annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Halloween - la notte delle streghe (saga)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Halloween - la notte delle streghe (saga)

    ecco il topic del film di rob zombie...

    volevo chiedervi una cosa.. michael myers è un'icona del male, un personaggio che spessissimo va oltre il comportamento umanamente logico (viene ripetutamente accoltellato e trafitto da spari) eppure si rialza poco dopo come se niente fosse... eppure nella prima parte del film, il buon rob cerca di dare una spessore psicologico al personaggio, dando un'infanzia estremamente inelice, cercando insomma di umanizzare il protagonista, dando quasi una giustificazione alla sua "sete di male"...

    vi cosa ne pensate? è coerente con il personaggio la scelta di rob zombie?
    HEATH, YOU'VE CHANGED THINGS... FOREVER

  • #2
    Devo ancora vedere il film...Penso che a breve ci andrò, anche se La casa dei mille corpi e La casa del diavolo sono veramente ma veramenti strani come film....
    "Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione...E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser...E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia... E' tempo di morire"

    Commenta


    • #3
      be quello di sicuro visto sono fatti da mani di un personaggio strano a sua volta ;D

      rob zombie comunque è uno dei registi horror migliori dell'ultima generazione..
      HEATH, YOU'VE CHANGED THINGS... FOREVER

      Commenta


      • #4
        Vero!
        Ricordo che quando ho visto La casa dei 1000 corpi rimasi abbastanza scioccato!
        "Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione...E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser...E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia... E' tempo di morire"

        Commenta


        • #5
          visto ieri sera...premetto che sono un grande estimatore di Rob Zombi perchè lo considero un artista completo e ho sempre considerato Halloween un pilastro del cinema horror degli anni 70-80...quindi attendevo con ansia questo film.
          Il film mi è piaciuto ma ci sono alcune limitazioni legate soprattutto al genere e non certo alla regia che dimostra maturità di Rob Zombie in particolare nella prima parte del film. Essendo uno vero e proprio horror anni 80 il film cade spesso nei soliti clichè resi famosi da SCREAM (non fate mai sesso, non salite le scale....) e fa sorridere in alcuni punti la stupidità dei personaggi che si rifugiano nella vasca da bagno (!!!). Purtroppo ho l'impressione che la censura ci sia andata pesante con questo film perchè gli omicidi non vengono mai mostrati con chiarezze e crudelta visiva dei precedenti film di Zombi. Gli appassionati dell'horror vecchio stile lo apprezzeranno ma i nuovi spettatori abituati ai vari SAW resteranno forse un pò deluso da un film che mantiene le promesse fatte e che con un cast favoloso (McDowell, Dourif) ha portato una ventata di novità al classico di Carpenter.
          http://www.destroythismovie.com

          Commenta


          • #6
            uhm...mi fai ben sperare maroschi!!
            "Io ne ho viste cose che voi umani non potreste immaginarvi: navi da combattimento in fiamme al largo dei bastioni di Orione...E ho visto i raggi B balenare nel buio vicino alle porte di Tannhauser...E tutti quei momenti andranno perduti nel tempo come lacrime nella pioggia... E' tempo di morire"

            Commenta


            • #7
              più che per colpa della censura credo che rob abbia voluto far rivivere l'atmosfera proprio degli horror di 20anni fa, e quindi sostanzialmente meno gore di quelli attuali (almeno per quanto riguarda il maintream, perchè gli horror di nicchia di 20 anni fa erano veramente perversi e moooolto forti)..

              maroschi comuqnue cosa pensi del tema proposto nel primo post?
              HEATH, YOU'VE CHANGED THINGS... FOREVER

              Commenta


              • #8
                Io lo vedrò mercoledì sera, poi vi dico.

                Commenta


                • #9
                  Evitate perdìo "Halloween The Beginning". E' un film osceno, pessimo, nullo, stronzo.
                  Il peggior film della mia vita.

                  0 stelle su 5.


                  SPOILER

                  De gustibus, ma...
                  Ma quando si dice questo:

                  "...Che distingue il film dalla solita pletora di "slasher-movie" (niente trama, molto sangue)..."

                  Questo per me si distingue eccome: è niente trama, niente sangue.
                  Ci fosse stato un po' di sano splatter... tremendo difatti l'inizio, quando il ragazzino capelluto biondo (Anakin in Ep1?) pugnala e bastona una sola volta e pure tirato via e fuori schermo, e non si vede nulla; e poi nel successivo servizio alla tv dicono (DICONO) di "40 pugnalate un bagno di sangue l'inferno in terra" ecc ecc.
                  Maddài.
                  Manco uno sputo di sangue.
                  Ciò che mi ha fatto più ridere è l'infermiera allegra che volta le spalle al bambino pluriomicida evidentemente letale e pazzo che, guarda caso, ha la forchetta sul piatto in un manicomio criminale...
                  Lasciamo poi perdere tutta la seconda parte, che dura tre quarti di film, fatta di un'INFINITA' interminabile parolacce forzate, cosce sceme e urla non credibili. E un pazzo mascherato e sporco di 2 metri e mezzo armato di pugnale che va in giro per la città in pieno giorno e nessuno ha nulla da dire. Più i bambinetti e l'uomo nero.

                  Roba che anche nei preistorici '70 avrebbe fatto ridere.
                  Filippo "Jedifil" Rossi - YAVIN 4Voglio conoscere le vie della Forza e diventare un Jedi come mio padre (Luke Skywalker, '77)Non dirò non piangete perché non tutte le lacrime sono un male (Gandalf il Bianco, '03)NOT MY DAUGHTER, YOU BITCH! (Molly Weasley, '07)

                  Commenta


                  • #10
                    Di sicuro è il più degno sequel del film di Carpenter... ho appena finito di vedere Halloween II e l'unica cosa che mi viene da dire, o meglio pensare è: ??

                    Commenta


                    • #11
                      Visto qualche giorno fa.
                      A me il film è piaciuto... la trama c'è: è quella del Halloween originale!!! Non mi sembra che si dovesse cambiare niente visto che è un remake e non un seguito.
                      Naturalmente essendo un remake Zombie (che stimo molto come regista horror) ha mantenuto un certo feeling con l'originale, come ad esempio il poco splatter/gore o il lasciare gli omicidi nel "vedo e non vedo".
                      Il film unisce la storia del primo con alcuni escamotage e trovate dei seguiti (sopratutto dal secondo) come ad esempio trasformare michael in un "mostro" gigantesco dalla forza sovraumana e da una resistenza fisica incommensurabile (si alza dopo diversi colpi di pallottole) cosa non presente nel primo film originale (in cui il personaggio ci viene presentato come un semplice squilibrato, ma con capacità cognitive/fisiche normalissime.... tantè che nel film del 78 guidava pure la macchina e faceva pedinamenti).
                      Presenti nella pellicola diversi cameo di attori utilizzati da zombie nei suoi film precedenti.
                      In definitiva il film in sè è un buon prodotto, certo non aggiunge nulla allo sceneario horror moderno... anche perché penso che ormai anche in questo genere si sia già detto e visto tutto... ma è comunque un buon omaggio all'originale e al genere slasher tipico degli anni 80 (mentre i film precedenti di Zombie erano un omaggio al weird horro anni 60/70).
                      Anche Carpenter ha apprezzato il film.
                      Naturalmente ottimo il comparto musicale.
                      Buona la scelta fotografica e di illuminazione.

                      Io ne consiglio la visione...magari in compagnia di una bella comitiva.
                      I film porno e gli action movie sono uguali: in tutti e due non si vede l'ora di passare al sodo e alla fine a qualcuno hanno sempre fatto il culo!!!

                      Commenta


                      • #12
                        non per fare il pignolo ma tecnicamente è sostanzialmente un prequel, non un remake... il film è molto valido... anche io sono d'accordo che la mancanza di splatter e sangue è riconducibile alla scelta di zombie di adattarsi alla linea di violenza esplicita del film di carpenter, quindi non eccessiva... alla fine è un horror che si basa sulla tensione costante e sui colpi di scena, di quelli "che fanno saltare sulla poltrona"... secondo me è troppo frettoloso giudicarlo male perchè non c'è sangue... nell'epoca di hostel e saw (di cui la gente pare essersi tra l'altro stancata) mi è sembrata una scelta molto azzeccata...alla fine è un omaggio pieno di riconoscenza e ammirazione al primo halloween...
                        HEATH, YOU'VE CHANGED THINGS... FOREVER

                        Commenta


                        • #13
                          Mi dispiace contraddire le persone... ma questo di prequel non ha niente... è a tutti gli effetti un remake.
                          Prequel= Film che si svolge cronologicamente(al livello di metaplot) prima degli eventi di un film cronologicamente (a livello reale) più vecchio. I prequel hanno personaggi o avvenimenti facilmente riconducibili al film di base.

                          Questo halloween non ha niente di prequel, altrimenti non avrebbe senso aver rimesso le amiche di Laurie e il Dott. Loomies (come si spiegherebbe la loro morte sia nel prequel, sia nel film originale?!)... no mi dispiace... ma questa volta il "prequel" non ci azzecca per niente.
                          Questo film è a tutti gli effetti un remake.
                          I film porno e gli action movie sono uguali: in tutti e due non si vede l'ora di passare al sodo e alla fine a qualcuno hanno sempre fatto il culo!!!

                          Commenta


                          • #14
                            pure a me spiace... ma è senza dubbio più un prequel che un remake... è un prequel fin dal titolo, "halloween l'inizio" lascia pochi dubbi sul fatto che sia ambientato in un situazione antecedente a quello di carpenter... solitamente quando si tratta di remake di usa lo stesso titolo: the fog , psyco ecc.... in oltre la storia inzia prima (ci sono un buon 3/4 d0ora per raccontare l'infanzia, quando nell'originale dura 3 minuti).. quello di carpenter è ambientato nel '78... quello di zombie sicuramente no... l'inizio e la fine del film di zombie sono totalmente diversi dall'originale... e la parte centrale è piena zeppa di citazioni, non di rifacimenti passo per passo... comunque wikipedia dice chen è un mix tra prequel e remake..
                            HEATH, YOU'VE CHANGED THINGS... FOREVER

                            Commenta


                            • #15
                              Originariamente inviato da Zen
                              Copio e incollo dal blog di Roberto Recchioni, che da qualche spiegazione:

                              In teoria questa sera sono andato a vedere "Halloween" di Rob Zombie (che avevo già visto per vie "alternative" in versione americana).
                              Dico in teoria perché sono entrato in sala, ho visto la prima mezz'ora scarsa e sono uscito.
                              Il film, nell'edizione italiana (che poi ho scoperto essere la versione "rated" americana), è letteralmente massacrato da tagli censori fuori di testa. Nella sola prima mezz'ora sono stati eliminati: la sorella di Micheal che mima una sega, il pestaggio e il massacro del bullo scolastico (un minuto e mezzo buono di film), l'incedere della telecamera sullo sgozzamento dell'uomo della madre di Micheal e l'INTERA sequenza dell'omicidio della sorella... sequenza che, oltretutto, è una delle cose migliori del film in assoluto. Oltretutto, è pure diversa la colonna sonora (questa cosa qualcuno deve spiegarmela).

                              p.s.
                              Due parole sul film (nella versione integrale, ovviamente): "Halloween" di Rob Zombie è un geniale tradimento. A livello di significati e tema di fondo è praticamente l'opposto del film di Carpenter originale: se il Meyers di Carpenter infatti è "IL" male assoluto e incarnato, quello di Zombie è un uomo, un bambino anzi, e alla fine non si può non provare pena e empatia per lui. Del resto, se il film di Zombie è antitetico nei contenuti rispetto a quello di Carpenter, sul piano tecnico/registico è invece un atto d'amore nei confronti dello stile del principe delle tenebre, specie nella seconda parte della pellicola (la prima è più tipicamente in stile Rob Zombie).
                              Di certo, questo "Hallowen" non è il brutto film che tutti dicono... è anzi un prodotto che ha una sua dignità e identità personale che ben si distacca dalla pellicola originale.
                              Forse non sarà il miglior film di Rob Zombie in senso assoluto... ma è comunque una spanna sopra alla media dei film horror attuali.
                              Zen
                              Qualcosa mi si spiega sulla DELUDENTE prima parte, ma mi mancano info oggettive sulla stupiderrima seconda parte - che è molto più lunga e difficile da rendere non ridicola come invece risulta. Vabbé lo splatter che manca, è un importante dettaglio; terribili i tagli della censura. Ma la trama e la regia, la scrittura e il ritmo, rimangono a mio parere assolutamente deficienti.

                              Del resto, lavorare sui prequel, sui Generi e sul "già visto" non è certo una novità. E i Grandi ci riescono a farlo bene, eh. Andatelo a dire a Nolan e Campbell, che hanno fatto due capolavori sullo "stra-già visto" (Batman Begins e 007-Casino Royale). Sto Rob Zombie (primo suo film che vedo) poteva fare un valido e legittimo omaggio personale a un capolavoro e a un maestro del passato; ma mi ha deluso proprio in sé. Punto.
                              Filippo "Jedifil" Rossi - YAVIN 4Voglio conoscere le vie della Forza e diventare un Jedi come mio padre (Luke Skywalker, '77)Non dirò non piangete perché non tutte le lacrime sono un male (Gandalf il Bianco, '03)NOT MY DAUGHTER, YOU BITCH! (Molly Weasley, '07)

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X