annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Dune - Denis Villeneuve

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Al netto del tuo cacazzismo da boomer, è un buon regista apprezzato per i suoi giusti meriti e i suoi film sono perlopiù apprezzati. E sì, ha una filmografia più valida di Miller, che tolto Fury Road ha fatto... cosa?

    Commenta


    • per mr.fred ma che non ti piaccia ci può stare. Ma da come ne parli è come se avessero affidato Dune a un Leterrier qualunque
      be tutta la saga di Mad Max è tanta roba e anche l'olio di Lorenzo era notevole.
      P.S. Jackson prima di LOTR che filmografia aveva?
      Ultima modifica di Atlantide; 30 August 20, 13:43.

      Commenta


      • teaser abbastanza bruttino.

        tutti primi piani, poco impatto visivo, sembra tutto decolorizzato e zimmer che fa sempre le solite zimmerate

        spero che il vero trailer abbia più ciccia.
        "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
        And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
        That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


        # I am one with the Force and the Force is with me #

        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

        Commenta


        • L' Olio di Lorenzo e Babe sono due gioielli, la saga di Mad Max è leggenda. Non è un regista prolifico se è questo che ti turba. Tom Doniphon sinceramente non capisco che gusto ci provi a insultare gli altri utenti ancora e ancora. Non sei capace di darti una regolata? Ti devo segnalare?



          Jackson era reduce da un Leone d' Argento per Creature del Cielo e comunque LOTR era un suo grande passion project, non una roba su commissione.
          Ultima modifica di mr.fred; 30 August 20, 14:03.

          Commenta


          • Il primo Babe sì, ma lì Miller si è solo occupato della sceneggiatura. Il secondo - diretto proprio da Miller - è molti passi indietro.
            Tra creature del cielo e LOTR c'è stato sospesi nel tempo che non è stato questo successone

            Commenta


            • Miller come impatto cinematografico e intelligenza con Dune forse potrebbe azzeccarci.

              Stessimo parlando di anni fa avremmo citato gli Wachowski per visionarietà e tematiche.
              Luminous beings are we, not this crude matter.

              Commenta


              • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                Stessimo parlando di anni fa avremmo citato gli Wachowski per visionarietà e tematiche.
                Mi avrebbero attirato di più di Villeneuve in regia.

                Dal punto di vista visivo BR 2049 aveva dalla sua un certo Deakins, che in questo film non ci sarà.

                Trailer anonimo e noioso.

                Commenta


                • Neanche a me piace Villeneuve. Non discuto il lato tecnico, non dico certo che sia un regista che non sa girare, ma i suoi film mi fanno venire il latte alle ginocchia salvo rare eccezioni. Dune meriterebbe un visionario vero alla regia (Miller sarebbe perfetto, ad esempio), Villeneuve è troppo pulito, non credo che possa metterlo in scena bene. Il trailer del trailer non lo commento, mi limito solo a dire che mi aspettavo uscisse fuori Neander Wallace da un momento all'altro (e non è un complimento, ma aspetto la versione hd)

                  Commenta


                  • potresti spiegarti meglio ?
                    Su Miller che cinematograficamente sarebbe stato affine, ok. Cosa intendi con intelligenza?
                    Le affinità delle Wacho stanno nel fatto che nel terzo Neo abbia il dono della preveggenza tipo Paul?

                    Commenta


                    • L'unico regista che avrebbe potuto fare un grande film su Dune è... Alejandro Jodorowski! C'è un bellissimo documentario sul suo Dune mai realizzato che vi consiglio se non lo avete visto Sarebbe stato davvero un capolavoro visionario

                      A me Villeneuve piace e non lo trovo affatto freddo, al netto dei gusti La donna che canta, Prisoners o Arrival tutto sono tranne che algidi e poco coinvolgenti. La questione Blade Runner è un po' diversa, è un tentativo di serializzare un film d'autore che non necessitava affatto di un sequel. Pur essendo realizzato ottimamente non l'ho amato, come scrissi allora sul forum, continua a sembrarmi il frutto degenere di una vampirizzazione del proprio immaginario che fa Hollywood oramai da una ventina d'anni che proprio non mi va giù. Certo paragonato a quel bidone di TeneT è il nuovo Quarto Potere

                      Dune è un po' diverso, è un libro che ha avuto un film sbagliato - penso che pure senza l'intervento di De Laurentiis non sarebbe stato un granché, Lynch non c'entrava una mazza con questo tipo di immaginario - onestamente il buon Denis si deve mettere proprio d'impegno per fare peggio Quanto agli incassi il mondo post-Covid è tutto da comprendere, box office compreso, per cui ogni ragionamento sul marketing mi pare pleonastico... oramai è tutta un'altra storia

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio
                        L'unico regista che avrebbe potuto fare un grande film su Dune è... Alejandro Jodorowski! C'è un bellissimo documentario sul suo Dune mai realizzato che vi consiglio se non lo avete visto Sarebbe stato davvero un capolavoro visionario

                        A me Villeneuve piace e non lo trovo affatto freddo, al netto dei gusti La donna che canta, Prisoners o Arrival tutto sono tranne che algidi e poco coinvolgenti. La questione Blade Runner è un po' diversa, è un tentativo di serializzare un film d'autore che non necessitava affatto di un sequel. Pur essendo realizzato ottimamente non l'ho amato, come scrissi allora sul forum, continua a sembrarmi il frutto degenere di una vampirizzazione del proprio immaginario che fa Hollywood oramai da una ventina d'anni che proprio non mi va giù. Certo paragonato a quel bidone di TeneT è il nuovo Quarto Potere

                        Dune è un po' diverso, è un libro che ha avuto un film sbagliato - penso che pure senza l'intervento di De Laurentiis non sarebbe stato un granché, Lynch non c'entrava una mazza con questo tipo di immaginario - onestamente il buon Denis si deve mettere proprio d'impegno per fare peggio Quanto agli incassi il mondo post-Covid è tutto da comprendere, box office compreso, per cui ogni ragionamento sul marketing mi pare pleonastico... oramai è tutta un'altra storia
                        visto visto il documentario, anni fa, divertentissimo anche

                        molto consigliato a chi vuole capire meglio a cosa si va incontro quando accetti progetti del genere

                        il Dune di Jodorowski con Dalì, Moebius al design e i Pink Floyd sarebbe stato qualcosa di incredibile, un sogno, irrealizzato purtroppo

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio
                          L'unico regista che avrebbe potuto fare un grande film su Dune è... Alejandro Jodorowski! C'è un bellissimo documentario sul suo Dune mai realizzato che vi consiglio se non lo avete visto Sarebbe stato davvero un capolavoro visionario
                          Jodo aveva capito come farlo: designer completamente diversi per mondi diversi, in modo che si percepisse il distacco già a colpo d'occhio. Un grande.

                          Commenta


                          • esatto, una band differente per comporre i temi musicvali delle diverse casta, giger come concept artist degli Harkonnen. Il piano sequenza iniziale - per sua stessa ammissione "più lungo e ambizioso di quello di Touch of evil" - che ci catapultava subito nel mondo di Dune, Orson Wells come Vladimir Harkonnen che mutila Leto. Sarebbe stato un film rivoluzionario

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio
                              L'unico regista che avrebbe potuto fare un grande film su Dune è... Alejandro Jodorowski! C'è un bellissimo documentario sul suo Dune mai realizzato che vi consiglio se non lo avete visto Sarebbe stato davvero un capolavoro visionario
                              Eh!... EH!!!

                              Riguardo i/le/gli/il/lo/la Wachowsky, no vi prego, sto ancora cercando di riprendermi da quella sonora tavanata di Cloud Atlas. Di Miller non saprei, ho apprezzato Fury Road ma ben lungi dal considerarlo quel capolavoro che tanti sostengono.

                              A me Villeneuve generalmente piace ma con qualche riserva. E' un regista capace di imprimere un marchio stilistico evidente ai suoi film, che però non sempre gli riescono a puntino. Prisoners e Sicario ottimi ma Arrival me li ha fatti rotolare a terra. BR2049 mi piaciuto molto sul versante visivo e nelle parentesi extra-trama (per esempio il rapporto fra il protagonista e la sua fascinosa assistente virtuale) ma narrativamente l'ho trovato pretestuoso, con alcuni personaggi fuori luogo (il magnate cieco e la sua assistente che pesta peggio che in un film Marvel, due macchiette). Non che il film originale di Scott avesse chissà quale trama e portasse a chissà quale coinvolgimento emotivo, però quello era il capostipite, quella di Villeneuve è una rivisitazione di lusso.

                              Riguardo il teaserino, qualità a parte che non consente di apprezzare il lavoro fotografico, non sembra molto esaltante, esattamente come tutto il materiale uscito finora.
                              Voglio rimanere ottimista ma il tutto continua a sembrare davvero poco memorabile.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Medeis Visualizza il messaggio
                                L'unico regista che avrebbe potuto fare un grande film su Dune è... Alejandro Jodorowski! C'è un bellissimo documentario sul suo Dune mai realizzato che vi consiglio se non lo avete visto Sarebbe stato davvero un capolavoro visionario
                                Il documentario è una goduria e alcune idee di Jodorowski erano fulminanti (come lo "zoom interplanetario" che anticipa di decenni il bellissimo incipit di Contact), e dio sa se non mi s'arrapano le sinapsi al pensiero di un concept così clamoroso (soprattutto il fatto che ogni pianeta avesse il proprio sound). Però mi chiedo se sia uno di quei casi in cui il vagheggiare le potenzialità mancate con tutto quell'ambaradan messo in campo sia di maggior gratificazione rispetto ad una effettiva realizzazione. In breve, credi che Jodo avesse il respiro giusto per un'impresa del genere oppure oggi il suo Dune lo considereremmo un catorcio settantesco malamente assembrato, velleitario e incrostato di polvere? Dico questo perché El Topo e La montagna incantata pullulano di idee geniali ma li trovo tremendamente datati.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X