annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

L'Uomo d'Acciaio

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • In realtà, bluclaudino pone degli spunti interessanti, perché lo strapotere di Superman può indurre l'umano normale a delle riflessioni, diciamo così, di teodicea: perché ha salvato l'altra persona e non me? Perché ha impedito l'uccisione di quel tizio, ma non di quell'altro? In base a cosa sceglie?

    Chiaro che le risposte sono relative anche al suo grado di potere effettivo. Ma è ovvio che, di fronte ad un essere con il potere di Superman, sorge spontanea la domanda: perché si limita ad operare prevalentemente negli USA?

    Sul conflitto umani/metaumani e sul grado di libertà che i superereoi devono lasciare all'essere umano si basava lo splendido Kingdom Come, ricordo.

    Commenta


    • Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
      Bella la scena in cui i Vietcong si piegano a Dr. Manhattan, non a Nixon. Penso che con Supes andrebbe più o meno allo stesso modo, lui pero non liquefa nessuno e non va a picchiare solo i vietcong.
      NO Superman al massimo spezza i colli. O li brucia...asd



      --- Aggiornamento ---

      Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio

      Sul conflitto umani/metaumani e sul grado di libertà che i superereoi devono lasciare all'essere umano si basava lo splendido Kingdom Come, ricordo.
      Infatti il discorso finale di Superman è "Governeremo CON voi, Non SOPRA voi." (Inteso come autorità.., ma anche perchè la Torre di Guardia è nello spazio e nessuno li può vedere, mentre loro guardano noi..)

      --- Aggiornamento ---

      Originariamente inviato da bluclaudino Visualizza il messaggio
      Se vedi un tentativo di stupro in un vicolo non intervieni perchè non sono fatti tuoi? Perchè non sei la polizia? Se non intervieni è per salvarti la pellaccia.
      Salvare una persona da uno stupro e invadere un paese estero (perchè se Superman vola in Siria senza permesso o invito, sta invadendo un territorio) non mi sembra la stessa logica da usare per capire cosa può o non può fare l'azzurrone.
      "Io mi occupo di emozioni, la tecnica non conta."- Jimmy Page

      Commenta


      • Originariamente inviato da Johnny Blaze Visualizza il messaggio
        Infatti il discorso finale di Superman è "Governeremo CON voi, Non SOPRA voi."
        Sì, ma è un punto d'arrivo, non un punto di partenza. Una conquista costata numerose vittime.

        Commenta


        • Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
          Chiaro che le risposte sono relative anche al suo grado di potere effettivo. Ma è ovvio che, di fronte ad un essere con il potere di Superman, sorge spontanea la domanda: perché si limita ad operare prevalentemente negli USA?
          Perchè non viene visto di buon occhio soprattutto in tutte quelle zone del mondo in cui non vige "democrazia"..., semplicemente stanno alla larga da problematiche politiche che in un fumetto non sono necessarie.

          In un'intervista Goyer ha detto che nel sequel si cercherà appunto di evitare che Superman possa essere definito solo "americano" e che possa essere una fonte di ispirazione per tutto il mondo.

          --- Aggiornamento ---

          Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
          Sì, ma è un punto d'arrivo, non un punto di partenza. Una conquista costata numerose vittime.
          Il punto di partenza è ovviamente il contrario, i Supereroi hanno il potere di modificare e modellare i mali del mondo secondo la loro logica di equità e libertà..., perdendo a loro volta la logica di questa cosa, perchè alla fine la Terra veniva modellata secondo i loro gusti.

          Who watch the watchmen?
          "Io mi occupo di emozioni, la tecnica non conta."- Jimmy Page

          Commenta


          • Tu la leggi soprattutto in chiave politica, ma si può andare più terra-terra: perché ha impedito quell'omicidio invece di quell'altro? Perché una rapina piuttosto che uno stupro?

            Dai, su: i risvolti dell'onnipotenza di Superman potevano essere ignorati nel 1938. Adesso potrebbero essere un interessante serbatoio drammaturgico.

            Commenta


            • Quoto.
              in?in memore et similia

              Commenta


              • Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
                Dai, su: i risvolti dell'onnipotenza di Superman potevano essere ignorati nel 1938. Adesso potrebbero essere un interessante serbatoio drammaturgico.
                ti riferisci al film?
                nei fumetti lo sono almeno dagli anni '90. diversi sceneggiatori si sono fatti queste domande nel tempo e hanno provato a dare alcune risposte (perché chiaramente la questione è spinosa)
                Luminous beings are we, not this crude matter.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                  ti riferisci al film?
                  nei fumetti lo sono almeno dagli anni '90. diversi sceneggiatori si sono fatti queste domande nel tempo e hanno provato a dare alcune risposte (perché chiaramente la questione è spinosa)
                  Certo, ai film c'era un leggerissimo spunto nel film di Singer nella scena postata più sopra, ma ovviamente l'approfondimento di quella tematica avrebbe stonato in un film nostalgico come Superman Returns.

                  Commenta


                  • Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
                    In realtà, bluclaudino pone degli spunti interessanti, perché lo strapotere di Superman può indurre l'umano normale a delle riflessioni, diciamo così, di teodicea: perché ha salvato l'altra persona e non me? Perché ha impedito l'uccisione di quel tizio, ma non di quell'altro? In base a cosa sceglie?

                    Chiaro che le risposte sono relative anche al suo grado di potere effettivo. Ma è ovvio che, di fronte ad un essere con il potere di Superman, sorge spontanea la domanda: perché si limita ad operare prevalentemente negli USA?
                    ma queste domande nascono dalla conoscenza del fumetto o dalla generica conoscenza del personaggio? asd
                    e poi, ripeto, state dimenticando che il mondo in cui agisce Supes è molto complesso, non c'è solo lui ad avere i superpoteri
                    Luminous beings are we, not this crude matter.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
                      In realtà, bluclaudino pone degli spunti interessanti, perché lo strapotere di Superman può indurre l'umano normale a delle riflessioni, diciamo così, di teodicea: perché ha salvato l'altra persona e non me? Perché ha impedito l'uccisione di quel tizio, ma non di quell'altro? In base a cosa sceglie?
                      c'era una storia che avevo pensato per il personaggio anni fa in cui il villain era una delle persone che Supes non ha salvato. ma non che non era riuscito a salvarlo. lui e la sua famiglia si erano trovati in pericolo e semplicemente nessun supereroe li aveva salvati. non sa cosa Supes stesse facendo in quel momento, perché non fosse arrivato ma dopo aver perso la famiglia aveva pensato semplicmente che Superman aveva scelto di non aiutarlo o aveva scelto di aiutare qualcun altro o forse aveva scelto che quel giorno non avrebbe aiutato nessuno.
                      cmq senza che stia a spiegare l'intreccio, trovava il modo di controllare Supes e trasformarlo in una sorta di "automa" che non dorme mai, non riposa, non si ferma. per lui Supes aveva il dovere di usare i suoi poteri costantemente per salvare tutti, senza distinzioni.
                      Ovviamente questo portava a svariati casini. anche Supes era cosciente durante il "controllo" e pian piano cominciava a perdere la coscienza di ciò che stava facendo esattamente e del perché lo stava facendo.

                      su scala più piccola è un po' come chidersi: perché sono qui a scrivere su un forum e spendere i miei soldi in fumetti e dvd quando potrei fare beneficienza, vivere dello stretto necessario e andare in Africa ad aiutare?
                      una piccola risposta che ci si può dare è che il mondo è complesso, esiste un'economia, una serie di persona che vivono perché non viviamo qua e compriamo i loro prodotti.

                      su scala più grande è quello con cui dovrebbe avere a che fare Supes: un mondo complesso fatto di relazioni complesse e umani (che sono complessi).
                      Supes è un essere che non ha bisogno di dormire, di mangiare, non ha bisogno di riscaldamento o di consumare luce, non ha bisogno di una casa. sulla carta potrebbe passare la sua intera esistenza in cielo piombando ogni secondo sulla Terra per salvare qualcuno, perché c'è sempre un conflitto, un problema, un nemico, una vita in pericolo.
                      Supes, per come la vedo, per quanto potente, è pur sempre un uomo che ha diritto anche alla sua di vita. se intervenisse ogni momento dell'esistenza di tutte le persone in pericolo, non potrebbe più vivere, perderebbe il conttato con i motivi per cui lotta, col perché vuole preservare la felicità altrui.

                      per questo è un personaggio difficile da scrivere ma allo stesso tempo affascinante
                      Luminous beings are we, not this crude matter.

                      Commenta


                      • Quoto.
                        in?in memore et similia

                        Commenta


                        • cmq riguardo alla famosa onnipotenza di Supes: non lo è.
                          un essere come Supes, per quanto forte possa essere, su un pianeta popolato da altri esseri da poteri divini, buoni e cattivi, non potrebbe essere onnipotente manco volendolo.
                          Luminous beings are we, not this crude matter.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio

                            per questo è un personaggio difficile da scrivere ma allo stesso tempo affascinante
                            Si, come disse Frank Miller in un'intervista "Superman è il personaggio più difficile da scrivere perchè può non sembrarlo, ma invece è il più complesso."

                            --- Aggiornamento ---

                            Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
                            Tu la leggi soprattutto in chiave politica, ma si può andare più terra-terra: perché ha impedito quell'omicidio invece di quell'altro? Perché una rapina piuttosto che uno stupro?

                            Dai, su: i risvolti dell'onnipotenza di Superman potevano essere ignorati nel 1938. Adesso potrebbero essere un interessante serbatoio drammaturgico.
                            Si, la sto guardando prettamente sotto il lato politico della situazione "Vado in giro ad aiutare chiunque nel mondo" perchè mi sembrava il più interessante.;D
                            "Io mi occupo di emozioni, la tecnica non conta."- Jimmy Page

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da outis81 Visualizza il messaggio
                              Tu la leggi soprattutto in chiave politica, ma si può andare più terra-terra: perché ha impedito quell'omicidio invece di quell'altro? Perché una rapina piuttosto che uno stupro?

                              Dai, su: i risvolti dell'onnipotenza di Superman potevano essere ignorati nel 1938. Adesso potrebbero essere un interessante serbatoio drammaturgico.
                              Perché non ha il dono dell'ubiquità? asd

                              Perché non è onnipotente? xD

                              [precisino mode ON]Superman nel 1938 era molto meno potente di quello odierno, quindi il problema non si poneva, ha cominciato a porsi solo nella Silver Age quando Superman spostava i pianeti col dito mignolo, parentsi finita negli anni '80 e tuttoggi anche gli ammiratori del Superman Silver Age in genere evitano certi eccessi assurdi dell'epoca.

                              Ci si potrebbe fare le stesse domande su Thor o Silver Surfer però ce le si fa con Superman, vedo un certo doppio standard...[precisino mode OFF]
                              "Compatisco quelle povere ombre confinate in quella prigione euclidea che è la sanità mentale." - Grant Morrison
                              "People assume that time is a strict progression of cause to effect, but *actually* from a non-linear, non-subjective viewpoint - it's more like a big ball of wibbly wobbly... time-y wimey... stuff." - The Doctor

                              Commenta


                              • è vero: c'è anche la questione dei poteri che salgono o scendono a seconda di chi lo scrive e in che epoca asd
                                Luminous beings are we, not this crude matter.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X