annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Filmografie e registi a confronto: la classifica di Badtaste

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • stasera si cambia coppia, non so se manca ancora qualcuno per votare
    "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


    Votazione Registi: link

    Commenta


    • Classifiche finali:

      MASSIMO CECCHERINI

      Faccia di Picasso ----------------------------------------------------------------------------------- 6,13 <-> 6,25 (4 voti)
      La mia vita a stelle e strisce ---------------------------------------------------------------------- 5,83 <-> 5,5 (3 voti)
      Lucignolo ------------------------------------------------------------------------------------------- 5,75 <-> 5,5 (4 voti)
      La mia mamma suona il rock -------------------------------------------------------------------------- 5 <-> 5 (1 voti)

      JOAO CESAR MONTEIRO

      Silvestre ------------------------------------------------------------------------------------------- 8,25 <-> 8,25 (2 voti)
      Vai~E~Vem ------------------------------------------------------------------------------------------- 8 <-> 8 (3 voti)
      Lo sposalizio di dio (As Bodas de Deus) ------------------------------------------------------------- 8 <-> 8 (3 voti)
      La commedia di Dio (A Comédia de Deus) -------------------------------------------------------------- 8 <-> 8 (5 voti)
      L'ultimo tuffo (O Último Mergulho) ------------------------------------------------------------------ 8 <-> 8 (2 voti)
      Ricordi della casa gialla (Recordações da Casa Amarela) --------------------------------------------- 8 <-> 8 (3 voti)
      À Flor do Mar --------------------------------------------------------------------------------------- 7 <-> 7 (1 voti)
      Le bassin de J.W. ----------------------------------------------------------------------------------- 6 <-> 6 (1 voti)


      ed ecco la nuova coppia proposta da p t r l s



      ALEXANDRE AJA

      Furia (1999)
      Alta tensione (Haute tension) (2003)
      Le colline hanno gli occhi (The Hills Have Eyes) (2006)
      Riflessi di paura (Mirrors) (2008)
      Piranha 3D (2010)
      Horns (2013)
      The 9th Life of Louis Drax (2016)
      Crawl - Intrappolati (Crawl) (2019)
      Oxygène (2021)


      RENNY HARLIN

      Born American (1986)
      Prison (1987)
      Nightmare 4 - Il non risveglio (A Nightmare on Elm Street 4: The Dream Master) (1988)
      58 minuti per morire - Die Harder (Die Hard 2) (1990)
      Le avventure di Ford Fairlane (The Adventures of Ford Fairlane) (1990)
      Cliffhanger - L'ultima sfida (Cliffhanger) (1993)
      Corsari (Cutthroat Island) (1995)
      Spy (The Long Kiss Goodnight) (1996)
      Blu profondo (Deep Blue Sea) (1999)
      Driven (2001)
      Nella mente del serial killer (Mindhunters) (2004)
      L'esorcista - La genesi (Exorcist: The Beginning) (2004)
      The Covenant (2006)
      Cleaner (2007)
      12 Rounds (2009)
      5 Days of War (2011)
      Il Passo del Diavolo (The Dyatlov Pass Incident) (2013)
      Hercules - La leggenda ha inizio (The Legend of Hercules) (2014)
      Skiptrace: Missione Hong Kong (Jue di tao wang) (2016)
      The Legend of the Ancient Sword (Gu jian qi tan zhi liu yue zhao ming) (2018)
      Bodies at Rest (Chen mo de zheng ren) (2019)
      The Misfits (2021)
      Class Reunion 3 (Luokkakokous 3) (2021)



      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


      Votazione Registi: link

      Commenta


      • ALEXANDRE AJA

        Alta tensione (Haute tension) (2003) 7.5
        Le colline hanno gli occhi (The Hills Have Eyes) (2006) 7
        Crawl - Intrappolati (Crawl) (2019) 5
        Oxygène (2021) 6
        Ultima modifica di MrCarrey; 30 luglio 22, 18:15.

        Commenta


        • ALEXANDRE AJA

          Alta tensione (Haute tension) (2003) 7,5
          Le colline hanno gli occhi (The Hills Have Eyes) (2006) 6,5
          Riflessi di paura (Mirrors) (2008) 5
          Piranha 3D (2010) 7
          Crawl - Intrappolati (Crawl) (2019) 5
          https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

          "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

          Commenta


          • ALEXANDRE AJA

            Alta tensione (Haute tension) (2003) 7
            Crawl - Intrappolati (Crawl) (2019) 6,5
            Oxygène (2021) 6


            RENNY HARLIN

            Nightmare 4 - Il non risveglio (A Nightmare on Elm Street 4: The Dream Master) (1988) 6
            58 minuti per morire - Die Harder (Die Hard 2) (1990) 7
            Cliffhanger - L'ultima sfida (Cliffhanger) (1993) 6
            Spy (The Long Kiss Goodnight) (1996) 6,5
            Driven (2001) 5
            Nella mente del serial killer (Mindhunters) (2004) 5
            L'esorcista - La genesi (Exorcist: The Beginning) (2004) 4,5
            Cleaner (2007) 6,5
            Hercules - La leggenda ha inizio (The Legend of Hercules) (2014) 5

            Commenta


            • vedo che, finora, Haute tension piace ai votanti. Io quando lo vidi rimasi profondamente irritato, mi sentii preso in giro in modo del tutto illogico ed assurdo
              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


              Votazione Registi: link

              Commenta


              • Immagino tu ti riferisca al plot twist forzato e alla sua irrazionalità con certi eventi mostrati. Per me passa in secondo (terzo) piano perché, coerentemente come da titolo, è un film che riesce a tenere alta per tutta la sua durata la carica tensiva, e per me già questo è un merito se paragonato alla maggior parte degli horror in circolazione che falliscono in poco tempo. Poi ho sempre apprezzato il contributo al genere da parte del cinema francese nella prima decade dei 2000, con quella tipica crudezza e carnalità, mi riferisco a registi come Gens, Laugier, Bustillo e Maury. Il film di Aja in questione ha fatto da capostipite. Ora Julia Ducournau (e Coralie Fargeat se lavora) si è inserita, per certi versi, in quel solco, ma ha anche la volontà di scrivere una nuova pagina, vedremo...
                Ultima modifica di MrCarrey; 27 luglio 22, 11:44.

                Commenta


                • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio
                  Immagino tu ti riferisca al plot twist forzato e alla sua irrazionalità con certi eventi mostrati. Per me passa in secondo (terzo) piano perché, coerentemente come da titolo, è un film che riesce a tenere alta per tutta la sua durata la carica tensiva
                  ma si, è del tutto assurdo, illogico, insensato e, soprattutto, "disonesto" verso lo spettatore. Stravolge tutto il senso del film che avevamo visto prima passando da uno "slasher" splatter ad horror "psico-romantico". Per come la vedo io è un colpo basso del tutto incongruo, forzato e che fa a pezzi ogni sospensione di incredulità.

                  Per quanto riguarda "l'alta-tensione" di cui parli io salverei solo la scena nei bagni della stazione di servizio che ho trovato, indubbiamente, molto riuscita e con buona suspense.


                  "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                  Votazione Registi: link

                  Commenta


                  • Concordo con MrCarrey. La trama conta fino ad un certo punto, Alta Tensione è un film che si basa esclusivamente sui meccanismi della suspense e della tensione (appunto). Anche De Palma, in Vestito per uccidere, imbroglia lo spettatore facendo vedere il killer contemporaneamente in due momenti temporali diversi, giusto per fare un esempio.


                    RENNY HARLIN

                    Nightmare 4 - Il non risveglio (A Nightmare on Elm Street 4: The Dream Master) (1988) 5,5
                    Blu profondo (Deep Blue Sea) (1999) 4,5
                    L'esorcista - La genesi (Exorcist: The Beginning) (2004) 4


                    Gli ultimi due li ho votati giusto perché ricordo, più o meno, la sensazione negativa che ebbi dopo averli visti. Cliffhanger non lo vedo da troppi anni, ero un bimbo veramente, quindi mi astengo.
                    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                      Anche De Palma, in Vestito per uccidere, imbroglia lo spettatore facendo vedere il killer contemporaneamente in due momenti temporali diversi, giusto per fare un esempio.
                      no dai, ti prego, non è la stessa cosa, qui è proprio del tutto illogico e incongruente, è veramente una roba che non sta in piedi. E poi scusa .... ma che vuol dire un film in cui non conta la trama? che roba è? un porno?

                      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                      Votazione Registi: link

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                        no dai, ti prego, non è la stessa cosa, qui è proprio del tutto illogico e incongruente, è veramente una roba che non sta in piedi. E poi scusa .... ma che vuol dire un film in cui non conta la trama? che roba è? un porno?
                        Ah, per me la narrativa nei film si può proprio togliere, giusto un canovaccio per innestare soluzioni/meditazioni visive. Poi, se c'è ed è preponderante, è giusto considerarla eh, non dico questo Il fatto è che Alta tensione è uno slasher, non è un giallo, quindi che Aja abbia "abusato" del proprio potere per ingannare lo spettatore inficia fino ad un certo punto, però comprendo la tua posizione. Diciamo che, in questo caso, la scelta di Aja non mi ha rovinato la visione. Per esempio, negli ultimi giorni (ho il Covid!) ho visto diversi film, tra cui La tarantola dal ventre nero, giallo all'italiana con Giancarlo Giannini. Ecco, essendo tutto il film basato sulla scoperta dell'assassino, il fatto che quest'ultimo "esca fuori" alla fine e sia un personaggio completamente slegato dalle indagini fatte fino a quel momento, mi ha fatto scendere di almeno una tacchetta la mia valutazione finale sul film. In Alta tensione si, ok, ma il film mi ha ben intrattenuto lo stesso.
                        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                          ho visto diversi film, tra cui La tarantola dal ventre nero, giallo all'italiana con Giancarlo Giannini. Ecco, essendo tutto il film basato sulla scoperta dell'assassino, il fatto che quest'ultimo "esca fuori" alla fine e sia un personaggio completamente slegato dalle indagini fatte fino a quel momento, mi ha fatto scendere di almeno una tacchetta la mia valutazione finale sul film.
                          ah beh, dei "gialli" italiani degli anni '70 non ne parliamo proprio in tal senso, il trionfo dell'illogico quasi sempre, sia nella risoluzione dell'intreccio sia nelle "motivazioni" del killer di sorta (che sono spesso degne del genere "comico"). E lo dico a malincuore perchè sono tutti film a cui sono emotivamente legato da sincero affetto nostalgico

                          auguri di pronta guarigione!
                          "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                          Votazione Registi: link

                          Commenta


                          • ALEXANDRE AJA

                            Furia (1999) 6
                            Alta tensione (Haute tension) (2003) 5,5
                            Le colline hanno gli occhi (The Hills Have Eyes) (2006) 5
                            Riflessi di paura (Mirrors) (2008) 5,5
                            Piranha 3D (2010) 6,5
                            Horns (2013) 6,5
                            Crawl - Intrappolati (Crawl) (2019) 6
                            Oxygène (2021) 6


                            RENNY HARLIN

                            Nightmare 4 - Il non risveglio (A Nightmare on Elm Street 4: The Dream Master) (1988) 6
                            58 minuti per morire - Die Harder (Die Hard 2) (1990) 6
                            Cliffhanger - L'ultima sfida (Cliffhanger) (1993) 6,5
                            Corsari (Cutthroat Island) (1995) 4
                            Spy (The Long Kiss Goodnight) (1996) 7
                            Blu profondo (Deep Blue Sea) (1999) 4,5
                            Driven (2001) 4,5
                            Nella mente del serial killer (Mindhunters) (2004) 5
                            L'esorcista - La genesi (Exorcist: The Beginning) (2004) 4
                            Cleaner (2007) 5,5

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                              ah beh, dei "gialli" italiani degli anni '70 non ne parliamo proprio in tal senso, il trionfo dell'illogico quasi sempre, sia nella risoluzione dell'intreccio sia nelle "motivazioni" del killer di sorta (che sono spesso degne del genere "comico"). E lo dico a malincuore perchè sono tutti film a cui sono emotivamente legato da sincero affetto nostalgico

                              auguri di pronta guarigione!
                              Grazie, penso di essere già a buon punto!
                              Guarda, sono sempre stato un po' snob rispetto a questi gialli all'italiana post L'uccello dalle piume di cristallo, però devo ammettere che non sono male. Sergio Martino, ad esempio, è riuscito a fare dei film "personali" senza copiare Argento (anzi, in un'occasione è stato Argento a copiare lui!), ma anche altri film come Macchie solari, Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer?, Il profumo della signora in nero, Cosa avete fatto a Solange?, non sono male. Mediamente ben fotografati e ben diretti, sono un esempio di serie B dignitosissima, quella che manca oggi al cinema italiano.
                              https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                              "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                                Guarda, sono sempre stato un po' snob rispetto a questi gialli all'italiana post L'uccello dalle piume di cristallo, però devo ammettere che non sono male. Sergio Martino, ad esempio, è riuscito a fare dei film "personali" senza copiare Argento (anzi, in un'occasione è stato Argento a copiare lui!), ma anche altri film come Macchie solari, Perché quelle strane gocce di sangue sul corpo di Jennifer?, Il profumo della signora in nero, Cosa avete fatto a Solange?, non sono male. Mediamente ben fotografati e ben diretti, sono un esempio di serie B dignitosissima, quella che manca oggi al cinema italiano.
                                ah beh, io ci sono cresciuto e quindi c'è davvero un legame affettivo particolare. Di quella "serie B" che citi a me piace particolarmente ricordare Luigi Bazzoni (La donna del lago, Giornata nera per l'ariete, Le orme) o anche La corta notte delle bambole di vetro di Aldo Lado. Tra l'altro ne "l'ariete" c'è un reparto tecnico di primissimo ordine con Storaro-Morricone.

                                Giusto per fare qualche nome al di fuori della "nicchia" più "conosciuta"

                                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                                Votazione Registi: link

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X