annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Box Office italiano: incassi e pronostici

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ma non credo ci sia un ostacolo particolare diverso da altri paesi, sarà solo un limite culturale. Si pensa che "i film vecchi " non li va a vedere nessuno.
    A Palermo c'è una sala, che si chiama Rouge et noir, ed è una delle sale più frequentate della città (si trova per dire a Piazza Giuseppe Verdi nota come Piazza Politeama, la piazza più famosa della città) che ogni lunedì mette in programmazione con 2-3 spettacoli (spesso uno in lingua originale anche) tutta una serie di film del passato.
    Senza che vi sia una "re release ufficiale" nazionale e pubblicizzata.

    Prima che richiudesse tutto questo autunno tra gli altri come film "a caso" Ran (Kurosawa), American Beauty, Io ti salverò (Hitchcock), Fahrenheit 451 (Truffaut), Flashdance, Elephant man.
    Ogni 2-3 mesi mettono sempre un Hitchcock quindi ho rivisto un sacco di film sul grande schermo compreso Psyco e Vertigo .

    Biglietto 4 euro, 3 euro per gli under 30.
    Ultima modifica di SebastianWilder; 28 febbraio 21, 11:17.

    Commenta


    • Aggiungo che di solito, chiaramente, li fanno nella sala più piccola che avrà un centinaio di posti, mentre in quella più grande da 400 posti danno il film che è in programmazione quel weekend.

      Sulle 2-3 proiezioni quotidiane potranno esserci magari boh 100-150 spettatori. Col biglietto che costa 3-4 euro incassano quindi 300-400 euro. Siccome lo fanno fa anni presumo non ci vadano in perdita. Quindi "affittare" queste pellicole non credo abbia costi inaccessibili e che ci sia un problema economico che i grandi multisala per dire non possano sostenere.

      Commenta


      • Originariamente inviato da SebastianWilder Visualizza il messaggio
        Ma non credo ci sia un ostacolo particolare diverso da altri paesi, sarà solo un limite culturale. Si pensa che "i film vecchi " non li va a vedere nessuno.
        A Palermo c'è una sala, che si chiama Rouge et noir, ed è una delle sale più frequentate della città (si trova per dire a Piazza Giuseppe Verdi nota come Piazza Politeama, la piazza più famosa della città) che ogni lunedì mette in programmazione con 2-3 spettacoli (spesso uno in lingua originale anche) tutta una serie di film del passato.
        Senza che vi sia una "re release ufficiale" nazionale e pubblicizzata.

        Prima che richiudesse tutto questo autunno tra gli altri come film "a caso" Ran (Kurosawa), American Beauty, Io ti salverò (Hitchcock), Fahrenheit 451 (Truffaut), Flashdance, Elephant man.
        Ogni 2-3 mesi mettono sempre un Hitchcock quindi ho rivisto un sacco di film sul grande schermo compreso Psyco e Vertigo .

        Biglietto 4 euro, 3 euro per gli under 30.
        Ecco abitando in un paesino, purtroppo non ho spesso queste possibilità visto che i cinema più vicini sono tutti multisala probabilmente per trovare spettacoli di questo tipo la cosa migliore é vivere in una grande città. Comunque sarebbe bello che nelle aperture post-covid ci fossero un po' più "re release nazionali"... un po' come hanno fatto in Cina con Harry Potter.

        Commenta


        • Originariamente inviato da ste_ Visualizza il messaggio

          Ecco abitando in un paesino, purtroppo non ho spesso queste possibilità visto che i cinema più vicini sono tutti multisala probabilmente per trovare spettacoli di questo tipo la cosa migliore é vivere in una grande città. Comunque sarebbe bello che nelle aperture post-covid ci fossero un po' più "re release nazionali"... un po' come hanno fatto in Cina con Harry Potter.
          Harry Potter è riuscito in tantissimi paesi negli ultimi mesi. In Cina ad essere precisi però con la scusa hanno fatto uscire tanti film che in Cina, compreso HP non erano mai usciti.

          Commenta


          • Godzilla fa grandi incassi in tutto il mondo, in tutti i mercati dove le sale sono aperte a macchia di leopardo. Compresa la Spagna (4.5 milioni col secondo weekend) in cui il Paese e divisi in zone. I cinema in zona 4 non possono aprire, quelli in zona 3,2,1 a vario grado e con differenti regole si.
            In italia invece tocca aspettare Milano. Se non si può riaprire a Milano giustamente marcissero tutti.

            Commenta


            • Mi risulta che nessuna regione italiana sia gialla e tutto lascia presagire che nessuna lo sarà prima di maggio quindi è un discorso che lascia il tempo che trova. A proposito complimenti a Franceschini per avere annunciato in pompa magna la riapertura di cinema e teatri a partire dal 27 di marzo, quando si dice un ministro lungimirante.

              Commenta


              • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                Mi risulta che nessuna regione italiana sia gialla e tutto lascia presagire che nessuna lo sarà prima di maggio quindi è un discorso che lascia il tempo che trova. A proposito complimenti a Franceschini per avere annunciato in pompa magna la riapertura di cinema e teatri a partire dal 27 di marzo, quando si dice un ministro lungimirante.

                Perché in francia, spagna e stati uniti esistono zone che sono completamente Covid Free?. Non mi risulta.
                Nelle zone, provincie o anche solo paesi sotto controllo si apre.
                Ultima modifica di SebastianWilder; 06 aprile 21, 18:07.

                Commenta


                • In Francia, in Germania e addirittura in UK (questo sì sorprendente) è ancora tutto chiuso e lo resterà per almeno un altro mese. Nel panorama europeo la Spagna rappresenta un' eccezione.
                  Ultima modifica di mr.fred; 06 aprile 21, 18:44.

                  Commenta


                  • Dal 26 aprile nelle zone gialle si potrà riaprire, ma resta il coprifuoco per le 22 quindi insomma sale a metà e pure la possibilità di fare solo spettacoli pomeridiani o nel pre serale alle 19 massimo più o meno. O danno sostanziosi aiuti per incentivare la riapertura o la vedo dura.

                    Commenta


                    • Una parola: buffoni.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                        Una parola: buffoni.
                        Non ho riportato la notizia perché avrei solo commentato con brutte parole. Dargli solo dei buffoni é quasi gentile.
                        Tra l'altro immagino o voglio sperare che tra un mese i numeri saranno bassissimi e ci diranno che restrizioni e vaccinazioni avranno fatto il loro lavoro. In realtà, come l'anno scorso, a tenere a bada il virus saranno principalmente le temperature che dovrebbero iniziare ad innalzarsi.

                        Ricordo che anche l'anno scorso si parlava di chissá quali protocolli da seguire, nella realtá d'estate il più delle persone si comportava come se il covid non fosse mai esistito e per diversi mesi non ci sono stati problemi. Non so come andrá quest'anno, la cosa certa é che mentre alcuni settori riprenderanno a pieno regime o quasi il cinema verrá lasciato indietro.
                        ​​​​

                        Commenta


                        • Andrà proprio così.
                          Qualcuno mi spieghi il senso di annunciare la riapertura con una settimana di anticipo senza che sia iniziata la promozione di un singolo film, come se bastasse accendere un proiettore e aprire un portone per riempire una sala. Ieri li ho chiamati buffoni ma sbaglio, questi sono proprio in mala fede.

                          Commenta


                          • Il primo film a uscire nei cinema italiani, il 26 aprile, sarà Minari.
                            Immagino seguiranno un po' tutti gli altri film da Oscar.

                            Commenta


                            • SI Promising young woman segue il 29 aprile.
                              Nomadland è finito su Disney Plus mi pare. Gli altri son tutti tra amazon e netflix, mancano quiindi solo Black Messiah e The Father.

                              Commenta


                              • Si dirà "meglio di niente" ma se crediamo di fare ripartire il carrozzone con questi titoli non andiamo lontano.
                                Verdone che fa? Tace?



                                Intanto i francesi si preparano a vivere una grande estate al cinema con l' annuncio avvenuto proprio ieri di uno spettacolare film evento come l' Annette di Carax.
                                Niente, proprio non ce la facciamo. Dopo avere svenduto tutto alle televisioni commerciali è arrivato il turno delle piattaforme streaming e buonanotte al secchio (meno male che quelli scemi erano Fremaux e il board di Cannes quando unici al mondo ponevano uno sbarramento a Netflix e compagnia).
                                Ultima modifica di mr.fred; 20 aprile 21, 11:08.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X