annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Nope (Jordan Peele)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
    In america ha incassato 110 milioni in quattro settimane.
    Ti sembrano pochi?
    Ma scusa è costato quasi 70. Dovrà fare almeno 200 per fare pari. E anche in Europa è già uscito. 110 ti sembrano tanti?

    Commenta


    • Si alla fine direi che il film di Peele non si può definire flop considerando la situazione. Però anche io ho sempre questa perenne sensazione che certi famosi registi fanno sempre più fatica, soprattutto se i budget sono superiori ai 10/20 milioni. Film come don't worry darling saranno un bel banco di prova...

      Commenta


      • In Europa è uscito da una settimana e di solito i conti si fanno alla fine. Deve uscire in tutto il sudamerica, in Corea, in Giappone.



        Lo dico per l' ultima volta: la vita commerciale di un film non inizia e termina con la sala! Non è mai stato così e oggi più che mai.
        Sveglia!

        Commenta


        • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
          In Europa è uscito da una settimana e di solito i conti si fanno alla fine. Deve uscire in tutto il sudamerica, in Corea, in Giappone.



          Lo dico per l' ultima volta: la vita commerciale di un film non inizia e termina con la sala! Non è mai stato così e oggi più che mai.
          Sveglia!

          Quindi un film ad esempio costato 40 che in sala incassa 20 può comunque fare bene commercialmente alla fine della fiera? E in che modo?

          Commenta


          • Originariamente inviato da Dalcaldo Alfredo Visualizza il messaggio

            Quindi un film ad esempio costato 40 che in sala incassa 20 può comunque fare bene commercialmente alla fine della fiera? E in che modo?
            Ora non esagerare, si parlava di Nope che è costato 70 milioni e ne dovrebbe incassare almeno 150 in tutto il mondo, quanto basta per non andare in perdita.

            Commenta


            • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

              Ora non esagerare, si parlava di Nope che è costato 70 milioni e ne dovrebbe incassare almeno 150 in tutto il mondo, quanto basta per non andare in perdita.
              Teoricamente si legge che deve incassare 200. Anche per The Northman, stesso budget, era così. Ma tu hai detto che non contano solo incassi in sala, per questo io ti chiedo: cos'altro?

              Commenta


              • Vendite e noleggi fisici e virtuali (oggi quasi tutti virtuali), vendite dei diritti d'antenna, vendite alle piattaforme di streaming, product placement e sgravi fiscali di ogni genere.
                Nope non avrà problemi a generare profitti (andrà quasi in pari con la sola distribuzione cinematografica), The Northman oibò temo sia un caso senza speranza.

                Commenta


                • Peele è un regista facile, mentre Eggers troppo complesso per il pubblico, anche perchè non spinto dai circoli come il primo. Poi Northman ha subito ingiustamente dei tagli per via dello studio, ma non ha reso di certo il film più fruibile o per le masse.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                    The Northman fa cacare!

                    ​​​​​​
                    Severo ma giusto! Io alla fine una sufficienza gliel'ho data, ma non credo che lo vorrò rivedere mai più. Invece Peele con Nope si è confermato, per me è il miglior regista horror degli ultimi anni. E a ottobre esce su Netflix la sua collaborazione con Henry Selick, non vedo l'ora.
                    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                    Commenta


                    • Ma si una sufficienza se la può meritare però insomma, ANCHE NO.

                      Commenta


                      • premesso che non mi ha fatto impazzire, come del resto (finora) nessun film di Peele. Ma a nessuno di voi ha dato fastidio la componente ironica presente in certi momenti del film? (a me si, l'ho trovata stonata e fuori luogo)
                        "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                        Votazione Registi: link

                        Commenta


                        • io ho trovato irritante la petulante sorella, non l'ironia

                          Commenta


                          • Fanciulla petulante anche nella vita reale, è stata lei a determinare il licenziamento di Bill Murray dal set di Being Mortal (Aziz Ansari).

                            Commenta


                            • Che avrebbe fatto Murray?

                              Commenta


                              • La parlantina sassy ce l'ha anche nella vita:


                                Però l'ho trovata simpatica e non ho avuto alcun problema con l'umorismo, che mi è parso anche un po' più contenuto rispetto ai due film precedenti.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X