annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Il Re Leone - Disney (Jon Favreau)

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Avevano l'occasione di inserire qualcosa di nuovo.. nel seguito del cartone del '94, si viene a conoscenza di un branco esiliato da Simba che era fedele a Scar, ecco potevano inserire materiale del tutto inedito su questo aspetto qui, creando una faida interna tra le leonesse.

    Possibile che son tutte leonesse? Sta cosa poteva andare bene nel cartone.. ma nel momento in cui crei tutto un mondo realistico, secondo me ci andava messo anche qualche leone maschio in più o magari andava detto che alcuni, sfidando la leadership di Mufasa son stati allontanati. Mi son chiesto ma tutti quei cuccioli di chi sono? Praticamente gli unici leoni maschi sono Mufasa e Scar.. se è un branco formato solo da due leoni (che può anche essere, esistono branchi così) significa che sono anche quelli figli loro? Ovviamente è una piccolezza, però in questo caso avrei apprezzato un branco formato da più leoni, tutto qui.
    "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
    And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
    That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


    # I am one with the Force and the Force is with me #

    -= If You Seek His Monument Look Around You =-

    Commenta


    • Le aspettative erano così basse che sono riuscito a godermelo pur riconoscendone i limiti di operazione commerciale e copia-carbone del classico anni novanta.
      Favreau dirige il carrozzone senza inventarsi nulla e per questo non sbaglia niente. Il soggetto e l' accompagnamento musicale funzionano alla perfezione e non poteva essere diversamente, gli effetti sono a tratti sbalorditivi (la cosa meno riuscita è la resa dei leoni adulti).
      Sufficienza piena. Chissà se fra qualche anno quando si saranno placate le levate di scudi e le prese di posizione non se ne parlerà come di un' operazione pionieristica.
      Fra i live-action della Disney che ho visto sinora è quello che mi è piaciuto di più insieme a Cenerentola.



      Non c' era un bambino in tutta la sala, solo adulti allo spettacolo delle 20.
      Mia nipote che lo ha visto qualche giorni già lo pone fra i suoi film preferiti di sempre, per quello che vale.
      Ultima modifica di mr.fred; 30 August 19, 10:53.

      Commenta


      • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
        Le aspettative erano così basse che sono riuscito a godermelo pur riconoscendone i limiti di operazione commerciale e copia-carbone del classico anni novanta.
        Favreau dirige il carrozzone senza inventarsi nulla e per questo non sbaglia niente. Il soggetto e l' accompagnamento musicale funzionano alla perfezione e non poteva essere diversamente, gli effetti sono a tratti sbalorditivi (la cosa meno riuscita è la resa dei leoni adulti).
        Sufficienza piena. Chissà se fra qualche anno quando si saranno placate le levate di scudi e le prese di posizione non se ne parlerà come di un' operazione pionieristica.
        Fra i live-action della Disney che ho visto sinora è quello che mi è piaciuto di più insieme a Cenerentola.



        Non c' era un bambino in tutta la sala, solo adulti allo spettacolo delle 20.
        Mia nipote che lo ha visto qualche giorni già lo pone fra i suoi film preferiti di sempre, per quello che vale.
        Da quando hai abbandonato la ragione per la pazzia?

        Commenta


        • Sei accecato dal pregiudizio.



          L' ho preferito di gran lunga a Dumbo e a Aladdin fra quelli usciti quest' anno.

          Commenta


          • pensa che io invece ho preferito Aladdin tra i 3

            Commenta


            • Aladdin tremendo, dai. Tra l' altro ogni volta che provano ad aggiungere qualcosa di nuovo e diverso fanno danni si pensi all' agghiacciante numero solista di Jasmine.

              Commenta


              • Concordo sul fatto che questo e Cenerentola al momento son quelli che gli sono usciti meglio.. ma ci aggiungo anche Il Libro della Giungla, che quello come classico, forse più di tutti aveva bisogno di un restauro cinematografico.

                Aladdin e La Bella e la Bestia sono orrendi su.
                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • Riesumo questo topic per aggiungere il mio commento, sono praticamente d'accordo con Fred, il film è una copiacarbone dell'originale ma devo dire che approcciandomi senza pretese me lo sono goduto un po' come quando si incontra di nuovo un caro amico perso da tempo, le musiche perfette, le emozioni intatte. La resa degli effetti fotorealistici ogni tanto cede vistosamente e il montaggio in alcuni momenti lo trovo davvero troppo netto, pare gestito con un'ascia.

                  Non ricordo però i difetti dell'originale né i pregi, troppo tempo che non lo vedo, non ho figli e i nipoti sono lontani per cui non ho avuto occasioni, inutile da parte mia tentare dei paragoni. Sono contento se i bambini lo apprezzano, guardando questo mi sono accorto che a livello emotivo l'originale ha comunque dato molto alla mia crescita.

                  Tutto sommato direi che è un'operazione inutile ma riuscita almeno a livello produttivo, non ci avrei mai scommesso.

                  Hakuna Matata.

                  Commenta


                  • Barry Jenkins al timone del sequel.

                    Commenta


                    • Uno degli annunci di regia più strani di sempre. C'è comunque tutto il tempo per mollare per divergenze creative.
                      Luminous beings are we, not this crude matter.

                      Commenta


                      • Lo avranno scelto per il colore della pelle, qualche giorno fa la sua compagna (Lulu Wang) aveva esortato la Disney a non ripetere l' errore di Mulan affidato a un regista non di origini asiatiche (non basta più essere del sesso giusto bisogna avere anche il pedigree). Secondo me lui è contentissimo, con quello che lo pagano si compra il villone.

                        Ricapitoliamo: regista donna per film con protagonista femminile; regista uomo per film con protagonista maschile; regista di colore per film con protagonista di colore e/o ambientato in Africa, regista con gli occhi a mandorla per film con protagonista dagli occhi a mandorla e/o ambientato in estremo Oriente e via dicendo.

                        Disney se non ci fosse bisognerebbe inventarla.
                        Ultima modifica di mr.fred; 29 September 20, 19:13.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                          Lo avranno scelto per il colore della pelle, qualche giorno fa la sua compagna (Lulu Wang) aveva esortato la Disney a non ripetere l' errore di Mulan affidato a un regista non di origini asiatiche (non basta più essere del sesso giusto bisogna avere anche il pedigree). Secondo me lui è contentissimo, con quello che lo pagano si compra il villone.

                          Ricapitoliamo: regista donna per film con protagonista femminile; regista uomo per film con protagonista maschile; regista di colore per film con protagonista di colore e/o ambientato in Africa, regista con gli occhi a mandorla per film con protagonista dagli occhi a mandorla e/o ambientato in estremo Oriente e via dicendo.

                          Disney se non ci fosse bisognerebbe inventarla.
                          Considerando che Mulan ha fallito nell'essere più "autenticamente cinese" dell'originale perché è stato diretto e sceneggiato da bianchi (o comunque non cinesi) a cui non gliene fotteva nulla della leggenda originale ti stupisci che nessuno sia particolarmente entusiasta di dare a un bianco americano un film in cui venga trattato qualsiasi cosa che devii troppo dalla cultura WASP?



                          E nota bene che l'originale aveva già i sui problemucci in tal senso ma rispetto a quello nuovo sono inezie.
                          Ultima modifica di Det. Bullock; 29 September 20, 21:41.
                          "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                          "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                          Commenta

                          In esecuzione...
                          X