annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • MEL GIBSON

    L'uomo senza volto (The Man Without a Face) (1993) 6
    Braveheart - Cuore impavido (Braveheart) (1995) 7
    La passione di Cristo (The Passion of the Christ) (2004) 5
    Apocalypto (2006) 5
    La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge) (2016) 6

    Commenta


    • MEL GIBSON

      La passione di Cristo (The Passion of the Christ) (2004) 3
      Apocalypto (2006) 6,5

      Braveheart ovviamente l'ho visto, anche più volte, ma l'ultima visione risale ad eoni fa.
      https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

      Commenta


      • MEL GIBSON

        Braveheart - Cuore impavido (Braveheart) (1995) 8
        La passione di Cristo (The Passion of the Christ) (2004) 6
        Apocalypto (2006) 7
        La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge) (2016) 7


        Commenta


        • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
          vedo che senza super eroi siamo finiti in 4° pagina

          riporto in auge il thread per chi volesse ancora votare ...
          Breve (anzi non proprio) ot; in realtà mi sembra che qui si viaggia almeno a 1000 film visti per ogni persona oltre anni di visione oltre ad aver letto o studiato o almeno imparato un po’ di tecnica quindi strano che l' MCU abbia preso tutti quei voti, quando ci sono utenti come te che non è fan del genere o dei fumetti.

          Mi confermi?

          Non penso che cambierò mai idea sul genere o su quei film, da lettore di fumetti e per il fatto di averli visti svariate volte come film. Stessa cosa vale per i cinecomic più "autoriali".

          Imo, il mio concetto si riassume bene in questo video principalmente e nei primi 10 secondi;



          Quindi sulla votazione si e no, alcune imo erano troppo al ribasso, il resto posso capirlo perché parliamo semplicemente di buon intrattenimento.


          Detto questo, voto pure io a questo giro;

          MEL GIBSON

          L'uomo senza volto (The Man Without a Face) (1993) 6.5
          Braveheart - Cuore impavido (Braveheart) (1995) 8
          La passione di Cristo (The Passion of the Christ)
          (2004) 5
          Apocalypto (2006) 6.5
          La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge) (2016) 7
          Ultima modifica di Lightway; 12 gennaio 22, 02:26.

          Commenta




          • MEL GIBSON

            L'uomo senza volto (The Man Without a Face) (1993) 6.5
            Braveheart - Cuore impavido (Braveheart) (1995) 8
            La passione di Cristo (The Passion of the Christ) (2004) 5.5

            Commenta


            • MEL GIBSON

              L'uomo senza volto (The Man Without a Face) (1993) 7,5
              Braveheart - Cuore impavido (Braveheart) (1995) 9
              La passione di Cristo (The Passion of the Christ) (2004) 8
              Apocalypto (2006) 8,5
              La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge) (2016) 7,5


              KANTEMIR BALAGOV

              Tesnota (2017) 8,5
              La ragazza d'autunno (Dylda) (2019) 8,5

              Commenta


              • MEL GIBSON

                Braveheart - Cuore impavido (Braveheart) (1995) 9

                Commenta


                • Originariamente inviato da Lightway Visualizza il messaggio

                  Breve (anzi non proprio) ot; in realtà mi sembra che qui si viaggia almeno a 1000 film visti per ogni persona oltre anni di visione oltre ad aver letto o studiato o almeno imparato un po’ di tecnica quindi strano che l' MCU abbia preso tutti quei voti, quando ci sono utenti come te che non è fan del genere o dei fumetti.

                  Mi confermi?

                  mi pare di avere già risposto in passato su questi temi, comunque .... da adolescente ero un grande appassionato di fumetti, soprattutto italiani ma anche i Marvel e i DC quindi una base di antica passione per i super eroi esiste. Non ho nulla per partito preso contro i film Marvel e, come puoi vedere dai miei voti, li ho visti tutti. Ma li trovo, generalmente, tutti uguali e quindi noiosi, banali, un mero abuso di effetti speciali con delle storie che dimentichi il giorno dopo. Salvo qualche eccezione. Tutto qua
                  "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                  Votazione Registi: link

                  Commenta


                  • MEL GIBSON

                    L'uomo senza volto (The Man Without a Face) (1993) 6
                    Braveheart - Cuore impavido (Braveheart) (1995) 7
                    La passione di Cristo (The Passion of the Christ) (2004) 5
                    Apocalypto (2006) 7
                    La battaglia di Hacksaw Ridge (Hacksaw Ridge) (2016) 6.5

                    KANTEMIR BALAGOV

                    Tesnota (2017) 8
                    La ragazza d'autunno (Dylda) (2019) 8.5

                    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                    Votazione Registi: link

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                      mi pare di avere già risposto in passato su questi temi, comunque .... da adolescente ero un grande appassionato di fumetti, soprattutto italiani ma anche i Marvel e i DC quindi una base di antica passione per i super eroi esiste. Non ho nulla per partito preso contro i film Marvel e, come puoi vedere dai miei voti, li ho visti tutti. Ma li trovo, generalmente, tutti uguali e quindi noiosi, banali, un mero abuso di effetti speciali con delle storie che dimentichi il giorno dopo. Salvo qualche eccezione. Tutto qua
                      ah, ok ho capito ma non ho capito in media quanti film avete visto qua.. diciamo che sono all "inizio" io e non so cosa recuperare del passato nonostante sia un appassionato a 360 gradi

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Lightway Visualizza il messaggio

                        ah, ok ho capito ma non ho capito in media quanti film avete visto qua.. diciamo che sono all "inizio" io e non so cosa recuperare del passato nonostante sia un appassionato a 360 gradi
                        Se vuoi fare un recupero sistematico prenditi un manuale di storia del cinema e inizi dai film che vengono trattati. Poi seguendo i tuoi gusti puoi sempre approfondire la roba che più ti piace o eventualmente saltare quella che meno ti aggrada. Un approccio accademico magari non è il massimo della libidine ma è ottimo se vuoi farti una cultura generale e il cinema lo vuoi proprio studiare.

                        Commenta


                        • Più che studiare, capisci anche da dove vengono le ispirazioni dei film di oggi e quando parli di un film lo fai con cognizioni di causa, senza gridare alla merda o capolavoro, ma dandogli una giusta prospettiva, che non sia quella che il film di oggi ha detto le cose che c'erano nel film dell'altro ieri, quando in realtà è roba detta da oltre 100 anni fa.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Lightway Visualizza il messaggio

                            ah, ok ho capito ma non ho capito in media quanti film avete visto qua.. diciamo che sono all "inizio" io e non so cosa recuperare del passato nonostante sia un appassionato a 360 gradi
                            A mio parere bisogna farsi spingere dalla curiosità e andare anche per tentativi.
                            Da qualsiasi manuale/classifica/articolo/ecc. si possono estrarre dei titoli da cui partire dando priorità a uno o all'altro anche in base all'istinto.
                            Da lí il passo successivo è individuare i propri registi e generi approfonditi per approfondirli.
                            Per andare alla scoperta di titoli più nascosti puoi sempre utilizzare la ricerca avanzata di IMDb, oltre ai consigli che il sito stesso ti dá man mano.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da aldo.raine89 Visualizza il messaggio

                              A mio parere bisogna farsi spingere dalla curiosità e andare anche per tentativi.
                              Da qualsiasi manuale/classifica/articolo/ecc. si possono estrarre dei titoli da cui partire dando priorità a uno o all'altro anche in base all'istinto.
                              Da lí il passo successivo è individuare i propri registi e generi approfonditi per approfondirli.
                              Per andare alla scoperta di titoli più nascosti puoi sempre utilizzare la ricerca avanzata di IMDb, oltre ai consigli che il sito stesso ti dá man mano.
                              ok, vedro cosa fare ma ovviamente rimangono gusti, a me non fa impazzire l horror anche se apprezzo alcuni film, quindi lo lascio alla fine nonostante ce carpenter, bava, romero, fulci, argento e craven

                              ultima cosa, ma nessuno ha i suoi guilty pleasure o registi medio alti che apprezza ancora?

                              Aronofsky è uno dei miei preferiti, e apprezzo anche eastwood avendo recuperato cry macho
                              ​​
                              Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio

                              Se vuoi fare un recupero sistematico prenditi un manuale di storia del cinema e inizi dai film che vengono trattati. Poi seguendo i tuoi gusti puoi sempre approfondire la roba che più ti piace o eventualmente saltare quella che meno ti aggrada. Un approccio accademico magari non è il massimo della libidine ma è ottimo se vuoi farti una cultura generale e il cinema lo vuoi proprio studiare.
                              Non mi piace molto approfondire in quel modo, per me rimane un hobby e interesse quindi è piu per cultura.

                              Ho in lista di finire un paio di registi e vedere i contemporanei, che non ho visto molto cioe Cuaron, PTA, Del Toro, Lantimos, Dolan, Von Trier, Malick etc insieme a vari film di intrattenimento e poi iniziare con tipo Welles o Chaplin per dire.

                              ​​​​​


                              ​​​​I miei 5 preferiti sono

                              David Fincher
                              Christopher Nolan
                              Martin Scorsese
                              Quentin Tarantino
                              James Cameron


                              Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                              Più che studiare, capisci anche da dove vengono le ispirazioni dei film di oggi e quando parli di un film lo fai con cognizioni di causa, senza gridare alla merda o capolavoro, ma dandogli una giusta prospettiva, che non sia quella che il film di oggi ha detto le cose che c'erano nel film dell'altro ieri, quando in realtà è roba detta da oltre 100 anni fa.
                              beh si, su questo concordo che per dire varie scene di kill bill diventano piu forti dopo aver visto Leone.

                              siamo d accordo che se ti vedi Bergman probabilmente a fight club gli dai 9 e non 10 se è questo che volevi far intendere asd

                              Ultima modifica di Lightway; 12 gennaio 22, 13:59.

                              Commenta


                              • Io da un certo momento in poi, per puro caso e spinto dalla curiosità, ho iniziato ad affiancare la saggistica alla visione dei film, mi sono trovato bene e non ho più smesso... Ricordo ancora il primo testo, era appena stato pubblicato, "Cinema e regia" di Gandini. Casomai dagli una lettura, si legge in un pomeriggio.
                                Nel mio piccolo mi sono ritrovato ad avere una certa dimestichezza con il linguaggio cinematografico, teoria, storia, analisi, percorsi monografici, qualche biografia... All'inizio "rubavo" consigli dai siti delle università (diversi corsi di laurea rendono pubblico il programma delle materie d'esame, con relativa bibliografia), non mi è mai pesato, è sempre stato un bel passatempo, e ora a distanza di anni mi rendo conto di vedere i film con una capacità critica () che nel mio caso amplifica il piacere della visione. La questione è opinabile, ovviamente, ma sono contento di non aver accumulato migliaia e migliaia di film senza un minimo di contesto.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X