annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Barbie

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • mr.fred
    ha risposto
    Blumhouse, altro successo in arrivo.

    Lascia un commento:


  • Sebastian Wilder
    ha risposto
    L'uomo lupo di Cianfrance uscirà pure nel 2023?. Mi pare di aver letto in qualche intervista in questi giorno che è il prossimo che girerà. Non mi ricordo se era un progetto della A24 o della Blumhiuse.

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Barbie spacca.

    Lascia un commento:


  • Sebastian Wilder
    ha risposto
    Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
    Dopo Simu Liu anche Ryan Gosling ha dichiarato che quella di Barbie è la migliore sceneggiatura che abbia mai letto.
    Se le parole del primo valgono zero quelle del secondo pesano come macigni.

    Da fallon hanno parlato solo di Barbie e poi 3 minuti dell'uomo grigio

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Ryan Gosling è una persona seria.

    Lascia un commento:


  • MartyMcFly
    ha risposto
    Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
    Dopo Simu Liu anche Ryan Gosling ha dichiarato che quella di Barbie è la migliore sceneggiatura che abbia mai letto.
    Se le parole del primo valgono zero quelle del secondo pesano come macigni.

    miglior cinecomic di sempre in arrivo???

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Dopo Simu Liu anche Ryan Gosling ha dichiarato che quella di Barbie è la migliore sceneggiatura che abbia mai letto.
    Se le parole del primo valgono zero quelle del secondo pesano come macigni.

    Lascia un commento:


  • - Rasputin -
    ha risposto
    Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio

    E io che pensavo che per giudicare una scena bisogna vederla in un film girata da un regista. Basta invece quello che si vede in una ripresa da 25 metri di distanza, alle spalle dei personaggi, fatta da un tizio qualunque col telefono .

    Secondo i forum americani degli esperti di box office questo film potrebbe battere nel primo weekend tutto il totale domestic di Bullet Train. Che ne pensi?.
    e io ti ripeto che giudico quello che succede nella scena, e quello succede con qualsiasi telecamera e angolazione, sia girata da un regista che da un tizio qualunque

    provocazione inutile, sono film troppo diversi

    Lascia un commento:


  • Sebastian Wilder
    ha risposto
    Originariamente inviato da - Rasputin - Visualizza il messaggio
    giudico quello che succede in quella scena, per me non è un problema se ken è transessuale o altro, la gente è interessata al film per i nomi coinvolti, questo non vuol dire che automaticamente pagheranno il biglietto, poi specialmente su twitter si divertono con le cose molto sopra le righe
    E io che pensavo che per giudicare una scena bisogna vederla in un film girata da un regista. Basta invece quello che si vede in una ripresa da 25 metri di distanza, alle spalle dei personaggi, fatta da un tizio qualunque col telefono .

    Secondo i forum americani degli esperti di box office questo film potrebbe battere nel primo weekend tutto il totale domestic di Bullet Train. Che ne pensi?.

    Lascia un commento:


  • - Rasputin -
    ha risposto
    Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio

    Brutta quella scena giudicando una ripresa del set da un cellulare? .


    Comunque gli ultimi rumour vorrebbero un Ken ossessionato da Barbie che si scopre alla fine transessuale. Stanne alla larga!

    Anche se non ci credo. Mi pare strano che esca una notizia del genere che svela una svolta importante, per giunta a quanto sembra che riguarda il finale di un personaggio. Vero che son tutti così ossessionati da questo film e dal capirne il plot che può darsi che chi ha letto la sceneggiatura abbia spoilerato a qualcuno. Boh



    giudico quello che succede in quella scena, per me non è un problema se ken è transessuale o altro, la gente è interessata al film per i nomi coinvolti, questo non vuol dire che automaticamente pagheranno il biglietto, poi specialmente su twitter si divertono con le cose molto sopra le righe

    Lascia un commento:


  • Sir Dan Fortesque
    ha risposto
    Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
    Gran poco, ma comunque meglio di niente. Ho visto The Meyerowitz Stories (bruttino), Storia di un matrimonio (bello), Piccole donne (bello) e, soprattutto, la loro collaborazione Frances Ha, non brutto ma niente di particolare, di cui mi ha convinto poco soprattutto il personaggio protagonista interpretato da Greta Gerwig. Baumbach è visto come un novello Woody Allen, ma i suoi film hanno meno verve. Se non altro, si pone meno freni sulle rappresentazioni grafiche. Per ora l'ho preferito sul drammatico, chissà come sarà sul demenziale... e se Barbie finisse per essere comicità alleniana
    Appunto, ma tu qualcosa hai visto, magari altri non sanno neanche chi siano.

    E' come se mi dicessero "devono fare un film basato su un'attrazione di Disneyland" di base mi viene da ridere.

    Ma se so che il regista è quello di The Ring sono quantomeno curioso di vedere cosa esce (in quel caso è uscito Pirati dei Caraibi), se invece il regista è un tizio che ha fatto Stuart Little non m'interessa (in quel caso è uscito fuori "La casa dei fantasmi").

    Qui la curiosità viene dal fatto di scoprire se due filmmaker con un certo tipo di filmografia siano riusciti a fare un film personale e interessante su un soggetto improbabile oppure se si siano semplicemente svenduti (vedi, chessò, Pan di Wright).

    Se il regista fosse stato John Lee Hancock o John Chu non sarei neanche entrato nel topic.
    Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 02 luglio 22, 22:09.

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
    1. No, è complicato utilizzare un film uno per dire che non esistono idee innovative, ma vedendola così manco Transformers era innovativo, perché non si trattava di storie e personaggi nuovi. Qui, seguendo i tre punti chiave perché un film ottenga la tua approvazione, manca soltanto la spunta sui personaggi nuovi. Quella dello spreco di risorse mi sembra ginnastica mentale, si è mai lamentato qualcuno quando negli anni '90 hanno chiamato Brian De Palma a girare Mission: Impossible? Sì, qualcuno lo ha fatto, ma con il tempo se l'è messa via, nonostante il film non sia sto granché.
    Non ho citato Transformers per dire "quello era innovativo e Barbie no".

    Il senso era questo: se parli di un live action sui Transformers hai meno l'effetto risata/stupore da parte del pubblico (perché lo spettatore è già abituato a considerarli una storia scifi e non solo dei giocattoli), rispetto al dire "stanno facendo un film su Barbie". Andate a vedervi le reazioni fuori questo forum, un po' tutti la prendono sul ridire. anche per le foto uscite. Il discorso inerente ai Transformers era maggiormente per questa situazione qui. Non aveva niente a che fare con il mio punto 1.

    Anche perché se oggi uscisse un altro Transformers, rientrerebbe sempre nello stesso concetto di saturazione e mancanza di idee.

    A me non interessa molto se qualcuno s'è lamentato di questo o di quell altro negli anni '90. Io parlo per me, ed oggi sono arrivato al punto di percepire come delle mancanze d'idee una quantità industriale di roba che esce al cinema, in particolare di una roba che nasce da una bambolina stereotipata come questa. Indubbiamente prima c'erano sempre tanti film tratti da libri, fumetti e tanto altro materiale... però si sapevano camuffare bene e oltre questo, avevi un catalogo molto più ampio anche con i film tratti da soggetti originali.

    Qual è l'intento del film in questione, vuole ripulire l'immagine della bambolina? Vuole sfruttarne solo la popolarità? Pensate davvero che dopo questo film la gente non continuerà ad associare nella vita quotidiana, Barbie a una biondona rifatta o Ken ad uno scemotto lampadato-depilato?

    Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
    2. e 3. I LEGO sono semplicemente un terzo brand di giocattoli.
    Ce ne sono altri di film realmente live action, presi da giocattoli (G.I. Joe, una cagatona), ma ripeto per me stai mettendo in mezzo una roba che, tolto il fatto di provenire dai giocattoli, non ha alcuna valenza con il discorso. LEGO è un cartone ed è stato trattato come un cartone.

    Non sto nemmeno a sindacare quanto e come è nuova come idea, perché sottoforma di animazione può uscire di tutto, appunto anche un wurstel che vuole entrare in un panino

    Se sta Barbarella fosse stata annunciata come un cartone stile Frozen non avrei detto A ...perché la reputo la dimensione più consona per un prodotto del genere.

    Ma si sta parlando di live action ed ho già esposto il motivo per cui la reputo una idea stupidina.

    Originariamente inviato da p t r l s Visualizza il messaggio
    L'originalità di Small Soldiers la va a togliere a The LEGO Movie, però, non a Barbie, perché in quel film i soldatini hanno le fattezze di soldatini, mentre qui i bambolotti hanno fattezze umane (che poi, se il film vale, chissenefrega... l'originalità non sta nel solo soggetto da cui si trae un film).

    P.S.: e di Small Soldiers cosa ne pensi? E' una cringiata o visto che l'ha fatto Joe Dante ha una sua dignità?
    L'esempio di Small Soldiers era rivolto ai "LEGO Movie" in caso si fosse mostrato in L.A. mantenendo l'idea dei pupazzi che prendono vita nel mondo reale.

    Poteva anche non farlo Joe Dante, non è quello il punto. Small Soldiers rimnane un film a tecnica mista (quindi non un cartone) che reputo abbastanza innovativo. Era una storia originale, che non prendeva in considerazione nessuna linea di giocattoli esistente ma anzi, è dopo il film che quei giocattoli sono stati commercializzati creando la linea dei Gorgonauti.

    Mancano proprio questo tipo di idee ad hollywood. Tanto che per scrivere una commedia sono costretti a poggiarsi al brand di Barbie.

    Proprio per riallacciarmi a quest ultima frase:
    - Serve mettere in mezzo "Barbie", se poi la commedia si discosterà dallo stereotipo classico della bambola e magari parlerà di una storia che poteva funzionare anche senza quel nome?

    Allora cosa rimane di Barbie, le tutine? LOL

    - Perché non hanno il coraggio di scrivere una storia inedita, per arrivare anche al grande pubblico, senza sfruttare il nome di un brand famoso già esistente?

    Sono dell'idea che non ne avrebbe parlato nessuno della nuova commedia scritta da Pinco e Pallina, però se dici "arriva il film live action su Barbie con Margot Robbie e Gosling vestito da truzzo" la notizia girà di più

    Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
    Questo film è letteralmente un gioco da ragazzi, un goal a porta vuota, e quasi non vale la pena perdere tempo a immaginare cosa si siano inventati quei gran geni di Greta Gerwig e Noah Baumbach.
    Via via.

    Che in realtà Barbie&Ken è un pretesto per scrivere il biopic sulla loro storia d'amore?

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Che c'entra Scorsese?



    A portare Barbie sul grande schermo in una versione live action di grande successo artistico e commerciale ci ha pensato per primo Robert Luketic più di venti anni fa.
    ​​​​​​


    Questo film è letteralmente un gioco da ragazzi, un goal a porta vuota, e quasi non vale la pena perdere tempo a immaginare cosa si siano inventati quei gran geni di Greta Gerwig e Noah Baumbach.
    Via via.

    Ultima modifica di mr.fred; 02 luglio 22, 12:33.

    Lascia un commento:


  • Admiral Ackbar
    ha risposto
    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
    Barbie operazione ambiziosa

    Vabè.. tornando alla realtà, non c'è nessun cortocircuito è che stai facendo il solito minestrone di cose che ho detto.

    cerco di usare uno schemino, così ti divido i discorsi:

    1. Trovo assurdo che oggi per fare un film live action, si debba andare a pescare una bambola che è l'essenza dello stereotipo americano. A mio modo di vedere, si sta dichiarando (come se non bastassero i cinecomic marvel) la morte del cinema, non ci sono più idee, non c'è più voglia di inventarsi storie, personaggi e "saghe" nuove. Ad essere ridicolo è quindi per me a) sia questa operazione di svecchiare la bambola sperando che diventi icona delle femministe/attiviste (tanto verrà ricordata sempre come sinonimo di superficialità), b) sia questa pigrizia di fondo nel volersi privare di gente che sappia scrivere film da soggetti completamente inventati/nuovi/inediti. Qui rientra il discorso sulle idee innovative e qui si chiude.

    2. Onde evitare proprio messaggi come il tuo, che mi rinfacciassero cose tipo "eeee allora i robottoni" (perché nascono sempre da una linea di giocattoli) ho anticipato qualsiasi polemica nel p.s. dicendo che quella saga a differenza di Barbie non era poi così assurdo trasporla in live action, visto che ha sempre avuto una storia di base e che sottoforma di film sci-fi avrebbe potuto funzionare tranquillamente (come poi è stato, almeno il primo film)... qui invece parti dal nulla, foto e video confermano che questo nulla molto probabilmente si trasformerà in una cringiata. Se poi sarà ricordato come uno delle commedie più belle mai scritte per hollywood, ci ritroveremo qui e me lo potrai rinfacciare
    Le cose sono quasi in contraddizione, se qui partono dal nulla e non sono tenuti ad adattare una storia esistente allora possono fare qualsiasi cosa Di base non me ne frega nulla di un film su Barbie, ma se c'è un cast di prim'ordine e dietro al progetto ci sono due autori con un background indie o che comunque non assocerei mai a un film del genere un po' di curiosità mi viene, perché vuol dire che il prodotto finale potrà pure essere cringe, brutto o molto brutto ma di sicuro non sarà un film generico e fatto svogliatamente solo per vendere qualche bambola in più.
    Per fare un esempio, è come se il film sulle Emoji (che non ho mai visto) lo avessero affidato a Wes Anderson. La curiosità ti viene.

    Lascia un commento:


  • p t r l s
    ha risposto
    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
    Barbie operazione ambiziosa

    Vabè.. tornando alla realtà, non c'è nessun cortocircuito è che stai facendo il solito minestrone di cose che ho detto.

    cerco di usare uno schemino, così ti divido i discorsi:

    1. Trovo assurdo che oggi per fare un film live action, si debba andare a pescare una bambola che è l'essenza dello stereotipo americano. A mio modo di vedere, si sta dichiarando (come se non bastassero i cinecomic marvel) la morte del cinema, non ci sono più idee, non c'è più voglia di inventarsi storie, personaggi e "saghe" nuove. Ad essere ridicolo è quindi per me a) sia questa operazione di svecchiare la bambola sperando che diventi icona delle femministe/attiviste (tanto verrà ricordata sempre come sinonimo di superficialità), b) sia questa pigrizia di fondo nel volersi privare di gente che sappia scrivere film da soggetti completamente inventati/nuovi/inediti. Qui rientra il discorso sulle idee innovative e qui si chiude.

    2. Onde evitare proprio messaggi come il tuo, che mi rinfacciassero cose tipo "eeee allora i robottoni" (perché nascono sempre da una linea di giocattoli) ho anticipato qualsiasi polemica nel p.s. dicendo che quella saga a differenza di Barbie non era poi così assurdo trasporla in live action, visto che ha sempre avuto una storia di base e che sottoforma di film sci-fi avrebbe potuto funzionare tranquillamente (come poi è stato, almeno il primo film)... qui invece parti dal nulla, foto e video confermano che questo nulla molto probabilmente si trasformerà in una cringiata. Se poi sarà ricordato come uno delle commedie più belle mai scritte per hollywood, ci ritroveremo qui e me lo potrai rinfacciare

    I LEGO li hai messi in mezzo tu, io avevo messo sul tavolo solo due brand di giocattoli, trasposti in live action (Transformers e Barbie), ergo:

    3. The LEGO Movie non è un live action, è riconosciuto come un film di animazione, non è un film a "tecnica mista".

    Se a te personalmente questo film animato lasciava perplesso perché non ti aspettavi nulla, è un tuo problema.. ma non capisco perché non riesci a considerarlo come una sorta di Toy Story o un qualsiasi film animato pixar-disney. Solitamente i film animati si possono permettere di ostentare una certa demenzialità di fondo, senza risultare delle storie ridicole. Non c'entra nulla l'osare.. il fatto è che stiamo parlando di due operazioni differenti.

    4. Se The LEGO Movie fosse stato un live action, il tuo esempio allora avrebbe avuto anche un po' di senso... spoiler: non lo è LOL

    Però sappi che non sarebbe stata nemmeno un'operazione tanto rivoluzionaria, esiste già un vecchio film che utilizzava la tecnica mista: Small Soldiers (1998) che parla di giocattoli; molto carino, consiglio la visione

    Poi se non ti ho convinto ed hai ancora dubbi, wiki ci viene in aiuto... andiamo a vedere dove è stato candidato il film "live action" di Lord e Miller (metto in spoiler, per non allungare troppo il post, anche perché è per ridere)
    Spoiler! Mostra


    concludo: fosse stato un live action di Action Man, avrei scritto esattamente le stesse cose esposte nel punto 1 sulla mancanza di idee... è che sono arrivato a un livello molto alto di saturazione, per tutto quello che esce tra remake, reboot, rimpasti, film tratti da pupazzi, fumetti, caramelle eccecc
    Seguo il tuo schemino.

    1. No, è complicato utilizzare un film uno per dire che non esistono idee innovative, ma vedendola così manco Transformers era innovativo, perché non si trattava di storie e personaggi nuovi. Qui, seguendo i tre punti chiave perché un film ottenga la tua approvazione, manca soltanto la spunta sui personaggi nuovi. Quella dello spreco di risorse mi sembra ginnastica mentale, si è mai lamentato qualcuno quando negli anni '90 hanno chiamato Brian De Palma a girare Mission: Impossible? Sì, qualcuno lo ha fatto, ma con il tempo se l'è messa via, nonostante il film non sia sto granché.

    2. e 3. I LEGO sono semplicemente un terzo brand di giocattoli. Non che mi interessi la qualità del film in questo discorso, stiamo discutendo perché hai messo in discussione la bontà di un'idea di base allargandoti ad una carenza di idee di tutta Hollywood, ma le commedie demenziali esistono anche in live action e talvolta funzionano pure, non sono relegate solo ai film d'animazione. Inoltre ciò che si vede in Toy Story e in The LEGO Movie, giocattoli che "prendono vita", accade anche con le bambole: non mi ricordo di preciso il film, credo sia uno dei Toy Story, in cui la sorella di un bambino si mette a giocare con le bambole. Se Toy Story è tutto animato e The LEGO Movie è animato ma diventa live action quando si arriva al mondo reale, qui magari si capovolgono i rapporti mostrando la Barbie nel nostro mondo e il mondo reale (della bambina che comanda la Barbie) in cartone.

    3. e 4. Visto che ti piace tanto wiki, l'introduzione del film è questa:
    "The LEGO Movie è un film d'animazione del 2014 scritto e diretto da Phil Lord e Christopher Miller, registi anche delle pellicole Piovono polpette e 21 Jump Street. Il film venne realizzato attraverso l'utilizzo di tre tecniche cinematografiche: CGI, stop motion e live action."

    L'originalità di Small Soldiers la va a togliere a The LEGO Movie, però, non a Barbie, perché in quel film i soldatini hanno le fattezze di soldatini, mentre qui i bambolotti hanno fattezze umane (che poi, se il film vale, chissenefrega... l'originalità non sta nel solo soggetto da cui si trae un film).
    A me comunque pare che facciano film un po' su tutto, compresi wurstel che sognano di infilarsi nei panini. Ci sono più adattamenti e sequel? Succede perché in giro c'è anche più materiale da cui partire (e se Barbie rientra nei film tratti da pupazzi, Transformers è tratto da pupazzi e da serie tv, quindi ha il 50% di originalità in meno della bambola). Mi tornano in mente le critiche alla Pixar, che produce tanti sequel/prequel a differenza di una volta: i suoi primi tre film sono stati Toy Story, A Bug's Life e Toy Story 2, chiaramente nel 1995 non potevano girare già dei sequel, ma già al terzo film avevano deciso di allargare una delle due storie che avevano inventato. Se ci sono le idee i film si fanno, punto.

    P.S.: e di Small Soldiers cosa ne pensi? E' una cringiata o visto che l'ha fatto Joe Dante ha una sua dignità?
    P.P.S.: visto che è saltato fuori il nome di Scorsese, mi stupisce che non sia ancora intervenuto mr.fred a dire che la Barbie in live action l'ha già proposta lui 9 anni fa.


    Originariamente inviato da Sebastian Wilder Visualizza il messaggio
    Annunciano un film ispirato alla Barbie diretto da Tate Taylor (The Help, La ragazza del treno) e sceneggiato da Aline Brosh Mckenna (Il diavolo veste prada, La mia vita è uno zoo, 27 volte in bianco). Ci si aspetta un certo tipo di prodotto.

    Annunciano un film ispirato alla Barbie diretto da Pablo Larrain e sceneggiato da Aaron Sorkin. Ci si aspetta un certo tipo di prodotto.

    Di grazia che c'è di complicato? Non è la base?
    Quello che penso io. Annuncia Barbie diretto da Brad Peyton e tutti lo andranno a vedere per poi divertirsi a deriderlo. Il Barbie di Pablo Larrain invece rovinerebbe la festa, perché verrebbe vivisezionato seriamente da una buona fetta di pubblico, con il rischio di dare alla bambola una dignità che i Transformers non hanno avuto al Cinema.

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Dipende se si conoscono i lavori precedenti di Baumbach e della Gerwig.
    Gran poco, ma comunque meglio di niente. Ho visto The Meyerowitz Stories (bruttino), Storia di un matrimonio (bello), Piccole donne (bello) e, soprattutto, la loro collaborazione Frances Ha, non brutto ma niente di particolare, di cui mi ha convinto poco soprattutto il personaggio protagonista interpretato da Greta Gerwig. Baumbach è visto come un novello Woody Allen, ma i suoi film hanno meno verve. Se non altro, si pone meno freni sulle rappresentazioni grafiche. Per ora l'ho preferito sul drammatico, chissà come sarà sul demenziale... e se Barbie finisse per essere comicità alleniana?

    Lascia un commento:

In esecuzione...
X