annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il cinema italiano di oggi: pregi e difetti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Matthew80 Visualizza il messaggio
    In effetti Argento in America è assai idolatrato fra attori e registi.

    Cmq, rispondendo a Shosanna, sugli Oscar alla carriera c'è poco da "spoilerare": di solito si sanno mesi prima della cerimonia, dato che alla fine sono dei semplici riconoscimenti "fuoriconcorso", non dei veri e propri Oscar con nominations e annuncio del vincitore sul momento.
    Sì certo, so che vengono annunciati prima della serata, ma solitamente vengono comunque annunciati ufficialmente, in anticipo, tutti insieme dall'Academy. Quindi che uno dei vincitori lo dica mesi prima, mi pare strano.... poi tutto può essere.

    Commenta


    • Stasera si assegnano i David di Donatello.
      Vi sento fremere per l' attesa.

      Commenta


      • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
        Stasera si assegnano i David di Donatello.
        Vi sento fremere per l' attesa.
        Davvero? mi ero perso la notizia che la cerimonia fosse stasera, diretta su Rai Uno?

        Commenta


        • Sì, diretta su Rai 1. Conduce Carlo Conti.

          Commenta


          • Azzardo dei pronostici:

            Miglior Film: Il traditore
            Miglior Regia: Marco Bellocchio - Il traditore
            Miglior Attore Protagonista: Pierfrancesco Favino - Il traditore (ma qui attenti a Marinelli)
            Miglior Attrice Protagonista: Lunetta Savino - Rosa (possono dare l'ennesimo David alla Bruni Tedeschi? Mi sa di si)
            Miglior Attore Non Protagonista: Fabrizio Ferracane - Il traditore (ma credo vincerà Benigni)
            Miglior Attrice Non Protagonista: Tania Garribba - Il primo re
            Miglior Sceneggiatura Originale: Il traditore
            Miglior Sceneggiatura Non Originale: Martin Eden

            I David comunque sono premi folli, può succedere di tutto.
            https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

            "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

            Commenta


            • si speriamo trionfi il traditre... ma non ci dovrebbero essere sorprese su questo.

              le attoriali femminili quest'anno son da mani nei capelli... quella delle non pro poi è atroce (principalmente perchè mettono tante non pro nella categoria principale... Trinca, Golino e Ragonese potevano tranquillamente stare nell'altra e levare la bambina cagna di Pinocchio e la tizia del Traditore che ha una scena di 2 minuti in tutto il film (e che secondo me han confuso con le altre attrici ).

              Spero vinca la Savino grazie alla sua fama tv perchè là in mezzo è l'interpretazione migliore (poi vabbè la Tedeschi matura è un'attrice con una presenza scenica fantastica ma anche basta... e il film è una discreta rottura di marroni). Potrebbe anche fare il bis la Trinca visto il successo del film... in fondo quello sloveno della Savino non lo avrà visto nessuno.
              Tra le nonpro boh...una tragedia... magari la spunta la Golino che fa la svampita.

              tra i non pro un secondo David a Lo Cascio dopo 20 anni potrebbero anche darglielo...sarebbe piu che meritato.

              tecniche tutte a Pinocchio (tuttaltro che meritate a parte trucco e scenografie - pure Marianelli mooolto sottotono)... spero almeno montaggio e sonoro per Bellocchio.
              E la canzone per Suspiria (ma temo Diodato).

              Commenta


              • ma la cerimonia sarà con presenze in sala? già di solito è un mortorio la platea... figuriamoci che bello spettacolino quest'anno

                Commenta


                • Ha trionfato il traditore... meno male.
                  Il primo re ha giustamente rubato qualche tecnica a Pinocchio.

                  Pure la Trinca ha detto che il suo era un ruolo nonpro
                  Diodato batte Yorke

                  Bangla miglior opera prima... vabbè.

                  non son riusciti a trovare una foto di scena della tizia nonpro de il traditore e la sua clip era di 3 secondi fantastico...

                  Commenta


                  • Ho trovato la "cerimonia" più snella, con anche più spontaneità da parte dei candidati, meno impostati che nella solita posa da sala di premiazione. Dovrebbero farla sempre così

                    Commenta


                    • Ho visto Favolacce. Forse dovrei rivedermelo nel giro di breve, perché escludendo una buona dose di irritazione non mi ha lasciato nulla. Per ora mi è sembrato un lavoretto al limite del pretenzioso, girato anche bene, intorno a un'idea minuscola e manco tanto originale, visto che già ci avevano pensato Jeffrey Eugenides e Sofia Coppola. Non capisco tutte le lodi, tranne a Elio Germano che è sempre bravissimo. Al botteghino avrebbe fatto una miseria.
                      Ultima modifica di Smerdjakov; 11 maggio 20, 22:08.

                      Commenta


                      • Favolacce gran film per me, enorme passo avanti rispetto a La terra dell'abbastanza.
                        Apparentemente una descrizione piena di stereotipi sui bassifondi della societá ne é in realtá un ritratto lucido senza voler fare la morale.
                        Mi viene in mente l'ultimo film di Daniel Blake, che avevo criticato per mostrare dinamiche trite e ritrite al fine di dare un messaggio che di attuale aveva meno di quanto si prefiggesse.
                        Qua il contesto sociale é simile ma anziché raccontare una vera e propria storia con il rischio di cadere nell'errore di cui sopra ci sono estratti delle vite di più personaggi, fotografie il cui giudizio viene lasciato principalmente allo spettatore.

                        Aggiungo, se siete cresciuti in quartieri e/o avete frequentato scuole popolate soprattutto da famiglie poco istruite/a basso reddito vi sembrerá di riconoscere situazioni e personaggi.

                        Potrei definirlo un neorealismo moderno, un film che tra venti o trent'anni magari sará un classico del cinema italiano.

                        Devo peró sottolineare un difetto: diverse volte ho mandato indietro perché mi era sfuggita qualche parola e nonostante numerosi riascolti certi dialoghi mi sono comunque risultati incomprensibili. É un problema che giá altri utenti hanno segnalato in merito alle produzioni italiane e qui non si fa eccezione.
                        Ultima modifica di aldo.raine89; 11 maggio 20, 22:21.

                        Commenta


                        • Ho appena finito di vedere anche io Favolacce. Un po' film indie americano, un po' Haneke (anzi, un bel po'), un po' Reygadas e un po' Sofia Coppola. Un lavoro interessante, molto diverso dal film d'esordio dei due, ma abbastanza acerbo. Ho controllato non so quante volte quanto mancasse alla fine. Comunque, i D'Innocenzo sono promettenti, meritano di essere seguiti con attenzione.
                          https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                          "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                          Commenta


                          • Favolacce è un film che Sergio Citti avrebbe amato. Ringraziando Iddio non ha nulla della gelida e programmatica poetica della crudeltà hanekiana: nella loro disumanità questi mostri sono tanto tanto umani.

                            Commenta


                            • Freaks Out non esce più il 24 ottobre, il lockdown ha rallentato la post produzione (che dura da quasi due anni lol).
                              Non è dato sapere quando lo vedremo.

                              Commenta


                              • "Favolacce" mi è piaciuto anche se non esageratamente, ne ho adorato soprattutto la forma (le luci, i colori, la fotografia). Gli attori sono stati evidentemente scelti e diretti benissimo. Quanto al contenuto... è un film duro, pessimista, sgradevole. Questo si riflette anche sulla struttura "episodica" del film, che rende il tutto meno fruibile rispetto a un film lineare come La Terra dell'Abbastanza. Indipendentemente dalla qualità delle singole scene mi sembra che al risultato finale manchi qualcosa (anche se il film stesso si pone l'obiettivo di suscitare questo senso di incompiutezza e di disagio, stando alle parole del narratore nel finale)

                                Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                                Freaks Out non esce più il 24 ottobre, il lockdown ha rallentato la post produzione (che dura da quasi due anni lol).
                                Non è dato sapere quando lo vedremo.
                                Mainetti ha detto che il film per settembre sarà pronto, quindi lo rimandano semplicemente perché è costato parecchio e non vogliono rischiare di farlo uscire in un periodo in cui potrebbe esserci ancora diffidenza verso la sala.
                                Ultima modifica di Admiral Ackbar; 24 maggio 20, 22:14.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X