annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il cinema italiano di oggi: pregi e difetti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Nuovo trailer per We Are Who We Are (Luca Guadagnino).
    L' anteprima se l' è beccata il Festival di San Sebastian (18-26 settembre 2020).



    Mancano i colori di Sayombhu Mukdeeprom (collaborazione al top con CMBYN e Suspiria) sostituito dall' algido Fredrik Wenzel (Forza Maggiore e The Square) ma tant' è.
    Assente anche Fasano sostituito da tale Marco Costa.
    Ultima modifica di mr.fred; 30 agosto 20, 16:24.

    Commenta


    • Lo scrivo qui perché magari può essere utile, all'Arcadia fanno tenere la mascherina per tutta la visione del film, tranne per il tempo necessario a mangiare nel caso si sia comprato qualcosa al bar del cinema.

      La cosa per me non è un problema, anzi la trovo un plus di rassicurazione visto che ero andato piuttosto preoccupato, non credo però sia la legge nazionale quindi non sono sicuro sia così in ogni cinema italiano al momento.

      Commenta


      • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
        Ho visto Bangla di Phaim Bhuiyan ed è simpatico, secondo me ne potrebbero trarne una serie Netflix sulla scia di Ramy o Master of None e funzionerebbe anche su un pubblico estero.
        l'avevo visto anche io mesate fa.

        molto divertente e genuino
        "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
        And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
        That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


        # I am one with the Force and the Force is with me #

        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

        Commenta


        • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
          Ho visto Bangla di Phaim Bhuiyan ed è simpatico, secondo me ne potrebbero trarne una serie Netflix sulla scia di Ramy o Master of None e funzionerebbe anche su un pubblico estero.
          visto anche io, tempo fa.
          Utile nello spiegare, in forma di commedia, certi elementi della vita degli italiani di seconda generazione e a smantellare certi luoghi comuni, oltre a spiegare il fatto che siamo una sorta di "corridoio verso l'Europa".
          Ma il soggetto è troppo debole, la storia d'amore è troppo lineare. Serviva uno sceneggiatore più navigato ad affiancare il protagonista.
          Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
          Spoiler! Mostra

          Commenta


          • Lasciami Andare, secondo film di Stefano Mordini nel giro di pochi mesi dopo Gli Infedeli.
            L' iea di fare un giallo e di ambientarlo a Venezia è buona, il film chi lo sa (chiuderà il Festival fuori concorso).
            Punto a favore: per una volta non c' è Scamarcio.



            Commenta


            • Matilda De Angelis sempre più volto femminile italiano ad Hollywood, arriva il primo ruolo da co-protagonista in una produzione americana.
              Ovviamente ci sta anche Giancarlo Giannini.


              An international cast are due to begin on the movie next month in Venice and the Veneto region.

              Commenta


              • Emanuele Crialese torna al cinema con L' Immensità, un dramma familiare che avrà per protagonista niente meno di Penelope Cruz in versione Sofia Loren.
                Ambientazione romana anni settanta, il nucleo del film sarà il rapporto di una madre di estrazione popolare coi propri figli.
                Riprese al via nell' estate 2021.




                Ultima modifica di mr.fred; 08 settembre 20, 16:39.

                Commenta


                • Bene per Crialese.
                  Non si capisce se la Cruz intepreterà un'italiana (strano, anche se era una pratica più comune qualche decennio fa) o un'immigrata (visto che a Crialese interessa l'argomento).
                  Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 08 settembre 20, 16:49.
                  Luminous beings are we, not this crude matter.

                  Commenta


                  • In effetti... per quanto parli bene la nostra lingua non sarebbe molto credibile agli occhi del pubblico italiano.
                    Terraferma è uscito nel 2011, questo non vedrà la luce prima del 2022. Undici anni.

                    Ultima modifica di mr.fred; 08 settembre 20, 16:54.

                    Commenta


                    • Parla bene la nostra lingua.... "la pasta cazzo e pepe" ​​​​​​

                      Seriamente ​​​​​​ non vedo perché non può essere credibile. "ci siamo bevuti" Lancaster barone siciliano.



                      Comunque bello vedere una diva mondiale che ancora lavora con tanti autori importanti fare un film con un "piccolo" autore italiano.

                      Commenta


                      • Agli occhi del pubblico internazionale senza dubbio ma ai nostri...

                        Commenta


                        • Se la doppiano bene potrebbe funzionare, al di là del suo status di diva ha comunque lineamenti mediterranei.

                          Poi dipende, due esempi su tutti: a me fa un effetto straniante il cast di 1900 di Bertolucci, mentre Alain Delon (doppiato) non lo percepivo come elemento estraneo nei suoi film italiani.
                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • In realtà già in Non ti muovere di Castellitto interpretav una italiana, però forse era tipo di origine straniere ed era giustificato un accento strano. Non ricordo molto quel film, ma presumo recitasse in italiano.
                            Poi ha anche recentemente interpretato Donatella Versace nella serie tv American Crime Story ma lì parlava in inglese (con accento italo) in tutte le scene.

                            Alain Delon è vero, sempre sembrato italiano. Ma alla fine penso coi francesi sempre stato così, francesi e italiani si son sempre scambiati senza tante differenze. Paradossalmente spagnoli e italiani per quanto considerati entrambi i popoli italiani europei più latini son sempre stati cinematograficamente separati. Anche in film hollywoodiani andando così a memoria non mi vengono in mente esempi di italiani che fanno gli spagnoli e viceversa. Qualche esempio sicuro ci sarà stato ma più facile un italiano che fa un francese o un tedesco che non uno spagnolo.
                            Ultima modifica di Sebastian Wilder; 08 settembre 20, 18:31.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                              In realtà già in Non ti muovere di Castellitto interpretav una italiana, però forse era tipo di origine straniere ed era giustificato un accento strano. Non ricordo molto quel film, ma presumo recitasse in italiano.
                              Sì, interpretava una donna di origine rom, se non ricordo male. E recitava in italiano, ma con un accento straniero che però era in parte giustificato dalle origini.

                              Commenta


                              • Stanno uscendo le recensioni di We Are Who Are (Luca Guadagnino).
                                Metacritic TV Reviews, We Are Who We Are - Season 1, 14-year-old Fraser (Jack Dylan) adjust to moving from New York City to an Italian military base and connects with other teens around the ...

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X