annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Godzilla vs King Kong (Adam Wingard)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Sono andato a fare visita allo zio americano e ho avuto modo di visionarlo.
    Tra le altre cose visto in 4k HDR ca**i e mazzi per godere e sfruttare al meglio le sue potenzialità nella fruizione home video vista la chiusura delle sale...


    Vai con la recensione: (metto sotto spoiler perché sarò prolisso)

    Commenta


    • Sintesi inappuntabile.

      ”Ma almeno non ha ambizioni”.
      La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

      Commenta


      • Film insulso come i suoi personaggi, ma le scene action son belle.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio
          almeno Godzilla v Kong non ha alcuna ambizioni se non quella di far divertire lo spettatore
          Non mi sembra necessariamente un pregio...

          Che poi, oh, io 'sta roba il più delle volte non capisco come dovrebbe far divertire

          Commenta


          • Non ha il minimo senso estetico, "King of the Monsters" non era di certo un capolavoro, sarà stato una rottura di balle per i più, ma Dougherty per lo meno aveva un certo gusto per la composizione dell'immagine e sapeva l fatto suo quando doveva appagare l'occhio dello spettatore con maestose inquadrature, c'erano alcuni campi lunghissimi che erano dei veri e propri quadri (facciamo dei wallpaper per il desktop dai).
            In "Godzilla vs Kong" non basta una Hong Kong in notturna iperestetizzata attraverso l'epilessia di neon che incorniciano i grattacieli prossimi alla demolizione per poterci trovare qualcosa di visivamente valido.
            Quella di Wingard è una regia che per me non eccelle nemmeno nelle creazione delle sequenze d'azione, sempre molto confuse e sporche, anche a causa di un taglio registico che spesso sceglie di stringere sulle parti anatomiche dei colossi in movimento facendoci continuamente perdere l'orientamento in mezzo all'orgia digitale, le circonvoluzioni aeree della spider-cam non aiutano alla comprensione delle scene. Nel mentre i due titani se le danno imperterriti di santa ragione rimbalzando da una parte all'altra come se fossero due pupazzi gonfiabili e si lanciano agilissimi in elaborate coreografie di lotta che manco nella WWE.
            In tutto questo dov'è andato a finire il dramma ? Dove sono quei bellissimi momenti come il sacrificio di Ken Watanabe in King of the Monsters ? Uno degli apici di questa saga.
            Insomma Wingard riesce pure a disinnescare qualsivoglia componente drammatica, tornano protagonisti passati, ma non sono più loro, come Millie Bobby Brown, costretta dalla produzione a imbroccare i binari della teen-comedy con non una ma ben due spalle comiche con cui spartire la scena. I nuovi arrivati hanno uno screentime talmente ridotto e una personalità talmente piatta che non ce ne può fregare di meno dall'inizio fino ai titoli di coda (e non ci danno manco il piacere di vederli crepare male come in Skull Island). Cosicché questi poveri esseri umani che già non brillavo per profondità e intelletto nei precedenti capitoli qua appaiono ancor più come degli abbozzi embrionali che non sono mai arrivati ad una stesura organica in sede di sceneggiatura.
            Tagli di montaggio tremendi, una fotografia con una colorimetria e un'illuminaizone artefatta in normali giornate di sole, umani che si muovono con alle spalle fondali interamente in computer grafica, mostri in computer grafica che si muovono in fondali in computer grafica, Godzilla è un rettile che ormai ha più espressività di una scimmia, gli attori hanno meno espressività di un rettile.
            Insomma il film è tremendo, rimarca ancora una volta l'incoerenza concettuale di questo mondterverse e in questo caso le derive della trama prendono dei risvolti talmente trash che mi vengono i brividi solo ad immaginare cosa possa accadere ulteriormente negli eventuali seguiti per rincarare la dose. Non bastano gli omaggi alla letteratura di Jules Verne per farmi luccicare gli occhi e soprassedere a quello che da li a poco avrà luogo sullo schermo.
            Spegnere il cervello di fronte a certo "cinema" non basta a non farti comunque sembrare un perfetto cretino che ha buttato due ore del suo tempo. Insulso.



            Giusto per fare un raffronto col predecessore, che magari qualcuno nel frattempo si è dimenticato, e davanti alla pochezza che si vede in Godzilla vs Kong forse è giunto il momento di dare una rinfrescata.



            Un lavoro che alla luce di quanto visto in quest'ultimo capitolo deve necessariamente essere riconsiderato.




            Classifichiamo:

            Godzilla = 7
            Godzilla II: King of the Monsters = 6.5
            Kong: Skull of Island = 6
            Godzilla vs Kong = 3

            ​​

            Commenta


            • Mah, detto che io sono abbastanza un fan del film di Dougherty, a me non sembra che anche in questo manchino inquadrature "da wallpaper", anzi.

              Inoltre non mi pare proprio che le scene d'azioni siano "confusionarie".

              Quanto ai combattimenti troppo "WWE", non mi sembrano così eccessivi e probabilmente (anzi sicuramente) vogliono anche omaggiare la fase "camp" della saga giapponese di Godzilla tra fine anni '60 e gli anni '70, quando davvero i combattimenti dei mostri sembravano la Royal Rumble.
              E guardacaso era anche il periodo di Mechagodzilla.


              Cmq pare evidente che anche il buon Elon si sia visto GodzillaVSKong

              Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

              Commenta


              • Aggiungiamoci anche questo per parità.



                Come Classifica direi:
                1) Godzilla (2014)
                2) Kong Skull Island
                3) KvsG
                4) KoM
                Ultima modifica di Andrea90; 05 aprile 21, 14:29.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                  Aggiungiamoci anche questo per parità.



                  Come Classifica direi:
                  1) Godzilla (2014)
                  2) Kong Skull Island
                  3) KvsG
                  4) KoM
                  Visivamente è più scarso. Ma preferisco l'idea di cinema che ha alle spalle, per questo lo metto al primo posto.

                  Commenta


                  • Per i miei gusti, anche per me il Godzilla di Edwards sarebbe assai comodamente al primo posto, se solo non avesse davvero esagerato col discorso "vedo/non vedo" e "combattimentus interruptus".

                    Ex utente Matt80 dall'autunno 2007

                    Commenta


                    • KotM in effetti aveva diversi buoni wallpaper colorati, con un certo abuso di effetti particellari vari e una certa ripetitività nell'uso dei campi lunghi.

                      GvK non l'ho visto, da quello che ho scorto tra trailer e clip Wingard mi sembra molto meno pittorico ma anche più vario e più chiaro, conforme a un taglio più action/sci-fi rispetto a quello pseudo-mitologico del 2.





                      Luminous beings are we, not this crude matter.

                      Commenta


                      • Mi piace la scena a 0.49 e quella a 2.24. Per il resto lo trovo un lavoro impersonale e nella composizione delle immagini davvero poco ispirato rispetto al lavoro di Dougherty.
                        Quest'ultimo vero che abusa di effetti particellari delle condizioni metereologiche ma se ne serve anche per la creazione di un'aura mitologica intorno ai titani. Molte sembrano tavolozze uscite da un libro di epica illustrato.
                        Ultima modifica di MrCarrey; 05 aprile 21, 15:41.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio
                          Quest'ultimo vero che abusa di effetti particellari delle condizioni metereologiche ma se ne serve anche per la creazione di un'aura mitologica intorno ai titani. Molte sembrano tavolozze uscite da un libro di epica illustrato.
                          Sì sì, infatti l'ho scritto.
                          Ma alla lunga lo trovo ripetitivo (alla terza/quarta volta che vedo un campo lungo di Ghidora che spalanca le ali maestose mi passa pure lo stupore) e mi finiscono per dare l'idea di collezione di bei concept art animati.

                          Wingard ha un'estetica più da blockbuster classico ma, per quello che vedo, non starei neanche a cercare il confronto col senso pittorico o di epica del due.

                          Per dirne uno che è all'opposto di quelle composizioni là, a me piace il primo piano di Kong con l'espressione bestiale illuminata dal raggio blu di Godzilla mentre è a mezz'aria.
                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                            Per dirne uno che è all'opposto di quelle composizioni là, a me piace il primo piano di Kong con l'espressione bestiale illuminata dal raggio blu di Godzilla mentre è a mezz'aria.
                            Notevole davvero, è piaciuto sin dall'inizio anche a me. Francamente non mi sembra che il film abbia problemi in termini di messa in scena, la pessima scrittura dei personaggi umani invece immagino che sia un grande handicap, ma continuo a ribadire che è il problema principale di questa "saga" fin dal primo film di Edwards (i famosi personaggi che i difensori del film chiamano "funzionali" ma che in realtà sono scritti col culo e tutto sommato recitati anche male).

                            Almeno, per quotare giustamente MrCarrey, in Skull Island gli umani possiamo
                            vederli crepare male.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da MrCarrey Visualizza il messaggio


                              [/B]
                              Premesso che non ho ancora visto GvK, confrontando i 3 video di questo youtuber non c'è paragone dal punto di vista della resa visiva tra KOTM e gli altri (Ghidorah che sembra citare "Una notte sul Monte Calvo" la usai per mesi come screensaver del PC).

                              Nonostante per me sia il capitolo più debole della trilogia (in attesa di GvK), certi spezzoni in sala di KOTM erano stati un orgasmo per gli occhi.
                              E pensare che è stato visto al cinema da circa 1/10 del pubblico di Endgame...



                              ​​​​

                              Commenta


                              • Godzilla vs. Kong uscirà ufficialmente in Italia il 6 maggio: il blockbuster non arriverà in sala ma direttamente in digitale

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X