annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Heat - il prequel (Michael Mann)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Heat - il prequel (Michael Mann)

    Michael Mann al lavoro sul prequel di Heat

    Michael Mann sta lavorando a un prequel di Heat, thriller del 1995 da lui diretto.

    L’annuncio arriva in occasione del lancio di Michael Mann Books, una casa editrice che pubblicherà romanzi ispirati ai suoi film e non solo. Il prequel di Heat sarà il primo a essere pubblicato, e apparentemente è la priorità di Mann (che come sappiamo è in pre-produzione sul biopic di Enzo Ferrari).

    Michael Mann Books collaborerà con un gruppo di scrittori: il materiale che verrà prodotto dalla casa editrice verrà contemporaneamente sviluppato anche per eventuali adattamenti televisivi e cinematografici. Non è stato ancora annunciato un editore che pubblicherà i libri realizzati dalla casa editrice.

    Il prequel di Heat sarà incentrato sugli anni di formazione del detective Vincent Hanna (Al Pacino), del criminale Neil McCauley (Robert De Niro) e di Chris Shihirles (Val Kilmer), Nate (Jon Voight) e altri personaggi. Per realizzare il film originale, Mann lavorò quasi dieci anni facendo moltissime ricerche, non stupisce quindi che abbia ancora moltissimo materiale a disposizione.
    "Vabbè camerata, beviti un po' quello che ti pare e torna su VKontakte a scrivere di come vorresti sparare ai politici e di quanto la Meloni sia la tua waifu, va benissimo". cit.

  • #2
    Del resto deve in qualche modo rimediare alla sequela di flop
    Luminous beings are we, not this crude matter.

    Commenta


    • #3
      Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
      Del resto deve in qualche modo rimediare alla sequela di flop
      la prima cosa che ho pensato

      Commenta


      • #4
        Dipende cosa si intende per flop :

        Comunque se è ancora il buon vecchio Mann, opterà per qualcosa opposto a ciò che il pubblico si aspetta alla Miami Vice.


        "Spesso contraddiciamo una opinione, mentre ci è antipatico soltanto il tono con cui essa è stata espressa."

        Commenta


        • #5
          Miami vice e public enemy sono stati flop...Blackhat e' stato proprio un disastro economico...

          Per il momento comunque, mi pare che si parli solo di un libro...

          "Il cinema è un arte soggettiva, quanto la musica, belli i 5 alti bello sentire pareri discordanti ai propri, ma alla fine sono io, uno schermo e tutto quello che ci passa di mezzo."

          "Le barbarie sono lo stato naturale dell'umanità, la civiltà è solo un capriccio dell'evoluzione e delle circostanze". cit.


          ~FREE BIRD~

          Commenta


          • #6
            Originariamente inviato da TheGame Visualizza il messaggio
            Dipende cosa si intende per flop
            Del genere per cui se vuoi tornare a lavorare, di questi tempi, devi ritirare fuori il tuo marchio più famoso (visto che MV l'ha già riutilizzato e li ha fregati)
            Luminous beings are we, not this crude matter.

            Commenta


            • #7
              Come già sappiamo, Michael Mann sta lavorando a un prequel di Heat - La sfida, thriller del 1995 da lui diretto, già da diversi anni
              "Vabbè camerata, beviti un po' quello che ti pare e torna su VKontakte a scrivere di come vorresti sparare ai politici e di quanto la Meloni sia la tua waifu, va benissimo". cit.

              Commenta


              • #8
                Qualcuno spiega a certi artisti che l'essere umano è stato pensato per vivere in media 80 anni ?
                tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

                Commenta


                • #9
                  Ma davvero stiamo ad ironizzare e sindacare sulla notizia di un possibile ritorno di Michael Mann invece che tosto intrecciare in una festosa conflagrazione di bentornato i nostri lattiginosi semi di vita?

                  Commenta


                  • #10
                    Il fatto è che Heat insieme a Collateral praticamente rappresenta l'unico successo ai botteghini del regista, tutti gli altri sono stati dei flop e Blackhat un bagno di sangue.

                    Oggi il mercato richiede sequel e franchising se vuoi lavorare, quindi Mann per tornare a lavorare è costretto presumibilmente a piegarsi a tale esigenze e ammetto che non sono entusiasta di tale progetto, anche se il ritorno di Mann è una notizia che mi fa piacere visto che lo adoro e quindi sopravanza il progetto in sè.

                    Commenta


                    • #11
                      Ma dirigesse pure Garfield 4. Ogni anno passato senza un film di MM è un anno cinematograficamente interlocutorio.

                      Commenta


                      • #12
                        Originariamente inviato da Bone Machine Visualizza il messaggio
                        Ma davvero stiamo ad ironizzare e sindacare sulla notizia di un possibile ritorno di Michael Mann invece che tosto intrecciare in una festosa conflagrazione di bentornato i nostri lattiginosi semi di vita?
                        Di solito questo tipo di manifestazioni le lascio per ben altre faccende, ma il post é così simpatico che in qualche modo mi sento di appoggiarti e condividere l'entusiasmo (anche se blackhat era una cazzata bella e buona)

                        Commenta


                        • #13
                          Non sto dicendo che se ne debba andare in pensione ma insomma che si dia una mossa. Poi se il progetto non mi attira ho poco da festeggiare.
                          Preferirei si dedicasse a qualche progetto originale invece che arrabattarsi su questo prequel di Heat di cui si sente ben poco l'esigenza. Adesso oltre il prequel pure il sequel Intanto i 78 anni incombono ed è dal 2016 che ne parla.
                          Ultima modifica di MrCarrey; 16 maggio 20, 20:04.
                          tumblr_oc8g4uj7aK1sec0ywo1_1280.jpg

                          Commenta


                          • #14
                            Prequel di heat con tutti ringiovaniti in CGI come in the irishman? No, per carità....

                            Commenta


                            • #15
                              gli servono 2 grandi nomi per avere successo, magari un brad pitt vs tom cruise, che tra l'altro sono amici e accetterebbero di recitare insieme per mann, poi sembrano più giovani di de niro e pacino dell'epoca anche se forse l'età è simile

                              Commenta

                              In esecuzione...
                              X