annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Prometheus di Ridley Scott

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
    sono nato nei 60's e Alien è uno dei miei film di fantascienza preferiti :sisisi:

    l'ho visto al cinema ed è stata una di quelle pellicole che hanno "formato" il mio percorso cinefilo

    questo è uno dei motivi per cui sono scettico e poco attratto

    aggiungi il fatto che detesto (perchè sono inutili e, nel 99% dei casi, pessimi) sequel, prequel, remake e compagnia cantando, ormai evidente simbolo della deriva e della mancanza di idee del cinema americano odierno

    aggiungi il fatto che Mr. Scott, dopo un inizio di carriera assai promettente, si è totalmente piegato alle regole del cinema mainstream dal quale è stato annichilito, al punto che ormai sforna solo prodotti in serie del tutto anonimi, tronfi di spettacolarità hollywoodiana ma privi di anima e di senso artistico

    aggiungi il fatto che la trama che ho letto nello spoiler mi sembra un pretenzioso pastrocchio tra mitologia, fantasy e sci-fi messo in piedi per riesumare una saga ormai morta e della quale anche i tanti (troppi) seguiti non sono stati all'altezza

    ...

    devo continuare ?
    No no, hai espresso al meglio le tue opinioni e devo dire che in parte le condivido, soprattutto riguardo al declino artistico di Scott.
    Però rimango dell'opinione che questo film potrebbe risollevare sia la carriera del regista che la saga di Alien.
    I presupposti per avere un ottimo prodotto fantascientifico ci sono.
    Film con meno credibilità anno avuto successi inaspettati, quindi sono altamente fiducioso.
    Flickr


    "How much would you pay... for the Universe?" Neil Degrasse Tyson

    Commenta


    • Originariamente inviato da tizfx Visualizza il messaggio
      Film con meno credibilità anno avuto successi inaspettati, quindi sono altamente fiducioso.
      e cosa c'entra il successo con il valore di un film ? :huh:

      di solito le due cose sono divergenti, specialmente oggi asd

      detto questo, è sacrosanto che ciascuno abbia il proprio livello di fiducia verso questo ennesima "riesumazione" cinematografica ;D

      a me, che di fiducia ne ho pochissima, fa venire tanto in mente l'orribile quarto capitolo di Terminator :afrrraid: xD
      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


      Votazione Registi: link

      Commenta


      • Se per questo ci metterei pure il terzo capitolo, ma quelli partivano già con delle basi ridicole e con una produzione discutibile.
        Qui mi sembra che grosso modo la storia era già stata delineata molti anni fà e il fatto che ci sia una troupe dignitosa dietro a tutto mi fà sperare per il meglio.
        Flickr


        "How much would you pay... for the Universe?" Neil Degrasse Tyson

        Commenta


        • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
          e cosa c'entra il successo con il valore di un film ? :huh:

          di solito le due cose sono divergenti, specialmente oggi asd
          David, adesso però non generalizziamo

          Non è sempre vero che film di successo sono brutti film, così come non è ovviamente vero il contrario. Anche se su certe pellicole attuali mi trovo d'accordo con te e comunque è vero che il successo non misura il valore di un film, mi sembra piuttosto esagerato criticare un film solo perchè ha avuto successo.
          Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

          Commenta


          • Originariamente inviato da paro_noodles Visualizza il messaggio
            David, adesso però non generalizziamo

            Non è sempre vero che film di successo sono brutti film, così come non è ovviamente vero il contrario. Anche se su certe pellicole attuali mi trovo d'accordo con te e comunque è vero che il successo non misura il valore di un film, mi sembra piuttosto esagerato criticare un film solo perchè ha avuto successo.
            io ho detto "di solito" ed ho aggiunto "specialmente oggi"

            non è una regola universale, anzi non è neanche una "regola", tuttavia capita frequentemente che i casi di grande successo commerciale abbiano ben poco a che fare con la qualità e credo sia inutile fornire esempi, basta buttare un occhio alla classifica degli incassi mondiali :seseh:

            fino a qualche anno fa (non moltissimi invero) passavano, in media, 7-8 anni perchè uscisse un film che arrivasse nelle prime 10 posizioni. Adesso, invece, praticamente ogni blockbuster che esce ci arriva comodamente. Secondo te questo cosa significa ?
            "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


            Votazione Registi: link

            Commenta


            • Secondo te questo cosa significa ?
              Che la gente, soprattutto i giovani, hanno più soldi da spendere rispetto a qualche hanno fà.
              Inoltre, con l'aumento dei prezzi, è piuttosto facile raggiungere in fretta simili incassi.

              Però con il "successo dei film", non mi riferivo a successi monetari, quanto di critica.
              Persino il primo Alien non godeva di molta fiducia prima che uscisse. Mi pare di aver letto che ad un certo punto la produzione volesse chiudere baracca. Eppure quando uscì, la critica fù unanime e gli incassi vennero di conseguenza.
              Flickr


              "How much would you pay... for the Universe?" Neil Degrasse Tyson

              Commenta


              • Originariamente inviato da tizfx Visualizza il messaggio
                Che la gente, soprattutto i giovani, hanno più soldi da spendere rispetto a qualche hanno fà.
                Inoltre, con l'aumento dei prezzi, è piuttosto facile raggiungere in fretta simili incassi.
                senza lanciarci in analisi sociologiche (fuori luogo in questo contesto) dissento in parte sul primo punto. Ricordo bene che, negli anni '70, le sale erano strapiene e non solo per i grandi film di cassetta. La crisi c'è stata negli anni '80 ma non per colpa della diffusione della moneta tra i giovani, quanto per l'avvento del VHS asd

                Oggi, nonostante la pirateria ed i vari piagnistei che ogni tanto qualcuno tira in ballo, direi che il cinema è un'industria fiorente più che mai dal punto di vista degli incassi, peccato che la qualità abbia avuto una caduta verticale sempre più vertiginosa :brrr:

                caduta di cui il proliferare di copie e di cloni (remake, sequel, prequel, reboot) è una inequivocabile cartina tornasole :sisisi:

                per non parlare poi del fatto che questa corsa all'investimento "sicuro" da parte delle major sta danneggiando il cinema d'autore e quello indie, e qui la colpa è anche nostra :seseh:

                invece concordo sul secondo punto (aumento dei prezzi). Ma la mia provocazione era volta a dire: di questi blockbuster che raggiungono (o sfiorano) il miliardo di dollari in poco tempo, ormai con una regolarità che non fa più notizia, quanti se ne salvano ? quanti sono film decenti ? l'uno per cento ?

                va beh, tornando ad Alien

                Originariamente inviato da tizfx Visualizza il messaggio
                Però con il "successo dei film", non mi riferivo a successi monetari, quanto di critica.
                ok, così va già meglio

                Alien (il primo e l'unico) è un capolavoro e mise tutti d'accordo: critica e pubblico. Vediamo questo nuovo epigono cosa saprà combinare :
                "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                Votazione Registi: link

                Commenta


                • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                  io ho detto "di solito" ed ho aggiunto "specialmente oggi"

                  non è una regola universale, anzi non è neanche una "regola", tuttavia capita frequentemente che i casi di grande successo commerciale abbiano ben poco a che fare con la qualità e credo sia inutile fornire esempi, basta buttare un occhio alla classifica degli incassi mondiali :seseh:

                  fino a qualche anno fa (non moltissimi invero) passavano, in media, 7-8 anni perchè uscisse un film che arrivasse nelle prime 10 posizioni. Adesso, invece, praticamente ogni blockbuster che esce ci arriva comodamente. Secondo te questo cosa significa ?
                  Ovviamente che la qualità di questi film è molto alta asd

                  Comunque anche oggi il successo non è inversamente proporzionale alla qualità. Il problema è che la qualità media dei film è molto più bassa rispetto a qualche anno fa e non sto parlando di secoli fa, basta andare indietro fino agli anni 90.

                  Comunque stiamo andando OT, quindi per rientrare in argomento devo dire che mi trovo d'accordo con te: probabilmente guarderò il film, ma a priori non sono entusiasta di questo progetto.
                  Welles non sarebbe Welles, se tutti potessero essere Welles

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da paro_noodles Visualizza il messaggio
                    Comunque anche oggi il successo non è inversamente proporzionale alla qualità. Il problema è che la qualità media dei film è molto più bassa rispetto a qualche anno fa e non sto parlando di secoli fa, basta andare indietro fino agli anni 90.
                    Occhio che quando ho accennato questo discorso ho rischiato seriamente il linciaggio da parte dei fan di Transformers e Pirati...

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da kadath Visualizza il messaggio
                      Boh, se il plot è vero, mi sa di figata apocalittica... insomma, e vai coi remake, coi reboot, con gli spin-off e i prequel, però quando c'è carne al fuoco, la cosa tira...
                      Praticamente si è continuati a discutere su quanto avevo scritto in precedenza.
                      Se in generale dobbiamo farci una ragione sul fatto che non vi sia più originalità e che si ritorni pedissequamente alle storie degli anni '80-'90 (vera fucina di film originali, anche se molti dei quali mal concepiti, e ovviamente non parlo di Alien), bisogna pure guardare avanti. Se il cinema attuale non propina più niente di genuino possiamo mai pensare di scartare qualsiasi idea (seppur già proposta in passato) a priori?
                      Allora dobbiamo almeno, per onestà intellettuale, scindere le due tipologie di film:
                      1) quelli che non hanno trama e che continuano imperterriti a riproporre idee scadute o che non hanno mai convinto;
                      2) quelli che hanno invece una trama avvincente (e convincente).

                      Per me questo Prometheus (che fino a qualche giorno fa scartavo ritenendolo un film della prima tipologia) ha tutte le carte, almeno dal plot, per essere un gran bel film. L'idea c'è, non si limita solo a reintegrare il discorso 'Alien' ma ne amplia la visione e dà alla storia una causa scatenante convincente e ben pensata. (non quella ca*ata immonda dei Alien Vs Predator, la cui storia è puro trash). Ora bisogna vedere come sarà realizzato nella sua interezza, certo Scott garantisce molto sul prodotto finale, ma di passi falsi ne ha fatti anche lui, quindi ci tocca aspettare almeno un trailer per capire in parte il valore del film.


                      Commenta


                      • Originariamente inviato da mattlegion Visualizza il messaggio
                        Spoiler! Mostra
                        Assai intrigante. Mi spiace, ma dopo l'esperienza che abbiamo avuto con la trasposizione di "Alle montagne della follia" di Del Toro non riesco a fare a meno di consolarmi con questo progetto.
                        Spoiler! Mostra
                        ... non so voi, ma intanto è da quando avevo 14 anni che speravo di vedere al cinema qualcosa del genere...:cheesy:

                        Originariamente inviato da kadath Visualizza il messaggio
                        Praticamente si è continuati a discutere su quanto avevo scritto in precedenza.
                        Se in generale dobbiamo farci una ragione sul fatto che non vi sia più originalità e che si ritorni pedissequamente alle storie degli anni '80-'90 (vera fucina di film originali, anche se molti dei quali mal concepiti, e ovviamente non parlo di Alien), bisogna pure guardare avanti. Se il cinema attuale non propina più niente di genuino possiamo mai pensare di scartare qualsiasi idea (seppur già proposta in passato) a priori?
                        Allora dobbiamo almeno, per onestà intellettuale, scindere le due tipologie di film:
                        1) quelli che non hanno trama e che continuano imperterriti a riproporre idee scadute o che non hanno mai convinto;
                        2) quelli che hanno invece una trama avvincente (e convincente).

                        Per me questo Prometheus (che fino a qualche giorno fa scartavo ritenendolo un film della prima tipologia) ha tutte le carte, almeno dal plot, per essere un gran bel film. L'idea c'è, non si limita solo a reintegrare il discorso 'Alien' ma ne amplia la visione e dà alla storia una causa scatenante convincente e ben pensata. (non quella ca*ata immonda dei Alien Vs Predator, la cui storia è puro trash). Ora bisogna vedere come sarà realizzato nella sua interezza, certo Scott garantisce molto sul prodotto finale, ma di passi falsi ne ha fatti anche lui, quindi ci tocca aspettare almeno un trailer per capire in parte il valore del film.
                        Terribilmente d'accordo...:sisisi:

                        I bastardi hanno atterrato!! http://www.badtaste.it/rubriche/il-borg
                        http://www.destroythismovie.com

                        Commenta


                        • non mi toccate gli avp...O0

                          "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                          "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                          ~FREE BIRD~

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Variabile Ind. Visualizza il messaggio
                            non mi toccate gli avp...O0

                            Ma neanche con i guanti guarda...
                            Flickr


                            "How much would you pay... for the Universe?" Neil Degrasse Tyson

                            Commenta


                            • Ma quindi Scott è diventato un registuccolo?? Non ha diretto solo Alien e Blade Runner, ma pure in tempi recenti Il gladiatore, American gangster, Black hawk down, Kingdom of heaven (dite quello che volete ma secondo me è un film immenso).
                              Inoltre è uno dei pochi registi in attività ad aver raggiunto la vera perfezione formale registica. Non scherziamo, è uno dei migliori registi in circolazione e non ha mai diretto schifezze. Di certo non si può parlare di decadimento artistico solo per qualche film che non va oltre la sufficienza (tipo Hannibal).

                              Commenta


                              • Robin Hood...


                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X