annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

The Last Stand - L'ultima sfida

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dirk Pitt
    ha risposto

    Lascia un commento:


  • FeydRautha
    ha risposto
    Originariamente inviato da TheDarkKnight Visualizza il messaggio
    Che dici? In T2 zio bob è da oscar :musino:
    "Ti ordino di non andare! Ti ordino di non andare!"
    "Ora capisco perché piangete, ma io non potrei mai farlo."


    Solo a ripensarci mi torna il magone :musino:

    Lascia un commento:


  • TheDarkKnight
    ha risposto
    Strano per me, ma mi ha divertito abbastanza, la battaglia finale in città è qualcosa di epico. :mrgreen:
    Non sapevo niente del film, mi aspettavo qualcosa tipo Codice Magnum e invece pur mostrando parecchio sangue, i toni rimangono piuttosto soft.

    La parte automobilistica non l'ho digerita tanto, a tratti sembrava di guardare un capitolo di FaF.. tutta la parte che riguarda l'FBI inutile e stupida. La finta ostaggio sembra messa lì solo per ingannare il pubblico (non l'ho capita, gestita male).

    Sarebbe stata un'altra cosa con lo sceriffo protagonista fin da subito senza mettere di mezzo altri personaggi, magari qualcosa di interno come nei vecchi western.

    ps. continuo ad avere più di qualche dubbio su arnold nei panni di un nuovo terminator.. :uhhm:

    --- Aggiornamento ---

    Originariamente inviato da NiKeS Visualizza il messaggio
    Non ho ancora visto il film ma è possibile che Arnold abbia comunque perso un po' di smalto negli anni, il carisma e la presenza scenica li ha sempre avuti e penso li avrà sempre. Poi chi lo critica perchè è scarso in generale penso lo faccia perchè non riesce a capire la differenza tra i ruoli (se giudichi con lo stesso metro di giudizio un Arnold e un...chessò, Daniel Day Lewis, è chiaro che non ci hai capito molto di cinema, stesso discorso per i film).
    È visibilmente appesantito, nel corpo a corpo sembra spesso fuori posto, non credo sia facile gestire la sua fisicità per l'età che ha. Se si lasciasse un po andare, potrebbe iniziare a interpretare ruoli più consoni ad un 70enne. Guardate il vecchio Clint. Potrebbe limitarsi ad usare solo armi, niente voli o lotta greco romana. Se cambia stile potrebbe esserci una seconda vita per lui. :seseh:

    --- Aggiornamento ---

    Originariamente inviato da Lenny Visualizza il messaggio
    Sly e Willis sanno anche recitare e ti dirò, forse Sly ha qualcosa in più di Willis a livello di interpretazioni (o forse è più bravo a cucirsi addosso i personaggi, quando non se li scrive apposta). in ogni caso personalmente non mi sognerei mai di metterli sullo stesso piano di Arnold che è un'icona, un personaggione, ha fatto una marea di film 'storici' ma resta sempre un fisicato che si cimenta nella recitazione.
    per dire: nè Willis nè Arnold mi hanno mai commosso in alcun film, Sly sì e pure in tanti.

    Detto ciò ho visto finalmente il film e pur in generale avendolo apprezzato (il tempo vola, ti diverti e c'è la giusta dose di sboronaggine che esalta gli australopitechi come me) l'ho trovato carente in quei mille particolari che l'avrebbero potuto rendere un futuro cult, mentre così com'è, imho, è solo un filmetto divertente abbastanza ben fatto.
    Entrando nel merito la cosa che mi ha 'urtato' di più è il non presentare come si deve i personaggi, giocando molto sugli stereotipi e sul fatto che lo spettatore li riconosca da solo.
    Cioè, anche in Commando i personaggi erano meglio stilizzati, dal protagonista all'ultimo dei cattivi c'era sempre quella linea di dialogo che centrava il personaggio e ti permetteva di inquadrarlo al volo, mentre qui è tutto come dicevo lasciato allo stereotipo cinematografico (il vice panciuto e poco coraggioso che supera la paura per bontà, l'ex militare non reintegrato in società figo e problematico, lo scemo del villaggio col colbacco a 40° all'ombra che potenzialmente è un pericolo pubblico ma che in fondo è talmente scemo da essere innocuo anche se vive in una santabarbara, il cattivissimo fighissimo elegantissimo raffinatissimo, il cattivo 'street' viscido ma un po' sfigato che strappa un sorriso, l'assistente ingenuotto pieno di sogni che crepa come un cane per rendere il tutto più drammatico, i cittadini talmente indolenti da ridere davanti alla morte... la vecchietta e quell'assurda scena con lo scambio di battute con Arnold!!).
    Arnold è Arnold, se non ci fosse lui il film non avrebbe senso, si regge proprio sul fatto che uno vede Arnold e SA già di cosa può essere capace quel personaggio, senza spiegare troppo (la storia della sua unità a LA ad un certo punto è quasi 'appiccicata' e in fin dei conti inutile).
    Pure i collegamenti tra i camionisti, il contadino morto e il narcotrafficante che Arnie fa in tre secondi sono un po' forzati... insomma, dettagli che con un minimo di cura avrebbero fatto la differenza e che invece lasciati lì si stratificano e lasciano quel senso di incuria e di superficialità (della serie 'tanto c'è Arnold').
    Certi dialgohi poi sono al limite dell'imbarazzante, m'è rimasto impresso lo scambio finale con Whitaker:
    "tu non ti arrendi mai?"
    "è la mia città"
    "incredibile... incredibile..."
    e fortuna che c'è Whitaker che riesce a essere sempre convincente.
    E in ultimo c'è la scena della prima fuga al posto di blocco (non quella con lo 'spalatore') che è montata in modo pessimo e non si capisce niente di cosa stia succedendo, di quante macchine stia sorpassando, di quale direzione abbia preso ecc ecc

    Detto ciò (bis) ho praticamente elencato tutto quello che non m'ha convinto, ciononostante il film m'è piaciuto, come dicevo timidamente all'inizio tra tanti 'ma'.
    Sono scemo? probabile, ma c'è Arnold che fa il vecchio senza essere ridicolo come Ford in Indiana Jones e tanto basta.
    Che dici? In T2 zio bob è da oscar :musino:

    Lascia un commento:


  • FeydRautha
    ha risposto
    amazon cerca di spingerlo come idea regalo per il father's day

    Lascia un commento:


  • Nikes
    ha risposto
    Insomma...ha fatto lo stesso risultato di Parker, niente di cui festeggiare...

    Lascia un commento:


  • Variabile Ind.
    ha risposto
    sono numeri buoni per un film piccolo...niente per cui strapparsi i capelli sia chiaro...però visto il disastro al cinema,si può tirare stare più tranquilli...

    Lascia un commento:


  • THX
    ha risposto
    Negli USA è uscito in homevideo...nella sua prima settimana tra DVD e Blu-Ray ha portato a casa 3,8mln vendendo oltre 265mila copie. Intanto, in attesa dei dati di TheNumbers, HomeMediaMagazione conferma che TLS ha mantenuto il primo posto anche nella seconda settimana...

    Io non mi intendo del mercato dell'homevideo, quindi non so se i numeri sono buoni oppure anche qui deludenti...quello che ho notato è che le vendite della prima settimana corrispondono al 60% circa di quanto il film ha incassato nel suo OW...mi pare una percentuale piuttosto alta...è una conferma che forse si tratta a tutti gli effetti di uno di quei titoli da cassetta?

    Lascia un commento:


  • Variabile Ind.
    ha risposto
    la citazione di conan con annessa gag ha attentato alle mie coronarie...:cheesy:

    Lascia un commento:


  • Dirty Harry
    ha risposto
    Lo vidi in sala, quasi emozionato per un ritorno di Arnie che fino a poco tempo prima sembrava ormai impensabile.
    Che dire, un buon film ed un buon ritorno. Action old style (un po' come Bullet to the Head, come atmosfera non come struttura) - gli appassionati del genere (e dell'epoca) apprezzeranno sicuramente, rinfrescato da qualche upgrade da cinema contemporaneo.
    Mi è piaciuto il personaggio di Schwarzy con relativa interpretazione, nessun "supereroe" ma un uomo consapevole dei limiti della propria età, li accetta con ironia, li compensa con l'esperienza.
    Troppo stereotipati, invece, i personaggi di contorno, un po' insipido il villain, poco carismatico.
    Comunque mi trovo d'accordo con alcuni voi, questo è un film per appassionati, quasi un film di nicchia. Certo con qualche miglioramento ed un po' di fortuna in più avrebbe potuto incassare leggermente meglio, ma non ci si poteva attendere chissà quale successo. Allo stesso tempo, però, non mi sentirei di dargli del DTV..

    Questo titolo, come altri, mi da lo spunto per una considerazione. Oggi i gusti della gente sono cambiati, così come ovviamente è cambiato il cinema stesso, quindi anche i vari generi.
    L'action piace sempre ma vanno fatti dei distinguo tra le varie tipologie. Provo a metter su una sorta di "equazione" sul tipo di film ed i tempi che cambiano:
    Negli anni 80/90 Stallone o Schwarzennegger (non cito Willis 1 perchè ha spaziato in più generi e 2 perchè, bene o male è sempre rimasto sulla cresta dell'onda) facevano girare milioni di dollari, bastava la loro presenza, il grande pubblico andava a vederli a prescindere, sia che fosse un blockbuster sia che fosse il classico film dell'eroe contro tutti. Oltre al grande pubblico esisteva (ed esiste ancora) l'appassionato dell'action, famelico ed insaziabile che oltre ai titoli di "prima fascia" di cui sopra, si concedeva con gusto anche la "seconda", che al tempo poteva essere rappresentata dai Seagal, dai Van Damme (se non addirittura dai Norris ed altri).
    Oggi c'è stato un upgrade di genere, gusti e fasce. L'action che porta al cinema il grande pubblico, oltre ovviamente gli appassionati, è quello spettacolare, grandi produzioni, scene spettacolari, possibilmente con cast multiplo (Fast & Furious ad esempio, ma anche Mission: Impossible solo per citarne alcuni). In seconda fascia (quelli più di "nicchia", ovvero destinati al sopracitato appassionato famelico ed insaziabile) sono slittati titoli che magari negli anni 80/90 sarebbero stati in prima, penso ai vari film di vecchi eroi come Sly e Schwarzy, su cui il discorso potrebbe anche starci visto il passare degli anni, ma anche ad alcuni titoli di attori attualmente dotati di un buon star power. Vado con gli esempi che magari mi aiutano a spiegarmi meglio: The Rock contribuisce ad ottimi incassi in G.I.Joe o Fast & Furious, eppure titoli come Faster o Snitch pur facendo discreti risultati rimangono titoli per un pubblico limitato. Faster, Snitch, ma anche A Testa Alta o Il Risolutore (con Diesel), negli anni 80 con uno Sly, uno Schwarzy o un Willis sarebbero diventati dei cult, non dico alla stregua di un Commando ma di certo di un Cobra o di un Codice Magnum. Il cambiamento dei tempi è evidente.
    In tutto questo, oggi, nasce una terza fascia, quella dei DTV in cui si districano ancora i Seagal ed i Van Damme, i classici titoli per onnivori (non mi vergogno di essere tra questi e vi dirò che tra i tanti qualche titolo discreto, che si lascia guardare e diverte c'è..ma magari ne parliamo in altra sede).
    Insomma, non so se ho reso l'idea, nel caso torno volentieri sull'argomento. Del resto, da appassionato famelico ed insaziabile non ne ho mai abbastanza! :lol:

    Lascia un commento:


  • Mr Bloody
    ha risposto
    Daccordo con la valutazione di Dark Pitt. Mi aspettavo forse qualcosina di più, ma alla fine è un film che diverte abbastanza. Però è vero: se alla fine non ci fosse stato Arnold sarebbe potuto benissimo passare come film tv.

    Lascia un commento:


  • Dirk Pitt
    ha risposto
    e visto pure io...
    bè come film di rientro nelle scene di Arnold mi sembra abbastanza buono, e lui fornisce una discreta prova anche se in certi momenti si notava un pò che è fuori dalle scene da tanto tempo.
    La regia mi sembra più che sufficiente e la sceneggiatura, come solito in questi casi, è puro, semplice, superfluo ornamento.
    Per quanto riguarda il risultato scarsino al boxoffice...bè, ragazzi, se non ci fosse stato Arnold saremmo qui a parlare di un action-movie DTV....
    Arnold è completamente esente da colpe, con questo budget e con questo materiale, un successo al botteghino è assolutamente impensabile! ma da dove nasce il vostro stupore a tal riguardo????
    nell'universo dei FF6 e dei MI4 il nostro TLS è buono per tenere impegnato lo spettatore durante la ricreazione fra il primo e secondo tempo dei sopra-citati action-kolossal-movies. Ma niente di più.
    ma ribadisco che come primo film della nuova era di arnold è abbastanza valido.
    ma ora bisogna alzare l'asticella.
    alla prossima.

    Lascia un commento:


  • Maddux Donner
    ha risposto
    Visto. Molto bello, più di quello che credevo.

    Lascia un commento:


  • Variabile Ind.
    ha risposto
    se sto film fosse stato un successo probabilmente ora lo starebbero per girare conan...:'(

    Lascia un commento:


  • THX
    ha risposto
    Da una scena tagliata di The Last Stand...io non sarei affatto deluso di vedere un vecchio Conan così



    Ecco qui le scene tagliate/alternative:
    http://www.youtube.com/watch?v=n6Zf2HYLK-A
    http://www.youtube.com/watch?v=6wuWzBem0ps
    http://www.youtube.com/watch?v=u8IwbOHedY8
    http://www.youtube.com/watch?v=w6KWrXDmseQ
    http://www.youtube.com/watch?v=ltmT6fd4irU

    Lascia un commento:


  • masotaker
    ha risposto
    Mah...

    Lascia un commento:

In esecuzione...
X