annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il cinema italiano di oggi: pregi e difetti

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

    Chi sei tu per dire questo? Nessuno.
    Favino è universalmente riconosciuto come il migliore attore italiano vivente (tutti i premi che ha vinto negli ultimi due anni sono lì a dimostrarlo) e niente meno che Paolo Mereghetti ha dato 7 a questo film preferendolo addirittura a Mank (vedi mio post di alcuni giorni fa).

    Facendo zapping, sono capitato in quello che dovrebbe essere il finale del film. Una scena imbarazzante con La cura di Battiato in sottofondo
    https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

    "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

    Commenta


    • Parla colui che si spara in endovena i cinepanettoni di Neri Parenti.



      Commenta


      • Ieri facendo zapping su sky cinema mi sono imbattuto su Natale su Marte. Ho visto 3 minuti e se non ho capito male stavano su marte ed era tipo un bar all'aperto normale. Non ho voluto approfondire ulteriormente. Nella scena poi c'era pure Paola Minaccioni che senza offesa non mi convince proprio come attrice. Mi dispiace dirlo perché mi sembra una persona simaotica ma secondo me appunto va bene per fare le imitazioni nei programmi della giallapa's e la spalla comica in qualche varietà tv, ma come attrice non ci siamo proprio.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
          Ieri facendo zapping su sky cinema mi sono imbattuto su Natale su Marte. Ho visto 3 minuti e se non ho capito male stavano su marte ed era tipo un bar all'aperto normale. Non ho voluto approfondire ulteriormente. Nella scena poi c'era pure Paola Minaccioni che senza offesa non mi convince proprio come attrice. Mi dispiace dirlo perché mi sembra una persona simaotica ma secondo me appunto va bene per fare le imitazioni nei programmi della giallapa's e la spalla comica in qualche varietà tv, ma come attrice non ci siamo proprio.
          Ha avuto una "grande" annata, tra questo e Lockdown all'italiana Ma lei in confronto agli attori della storyline secondaria del film è Meryl Streep.

          Commenta


          • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
            Parla colui che si spara in endovena i cinepanettoni di Neri Parenti.


            Ti rispondo anche se non devo, lo so che tu sai che io so però, i cinepanettoni sono BRUTTI e sono consapevoli di esserlo. Veronesi ed altri fanno 'ste commedie e si pigliano pure sul serio, molto meglio il trash di certe chiaviche.
            https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

            "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

            Commenta


            • Già lo hanno passato su Sky? Credevo si potesse solo noleggiare.

              Commenta


              • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

                Chi sei tu per dire questo? Nessuno.
                Favino è universalmente riconosciuto come il migliore attore italiano vivente (tutti i premi che ha vinto negli ultimi due anni sono lì a dimostrarlo) e niente meno che Paolo Mereghetti ha dato 7 a questo film preferendolo addirittura a Mank (vedi mio post di alcuni giorni fa).

                quindi si possono fare certe classifiche e i premi contano?, dicevi cose diverse la settimana scorsa

                comunque pure germano ha vinto parecchia roba e poi ci sarebbe servillo, l'unico italiano in quella lista inclusiva del new york times

                Commenta


                • Ti stavo prendendo in giro, in contraddizione sei caduto te.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                    Ti stavo prendendo in giro, in contraddizione sei caduto te.

                    sembravi serio, altro che... comunque io non sono caduto in contraddizione, germano ha vinto a cannes, berlino e 3 david, favino a venezia e 3 david, quindi non citare i premi quando scrivi che favino è il miglior attore italiano, inoltre a new york gli preferiscono servillo

                    Commenta


                    • Contando che avrebbe meritato nettamente a Cannes al posto dell'osannato Banderas.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Sensei Visualizza il messaggio
                        Contando che avrebbe meritato nettamente a Cannes al posto dell'osannato Banderas.
                        Sono stati entrambi bravi, nessuno ha rubato nulla su.
                        https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                        "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                        Commenta


                        • Il Calabrone. Cosa ho visto.



                          Secondo voi perché un attore bravissimo e immagino molto stimato come Sergio Castellitto ha una filmografia così scadente? Non ne azzecca una da non ricordo quanto (in attesa de Il Cattivo Poeta).

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                            Il Calabrone. Cosa ho visto.



                            Secondo voi perché un attore bravissimo e immagino molto stimato come Sergio Castellitto ha una filmografia così scadente? Non ne azzecca una da non ricordo quanto (in attesa de Il Cattivo Poeta).
                            Al di là delle ragioni più prosaiche (bollette da pagare, etc), devi tener conto che un attore non sempre si lega ad un progetto quanto ad un personaggio o ad una collaborazione. Ragion per cui un attore può fare un film scadente perchè ama un personaggio (penso magari a "Una famiglia perfetta", in cui Castellitto si sarà divertito a fare il cattivo) o per iniziare una collaborazione con un regista stimato/di successo. Altre volte, un attore può decidere di dedicarsi a progetti tali da far passare un proprio messaggio politico o sociale. Infine, per sua stessa ammissione nelle interviste, Castellitto è arrivato al punto da non dover più dimostrare il suo talento e di poter fare i film per puro divertimento. Immagino che recitare un bombarolo che monologa al cellulare sia stata una divertente sfida per lui.
                            Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                            Spoiler! Mostra

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da UomoCheRide Visualizza il messaggio

                              Al di là delle ragioni più prosaiche (bollette da pagare, etc), devi tener conto che un attore non sempre si lega ad un progetto quanto ad un personaggio o ad una collaborazione. Ragion per cui un attore può fare un film scadente perchè ama un personaggio (penso magari a "Una famiglia perfetta", in cui Castellitto si sarà divertito a fare il cattivo) o per iniziare una collaborazione con un regista stimato/di successo. Altre volte, un attore può decidere di dedicarsi a progetti tali da far passare un proprio messaggio politico o sociale. Infine, per sua stessa ammissione nelle interviste, Castellitto è arrivato al punto da non dover più dimostrare il suo talento e di poter fare i film per puro divertimento. Immagino che recitare un bombarolo che monologa al cellulare sia stata una divertente sfida per lui.
                              queste sono le cose che dicono gli attori che non ricevono offerte da grandi registi, dubito che castellitto abbia rifiutato moretti, garrone, sorrentino e guadagnino per fare qualcosa che lo diverte

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio
                                queste sono le cose che dicono gli attori che non ricevono offerte da grandi registi, dubito che castellitto abbia rifiutato moretti, garrone, sorrentino e guadagnino per fare qualcosa che lo diverte
                                Non capisco il tuo commento.
                                Nessuno ha detto che abbia rifiutato film con registi importanti per divertimento. Anzi, noterai nella mia precedente risposta come abbia elencato la collaborazione con certi registi come una delle motivazioni che possono guidare la scelta di un attore
                                Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                                Spoiler! Mostra

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X