annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Joker

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
    A proposito secondo voi il miglior film di Nolan qual è?
    Quello che mi è rimasto nel cuore è Inception ed è quello che ho riguardato più volte.

    Memento e i due Cavaliere Oscuro (2° e 3°) sono lì lì.

    Commenta


    • Originariamente inviato da anafasips Visualizza il messaggio
      Credo siano pochi a mantenere l'entusiasmo di qualche anno fa rivedendo la trilogia di Nolan.
      A parte la qualità davvero discontinua dei tre film(una discreta partenza, un buonissimo continuo e una fine claudicante), anche a suo tempo avevo dubbi sul valore assoluto di quei film.
      A me a parte l'orrendo Interstellar piacciono tutti i suoi film, quindi sono lontanissimo dall'essere un detrattore, ma la ridicola mania per TDK non l'ho mai capita.
      Parliamo di un film che pur avendo una sfilza di illogicità e forzature, gioca a fare il dramma poliziesco in un mondo dove ci sono film simili che gli mangiano letteralmente la pastasciutta in testa.
      Lo stesso si può dire di questo film che neppure si avvicina ai modelli dichiarati e a cui si ispira in maniera tanto spudorata.
      Chi parla di capolavoro o migliore film della vita (lol, sui social c' è davvero chi lo scrive) avrà mai visto Taxi Driver e Re per una notte? E se li avesse visti se li ricorda? E se li ricorda li ha anche capiti?
      In tutto e per tutto siamo di fronte al nuovo TDK, un fenomeno di culto autodefinito capolavoro senza averne il merito. Ma neppure alla lontana.



      Se invece limitiamo il campo al genere cinecomic (capirai! Sono per definizione figli di un dio minore) posso capire che svetti senza problemi su tutta la paccottiglia di cui siamo stati inondati negli ultimi dieci anni.
      Ultima modifica di mr.fred; 13 ottobre 19, 13:05.

      Commenta


      • Te Fred qual è il film di Nolan che preferisci?

        Commenta


        • Il primo e l' ultimo, Memento e Dunkirk.

          Commenta


          • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

            In tutto e per tutto siamo di fronte al nuovo TDK, un fenomeno di culto autodefinito capolavoro senza averne il merito. Ma neppure alla lontana.

            Non avrei saputo dirlo meglio, solo che a differenza tua il film l'ho gradito e molto probabilmente domani sera sarò di nuovo in sala con amici che lo devono ancora vedere.

            Ci tengo a chiarire che non trovo brutta l'intera trilogia di Nolan: TDKR lo trovo brutto forte, quello sì, Begins lo trovo parecchio fiacco a distanza di quindici anni (origin story definitiva? Ma dai, abbiamo avuto il Superman di Donner e lo Spider-Man di Raimi che lo polverizzano) e TDK è sicuramente migliore degli altri due ma allo stesso tempo è un film normalissimo che ha qualche cosa ben riuscita ed altre che non lo sono per niente. Solo la rapina iniziale di The Town, imho, (tanto per citare un film coevo) mangia in testa due volte a quella di TDK, che però viene ancora tanto lodata

            PS: già che ne parliamo per me sono Memento e The Prestige i migliori. Ho un debole anche per Interstellar e Dunkirk
            Ultima modifica di nite owl; 13 ottobre 19, 13:12.

            Commenta


            • Qui mi pare nessuno gridi al capolavoro, e tantomeno nessuno lo mette alla pari di Taxi Driver, prendere ispirazione non vuol dire mettersi al suo stesso livello.
              Che poi non è un demerito non essere alla pari di Taxi Driver, quanti film appartenti allo stesso genere possono competere con esso?
              Spoiler! Mostra

              Commenta


              • Phillips fa un'analisi del prologo:

                Luminous beings are we, not this crude matter.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                  A proposito secondo voi il miglior film di Nolan qual è?
                  Memento e Inception, seguiti a brevissima distanza da TDK e da The Prestige (a me piace molto anche BB, anche se non lo metto al livello di questi; visto che se ne parla, non mi dispiace nemmeno TDKR, ma sono d'accordo che sia il film più debole della trilogia e che abbia diversi problemi). Interstellar e Dunkirk li ritengo invece i peggiori.
                  Comunque non riesco a fare paragoni tra questo film e la trilogia di Nolan, o anche solo TDK: è tutto completamente diverso, i film di Nolan in confronto sono molto più fumettosi. Non che sia un male: quelli di Burton lo sono ancora di più, e sono bellissimi comunque

                  Commenta


                  • Il Superman di Donner è abbastanza invecchiato e molto ingenuo, funziona molto più Superman senza costume che non il costume, tranne la magnifica scena di volo. Il cattivo non è credibile comunque, Brando sta là solo per lo stipendio.

                    Spiderman 1 è invecchiato pure esso ma non come Superman ovviamente, ma lo colloco sul medesimo livello di Batman Begins, ma il film di Raimi ha un'antagonista migliore a mio avviso.
                    Ultima modifica di Sensei; 13 ottobre 19, 13:46.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Stefano Grandi Visualizza il messaggio

                      BvS è davvero iper-realistico per le ipotesi date (uomini che volano, alieni, semi-dee immortali, ecc...).
                      Che è diverso da cupo.

                      Per quanto mi riguarda questo Joker (inteso come film) non allaccia le scarpe a BvS
                      Non ci può essere più di un iper-ealismo, non c'è quello per gli uomini volanti e quello per gli uomini che camminano.
                      Per i MoS e BvS si può parlare di verosimiglianza, per questo Joker, che potrebbe essere anche solo la storia di Arthur, assolutamente di realismo.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da HULK SPACCA 70 Visualizza il messaggio

                        Non ci può essere più di un iper-ealismo, non c'è quello per gli uomini volanti e quello per gli uomini che camminano.
                        Per i MoS e BvS si può parlare di verosimiglianza, per questo Joker, che potrebbe essere anche solo la storia di Arthur, assolutamente di realismo.
                        OK, se con verosimiglianza concordiamo, che verosimiglianza sia

                        Commenta


                        • PHOENIX VS LEDGER

                          A dispetto del titolo del post, lungi da me il raffronto tra i due attori. Ledger, non ha avuto praticamente carriera, essendogli stata stroncata prematuramente, ma l’idea che fosse un attore eccezionale e versatile l’aveva già fornita con Brokeback mountain. Poi ha portato al cinema Joker ed è stata consacrazione, prima che gli fosse conferito il premio postumo. La sua morte ha alimentato il mito, non il credito attoriale che aveva già acquisito proprio col film premiato a Venezia.

                          Phoenix ha dato un contributo eccezionale al cinema, fino ad ora, con interpretazioni sublimi e sfaccettate, anche se probabilmente gli manca ancora di mostrarci un lato comico/leggero.
                          Io proponevo un confronto solo dal punto di vista dei personaggi: prima di tutto Phoenix ha avuto modo di lavorare su precedenti incarnazioni, che gli hanno fornito l’interpretazione, anche rispetto alle cose da evitare. In secondo luogo il suo personaggio doveva giocoforza essere il protagonista di un film essenzialmente centrato su di lui, sulla sua performance, con l’attenzione del regista rivolta a di lui per tutto il tempo. Ha dovuto dare vita ad un personaggio dolente e sfaccettato, in grado di mutare lungo la narrazione. Un personaggio vero insomma, vivo, da far evolvere per due ore.

                          Ledger ha incarnato una icona, un simbolo, qualcosa di più statico ed archetipico. Rimane in scena per poco, il suo personaggio è volutamente meno sfaccettato, più arcano ed immutabile. La sua maschera è più laida, caricata e surreale (respingente), laddove quella di Phoenix più dolente, umana e realistica (più carismatica, se vogliamo). Il look di Ledger è più iconico e spaventoso, fumettoso e carnevalesco (un soprabito viola, la faccia sfregiata, i capelli unti e appiccicosi, colorati di verde), insomma poco a che vedere con un clown da cabaret, piuttosto con un gangster pervertito.

                          Il mio commento di qualche pagina fa, dove azzardavo un giudizio del tutto personale sui due geniali Joker, era unicamente riferito all’incarnazione del personaggio, non alla capacità dei due attori di renderlo tridimensionale.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Cooper96 Visualizza il messaggio
                            Qui mi pare nessuno gridi al capolavoro, e tantomeno nessuno lo mette alla pari di Taxi Driver, prendere ispirazione non vuol dire mettersi al suo stesso livello.
                            Che poi non è un demerito non essere alla pari di Taxi Driver, quanti film appartenti allo stesso genere possono competere con esso?
                            Non qui sul forum, ormai popolato da utenti di una certa età e con una certa preparazione. Mi riferisco al cosiddetto pubblico generalista, quello che in un meno di una settimana lo ha fatto schizzare nella top10 di tutti i tempi di IMDB.
                            ​​​​

                            Commenta


                            • Mi sono detta "andiamo a vederlo, l'hanno fatto tutti! Che capiterà mai?". Imho, la delusione dell'anno.
                              Non che le aspettative fossero alte (per carità), ma leggendo gli elogi di alcuni utenti che ritengo tutt'ora molto competenti e anche più esperti di me cinematograficamente, pensavo di finire il film con una nota positiva che avrebbe cambiato il giudizio di alcuni parti del film che mi hanno venire il latte alle ginocchia.

                              Senza sbilanciarmi più di troppo, ecco cosa non ho apprezzato:

                              1. Dietro a Phoenix il nulla. Capisco che il film si chiami Joker e non "Joker e tutti i suoi amichetti", ma tutte le co-protagoniste femminili vengono recluse a poche scene nonostante fossero parecchio significative nell'economia della trama. De Niro va bene per quel poco tempo che s'è visto ma alla fine cosa c'è oltre a Phoenix? Gotham? I Wayne? Ho visto molta povertà nella sceneggiatura su questa parte ma da Philips non dovevo aspettarmi chissà che cosa.

                              2. Alcune frasi orriVili: "La mia vita non ha avuto senso, ma forse lo avrà la mia morte” mi ha fatta rotolare a terra a momenti. E qui ci ricolleghiamo alla povertà della sceneggiatura. Bravo Todd Phillips, le tue frasi rimarranno impresse nella mia memoria per molto tempo.

                              3. Cerca in tutti i modi di mostrarsi disturbante (l'ambizione è una bella cosa ed è parecchio apprezzabile) ma io non sono riuscita a vederci un'opera del tutto autoriale e che puntasse a raccontare un qualcosa di così profondo. Su certe cose ho visto pure una certa superficialità ma non sono un medico o uno psichiatra perciò lascio passare questi piccoli dettagli sul carattere del personaggio.

                              4. Il reparto tecnico come la fotografia non mi ha colpita per nulla. Pensavo meglio leggendo parecchie recensioni in giro ma vi dirò: pure la colonna sonora mi è sembrata ad un certo punto fuori luogo e utilizzata un po' a caso. Mia impressione iniziale.


                              Bravissimo Phoenix comunque anche se non basta. Di chi mi ha accompagnata al cinema sono stata l'unica a cui non è piaciuto e infatti dubito avranno il coraggio di invitarmi di nuovo ad una gita cinematografica

                              ​​​​​​Delusione.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio

                                Lo stesso si può dire di questo film che neppure si avvicina ai modelli dichiarati e a cui si ispira in maniera tanto spudorata.
                                Chi parla di capolavoro o migliore film della vita (lol, sui social c' è davvero chi lo scrive) avrà mai visto Taxi Driver e Re per una notte? E se li avesse visti se li ricorda? E se li ricorda li ha anche capiti?
                                In tutto e per tutto siamo di fronte al nuovo TDK, un fenomeno di culto autodefinito capolavoro senza averne il merito. Ma neppure alla lontana.



                                Se invece limitiamo il campo al genere cinecomic (capirai! Sono per definizione figli di un dio minore) posso capire che svetti senza problemi su tutta la paccottiglia di cui siamo stati inondati negli ultimi dieci anni.
                                Guarda il mio avatar e praticamente la risposta già ce l'hai.
                                Figurati se non concordi sul fatto che non tiene testa ai film che l'hanno ispirato, ma contestualizzando il tutto penso che sia un film che spicca e non solo perché gli altri cinecomic siano inutile paccottiglia, ma anche perché ha innegabili qualità che ci permettono di poterlo criticare come un film vero.
                                Poi che lo spettatore casuale lo possa considerare un capolavoro indiscusso mi frega poco onestamente.
                                Io l'ho visto con un amico cinefilo che l'ha adorato, io sono decisamente più tiepido, soprattutto perché ho trovato un po' repingenti le somiglianze con i 2 film del Sommo Martin, ma rispetto ai successoni soliti questo film e grasso che cola.
                                L'anno scorso il mega successo era Bohemian Rhapsody e non dico altro.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X