annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dune - Denis Villeneuve

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #31
    in risposta a quanto dici ti giro un link:
    www.variety.com/article/VR1117967375.html
    be è presto per dirlo(aspettiamo di vedere hancook per capire le abilità di berg e aspettiamo a vedere quantum of solace che zutumner ha scritto insieme a Paul Haggis)ma perquanto mi riguarda mi fido più di zutumner che di berg principalmente perchè penso che se un attore come di caprio e freeman accettano di lavorarare su uno script di un giovane sceneggiatore un perchè ci sarà,o no? al contrario berg non mi pare che abbia una regia che possà essere considerata geniale anzi da quanto ho sentito e visto è il contrario.

    Commenta


    • #32
      Che sta facendo ora Peter Berg ? Ci sono novità ?

      Da parte mia, nonostante non sia assolutamente perfetto, la vedo difficile che questo nuovo film possa soppiantare quello di David Lynch del 1984.

      Nonostante tutto, mi ha dato delle emozioni ( ovviamente supportate anche dal libro, che praticamente so a memoria ) che temo di non ritrovare in quello nuovo ( non si sa mai, ma ho sempre il timore di un film troppo fracassone, patinato, poco curato nelle musiche, con attori poco carismatici .... oh come sono pessimista ! : Chissà, magari mi ricrederò ... )
      Per quanto siano irrealizzabili, la gente ama i sogni. Il sogno ci dà forza e ci tormenta, ci fa vivere e ci fa morire. E anche se ci abbandona,le sue ceneri rimangono sempre in fondo al cuore.

      http://www.flickr.com/photos/elwyng/

      Commenta


      • #33
        Certo Dune non è un capolavoro,io l'ho sempre guardato con piacere(Data la passione per la Fantascienza)ma BASTA REMAKE non se ne può più!!!Certo siamo veramente a corto di idee...

        Commenta


        • #34
          Qualcuno invece ha mai visto la miniserie Dune - Il destino dell'Universo? E' una produzione tv in 3 episodi, budget limitato, attori misconosciuti (a parte Giancarlo Giannini che interpreta l'imperatore Padisha Shaddam IV e William Hurt che è il Duca Leto Atreides), ma è decisamente aderente alla trama del libro...

          Commenta


          • #35
            Originariamente inviato da Maynard
            Qualcuno invece ha mai visto la miniserie Dune - Il destino dell'Universo? E' una produzione tv in 3 episodi, budget limitato, attori misconosciuti (a parte Giancarlo Giannini che interpreta l'imperatore Padisha Shaddam IV e William Hurt che è il Duca Leto Atreides), ma è decisamente aderente alla trama del libro...
            La ho in dvd ed ancora non la ho vista, shame on me...
            [FONT=book antiqua] Egli è Dio del Cinema e ciò vi basti. Il mondo si divide in chi apprezza e comprende Nolan e negli Atei Ignoranti e Senza Dio che bruceranno all'inferno per l'eternità.

            Commenta


            • #36
              Io ho adorato il libro.
              Preso dall'entusiasmo ho comprato qualche altro libro e devo dire che non mi sono piaciuti per niente.

              Poi ho visto i film.

              Il film originale anche se non è fedele al libro (difficile in poco tempo narrare tutto un libro) ha il suo fascino e riesce a trasmetterti quell'immagine di "futuro maledetto".

              La miniserie è bella, molto fedele al libro (con più minuti a disposizione è più facile) ma la pellicola (che pellicola non è) manca forse un po di carisma.



              Commenta


              • #37
                Riprendo questo topic perchè, dopo aver letto in giro della supposta fedeltà della miniserie televisiva, me la sono guardata.

                Orrore! Ribrezzo! Ma in che termini si può dire che sia più fedele al libro del film di Lynch? Nel fatto che vediamo l'usanza di gettare gli stracci per terra, affinchè i mendicanti possano suggerne l'acqua? In alcune frasi che vengono ricopiate? In alcuni momenti che vengono riportati, a differenza del film (e grazie al cacchio, con più tempo a disposizione).

                Significa questo fedeltà dunque? E non è invece fedeltà il ricreare le sensazioni, le atmosfere, l'immaginosa epicità del libro? Cosa c'è di Herbert nella Caladan ipertecnologica della serie tv? Nelle ridicole Bene Gesserit? Nei poco carismatici personaggi?
                Mi spiace ragazzi, non ci siamo. Il senso del libro è stato travisato in più punti. Quello NON è Paul Atreides. Il ragazzo riflessivo, acuto, intelligente, umile (perfettamente riportato da Lynch) qui trasformato un un Hayden Christiansen 2.

                Spiacente, preferisco il più atmosferico (seppur limitato) film del passato. E non è una questione di soldi a disposizione. E' proprio una questione di direzione artistica.

                Commenta


                • #38
                  In arrivo questo interessante documentario


                  "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                  "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                  ~FREE BIRD~

                  Commenta


                  • #39
                    il film di Lynch è grandioso

                    Commenta


                    • #40
                      Originariamente inviato da Variabile Ind. Visualizza il messaggio
                      In arrivo questo interessante documentario
                      era stato anche recensito su badtaste:

                      http://www.badtaste.it/recensioni/ca...-la-recensione

                      era sicuramente un gran progetto, ma boh, anche secondo me quella di Lynch è la trasposizione migliore possibile, per un opera che trasponibile non lo era per niente...
                      Tuttalpiù potrebbe essere interessante se si ritrovassero tutte quelle ore di girato poi non utilizzate

                      Commenta


                      • #41
                        Effettivamente...jodo e' un genio-pazzo poteva uscirne di tutto.

                        "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

                        "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


                        ~FREE BIRD~

                        Commenta


                        • #42
                          compresa una cagata pachidermica. ma questo rischio c'è sempre
                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • #43
                            Per me sarebbe venuto fuori un capolavoro. Si parla dello Jodorowsky degli anni d'oro, quello che aveva appena finito di girare La Montagna Sacra, e poi aveva un team favoloso composto da artisti assoluti come Giger, Moebius o Dalì :musino: e le musiche sarebbero dovute essere dei Pink Floyd...

                            Commenta


                            • #44
                              ma una cosa è certa: bello o brutto non sarebbe mai,mai,mai,mai stato un film u.s.a. e getta

                              Commenta


                              • #45
                                E sarebbe stata un'esperienza visiva, nel bene e nel male...

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X