall'ascendenza spesso letteraria delle fonti, seppur piegata e "tradita" dalle proprie ossessioni personali, dopo - con la parziale eccezione di Senso'45 - si è fatto via via meno curato negli aspetti pro-filmici, nella direzione degli attori, ecc., lasciando il tutto al mero gusto voyeuristico, che cmq Brass ha sempre esibito. Poi in questa sua "seconda fase" sono stato magari un po' generoso in un paio di casi - in uno perché conosco Yuliya Mayarchuk e mi faceva brutto dare un voto troppo basso e in Monamour perché trovai bella quella sequenza del disegno col gessetto - ma lo scarto qualitativo secondo me si vede...

        Commenta


        • TINTO BRASS

          Chi lavora è perduto (In capo al mondo) (1963) 6
          Caligola (1979) 7
          La chiave (1983) 6
          Miranda (1985) 5,5
          Snack Bar Budapest (1988) 6,5
          Così fan tutte (1992) 5,5
          Monella (1998) 5

          CHARLIE KAUFMAN

          Synecdoche, New York (2008) 7
          Anomalisa (codiretto con Duke Johnson) (2015) 7
          Sto pensando di finirla qui (I'm Thinking of Ending Things) (2020) 7,5

          Commenta


          • CHARLIE KAUFMAN

            Synecdoche, New York (2008) 9
            Anomalisa (codiretto con Duke Johnson) (2015) 7
            Sto pensando di finirla qui (I'm Thinking of Ending Things) (2020) 7.5

            Commenta


            • CHARLIE KAUFMAN

              Anomalisa (codiretto con Duke Johnson) (2015) 8
              Sto pensando di finirla qui (I'm Thinking of Ending Things) (2020) 6
              'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

              Commenta


              • CHARLIE KAUFMAN

                Synecdoche, New York (2008) 6,5
                Anomalisa (codiretto con Duke Johnson) (2015) 7,5
                Sto pensando di finirla qui (I'm Thinking of Ending Things) (2020) 7

                Credo di essermi trovato meglio con i film scritti da lui ma diretti da altri.
                Per quanto riguarda Tinto Brass avevo fatto un tentativo con L'urlo ma non ho proseguito con altre visioni. Non lo voto, ma sarebbe un 4 o giù di lì.

                Commenta


                • Mi aspettavo qualche voto leggermente più alto per Kaufman. Su Brass invece tutto nella norma.
                  https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                  "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                  Commenta


                  • CHARLIE KAUFMAN

                    Sto pensando di finirla qui (I'm Thinking of Ending Things) (2020) 8.5


                    Commenta


                    • TINTO BRASS

                      Caligola (1979) 6,5
                      Paprika (1991) 6
                      Così fan tutte (1992) 5,5
                      Monella (1998) 5,5

                      Riprendendo il discorso che facevo sopra a proposito, non conosco tanto Brass per una valutazione complessiva su parametri di artisticità sulle fasi di carriera e risultati ottenuti. Ma ho potuto simpaticamente notare perlomeno una nota felice costante negli ultimi 3 film che ho votato (che non significa si meritino di default la sufficienza), avendo al centro sempre figure femminili piuttosto protagoniste dei propri desideri, ritratti di forme di sessualità libera o condizionata, ma sempre spregiudicata e orgogliosa che si ergono al di sopra del mondo maschile sullo sfondo (sfidandolo), e di cui i personaggi fanno forza trainante, rimanendo sempre soggetti di desiderio. In questo senso c'è un lontano eco di vena ideologica) che viene da lontano, ma che non viene nemmeno meno nel paradigma cinema tutto "tette-culi", di cui questi film mi sembrano una variante perlomeno, nel senso meno scontato. Certo, lo sguardo è di chi trae godimento della propria posizione voyeuristica, che di certa femminilità fa uso e piacimento (e il senso finale della visione è sempre nel piacere maschile) ma in questo senso all'interno del suo regime di finzione si può dire che "assecondi" il soggetto, ne sposi la voluttà, su cui si adagia, indugia, esplora e ammira. Non mi sembra vi sia traccia (o segno, anche di natura formale) di sopraffazione, anche gerarchica (o che perlomeno sia occultata per non rivelarla). Il campo quindi è sempre piuttosto quello di un certo erotismo piuttosto che della pornografia, e della mostrazione compulsiva fine a se stessa.
                      Capisco quindi "i motivi sentimentali", bassi, in questo senso e la povera Anna Ammirati ha la mia stessa simpatia () di quegli altri due titoli visionati e qui si va a gusti. Ma credo anche per una certa restituzione del mondo folklorico di sfondo, basso, campagnolo sicuramente poco "letterario", di cui non c'è più alcuna traccia (se nella filmografia precedente parlavate di ascendenza di questo tipo) ma non vedo perché dovrebbe esserci, in tal porzione di mondo ritratto, che secondo me viene comunque evocato aldilà dell'intenzione principale.


                      CHARLIE KAUFMAN

                      Anomalisa (codiretto con Duke Johnson) (2015) 7,5
                      Sto pensando di finirla qui (I'm Thinking of Ending Things) (2020) 7,5
                      [FONT=lucida grande]"Il cinema non fornisce ciò che desideri, ti spiega come desiderare." Slavoj Žižek

                      Commenta


                      • Classifiche finali:

                        TINTO BRASS

                        Salon Kitty ----------------------------------------------------------------------------------------- 8 <-> 8 (2 voti)
                        Chi lavora è perduto (In capo al mondo) ------------------------------------------------------------- 7,75 <-> 8 (4 voti)
                        L'urlo ---------------------------------------------------------------------------------------------- 7,67 <-> 7,5 (3 voti)
                        Dropout --------------------------------------------------------------------------------------------- 7,5 <-> 7,5 (2 voti)
                        La chiave ------------------------------------------------------------------------------------------- 7,13 <-> 7 (4 voti)
                        La vacanza ------------------------------------------------------------------------------------------ 7 <-> 7 (2 voti)
                        Caligola -------------------------------------------------------------------------------------------- 6,9 <-> 6,5 (5 voti)
                        Action ---------------------------------------------------------------------------------------------- 6,75 <-> 6,75 (2 voti)
                        Snack Bar Budapest ---------------------------------------------------------------------------------- 6,5 <-> 6,5 (2 voti)
                        Col cuore in gola ----------------------------------------------------------------------------------- 6,5 <-> 6,5 (3 voti)
                        Yankee ---------------------------------------------------------------------------------------------- 6,5 <-> 6,5 (1 voti)
                        Paprika --------------------------------------------------------------------------------------------- 6,33 <-> 6 (3 voti)
                        Il disco volante ------------------------------------------------------------------------------------ 6,25 <-> 6,25 (2 voti)
                        Miranda --------------------------------------------------------------------------------------------- 5,83 <-> 6 (3 voti)
                        La mia signora (segmenti "L'uccellino", "L'automobile") --------------------------------------------- 5,75 <-> 5,75 (2 voti)
                        Così fan tutte -------------------------------------------------------------------------------------- 5,7 <-> 5,5 (5 voti)
                        Nerosubianco ---------------------------------------------------------------------------------------- 5,67 <-> 5,5 (3 voti)
                        Senso '45 ------------------------------------------------------------------------------------------- 5,5 <-> 5,5 (2 voti)
                        Capriccio ------------------------------------------------------------------------------------------- 5,5 <-> 5,5 (2 voti)
                        L'uomo che guarda ----------------------------------------------------------------------------------- 5,5 <-> 5,5 (2 voti)
                        Fermo posta Tinto Brass ----------------------------------------------------------------------------- 5 <-> 5 (2 voti)
                        Monamour -------------------------------------------------------------------------------------------- 4,75 <-> 4,75 (2 voti)
                        Tra(sgre)dire --------------------------------------------------------------------------------------- 4,5 <-> 4,5 (2 voti)
                        Monella --------------------------------------------------------------------------------------------- 4,25 <-> 4,25 (4 voti)
                        Fallo! ---------------------------------------------------------------------------------------------- 3,5 <-> 3,5 (2 voti)

                        CHARLIE KAUFMAN

                        Sto pensando di finirla qui (I'm Thinking of Ending Things) ----------------------------------------- 7,44 <-> 7,5 (9 voti)
                        Anomalisa (codiretto con Duke Johnson) -------------------------------------------------------------- 7,31 <-> 7,25 (8 voti)
                        Synecdoche, New York -------------------------------------------------------------------------------- 7,17 <-> 7,25 (6 voti)


                        ed ecco la nuova coppia proposta da aldo.raine89


                        STEVE MCQUEEN

                        Hunger (2008)
                        Shame (2011)
                        12 anni schiavo (12 Years a Slave) (2013)
                        Widows - Eredità criminale (Widows) (2018)


                        ALEJANDRO JODOROWSKY

                        Il paese incantato (Fando y Lis) (1968)
                        El Topo (1970)
                        La montagna sacra (La montaña sagrada) (1973)
                        Tusk (1980)
                        Santa Sangre - Sangue Santo (Santa Sangre) (1989)
                        Il ladro dell'arcobaleno (The Rainbow Thief) (1990)
                        La danza della realtà (La Danza de la Realidad) (2013)
                        Poesia senza fine (Poesía Sin Fin) (2016)



                        "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                        Votazione Registi: link

                        Commenta


                        • STEVE MCQUEEN

                          Hunger (2008) 7,5
                          Shame (2011) 8,5
                          12 anni schiavo (12 Years a Slave) (2013) 6,5

                          Commenta


                          • STEVE MCQUEEN

                            Hunger (2008) 8
                            Shame (2011) 7.5
                            Spoiler! Mostra

                            Commenta


                            • Sensei tu non hai mai visto nulla di quel simpaticone geniaccio di JODOROWSKY ? devi rimediare ...
                              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                              Votazione Registi: link

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                                Sensei tu non hai mai visto nulla di quel geniaccio di JODOROWSKY ? devi rimediare ...
                                Ho letto dei libri e la gran parte dei suoi fumetti, conta lo stesso ?

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X