annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Martin Scortese Visualizza il messaggio

    Com'è il Terzo Uomo 8,5? Te lo chiedo perché fino a ora ho visto fioccare solo 10 quindi sei l'unico con una valutazione leggermente meno positiva
    Il terzo uomo è da 10 anche solo per Orson Welles che annienta la Svizzera con una frase.

    Commenta


    • Originariamente inviato da aldo.raine89 Visualizza il messaggio

      Se frequentassi di più il topic dovresti sapere che sono un po' stretto con i voti, riservo il 10 o anche il 9 a pochissimi film, facendomi guidare molto anche da sensazioni personali più che dall'importanza storica, l'accoglienza critica ecc... rimanendo sui film classici non lo metterei al livello di Quarto potere, Viale del tramonto, Rashomon, La donna che visse due volte, Amanti perduti o Casablanca, per citare su due piedi un circolo ristretto di film che mi hanno veramente segnato.
      Essendo nuovo non ero a conoscenza

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio

        Il terzo uomo è da 10 anche solo per Orson Welles che annienta la Svizzera con una frase.
        Ha la mia presentazione di un personaggio preferita di sempre, quel taglio di luce su Welles che con un sorriso caratterizza un personaggio, le fogne, la colonna sonora, l'intrigo e la scena sul viale finale (tra i finali più belli di sempre). Brividi solo a pensarci e poi ovviamente anche quella battuta di Welles è geniale

        Commenta


        • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
          Che cosa terribile per un cineasta semplicemente essere un geniale mago dell'immagine, della costruzione scenica, del montaggio come Fincher. .
          Ci vorrebbero più registi come una volta che avevano tanto oltre a questo, tipo quel Alfred coso non è mica il miglior regista di tutti i tempi pure se i film non avevano menate socio politiche e contro la Kasta.
          Hitchcock infatti non è il miglior regista di sempre. Altrimenti mi devono dire cos'erano Orson Welles o Billy Wilder, super dei? Capisco che il primo in vita lo hanno annientato, offeso e distrutto ed il secondo siccome non giocava a basket con la mdp nell'era Internet non fa figo citarlo (infatti non lo cita nessuno ma anche all'epoca i cahiers non lo calcolavano proprio), ma in effetti andrebbero ristabilite le vere gerarchie.
          Vertigo miglior film della storia sopra Quarto Potere e Viale del Tramonto fa male.

          Commenta


          • Parlando di Carol Reed, è un nome che mi è sempre rimasto impresso per due motivi: Il terzo uomo e il fatto che non si nomini mai nessun altro film.
            Leggo da wikipedia che il film preferito di Polanski è Idolo infranto (dei suoi gusti non m'importa nulla, ma considerando che il suo modo di gestire l'horror è molto particolare, mi incuriosisce questa sua possibile ispirazione). Anche i due film precedenti, dai voti dati, sembrano meritevoli.
            C'è quindi un regista oltre a Il terzo uomo?
            'They play it safe, are quick to assassinate what they do not understand. They move in packs ingesting more and more fear with every act of hate on one another. They feel most comfortable in groups, less guilt to swallow. They are us. This is what we have become. Afraid to respect the individual. A single person within a circumstance can move one to change. To love herself. To evolve.'

            Commenta


            • Certo che c'è. Ha fatto Oliver, vincitore dell'oscar, una cagata.

              Commenta


              • aldo.raine89 temevo il tuo voto e infatti mi hai dato una vera pugnalata!


                Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
                C'è quindi un regista oltre a Il terzo uomo?
                ma certo!

                La via della gloria (The Way Ahead) (1944)
                Fuggiasco (Odd Man Out) (1947)
                Idolo infranto (The Fallen Idol) (1948)
                Il nostro agente all'Avana (Our Man in Havana) (1959)


                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                Votazione Registi: link

                Commenta


                • Cmq è vero che Reed è davvero poco tramandato, e meriterebbe di essere riscoperto come altri coevi. Pensavo: in un'era in cui si rifà tutto - e nella maggior parte dei casi senza che ve ne sia la necessità - un film che davvero potrebbe essere rivisto e riaggiornato all'oggi è Idolo infranto, tenendo solo lo spunto narrativo di base (il rapporto ragazzo/adulto fondato sull'idolatria) e con diversi cambiamenti drammaturgici, per farne una riflessione sull'era della comunicazione digitale.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio
                    Cmq è vero che Reed è davvero poco tramandato, e meriterebbe di essere riscoperto come altri coevi. Pensavo: in un'era in cui si rifà tutto - e nella maggior parte dei casi senza che ve ne sia la necessità - un film che davvero potrebbe essere rivisto e riaggiornato all'oggi è Idolo infranto, tenendo solo lo spunto narrativo di base (il rapporto ragazzo/adulto fondato sull'idolatria) e con diversi cambiamenti drammaturgici, per farne una riflessione sull'era della comunicazione digitale.
                    Però ha almeno il vantaggio di avere un film ancora molto celebre che funge da ponte per il resto della filmografia. Non tutti i registi del passato hanno questa fortuna

                    Commenta


                    • CAROL REED

                      Il terzo uomo (The Third Man) (1949) 7,5

                      CHLOÉ ZHAO

                      Nomadland (2020) 6,5
                      https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                      Commenta


                      • Gidan 89
                        "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                        Votazione Registi: link

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                          Adesso ti faccio arrabbiare ancora di più. Non ho mai visto Il terzo uomo

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio
                            Non ho mai visto Il terzo uomo
                            è un forum di eretici! mi devo rassegnare!

                            "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                            Votazione Registi: link

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Tom Doniphon Visualizza il messaggio

                              Adesso ti faccio arrabbiare ancora di più. Non ho mai visto Il terzo uomo
                              Sarai messo in Ignore da tutti
                              File allegati

                              Commenta


                              • ahahahahahah!

                                Tom Doniphon per un cinefilo come te è d'uopo "riparare" .... Il terzo uomo è un grande classico che prima o poi bisogna vedere, anche solo per cultura cinematografica
                                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                                Votazione Registi: link

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X