annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Die Hard - Un buon giorno per morire

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Die Hard - Un buon giorno per morire

    Beh...

    Con Skip Woods seneggiatura (vedi la notizia in home) non ne puo' uscire niente di buono... :nono:
    [img width=420 height=53]http://img593.imageshack.us/img593/4552/dcblog.png[/img]

  • #2
    BHO...a me già il 4 non è piaciuto più di tanto e trovo questo ennesimo film una forzatura,ormai il personaggio non ha più molto da dire ed è meglio che si chiuda la saga definitivamente come ha fatto sly per rambo,tanto willis non ha bisogno di questo personaggio per lavorare. :seseh:

    Commenta


    • #3
      Prossimamente vediamo Jonh Mclane che spara raggi laser dagli occhi e muove gli oggetti con la mente...

      L'ultimo era inverosimile... praticamente pazzesco

      Commenta


      • #4
        eppure a molti è piaciuto proprio per questo :uhhm:
        Sono una persona semplice, guardo film e non rompo il cazzo.

        Commenta


        • #5
          Perchè era inverosimile? Cioè, ho capito che anche i primi tre avevano delle scene esagerate, così come cose che semplicemente sono irreali (nel secondo capitolo, non credete veramente che è così che si mette/toglie il carburante da un'aereo asd), però nel quarto ci sono scene che cadono semplicemente nella categoria "videogame", o fumettone, piuttosto che thriller d'azione.
          [img width=420 height=53]http://img593.imageshack.us/img593/4552/dcblog.png[/img]

          Commenta


          • #6
            cmq lo sceneggiatore è da evitare come la peste, speriamo lo sostituiscano :-\
            Sono una persona semplice, guardo film e non rompo il cazzo.

            Commenta


            • #7
              ma in questi film il confine tra possibile/verosimile e non è mooooooolto esiguo. asd
              per quanto mi riguarda le sequenze dell'elicottero e dell'aereo militare valgano da sole la visione. :biggrin: quello che non mi ha convinto è la storia molto campata in aria,i cattivi veramente impalpabili e la figlia insopportabile. ^^'
              mentre mi è piaciuto long e i siparietti inter-generazionali con mcclain anche se la coppiata con jackson non si batte.

              Commenta


              • #8
                Beh, dai, la scena con il jet con tutta quella CGI non si poteva vedere. E menomale che Die Hard 4 all'epoca era pubblicizzato come la risposta "analogica" a tutti quei film di supereroi, fantasy, ecc. - mi sarebbe piaciuto un action movie con una regia più "classica", anzichè la cazzonaggine ultrastilizzata di Len Wiseman.

                Avrei preferito più effetti pratici e uno stile visivo più in linea con i capitoli precedenti, che poi non sarebbe stato così difficile da avere, se alla regia ci fosse stato qualcuno come Martin Campbell, e non Wiseman.
                [img width=420 height=53]http://img593.imageshack.us/img593/4552/dcblog.png[/img]

                Commenta


                • #9
                  già..

                  Originariamente inviato da DARTHMAUL
                  e la figlia insopportabile. ^^'
                  stai parlando di quella gran topa di Mary E. Winstaed :musino: :musino: :musino:
                  me ne frego che era insopportabile xD
                  Sono una persona semplice, guardo film e non rompo il cazzo.

                  Commenta


                  • #10
                    la signorina li la sopporto io MOLTO VOLENTIERI asd

                    cmq il 4 l'ho trovato divertente ed ironico.... sicuramente non realistico, ma non credo puntasse al realismo....

                    speriamo bene per il 5.... vedremo se continueranno l'affiancamento di mclain con lo sbarbatello.... era forse la cosa piu interessante di tutto il film....
                    www.h8ita.net admin

                    Commenta


                    • #11
                      http://www.badtaste.it/articoli/die-...-di-un-regista

                      Da quando è stato annunciato che Noam Murro avrebbe diretto Die Hard 5, a molti è sembrato strano che il regista di una commedia indipendente come Smart People prendesse in mano le redini di un franchise d'azione così celebre e amato.

                      Non ci sorprende troppo scoprire quindi che Murro ha appena abbandonato la regia del film, per dedicarsi però a un progetto ugualmente ambizioso come il seguito di 300.

                      L'allontanamento di Murro non significa comunque che il nuovo episodio di Die Hard verrà abbandonato: sebbene l'ultimo film della serie, che risale a ormai quattro anni fa, abbia ottenuto un successo inferiore alle aspettative, l'incasso è stato tale da giustificare la realizzazione di un nuovo sequel, e difficilmente i produttori rinunceranno al progetto.

                      Ecco quindi che già si fa strada il nome di un possibile sostituto alla regia, ovvero John Moore, autore dell'adattamento cinematografico del videogioco Max Payne: un regista già rodato sul genere d'azione.

                      Nel frattempo, si diffondo nuovi rumour sulla trama del film, che come lo stesso Bruce Willis aveva già annunciato assumerà una dimensione internazionale. A quanto pare, questa volta la vicenda si sposterà in Russia, dove John McClane e suo figlio si metteranno nei guai con la gente del posto.

                      Aspettiamo di sapere qualcosa di certo...
                      Sono uno di quelli che vuole un'altro Die hard, certo però John Moore... si poteva chiedere di meglio, magari a sto giro c'è la fa. :seseh: Sulla trama, bhe, il progressivo aumento di spazi va bene (grattacielo, aereoporto, new york, l'intera costa...). Mi sembrava strano che non si fosse tirato fuori il figlio maschio, nel precedente c'era la cresciuta figlia. Immagino vogliano dargli il ruolo di spalla come lo aveva Justin Long. Mi va anche bene, purchè non si arrivi a situzioni stile terzo film della mummia per dirne uno...

                      Dai, io ci spero ancora.

                      Commenta


                      • #12
                        invece secondo me questo progressivo aumento di spazi non è il massimo. Il primo era originale ed interessante proprio perchè ambientanto in uno spazio limitato...il secondo pure. Con il terzo già si esagerava...ma vabbè lo spirito della serie era abbastanza invariato. Ma il quarto??? se non avessi saputo che quello era John McClain non lo avrei mica riconosciuto prendendo una scena del film a caso.
                        E ora un quinto in Russia...........mmmmmm TUTTA la Russia?!!??! diventerà semplicemente un film d'azione come tanti. si potrebbe dargli anche un altro titolo tanto l'impronta dei primi episodi si è persa completamente.
                        Mentre faveca l'equilibrista sull'ala del caccia, nel quarto film, mi sembrava tutto fuorchè Die Hard. :contrariatoo:

                        Commenta


                        • #13
                          Può darsi, io invece ci vedevo sempre John McClain ad ogni inquadratura di Bruce Willis.

                          http://www.badtaste.it/articoli/una-...ist-die-hard-5

                          Ora Deadline spiega che in realtà la 20th Century Fox sta valutando una shortlist di diversi registi, e tuttavia intende scegliere rapidamente il definitivo per mettere in cantiere il film. I nomi sono quelli di Joe Cornish (Attack the Block), Justin Lin (Fast Five), John Moore (Max Payne) e Nicolas Winding Refn (Drive). Nelle prossime settimane dovremmo avere qualche notizia sulla scelta finale, che tuttavia come dicevamo ieri potrebbe ricadere proprio su Moore.
                          Refn? Ma sono davvero sicuri di poterlo scritturare? Sarebbe figo.

                          Commenta


                          • #14
                            ma willis è un grande ancora oggi...non ha più bisogno di sto personaggio che onestamente non ha più molto da dire...

                            "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                            "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                            ~FREE BIRD~

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Variabile Ind. Visualizza il messaggio
                              ma willis è un grande ancora oggi...non ha più bisogno di sto personaggio che onestamente non ha più molto da dire...
                              quoto, specialmente per l'interpretazione che fa in Red!!!Assurda!!asd

                              http://youtu.be/cCNHjJ8Prz4
                              "Tutta la vita umana è sommersa nella non verità"

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X