annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Shang - Chi: and the Legend of the Ten Rings

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • #76
    Ma io il tuo ragionamento lo sposo, io ho detto che "a monte" è stato pensato per parlare agli afroamericani, io sono convinto che non si aspettassero la resa di pubblico internazionale che hai rilevato.

    Commenta


    • #77
      io ho detto che "a monte" è stato pensato per parlare agli afroamericani
      a monte è stato pensato per parlare con tutti , come la maggior parte dei blockbuster ...poi dopo che sia diventato un simbolo soprattutto per la comunità di colore è un altro conto.
      E non credo che sia stata solo fortuna .

      Commenta


      • #78
        Concordo. BP è un film per tutti che parte da un fatto storico, la rivolta di Los Angeles del 92. Fa (a me) parecchia tristezza che dopo 30 anni in alcune parti degli USA non sia cambiato assolutamente nulla ma i fatti recenti non c'entrano nulla con il film che, ai fini narrativi, si ispira alla realtà per poi raccontare un conflitto che è tutto interno al Wakanda.

        Comw dice Hulk, se poi gli afroamericani lo hanno particolarmente apprezzato e preso ad emblema, è un altro discorso.

        Sul film da topic invece non mi pronuncio. Se mai lo vedrei prima. Comunque sti articoli in generale che parlano di "fan delusi etc etc" come se fossero opinioni assolute, hanno abbastanza rotto il cazzo.
        Wars not make one great

        Commenta


        • #79
          Ragazzi il grosso successo di film come BP e Wonder Woman, proviene anche dal tipo di sponsorizzazione che hanno avuto. Tutta roba che fu pompata all'inverosimile per "rappresentare" delle minoranze o un genere. Vi siete dimenticati i vari slogan che accompagnavano queste pellicole? "Il primo super eroe di colore!".

          Perché se poi usiamo un po' di onestà, Black Panther tranne una citazione al '92 e l'ultima scena con i wakandiani che portano viveri ad un quartiere afroamericano, non ha nient'altro. La storia è una diatriba interna che non ha nessun peso specifico nella "grande storia" e non rivoluziona nessun pensiero politico/sociale.

          Un film dove una nazione "africana" esce allo scoperto e invece di chiedere umilmente perdono ai fratelli africani vicini, si prodiga per andare a fare i samaritani negli statiuniti, giusto gli americani lo potevano partorire e prenderlo come un film "emblema" di un popolo.

          quindi tornando in tema, confermo quel che ho detto: questo Shang CHI?!? sarà per lo più rivolto agli asioamericani.

          poi ovvio che essendo dei blockbuster cercano di parlare a tutti, ci mancherebbe pure. ma come detto sarà il modo in cui verrà sponsorizzato a fare davvero la differenza. vediamo se anche per questo film usciranno slogan del tipo "l'asiatico più forte d'america".
          "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
          And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
          That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


          # I am one with the Force and the Force is with me #

          -= If You Seek His Monument Look Around You =-

          Commenta


          • #80
            Mah, non sono molto d'accordo. Nel senso, BP ha fatto 1.3 e Captain Marvel 1.2, secondo me in virtù di essere film pre gran finale IW ed Engame. Che poi BP, come detto sopra, sia stato preso ad icona dagli afroamericano è altro discorso. E come dici, abbastanza (per me) inspiegabile. BP, per me, è un film abbastanza scontato e sotto tono ed effettivamente i riferimenti alla cultura afroamericana sono veramente blandi. Poi, come ho accennato sopra, gli articoloni sensazionalistici hanno abbastanza stancato. La realtà è ben altra, almeno qua in Italia. Quando esce un film Marvel, alle famiglie che fanno il botteghino frega cazzi di quale eroe o delle "tematiche" trattate. Di solito l'obbiettivo è avere un paio d'ore di intrattenimento.

            P. S. Quando sono andato a vedere Endgame in eng, alla data di uscita, era stracolmo di ragazzi cinesi. Non credo comunque che Endgame sia un prodotto "pensato ed indirizzato" a un certo tipo di mercato o pubblico ')

            Quello che intendo è che non mi sembra il caso di paragonare un BP, nelle intenzioni, ad un film di Spike Lee.

            Tornando OT, il film da topic probabilmente si andrà ad integrare con le prossime uscite. Disquisirei, piuttosto, di eventuali evoluzioni nelle trame dell' MCU invece di parlare a chi o cosa è indirizzato il film. Se hanno deciso di mettere in live action sti personaggi, l'esigenza la vedo nelle trame, non di certo al presunto mercato target.
            Wars not make one great

            Commenta


            • #81
              Originariamente inviato da Yalun Visualizza il messaggio
              Mah, non sono molto d'accordo. Nel senso, BP ha fatto 1.3 e Captain Marvel 1.2, secondo me in virtù di essere film pre gran finale IW ed Engame. Che poi BP, come detto sopra, sia stato preso ad icona dagli afroamericano è altro discorso. E come dici, abbastanza (per me) inspiegabile. BP, per me, è un film abbastanza scontato e sotto tono ed effettivamente i riferimenti alla cultura afroamericana sono veramente blandi. Poi, come ho accennato sopra, gli articoloni sensazionalistici hanno abbastanza stancato. La realtà è ben altra, almeno qua in Italia. Quando esce un film Marvel, alle famiglie che fanno il botteghino frega cazzi di quale eroe o delle "tematiche" trattate. Di solito l'obbiettivo è avere un paio d'ore di intrattenimento.

              P. S. Quando sono andato a vedere Endgame in eng, alla data di uscita, era stracolmo di ragazzi cinesi. Non credo comunque che Endgame sia un prodotto "pensato ed indirizzato" a un certo tipo di mercato o pubblico ')

              Quello che intendo è che non mi sembra il caso di paragonare un BP, nelle intenzioni, ad un film di Spike Lee.

              Tornando OT, il film da topic probabilmente si andrà ad integrare con le prossime uscite. Disquisirei, piuttosto, di eventuali evoluzioni nelle trame dell' MCU invece di parlare a chi o cosa è indirizzato il film. Se hanno deciso di mettere in live action sti personaggi, l'esigenza la vedo nelle trame, non di certo al presunto mercato target.
              No, però la questione non il paragone col film di Spike Lee, si dimentica il lato intrattenimento. Un film di Spike Lee per quanto divertente resta comunque un film con un'aria seria di fondo, una commedia drammatica, un qualcosa comunque indirizzato ad un pubblico smaliziato con obiettivi artistici. Cioè incidentalmente è intrattenente, ma non è quello l'obiettivo.

              BP e credo anche Shang-Chi sono film pensati per fare il contrario, fanno un film di intrattenimento ma aggiungendoci elementi che una parte del pubblico può cogliere come familiare o importante, cercano l'immedesimazione mirata, per cui un ragazzino, perché questi film sono fatti essenzialmente per la fascia 6-15 anni, poi ok piacciono anche a me, poi ok ci vanno le famiglie, ok, ma alla fine sono indirizzati per lo più per l'essere comprensibili a quel target e quel target, se sei un ragazzo nero che per ora ha visto solo eroi bianchi, per una volta vederne uno nero ti esalta, ci sta, è comprensibile.

              Su Shang-Chi non so quanto può funzionare perché di film di questo tipo, intrattenimento ma con spruzzate "razziali" gli asiatici ne ha sempre fatti, i wuxia che sarebbero altrimenti? Quindi da qui la perplessità che mi rimane, si aspettano forse un impatto simile ma non so se l'avrà visto che stavolta non è una novità.

              Faccio presente che la mia compagna, che non segue la Marvel, li conosce tramite me, e non era andata a vedere Endgame perché non interessata, era in USA quando è uscito BP e il cinema dove è adnata in Missouri era praticamente quasi tutta nera con 4 o 5 bianchi tra cui lei. Nella zona ne parlavano tutti, alcune amiche sul posto, nere ovviamente, volevano andare e si era accodata, così per fare un'altra cosa americana. Ovviamente è un aneddoto, ma conferma alcune cose che ho sentito di Atlanta dove i multisala trasmisero solo BP per la fila di gente nera che voleva vedere il film.

              Ok infatti gli incassi WW, ma guardate gli incassi USA di BP rispetto agli altri film di eroi singoli, quindi non considerando i corali.
              Ultima modifica di StoneAngel; 04 maggio 21, 11:08.

              Commenta


              • #82
                Ma non a caso ho citato Cap Marvel invece che WW. Due film della stessa scuderia. Per me tutti sti discorsi "razziali" o "target cinese, afro, gay" lasciano il tempo che trovano.

                Il paragone con Spike Lee era volutamente esagerato, come, per me, è esagerato affermare che BP abbia avuto tutto quel successo perchè "pensato" o "indirizzato" agli afroamericani. Queste sono tutte menate che nascono e muoiono negli USA, nazione con paradossi e non sense (per me) assurdi. Poi ste stronzate vengono amplificate dalle testate online per colmare il nulla e si finisce a parlare di tutto tranne che del film in quanto tale. Nessuno (tranne qualche povero destroide estremo) si fa menate se il/la companion di Doc Who è nera/o, con i capelli rossi, gay o un cane (robot). Ma se un eroe Marvel è nero o donna c'è sempre qualcuno che parla di "intenzioni", "target di pubblico" o "girl power". Cioè, stiam parlando di personggi che esistono dagli anni 60 - 70.
                Wars not make one great

                Commenta


                • #83
                  Originariamente inviato da Yalun Visualizza il messaggio
                  Ma non a caso ho citato Cap Marvel invece che WW. Due film della stessa scuderia. Per me tutti sti discorsi "razziali" o "target cinese, afro, gay" lasciano il tempo che trovano.

                  Il paragone con Spike Lee era volutamente esagerato, come, per me, è esagerato affermare che BP abbia avuto tutto quel successo perchè "pensato" o "indirizzato" agli afroamericani. Queste sono tutte menate che nascono e muoiono negli USA, nazione con paradossi e non sense (per me) assurdi. Poi ste stronzate vengono amplificate dalle testate online per colmare il nulla e si finisce a parlare di tutto tranne che del film in quanto tale. Nessuno (tranne qualche povero destroide estremo) si fa menate se il/la companion di Doc Who è nera/o, con i capelli rossi, gay o un cane (robot). Ma se un eroe Marvel è nero o donna c'è sempre qualcuno che parla di "intenzioni", "target di pubblico" o "girl power". Cioè, stiam parlando di personggi che esistono dagli anni 60 - 70.
                  Personaggi che esistono dagli anni 60/70 (alcuni ben prima) ma che conosciamo in 15 nel mondo, mentre per fare quei numeri i nerd/geek sono una minoranza della minoranza, per cui il supereroe donna, nero e prossimamente gay farà sensazione perché per il pubblico dei cinema sarà una novità, mentre a quanto so i fan DC si sono già vissuti Batgirl e i marvelliani come me hanno avuto Wiccan, ecc. Dobbiamo mettere le cose in prospettiva, mia madre non sa che esistono personaggi gay, nemmeno se lo immagina, ma che gliene importa? Però magari il film se vuole divertirsi lo va a vedere e poi mi chiama per sapere cose in più.

                  Commenta


                  • #84
                    Guarda, 2 anni fa lavoravo in un posto dove c'era il cinema e l'utenza dei film Marvel era 20-30enni coppie, famiglie intere oppure giovani under 20. Non so dirti se fossero tutti "casual" o "nerd". Mi è capitato spesso di parlare dei film e sinceramente che i personaggi fossero gay, verdi, blu o neri non è mai stato argomento di discussione. In altri termini, mi chiedo cosa passi per la testa di un individuo che all'annuncio di un nuovo film di supereroi si ponga prima la questione di "razza" od "orientamento sessuale" piuttosto che quali siano i superpoteri dei personaggi. Riguardo a razza etc, sono questioni di cui ho letto polemicamemente solo su internet. Probabilmente (ma non potrei portarti numeri a statistica) alla maggior parte del pubblico poco importa se tizio è nero, gay o etero. Immagino (per la mia esperienza di cui sopra) siano più interessati a vedere un "bel film".
                    Wars not make one great

                    Commenta


                    • #85
                      , perché questi film sono fatti essenzialmente per la fascia 6-15 anni,
                      ma proprio no...non è quello il target di riferimento.

                      Commenta


                      • #86
                        hulkdog si e no. Nel senso, nella mia esperienza di cui sopra le famiglie avevano i figli tra i 7 e i 12 anni. Vero è che i più invasati con bava alla bocca e gli occhi da scolaretto erano i 40 - 50enni. Non di rado dove lavoravo è entrata gente anche sui 60 con magliette dei fumetti lise (tanta stima).
                        Wars not make one great

                        Commenta


                        • #87
                          Originariamente inviato da Yalun Visualizza il messaggio
                          hulkdog si e no. Nel senso, nella mia esperienza di cui sopra le famiglie avevano i figli tra i 7 e i 12 anni. Vero è che i più invasati con bava alla bocca e gli occhi da scolaretto erano i 40 - 50enni. Non di rado dove lavoravo è entrata gente anche sui 60 con magliette dei fumetti lise (tanta stima).
                          ovviamente ci vanno anche quelli tra i 7 e i 12 anni ...bimbi capaci di farti spendere una 30 na d'euro per lo zainetto o il pupazzetto o il diario di cap america , ma se si parla di "pubblico di riferimento" potremmo senz'altro dire che , per questo caso , partiamo dai tredicenni in su ....come la maggior parte del pubblico dei grandi blockbuster .
                          Il target di riferimento è quello .....

                          Commenta


                          • #88
                            Ma secondo me anche da più su. Vedo più per bambini SW che l MCU. Già che un universo è totalmente fittizio mentre l'altro è attualizzato non è poco. Poi a mio nipote di 10 anni Endgame piace e l'ha visto più di una volta. Ma non ha capito un cazzo (non ha visto tutti i film) della macrostoria che è di base integrata e parallela ai giorni nostri.
                            Wars not make one great

                            Commenta


                            • #89
                              Originariamente inviato da Yalun Visualizza il messaggio
                              Guarda, 2 anni fa lavoravo in un posto dove c'era il cinema e l'utenza dei film Marvel era 20-30enni coppie, famiglie intere oppure giovani under 20. Non so dirti se fossero tutti "casual" o "nerd". Mi è capitato spesso di parlare dei film e sinceramente che i personaggi fossero gay, verdi, blu o neri non è mai stato argomento di discussione. In altri termini, mi chiedo cosa passi per la testa di un individuo che all'annuncio di un nuovo film di supereroi si ponga prima la questione di "razza" od "orientamento sessuale" piuttosto che quali siano i superpoteri dei personaggi. Riguardo a razza etc, sono questioni di cui ho letto polemicamemente solo su internet. Probabilmente (ma non potrei portarti numeri a statistica) alla maggior parte del pubblico poco importa se tizio è nero, gay o etero. Immagino (per la mia esperienza di cui sopra) siano più interessati a vedere un "bel film".
                              Fino a 800 milioni, ma per fare il miliardo qualche fattore di richiamo serve, secondo me. O almeno lo pensa la Marvel/Disney che credo si faccia questi conti, dichiarazione di Feige su WandaVision da poco uscita.

                              Commenta


                              • #90
                                Originariamente inviato da hulkdog Visualizza il messaggio

                                ma proprio no...non è quello il target di riferimento.
                                Sono quelli che comprano il merchandise allegato, cestini, pupazzi, album da colorare, zainetti...

                                Io non lo dico in modo spregiativo, anzi, meno male, altrimenti col cavolo che vedevamo tutti questi seguiti.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X