annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il racconto dei racconti - Matteo Garrone

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da ColonelBlimp Visualizza il messaggio
    Non lo stronca. Gli dà due e 1/2 su 4. Sufficienza piena. Dice che è un bello spettacolo per gli occhi e che è ben congegnato, ma che manca di emozionare. Accademico.

    Il Mere ha le sue idiosincrasie, e a volte toppa (come tutti d'altronde), ma io continuo a leggerlo con piacere e il suo dizionario è sempre a portata di mano.
    Esatto, ognuno può avere la propria opinione l'importante è esporla con cognizione di causa e rispetto e su questo Mereghetti difficilmente sbaglia.
    Il problema sono i critici come Mancuso, implosi da tantissimo, o i ragazzotti debosciati che scrivono sulle web-magazine che ci credono tantissimo o fingono di farlo.

    Originariamente inviato da lenoir Visualizza il messaggio
    come reagirà la critica americana, secondo voi, ad un prodotto come questo?
    Dipende da tante variabili, ma se devo giocarmi i miei due euro dubito che Garrone riuscirà a fare sfaceli negli usa, soprattutto dopo aver letto le prime critiche (storia slacciata, personaggi abbozzati).
    Credo che dalla critica sarà recepito più che bene.

    Commenta


    • Anche Ebert sbagliava ogni tanto! solo BERTARELLI non sbaglia mai XD

      Commenta


      • Originariamente inviato da LayKirish Visualizza il messaggio
        Non credo di aver mai avuto così tanto hype per un film nostrano. Speriamo bene!
        Idem :seseh:
        Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

        Commenta


        • La recensione di Niola pubblicata in home:
          http://www.badtaste.it/recensione/il...nsione/127355/

          Positiva anche se parla di scarso coinvolgimento (questo lo sottolineano un po' tutti).

          Commenta


          • Ma negli USA quando dovrebbe uscire?
            E nel resto d'Europa?

            Commenta


            • In Francia esce a luglio, in america e nel resto del mondo non ha ancora una distribuzione.

              Commenta


              • il peggior difetto che può avere un film è quello di non emozionare e coinvolgere, chissenefrega se è bello visivamente, se ha una bella fotografia se poi la storia non coinvolge e non emoziona, tra l'altro i complimenti di quel tipo mi sanno di contentino per il regista, garrone è bravo e italiano, non facciamogli troppo male

                Commenta


                • Ah ok...
                  visto che prima si parlava di come lo avrebbero accolto
                  negli USA pensavo avesse già una data di distribuzione.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Malebolgia Visualizza il messaggio
                    Esatto, ognuno può avere la propria opinione l'importante è esporla con cognizione di causa e rispetto e su questo Mereghetti difficilmente sbaglia.
                    Questo è vero, ma per me l'aspetto più importante è la capacità di analizzare un film e darmi punti di vista e prospettive sulle quali riflettere, ed è proprio in questo che Mereghetti è calato parecchio. È qualcosa che va oltre il concordare o meno con una certa opinione.
                    È tutta questione di analisi di un'espressione artistica.

                    Comunque questo discorso della freddezza di fondo dei personaggi affascina; bisogna poi vedere come viene sfruttata.

                    Commenta


                    • concordo che è un grosso difetto non coinvolgere... però per dire, the avengers 2 mi ha fatto quasi addormentare, almeno questo è bello stilisticamente

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da Dae-su Visualizza il messaggio
                        Questo è vero, ma per me l'aspetto più importante è la capacità di analizzare un film e darmi punti di vista e prospettive sulle quali riflettere, ed è proprio in questo che Mereghetti è calato parecchio. È qualcosa che va oltre il concordare o meno con una certa opinione.
                        È tutta questione di analisi di un'espressione artistica.

                        Comunque questo discorso della freddezza di fondo dei personaggi affascina; bisogna poi vedere come viene sfruttata.
                        Tra freddezza dei personaggi, ed approssimazione nella caratterizzazione c'è una notevole differenza.
                        Probabilmente Garrone su questo punto di vista è rimasto ancorato ai suoi film passati.

                        Commenta


                        • Da questo film non cerco storie coinvolgenti ed appassionanti, quindi almeno personalmente sticazzi della presunta freddezza. Speriamo bene, giovedì mi fiondo in sala.
                          https://www.amazon.it/dp/B08P3JTVJC/ref=sr_1_1?__mk_it_IT=ÅMÅŽÕÑ&dchild=1&keywords=mau rizio+nichetti+libri&qid=1606644608&sr=8-1 Il mio saggio sul cinema di Maurizio Nichetti.

                          "Un Cinema che non pretende, semplicemente è" cit. Roy.E.Disney

                          Commenta


                          • Oh madonna.. è vero, esce la prossima settimana...

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Gidan 89 Visualizza il messaggio
                              Da questo film non cerco storie coinvolgenti ed appassionanti, quindi almeno personalmente sticazzi della presunta freddezza. Speriamo bene, giovedì mi fiondo in sala.
                              Condivido pienamente.
                              Ho letto diverse recensioni qua e la, e tutte concordano nel dire che è un film ben fatto ma non coinvolgente come un film fantastico.
                              In particolare ho trovato questa critica che oltretutto mi fa ben sperare:
                              http://www.linkiesta.it/il-racconto-...asy-recensione

                              Onestamente, io sono per ora contento di questi responsi; non voglio vedere da uno come Garrone un fantasy qualunque a là Game Of Thrones, ma un film diverso, più riflessivo e statico rispetto ai soliti film dinamici/prevedibili di questo genere, per quanto pieni di ottimi effetti speciali possano essere. Sono molto soddisfatto di sentire che a livello di scenografia e costumi si è su ottimi livelli, che anche la CGI è stata ben operata (poche volte), e che ci sono elementi grotteschi e orrorifici; sono insomma contento che sia un film fantastico che però si prende i suoi tempi e le sue licenze, anche se a farne le spese è il coinvolgimento dello spettatore nei vari personaggi.
                              Mi fa ben sperare sentire in giro che chi si aspetta un fantasy come tanti ce ne stanno in giro, rimarrà deluso.

                              Commenta


                              • Anche Sentieri Selvaggi ha pubblicato una recensione meh:
                                http://www.sentieriselvaggi.it/?p=939365

                                Anche la fiaba può essere un rischio calcolato, ma calcolare troppo le emozioni equivale fatalmente ad anestetizzarle

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X