annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il cinema italiano di oggi: pregi e difetti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • ho visto l'ultimo verdone: pedante e brutto

    Commenta


    • bah, qual è stato l'ultimo decente di Verdone? per me bisogna tornare agli anni '90
      "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


      Votazione Registi: link

      Commenta


      • Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio
        ho visto l'ultimo verdone: pedante e brutto
        Brizzi lo hai saltato?

        Commenta


        • sì, ho preferito quello di verdone

          Commenta


          • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
            bah, qual è stato l'ultimo decente di Verdone? per me bisogna tornare agli anni '90
            a me "Posti in Piedi in Paradiso" e "L'abbiamo fatta grossa" sono piaciuti (parecchio)

            Commenta


            • Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio
              a me "Posti in Piedi in Paradiso" e "L'abbiamo fatta grossa" sono piaciuti (parecchio)
              questione di gusti, ovviamente. Io trovo assolutamente mediocri tutti i film di Verdone successivi a Iris Blond, in termini di voto per me nessuno tra questi va oltre il 6, ma la maggioranza sta al di sotto della stentata sufficienza. E la cosa mi dispiace molto perchè ho sempre trovato Verdone bravo e simpatico, uno di quei baldi "alfieri" (insieme a Troisi, Benigni e Nuti) che, a partire dagli anni '80, provarono a tenere alto il nome della Commedia Italiana dopo la fine dei grandi "mattatori" da cui ricevettero una pesantissima eredità. Ci provarono con intelligenza e vivacità e, in diversi casi, anche con buoni risultati. Però adesso il nostro si è proprio perso secondo me, è stancamente ripetitivo e noiosamente patetico, fa sempre le stesse cose, i suoi film dimostrano una evidente stanchezza e povertà di idee. Sono innocui, ecco.
              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


              Votazione Registi: link

              Commenta


              • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                questione di gusti, ovviamente. Io trovo assolutamente mediocri tutti i film di Verdone successivi a Iris Blond, in termini di voto per me nessuno tra questi va oltre il 6, ma la maggioranza sta al di sotto della stentata sufficienza. E la cosa mi dispiace molto perchè ho sempre trovato Verdone bravo e simpatico, uno di quei baldi "alfieri" (insieme a Troisi, Benigni e Nuti) che, a partire dagli anni '80, provarono a tenere alto il nome della Commedia Italiana dopo la fine dei grandi "mattatori" da cui ricevettero una pesantissima eredità. Ci provarono con intelligenza e vivacità e, in diversi casi, anche con buoni risultati. Però adesso il nostro si è proprio perso secondo me, è stancamente ripetitivo e noiosamente patetico, fa sempre le stesse cose, i suoi film dimostrano una evidente stanchezza e povertà di idee. Sono innocui, ecco.
                Dopo Iris Blond quello che salvo è "L'amore è eterno finché dura", poi per me è calato ancora di più. Ultimamente (tipo quello con Albanese) l'ho visto proprio stanco, rallentato...

                Commenta


                • Secondo me il peggior film di Verdone degli ultimi anni è Sotto una buona stella, quello con la Cortellesi.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio
                    https://www.youtube.com/watch?v=LcWR_DdWfMQ
                    Primo trailer per "Il talento del Calabrone" esordio del talentuoso Giacomo Cimini. Dal momento che il regista é un fan di Gilliam il film sembra un mix tra "La leggenda del martin pescatore" e "Io uccido" di Faletti
                    Fermi tutti

                    Mammamia ... se penso a come eravamo (mal)messi come cinema italiano fino a 6-7 anni fà ...
                    Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

                    Commenta


                    • Per me Posti in piedi in paradiso è l'unico Verdone decente degli ultimi quindici anni come minimo. Non ha molto da dire, è evidente, continua a fare film perché De Laurentiis lo deve spremere. David.Bowman Oltre ai nomi che hai citato, menzionerei anche il semi-dimenticato Maurizio Nichetti.
                      https://www.amazon.it/Dario-Argento-...+il+suo+doppio Il mio saggio sul cinema di Dario Argento.

                      "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                      Commenta


                      • Netflix ha acquistato dalla Rai i diritti di 80 film per la modica cifra di 2,7 milioni di dollari. Calcolatrice alla mano poco più di 30.000 euro l' uno. Una miseria o un grande affare?





                        Commenta


                        • Questo report sul mercato della Berlinale è deprimente.
                          Si parla anche di Pinocchio che, nero su bianco, non avrebbe generato un grande interesse.

                          Jessica Chastain as a homicidal nurse was the hot title, and it went to Netflix. For smaller films, buyers were much less interested.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da David.Bowman Visualizza il messaggio
                            questione di gusti, ovviamente. Io trovo assolutamente mediocri tutti i film di Verdone successivi a Iris Blond, in termini di voto per me nessuno tra questi va oltre il 6, ma la maggioranza sta al di sotto della stentata sufficienza. E la cosa mi dispiace molto perchè ho sempre trovato Verdone bravo e simpatico, uno di quei baldi "alfieri" (insieme a Troisi, Benigni e Nuti) che, a partire dagli anni '80, provarono a tenere alto il nome della Commedia Italiana dopo la fine dei grandi "mattatori" da cui ricevettero una pesantissima eredità. Ci provarono con intelligenza e vivacità e, in diversi casi, anche con buoni risultati. Però adesso il nostro si è proprio perso secondo me, è stancamente ripetitivo e noiosamente patetico, fa sempre le stesse cose, i suoi film dimostrano una evidente stanchezza e povertà di idee. Sono innocui, ecco.
                            Bhè, il tuo giudizio su Verdone lo trovo troppo severo...per esempio "Ma che colpa abbiamo noi" era un film con molti (molti!) difetti, ma aveva una bella e variegata panoramica di personaggi, brillantemente presentati con poche scene e, soprattutto, l'incipit con la morte di un certo personaggio, l'ho trovato geniale. Poi, certo, c'è una storia d'amore posticcia ma quella gli viene puntualmente imposta da De Laurentis, come sempre dichiarato nelle interviste.
                            Posti in piedi in paradiso partiva da una buona idea, ossia il raccontare i nuovi poveri italiani, di nuovo, in maniera variegata (i divorziati, gli impiegati in un lavoro diventato obsoleto, i vecchi marpioni beffati dalla loro stessa condotta), solo che nello svolgimento si è cercato di andare troppo sul sicuro...ossia raccontando le solite storielle di corna, di tresche con giovani svampite, e via dicendo.
                            Verdone è chiaramente "spompato" in questo periodo, ma il problema pare sia anche De Laurentis che, persa la gallina dalle uova d'oro del cinepanettone e non essendo riuscito a "riaggiornare" a livello contrattuale il suo carnet di comici di punta, si vede ridotto a spremere i soliti noti....più volte, e anche con non velate frecciatine, Verdone ha dichiarato di aver presentato almeno 3 soggetti al produttore, tutti bocciati. L'abbiamo fatta grossa era uno strano oggetto...una sorta di incrocio tra un cinepanettone "casto", ma fuso col desiderio, di nuovo, di raccontare la Roma più povera...ne era uscito un ibrido senza capo ne coda.
                            Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                            Spoiler! Mostra

                            Commenta


                            • bc8169e59c829ba3e70031c280e21da15d9eee13.jpg
                              Uscita negli Usa la seconda stagione che ha avuto una ricezione se possibile ancora migliore della prima stagione.
                              Ammetto di essermi dovuto ricredere anche io, sono stato un detrattore della prima stagione ma in questo secondo blocco di episodi tutto è stato potenziato all'enesima potenza fino ad avere l'Avengers Endgame della fiction italiana. Scherzi a parte, la seconda stagione tratta ed eleva le tematiche dello show in maniera più incisiva trovando la quadra tra forma e contenuto; sospiri interiori, affanni, passioni e sogni vengono funzionalmente esplicitati attraverso il giusto gusto del linguaggio cinematografico che adesso trova un taglio molto autoriale nelle mani dei suoi due registi (Saverio e Alice), grazie anche ad una mise en place ricca e curata, ed una ricercatezza di soluzioni visive che spesso e volentieri si fanno suadenti all'occhio dello spettatore un pelo più esigente. La storia di Lila e Lenù si fa finalmente affascinante, un ottima scrittura ci convince ad accompagnarle in questo viaggio di affermazione ed emancipazione in un mondo che sta molto stretto a queste giovani donne.

                              https://www.metacritic.com/tv/my-bri...riend/season-2



                              img284320-tv0.jpg
                              Buonissimo esordio anche per ZeroZeroZero di Sollima che convince critica e pubblico, la serie distribuita sulla piattaforma Amazon all'estero finisce anche al quarantesimo posto tra le serie in tendenza su IMDB.
                              Lo stile del regista ormai è completamente addomesticato ai canoni americani, ma non è un demerito perché vince in credibilità e per buone intenzioni. Non è un segreto che il regista romano spingesse da tempo per inserirsi in quel panorama peculiare alle sue corde e riprodurne i codici. La voglia di esportare ed estendere un prodotto geneticamente made in italy in un territorio internazionale assumendone tutti i crismi di sorta era sotto la luce del sole dalla prima puntata di Gomorra. Oggi possiamo dire che preso atto di suddetti propositi Sollima ce l'ha fatta, in questo momento il regista nostrano ha conseguito una maturità professionale tale da inerisi perfettamente in quel sistema. Quindi obiettivo raggiunto.
                              Assieme a L'Amica Geniale, ZeroZeroZero è la migliore offerta televisiva dell'anno (fino ad ora), e c'è da esserne orgogliosi.

                              https://www.metacritic.com/tv/zerozerozero
                              Ultima modifica di MrCarrey; 19 marzo 20, 13:04.
                              tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

                              Commenta


                              • Ci pensa Luna Nera ad abbassare la media.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X