annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Cannes 2022

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Cannes 2022

    Mancano due mesi, ci tenevo ad aprire il topic.

    Per ora so che presenteranno il nuovo Top Gun e si vocifera di Elvis come film di apertura.

    Lascio intanto la parola ai più esperti per altre eventuali indiscrezioni e ipotesi sui possibili film in concorso.

  • #2
    Variety prevede in concorso




    1) James Gray - Armaggeddon time

    coming age story ambientata nel Queens degli anni 80. Pare Trump e suo padre Fred possano essere in qualche modo nel film.
    Cast: Anne Hathaway, Hopkins, Jeremy strong.

    2) Florian Seller - The Son.

    Il secondo film dopo l'apprezzatp The Father. Dal titolo si intuisce che potrebbe avere intenzione di creare una serie di film collegati tematicamente sin dal titolo.
    Cast: Hopkins, Laura Dern, Hugh Jackman, Vanessa Kirby

    3) George Miller - Three Thousand Years of Longing

    Genere epic fantasy romantica.
    Cast: Tilda Swinton e Idris Elba

    4) David Cronenberg - Crimes of the Future

    Science fiction thriller con Kristen Stewart, Lea Seydoux e Viggo Mortensen

    5) Emanuele Crialese - L'immensità

    cast: Penelope Cruz

    6) Kore - eda - Baby, Box, Broker

    Primo film in lingua coreana per l'ex palma d'oro giapponese

    7) Park Chan-wook - Decision to Leave

    Thriller

    8) Ruben Ostlund - Triangle of Sadness

    9) Ali Abbasi - Hamlet

    Cast: Noomi rapace


    10) Lola Quivoron - Rodeo.
    Ultima modifica di Sebastian Wilder; 16 marzo 22, 15:10.

    Commenta


    • #3
      Se verranno confermati già solo per questi titoli sarà un'edizione appetitosissima!

      Commenta


      • #4
        Variety per il film di Abbasi segnala "Untitled Hamlet adaptation" a voler essere precisi.

        Cercando su imdb il film in post produzione segnalato per il 2022 ha il titolo di Holy Spider. Leggendo la sinossi parrebbe ambientato in medio oriente. Non è facile capire se si tratti effettivamente di una rilettura di Amleto, ma dovrebbe essere questo. L'unico altro progetto del regista sono alcuni episodi per la serie tv americana The last of us.

        Commenta


        • #5
          Park Chan-wook, Ruben Ostlund e Cronenberg credo siano sicuri, forse anche Kore-eda (ma il suo precedente film non in lingua giapponese - La verité - era stato rifiutato, quindi non è detto). Crialese non lo so, non è mai stato a Cannes (a parte l'esordio, Respiro, che però era alla Semaine de la Critique).

          Io aggiungo che potrebbe essere promosso al Concorso Kantemir Balagov, con Monica, dopo due partecipazioni al Certain Regard (l'ultima con Premio per la Miglior Regia), salvo boicottaggi nei confronti dei registi russi (spero di no, non c'entrano niente con la situazione attuale). Lui intanto ha preso posizione contro il suo Paese e lasciato la Russia (qualche giorno fa), probabilmente nel tentativo di salvare il film.

          Credo che anche Albert Serra possa essere finalmente accolto in Concorso, dopo il Fuori-concorso di La mort de Louis XIV e il Certain Regard di Liberté. Il suo nuovo film - Bora Bora - ha Benoit Magimel come protagonista quindi mi fa pensare che sia qualcosa di più mainstream rispetto ai film precedenti, più adatto alla competizione principale.

          Nuri Bilge Ceylan aveva annunciato un nuovo film - On Dry Grass - ma non sappiamo a che punto è la produzione, potremmo vederlo quest'anno a Cannes oppure no.

          Un altro nome sicuro dovrebbe essere Cristian Mungiu, con R.M.N.

          Potrebbe esserci anche Jonathan Glazer con The Zone of Interest, un Auschwitz-movie prodotto dalla A24. Glazer è un grandissimo regista ma a Cannes non ci è mai stato (Birth e Under the Skin erano passati entrambi a Venezia).

          Ah, forse avremo anche Seidl con Sparta, secondo film del dittico sui fratelli Richie ed Ewald Bravo. Il primo film, Rimini, è passato a Berlino un mese fa, questo è già pronto (il motivo per cui Rimini, girato tra 2017 e 2018 sia stato presentato solo adesso è che Seidl ha aspettato di girare il secondo, Sparta, per distribuirli nei festival uno dopo l'altro, secondo una strategia simile a quella della Trilogia Paradise: Paradise: Love a Cannes, Paradise: Faith a Venezia e Paradise: Hope a Berlino).

          Non so a che punto siano i nuovi film di Hlynur Palmason (Godland) e Oliver Laxe (After), io spero che, se pronti, vengano consacrati al Concorso anche loro.

          PS: su Ali Abbasi, ho letto appena adesso su Ioncinema che il suo nuovo film si chiama Holy Spider, su un fanatico religioso che vuole ripulire la città dall'immoralità ammazzando le prostitute - prima, forse, di redimersi ("After murdering several women, he grows ever more desperate about the lack of public interest in his divine mission. Look for shifting attitudes and a new perspective on life — even bad apples have the capacity to change"). Loro lo danno di nuovo al Certain Regard, ma per me, dopo la vittoria del 2018, potrebbe essere promosso al Concorso.

          PPS: Kantemir Balagov è anche regista di alcuni episodi di The Last of Us, la serie-tv (tratta dal videogioco) citata da Wilder, assieme ad Ali Abbasi e altri.
          Ultima modifica di Fish_seeks_water; 16 marzo 22, 22:19.

          Commenta


          • #6
            Ah, potrebbe esserci anche l'altro Cronenberg, Cronenberg figlio, Brandon, con Infinity Pool, ma mi pare difficile venga messo in Concorso assieme al padre... più probabilmente Certain Regard, se non addirittura Quinzaine.
            Ultima modifica di Fish_seeks_water; 16 marzo 22, 20:16.

            Commenta


            • #7
              Se confermato il palinsesto, edizione golosissima.

              Commenta


              • #8
                Altri titoli che dovrebbero esserci quasi sicuramente: Bardo di Inarritu e Poor Things di Lanthimos, mentre quello di Scorsese non dovrebbe essere preso in considerazione visto che è Apple e andrà in streaming.

                Commenta


                • #9
                  Del film di Malick su Gesù si sa qualcosa?

                  Commenta


                  • #10
                    Originariamente inviato da Bone Machine Visualizza il messaggio
                    Del film di Malick su Gesù si sa qualcosa?
                    Vero, c'è anche Malick, The Way of The Wind. Ho appena trovato questa notizia, datata dicembre (Worldofreel):

                    "I emailed a few people this weekend about “The Way of the Wind,” and one in-the-know French producer told me that Cannes Film Festival boss Thierry Fremaux and Malick have been talking privately, since last year, about a potential world premiere on the Croisette this coming May. It, of course, all depends whether Malick has a cut of the film that he is satisfied with by then, he is well-known to stay in the editing room floor for years until he finds the right narrative "form"."

                    https://www.worldofreel.com/blog/202...r7s3xxdk4zkky0
                    Ultima modifica di Fish_seeks_water; 17 marzo 22, 16:43.

                    Commenta


                    • #11
                      Originariamente inviato da Fish_seeks_water Visualizza il messaggio

                      Vero, c'è anche Malick, The Way of The Wind. Ho appena trovato questa notizia (Worldofreel):

                      "I emailed a few people this weekend about “The Way of the Wind,” and one in-the-know French producer told me that Cannes Film Festival boss Thierry Fremaux and Malick have been talking privately, since last year, about a potential world premiere on the Croisette this coming May. It, of course, all depends whether Malick has a cut of the film that he is satisfied with by then, he is well-known to stay in the editing room floor for years until he finds the right narrative “form.”

                      https://www.worldofreel.com/blog/202...r7s3xxdk4zkky0
                      Molto bene. Grazie!

                      Commenta


                      • #12
                        Jordan Ruimy dice che ancora non hanno annunciato il presidente di giuria perché Fremaux vorrebbe Nicoletta ma lei nicchia.
                        Altre fonti indicano la Cruz e la Cotillard come alternative.
                        Comunque donna, comunque diva.

                        Commenta


                        • #13
                          La Cruz speriamo di no o automaticamente Crialese non potrebbe essere in concorso.

                          Commenta


                          • #14
                            Ho dato un'occhiata per vedere se Crialese è l'unico italiano con un film in lizza per la Selezione Ufficiale... ci sarebbe anche Guadagnino con Bones and All... ma se Fremaux gli ha rifiutato Suspiria dopo il successo planetario di Call Me By Your Name io presumo che anche questo avrà una sorte simile... probabilmente finirà alla Quinzaine.

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                              Jordan Ruimy dice che ancora non hanno annunciato il presidente di giuria perché Fremaux vorrebbe Nicoletta ma lei nicchia.
                              Altre fonti indicano la Cruz e la Cotillard come alternative.
                              Comunque donna, comunque diva.
                              Infatti me lo chiedevo, di solito il presidente di giuria viene annunciato a gennaio. Comunque, Nicole Kidman ha senso, Penelope Cruz e Marion Cotillard un po' meno, io comunque speravo in un regista uomo, uno che abbia fatto la storia del cinema.

                              La Cotillard è protagonista del nuovo film di Desplechin, che potrebbe essere in Concorso.
                              Ultima modifica di Fish_seeks_water; 17 marzo 22, 17:57.

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X