annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Box Office italiano: incassi e pronostici

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Visto Jo Jo rabbit in una anteprima.

    Da noi poteva pure fare dei buoni incassi, è il tipo di comicità metaforicamente sempliciotta dei film di cetto la qualunque (non so se mi spiego) più chiaramente una confezione americana più curata nella storia e più buoni sentimenti.
    Però c'è tanta concorrenza tra Amelio, piccole donne, Eastwood e da settimana prossima 1917 che avrà una grande lancio dalla RAI, del resto sta facendo faville ovunque, quindi non saprei.

    1917 Oltre ai grandi risultati paesi anglofoni anche in Spagna ha aperto al primo posto con 1.7 milioni di euro. Che è paragonabile alla partenza scorsa settimana di hammamet da noi nel loro mercato come risultato ( la Spagna ha 15 milioni di abitanti in meno).

    Dai critici italiani ho letto pareri nonesaltanti, vedremo il pubblico. Se è una roba alla Dunkirk agli italiani non piace, e Mendes non è nolan come appeal commerciale. Se è più vicino a salvate il soldato ryan (un critico italiano lo definisce negativamente Forrest Gump sul campo da guerra quindi forse si) allora potrebbe piacere.

    ​​​​
    Ultima modifica di Sebastian Wilder; 16 gennaio 20, 08:42.

    Commenta


    • Tra me e contro te e rovazzi non c'è molto confronto.

      Cioè I me contro te come contenuti web fanno anche questo genere di cose (questa battaglia contro il signor s è iniziata puntate e puntate fa su youtube e ora si conclude sul grande schermo looool).

      Rovazzi è stato preso a fare un film, gli si è cucito un ruolo che poco c'entra con i video e canzoni che faceva prima.
      Il confronto lo farei piú coi soliti idioti che han portato al cinema per l'appunto un film fatto con le stesse gag che facevano in TV e gli stessi personaggi.

      Commenta


      • La critica ha deciso di non recensire Me Contro Te o proprio non hanno fatto l' anteprima? Noto un certo snobismo nei loro confronti.
        La loro rivincita passerà dal pubblico lol.

        Commenta


        • Come dice Aldo hanno in quasi tutte gli spettacoli dalle 15 alle 19.
          Hanno un pubblico talmente fuori concorrenza, sono i bimbi che guardano youtube che si spostano al cinema, che la Warner fa uscire anche Eastwood nello stesso weekend.

          Il film dura solo 64 minuti. Agonia minore per i genitori
          Ultima modifica di Sebastian Wilder; 16 gennaio 20, 08:52.

          Commenta


          • Più è breve e più spettacoli si possono fare lol.
            Il loro target anagrafico quale è? A quanti anni si diventa youtube-dipendenti?

            Commenta


            • I nativi digitali non guardano più la TV, specie in maniera tradizionale.
              Per un bambino di 7 anni di oggi i me contro te e altri youtuber sono come era Italia 1 per la generazione anni 80 e 90. Il giorno dopo a scuola di parlava delle puntate dei cartoni animati, oggi si parla a scuola degli youtuber, dei personaggi del web.

              Nella fascia 8 16 anni in il rating medio della tv italiana nel 2019 nelle 24 ore è stato del 14%.
              Significa che solo il 14% del pubblico in quella fascia d'età guarda la TV. L' 86% no.
              Italia 1, la rete giovane per eccellenza ha avuto una media spettatori per età di 47 anni. Pensa le altre...

              Sotto i 35 anni ormai pochi guardano la TV cosiddetta lineare. E i "più anziani" di questa fascia sono cresciuto con la tradizionale. Pensa quelli che già nascono nel boom di youtube, netflix etc... Tra 20 anni 25 anni secondo me la tv lineare esisterà solo nel daytime per gli anziani e i grandi eventi sportivi , poi sarà tutto in streaming.
              ​​​​​​
              ​​​​​

              Commenta


              • La televisione la guardavi se stavi a casa, oggi questi contenuti si possono consumare in qualsiasi posto e in qualsiasi momento.
                Una intera generazione si sta sottoponendo al lavaggio del cervello dei Me contro te?
                A quando la discesa nell' agone politico?

                Commenta


                • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                  La televisione la guardavi se stavi a casa, oggi questi contenuti si possono consumare in qualsiasi posto e in qualsiasi momento.
                  Una intera generazione si sta sottoponendo al lavaggio del cervello dei Me contro te?
                  A quando la discesa nell' agone politico?

                  vabè non è che so contenuti "meno scemi" di peppa pig o la melevisione. Il target di questo film è 4-10 anni. Non vedo il problema onestamente per questo fenomeno che non toccherà di una virgola gli altri film, tutti soldi in più che arrivano ad esercenti e industria e tutto guadagnato.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                    Tra me e contro te e rovazzi non c'è molto confronto.

                    Cioè I me contro te come contenuti web fanno anche questo genere di cose (questa battaglia contro il signor s è iniziata puntate e puntate fa su youtube e ora si conclude sul grande schermo looool).

                    Rovazzi è stato preso a fare un film, gli si è cucito un ruolo che poco c'entra con i video e canzoni che faceva prima.
                    Il confronto lo farei piú coi soliti idioti che han portato al cinema per l'appunto un film fatto con le stesse gag che facevano in TV e gli stessi personaggi.
                    The Pills, Frank Matano, Sofia Viscardi , Favij , The Jackal...Hanno fatto un film (ed altri youtuber hanno avuto ingaggi come attori o tecnici...) con alterne tendenti al basso fortune sfruttando la loro riconoscibilità dal web.

                    Al contrario molti e riconosciuti professionisti del cinema lo fanno ma distribuiti su Netflix...Verrebbe da pensare che le piattaforme digitali Youtube e Netflix siano dunque tecnologicamente simili ma commercialmente antitetiche...E quando si placheranno , ossia si normalizzeranno, le polemiche sui film da Oscar che nemmeno vedono le sale cinematografiche ( lasciando campo libero a Tolo Tolo e simili?) sicuri che poi gli "Autori" rimarranno diligentemente e poco distintamente nel catalogo della pay tv, o torneranno piuttosto a chiedere "l'evento", ovvero tipo il Rovazzi della pubblicità che pianta le tende per acquistarli in "anteprima"?
                    "...perché senza amore non possiamo che essere stranieri in paradiso"

                    Commenta


                    • Esordio sottotono per Jojo Rabbit: farà il botto fra sabato e domenica?
                      Buona tenuta per Hammamet (-25%), Piccole Donne cresce (+4%).
                      Richard Jewell si piazza nella fascia bassa di Eastwood.

                      1 TOLO TOLO 01/01/2020 ITA MEDUSA FILM S.P.A. € 192.867 31.793 € 42.379.281 6.086.681
                      2 HAMMAMET 09/01/2020 ITA 01 DISTRIBUTION € 149.820 24.875 € 2.965.546 462.553
                      3 PICCOLE DONNE (LITTLE WOMEN) 09/01/2020 USA WARNER BROS ITALIA S.P.A. € 142.088 23.239 € 2.327.473 363.297
                      4 RICHARD JEWELL 16/01/2020 USA WARNER BROS ITALIA S.P.A. € 80.468 13.482 € 80.468 13.482
                      5 JOJO RABBIT 16/01/2020 USA WALT DISNEY S.M.P. ITALIA € 54.834 9.025 € 55.132 9.060
                      6 18 REGALI 02/01/2020 ITA VISION DISTRIBUTION € 49.664 7.991 € 2.219.353 333.827
                      7 LA DEA FORTUNA 19/12/2019 ITA WARNER BROS ITALIA S.P.A. € 26.106 4.130 € 7.587.140 1.104.835
                      8 ROYAL OPERA HOUSE 2019-2020 08/10/2019 GBR NEXO DIGITAL S.P.A. € 25.220 2.320 € 175.284 15.880
                      9 THE LODGE 16/01/2020 GBR EAGLE PICTURES S.P.A. € 23.699 3.824 € 23.699 3.824
                      10 JUMANJI: THE NEXT LEVEL 25/12/2019 USA WARNER BROS ITALIA S.P.A. € 22.977 3.649 € 11.539.168 1.629.020
                      Ultima modifica di mr.fred; 17 gennaio 20, 07:48.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                        A me risulta che nell' ultimo sondaggio la Lega sia scesa sotto il 30% (questa estate sfiorava il 40%).
                        L' elettorato è fluido e ho l' impressione che il treno di Salvini sia passato e non torni più.



                        Dei film in tenitura mi ha stupito la performance di Jumanji - the next level che ha perso solo il 45% rispetto a sabato scorso.
                        Pinocchio è crollato del 65%, credete che abbia messo a rischio il superamento dei quindici milioni dato per scontato fino a pochi giorni fa?
                        Pinocchio andava fatto uscire a Pasqua e in versione non edulcorata. Ci mettevi tutti i riferimenti alla morte presenti nel testo originario e già aumentavi l'impatto emotivo del racconto del 50%.
                        Certo, doppiare Marotta (col suo consenso, ma penso non si sarebbe lamentato) per il grillo e correggere certe brutture di sceneggiatura, avrebbe aiutato.

                        Su Salvini....il suo trasformismo politico è interessante, ma ancora più interessante è l'idea di un paese talmente rimbambito che si fa abbacinare da uno che prima pratica il cyberbullismo e poi s fa le foto coi gattini. Roba da commedia all'italiana degli anni 70, un Fulci o un Risi ci avrebbe sguazzato. Purtroppo, se leggete i commenti sotto i trailer di Bentornato Presidente e di Tolo Tolo vi rendete conto dell'idiozia di certo elettorato, il quale non capisce il concetto di satira (palesemente ci sono commenti del tipo "ti sei schierato contro il politico X, non ti seguirò più). Roba allucinante.

                        Hammamet non campa tanto di Craxi, a livello di pubblicità, ma di Favino che interpreta Jabbah. Tutte le pubblicità su FB sono solo degli showreel del bravissimo attore in seduta trucco, in visita al set etc.
                        Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                        Spoiler! Mostra

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                          I nativi digitali non guardano più la TV, specie in maniera tradizionale.
                          Per un bambino di 7 anni di oggi i me contro te e altri youtuber sono come era Italia 1 per la generazione anni 80 e 90. Il giorno dopo a scuola di parlava delle puntate dei cartoni animati, oggi si parla a scuola degli youtuber, dei personaggi del web.

                          Nella fascia 8 16 anni in il rating medio della tv italiana nel 2019 nelle 24 ore è stato del 14%.
                          Significa che solo il 14% del pubblico in quella fascia d'età guarda la TV. L' 86% no.
                          Italia 1, la rete giovane per eccellenza ha avuto una media spettatori per età di 47 anni. Pensa le altre...

                          Sotto i 35 anni ormai pochi guardano la TV cosiddetta lineare. E i "più anziani" di questa fascia sono cresciuto con la tradizionale. Pensa quelli che già nascono nel boom di youtube, netflix etc... Tra 20 anni 25 anni secondo me la tv lineare esisterà solo nel daytime per gli anziani e i grandi eventi sportivi , poi sarà tutto in streaming.
                          ​​​​​​
                          ​​​​​
                          Osservazione molto interessante
                          Qual'è la verità? Ciò che penso io di me, ciò che pensa la gente, o ciò che pensa il burattinaio?
                          Spoiler! Mostra

                          Commenta


                          • Non ho molto capito la promozione del film di Eastwood, in pratica hanno pensato che era una storia di cui agli itlaliani non sarebbe fregato nulla e i promo tv fanno vedere tutti i film più famosi di Clint (si si vedono proprio delle scene), poi Eastwood che parla con tanto di sottotitoli del film in maniera generica e basta. Insomma del film i trailer dicono nulla e mostrano poco più che niente.

                            Bene Piccole donne, come al solito in italia i film a forte target femminile sono quelli che regalano tenute strepitose o addirittura inclementi, segno che è un pubblico che si fida molto del vero passaparola fatto dalle persone in carne e ossa che conosce.

                            Cosa collegabile anche ad Ozpetek che ha un pubblico simile, che resiste ancora in top 10 con una tenuta in classifica incredibile.
                            Ultima modifica di Sebastian Wilder; 17 gennaio 20, 11:53.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
                              Non ho molto capito la promozione del film di Eastwood, in pratica hanno pensato che era una storia di cui agli itlaliani non sarebbe fregato nulla e i promo tv fanno vedere tutti i film più famosi di Clint (si si vedono proprio delle scene), poi Eastwood che parla con tanto di sottotitoli del film in maniera generica e basta. Insomma del film i trailer dicono nulla e mostrano poco più che niente.
                              perchè di solito di queste storie di "eroi americani" al pubblico medio italiano non frega nulla, quindi stanno vendendo il nome di Clint che, invece, è una garanzia per portare un po' di gente in sala. Ovviamente se il protagonista fosse stato un DiCaprio o un Tom Hanks avrebbero puntato anche su quel nome, invece qui abbiamo un attore semisconosciuto, quindi ...
                              Ultima modifica di David.Bowman; 17 gennaio 20, 12:04.
                              "E' buffo come i colori del vero mondo diventano veramente veri soltanto quando uno li vede sullo schermo"


                              Votazione Registi: link

                              Commenta


                              • Ma il nome di Eastwood si poteva pubblicizzare a prescindere essendo il regista, alla fine attacco al treno pur senza star qua sfiorò i 3 milioni di euro, che non è malaccio. Questo dalla partenza non credo ci arriverà.
                                Non che sia un dramma se qualcuno snobba il 107esimo film di eastwood

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X