annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
    Vabbe Nolan e Raimi sono due autori con una poetica ed uno stile ben definito. I tre Batman ed i primi due Spider-Man annientano qualsiasi film del MCU.

    Gunn, discreti Slither, Super e Suicide Squad, insignificante Guardiani della Galassia. Il secondo mai visto, dopo 15 minuti per noia mi sono fermato entrambe le volte, quindi non giudico.
    Guardiani e Suicide Squad son girati bene e con uno stile riconoscile però..

    Per me SM2 e TDK son superiori a qualunque film MCU, non sono sicuro per TDKR visto il montaggio che boh, e la cosa peggiore del film.

    Influisce così tanto qualche piccolo dettaglio di montaggio nella valutazione? Perché oltre qualche piccolo dettaglio, quello di TDK è tanta roba ma proprio tutto il film, rivedendolo pure avendo dimestichezza il mio voto non è cambiato.

    Spider-Man 1 e Begins senza essere contestualizzati a genere, o presi come film spegni cervello son ottimi film, non capolavori ma un 8 se lo prendono.

    Commenta


    • Perché i film MCU sono montati bene? Age of Ultron poi mamma mia. L'hanno montato le scimmie quel film.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
        Perché i film MCU sono montati bene? Age of Ultron poi mamma mia. L'hanno montato le scimmie quel film.
        Me li devo rivedere, ma il montaggio di TDKR é così brutto? Perché mi pare che sia l’unico film di Nolan insieme a Tenet dove ne soffre.

        Ovvio, che a livello registico film come La Casa, Soldi Sporchi e Inception son anni luce sopra Ultron.

        non c’è ne il contro fuoco ne il piano sequenza nell mcu, quindi io li prendo per quello che sono; film di intrattenimento.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Lightway Visualizza il messaggio

          Di film MCU dal 7.5 e 8 in su cioè roba oltre il godibile quanti ne conti?

          Ma nemmeno contestualizzandoli al genere/intrattenimento riesci a considerarli ottimi film, quanto un TDKR o Spider-Man 2?

          Mentre per Mission Impossible?
          Proponi la votazione e vedrai…

          Comunque al livello di TDKR nessuno.
          'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

          Commenta


          • Erogotoshi-tachi yori: Jinruigaku nyûmon (1966)

            Questo non ha il titolo anche in italiano ("Introduzione all'antropologia")?

            Commenta


            • Originariamente inviato da Noodles Visualizza il messaggio
              Erogotoshi-tachi yori: Jinruigaku nyûmon (1966)

              Questo non ha il titolo anche in italiano ("Introduzione all'antropologia")?
              Sì è quello. Probabilmente non era riportato nell'elenco che ha riportato David in automatico

              Commenta


              • JONATHAN GLAZER

                Under the Skin (2013) 7
                'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                Commenta


                • Profondo desiderio degli dei 10 addirittura? Quel film ha l'equilibrio del tagada'.

                  Commenta


                  • Credevo che volassero i 9 e i 10 per Under the Skin, idolatrato e segnalato nelle top10 dello scorso decennio dai critici di mezzo mondo.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                      Credevo che volassero i 9 e i 10 per Under the Skin, idolatrato e segnalato nelle top10 dello scorso decennio dai critici di mezzo mondo.
                      Giusto un paio di settimane fa, senza sapere che lo avremmo votato, avevo pensato di rivederlo, ma ho lasciato perdere. Me lo ricordo più per il lato estetico che per l’interesse per l’aliena.
                      Sono a conoscenza dell’opinione dei Cahiers, la pulce nell’orecchio me l’hanno messa ma non ho proprio voglia di rivederlo.
                      'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                      Commenta


                      • Visto che i due registi li ho scelti io, volevo spenderne due parole.
                        Lo scorso anno, durante il lockdown, ho fatto una ricerca sul festival di Cannes ed ho scoperto questo regista giapponese, Imamura, capace di vincere due volte la Palma d'Oro. Quasi nulla di suo è arrivato in Italia, ma sono riuscito subito a reperire La ballata di Narayama, vincitore a Cannes nel 1983. Un capolavoro, un film che solo un grande regista poteva realizzare. In totale sono riuscito a vedere quattro film, di cui due a mio avviso capolavori, altri originalissimi e fuori dagli schemi. Non posto ancora i miei voti perché nel frattempo ho trovato anche Cronache ontomologiche del Giappone (in HD!) e conto di vederlo entro la fine della settimana.
                        Glazer è un regista sottovalutato. Solo tre film, tutti e tre molto belli e a mio avviso uno meglio dell'altro, segno di una crescita autoriale costante. Under the skin per me è un capolavoro, uno dei migliori film del nuovo millennio. Sexy Beast un pulp magnetico, con un Ben Kingsley fuori scala. Birth un dramma intimo, molto raffinato, con una Nicole Kidman superlativa e lo sceneggiatore di Bunuel alla scrittura. Grande hype per il suo prossimo progetto sull'Olocausto.
                        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio

                          Proponi la votazione e vedrai…

                          Comunque al livello di TDKR nessuno.
                          Ma per la tecnica e regia? Mi dici perché reputi TDKR migliore di qualunque MCU in questo caso?

                          la scena del aereo e del combattimento nei sotterranei mi sembrano già girate meglio, basta pensare alle infinite inquadrature dei combattimenti Marvel e la messa in scena rispetto a quella.

                          Per TDK non c’è paragone, ovvio che sia infinitamente superiore da questi punti di vista.

                          Commenta


                          • Non inquinate pure questo topic con le discussioni fuori contesto sui cinecomic
                            (Penso sia il primo messaggio che scrivo qui dentro, non ho mai partecipato alle votazioni perché quando ho "scoperto" il topic avevate già iniziato da parecchio e non mi andava di entrare in corsa, poi su alcune filmografie non sono affatto preparato, ma leggo tutto con piacere e a volte mi date buoni spunti per nuove visioni. Keep it up)

                            Commenta


                            • Alzo le mani.

                              Gidan 89 mi hai invogliato… entro il mese rivedrò il film!
                              'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
                                Alzo le mani.

                                Gidan 89 mi hai invogliato… entro il mese rivedrò il film!
                                Chiudo qua. Ma se ti va, puoi scrivermelo in privato o sul topic di Nolan?

                                Vorrei sapere cosa ne pensi, fai caso non ho notato qualcosa nella visione di entrambi i prodotti.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X