annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Batman V Superman - Dawn of Justice

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Ma siete sicuri che le bande nere non siano ai lati come in JL? e sarà così tutto il film?

    Commenta


    • State facendo un casino assurdo. Un full IMAX 1.43:1 come quello che sta restaurando Snyder visto su una normale TV a casa HA ovviamente le bande nere ai lati. Non le avrebbe se Snyder avesse optato per un compromesso come Nolan, che nei suoi film per le uscite in home video croppa i frame in IMAX con un'aspect ratio di 1.78:1, che riempie tutta l'immagine dello schermo di un televisore HD. Ovviamente Snyder sta restaurando il rapporto dell'IMAX solo dove ha girato in IMAX (20 minuti di film circa), quindi questa versione di BvS avrà un mix delle scene girate in IMAX a 1.43:1 e le restanti nel classico 2.39:1 delle altre edizioni.

      L'aspect ratio con cui sta lavorando per JL, girato tutto solamente in Super 35 mm, è quello nativo a 1.33:1 quindi leggermente più quadrato dell'IMAX pieno.

      HBO Max comunque trasmette a 1.66:1 pertanto alla fine credo che qualcosa verrà croppato se uno se lo guarda tramite la piattaforma.

      Schemino riassuntivo:

      buxqa1952ue51.png?width=960&crop=smart&auto=webp&s=fe006022e44d4858fdf81f34ae59c786bbe13713.png
      La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

      Commenta


      • Più chiaro di così..
        "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
        And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
        That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


        # I am one with the Force and the Force is with me #

        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

        Commenta


        • Non posso negare la possibilità di un effetto polarizzante su questo film, su di me in primis.
          Leggere tutte le critiche (che non sono riuscito a cogliere) mi ha spinto a rivedere questo film più volte di quante, in un contesto "normale" avrei visto. L'effetto però è stato quello di farmi vedere molti elementi che, a una prima occhiata, una distrazione, un battito di ciglia avevo perso e, di conseguenza, avermi fatto apprezzare molto di più il film. Nei primi 5-6 mesi, nel pieno delle discussioni, seguita anche all'uscita dell'Ultimate Edition avrò rivisto il film almeno una decina di volte (mi è capitato solo con Matrix e Mad Max: Fury Road, ma comunque non allo stesso livello di delle volte che ho visto BvS).
          Lo mettevo in sotto-fondo mentre facevo altro anche solo per sentire i dialoghi e la colonna sonora... ho acquistato per la prima volta una colonna sonora. In realtà ho acquistato per la prima volta un lettore blu-ray solo per vedermi la Ultimate Edition

          C'è un elemento di soggettività importantissimo nel giudizio: leggo che è un mappazzone indigeribile, troppe cose insieme. Io invece pensavo: finalmente un film che racconta tanto, non come somma di cattivi ma come contesti e elementi che si sovrappongono perché la realtà non viaggia in modo lineare ma parallelo. Il cittadino comune (per chi ha letto Marvels), la Politica (Watchmen), la trama principale miscelata da La Morte di Superman e Il Ritorno del Cavaliere Oscuro (vedi anche il tema dei media).

          E' giusto il mio gusto? E' più giusto di quello di un altro? Ovviamento no, però è già un elemento divisivo e che porta verso binari opposti la discussione.

          L'idea che mi son sentito ripetere fino allo stremo: Dovevano fare prima un film si ciascun personaggio e, solo dopo, farli incontrare. E' un'idea ma finisce lì, vale evidentemente per molti ma non per me.

          Il film in se poi: di fatto è film di cospirazione per mettere fuori gioco i principali protettori del mondo, Superman e Batman, varie trame che sembrano slegate invece hanno un unico filo conduttore, Lex Luthor. Gli eroi a volte riescono altre falliscono nel corso del film, questo li rende più umani (Superman che fallisce al campidoglio, Batman che viene fermato da Superman nel primo tentativo di rubare la Kryptonite).

          E' un film molto attuale, che sguazza nelle fake news e nella post verità (e forse da quasi più fastidio questo) perché è lo specchio che ci mostra razzisti, succubi dei media, incapaci di razionalizzare il mondo circostante e, in genere, in un film "di svago" nessuno vuole sentirsi apostrofare così.

          Quante critiche per Batman (in teoria il miglior detective del mondo) per non aver capito tutto subito. Nella realtà viviamo di bias cognitivi, pregiudizi che ci accecano e ci fanno vedere solo quello in cui vogliamo credere. Andrebbe fatto anche un ragionamento sul Batman detective, per quelli che hanno letto al massimo un paio di storie sul pipistrello di Gotham: Che Batman non possa essere raggirato è una bugia grande quasi quanto la più grande bugia d'America.
          Succede, più spesso di quanto immaginato ed è proprio la base per molte storie, da Batman: Hush, The Killing Joke (Batman crede di parlare col Joker ad Arkham mentre questi è già fuggto).

          E' un film di speranza, tra un Superman che non cede fino all'ultimo, nemmeno di fronte al rapimento della madre, una Lois che percorre la via del giornalismo e la ricerca della verità mentre il capo è quasi rassegnato all'acqua bagnata.

          Il film è lungo, i 4 personaggi chiave (Clark, Bruce, Lois, Lex) compiono un lungo percorso, chi di sacrificio, chi di redenzione, chi di verità, chi di giustizia, ma ognuno completa il proprio arco narrativo. Nessuno viene lasciato indietro o sparisce a metà film e questo mi è piaciuto tantissimo.

          Questo per quanto riguarda la trama del film, ma non è solo questo, è uno di quei film che ha anche una struttura ulteriore.

          Mi è piaciuta la circolarità del film, aperto e chiuso da un funerale
          Mi è piaciuto il cambio di prospettiva della battaglia di Metropolis
          Mi è piaciuto il modo in cui omaggia Excalibur di Boorman
          Mi sono piaciuti gli elementi post-moderni, dalle citazioni ai fumetti (sterminate e disseminate ovunque), al Mago di Oz (Lex che sembra la strega dell'Ovest con la faccia verde illuminata dalla Kryptonite, Perry White che cita Dorothy e le scarpette quando non trova Clark Kent e via dicendo), Moby Dick, ma anche sequenze e sequenze di film come 2001 (la camminata di Lex verso la nave Kryptoniana), i funerali di Clark Kent, ovviamente la scena Martha che cita Quarto Potere (nel disprezzo generale dei cinefili, come osa Snyder a paragonarsi a Orson Welles sacrilegio!!!!1fattoriale, ovviamente è una cosa non vera)

          Sto sbrodolando troppo su questo film? Si, no. Cosa dovrei fare? Fingere che non mi è piaciuto così tanto? Che non mi aspettavo che un film, visto a 34 anni (nel 2016), potesse emozionarmi e stupirmi come quei primi film che segnarono il mio immaginario da ragazzo?

          Ha dei difetti? Certo.
          Anche qua il peso dei difetti dipende da come si arriva a quei difetti. Leggevo nei commenti di JL di Naihir spiegare come sia andato a vedere questo film con gruppi di amici differenti e come le aspettative e le conoscenze pregresse abbiano influenzato la visione.

          La scena di "Martha" me l'ero "spoilerata" (adesso spiego le virgolette) leggendo la recensione di Recchioni... ma non l'avevo capita, diceva che Superman si salvava solo per un caso di omonimia e nella mia mente si era formata l'idea di un altro Clark Kent , non di un'altra Martha. Il maggior pregio di quella recensione* è stato quello di farmi aspettare "altro", di avermi ingannato e quindi di trovarmi di fronte a qualcosa di inaspettato, una fortuna non da poco.
          *Per il resto quella recensione di Recchioni mi ha dato le chiavi di lettura per capire le successive come fosse una nuova Stele di Rosetta (quando ha parlato bene della Josstice League ho capito che sarei rimasto deluso).
          La scena è preparata, non arriva dal nulla; sin dal primo minuto del film, col funerale dei genitori, i sogni di Bruce che rivive la rapina e l'uccisione della famiglia il padre che dice Martha (vedi Welles), il sogno davanti alla tomba della madre col nome in bella vista, il tema della famiglia uccisa scritto sulla posta del dipendente.
          Tutto questo mi ha preparato alla reazione di Batman davanti a quel nome. A me è andata di bene, tutti quegli elemento sono rimasti e li avevo assorbiti sin dalla prima visione.

          Sugli effetti speciali ho poco da dire, non mi hanno fatto gridare al miracolo ma li ho trovati in linea col meglio della produzione del tempo, non mi ha dato fastidio che Doomsday all'inizio sia anonimo, in fin dei conti parte come mutazione di Zod, per cui assomiglia a un umanoide... punto.

          Finale, la regia di Snyder... boh. Qua non so cosa dire. E' riconoscibile ma non eccessiva, tornano i rallenty ma non sono infestanti come in 300, c'è una grande frammentazione delle riprese ma nel contesto oltre a dare un senso quasi fumettistico (molti frame usati come fossero singole vignette), per poi esplodere su riprese più prolungate come fossero della splash page mi è piaciuto. Inoltre mostra che è una scelta consapevole, infatti nel contesto del Knightmare piazza un piano sequenza abbastanza lungo. E' più controllato e meno strabordante rispetto a Sucker Punch.
          La sensazione che mi ha dato è di aver trovato un equilibrio tra gli estremismi delle opere iniziali e le costrizioni (?) di Man of Steel (Man of Steel che vince nelle sequenze action).
          Ecco l'action, una cosa che mi è piaciuta è che BvS non è solo action ma è anche action.
          E lì si torna ai gusti personali, credo di essere una figura ibrida che non ama i film solo action, ma non ama nemmeno quei tizi chiusi in una stanza che parlano e basta.
          E questo film scontenta entrambe le casistiche:
          - ho letto molti parlare di un film in cui la prima scena action c'è dopo un'ora di noia...
          - ho letto altrettanti dire che fino a due terzi è un film passabile ma poi diventa la solita baracconata action...

          Credo di aver detto abbastanza.
          Ultima modifica di Stefano Grandi; 28 febbraio 21, 16:41.

          Commenta


          • Una cosa ho rivalutato nel corso del tempo: ho sempre detto che avrei visto meglio dopo MOS un primo film su Batman e poi uno su BVS. Ora guardando il disegno generale dico che è meglio così, basta robe alla MArvel che per vedere un film bisogna vedere gli altri mille, MOS, BVS e JL (con JL2 se esce) formano una vera e propria trilogia (o quadrilogia in caso uscisse JL2). Poi ovvio, mi sarebbe piaciuto anche vedere un Batman stand alone di Snyder perchè secondo me sarebbe uscito una bomba, ma lo vedrei meglio post JL2 in caso uscisse mai (cosa che dubito visto che è già tanto esca un JL2).

            Commenta


            • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
              mi sarebbe piaciuto anche vedere un Batman stand alone di Snyder perchè secondo me sarebbe uscito una bomba,
              Anche a me, in particolare se fosse stato ambientato tra la morte di Robin e prima dell'arrivo di Superman.
              Con Batman che smette di collaborare con la polizia e diventa davvero un leggenda urbana. Vedi la scena in cui appare la prima volta con lui nascosto in un angolino tanto da sembrare davvero un mostro/pipistrello.
              Fare un intero film in cui appare ai criminali sempre di sfuggita o alle spalle, sentire voci folli e infondate di un energumeno di "3 metri" con ali da pipistrello.
              Scene quasi horror, emergendo dall'ombra, alle spalle del malcapitato, tipo una delle prime scene di Leon di Luc Besson

              Commenta


              • Perché questo film io lo ritengo un ottimo film?

                Il tuo post è la risposta.

                Perché riesce a stimolare la discussione, l'interesse nel rivederlo per carpire le cose che si son perse nella prima visione, perché si prende tanto tempo a sviluppare i personaggi, perché non tutto è "spiegato a parole" ma te le devi cercare nella pellicola, guardarle, interpretarle, come dovrebbe sempre essere in un film, perché non si accontenta "solo" (e dico solo, perché ovvio che c'è anche qui dentro) dello spettacolo per mangiare i pop corn in sala e poi dimenticarselo per passare al film successivo.

                Se poi questo porterà molti a dire "ma è un film su dei fottuti supereroi e voglio vedere che fanno gli eroi, non i drammi" pazienza, ci sono sempre i film marvel o le stupidate come shazam per apprezzare questo taglio più leggero.

                Ecco perché trovo estremamente importante che esista sempre l'alternativa ad un prodotto (in qualsiasi campo). Se tutti i film sugli eroi, proponessero gli stessi temi, le stesse storie negli stessi toni, non ci sarebbe flessibilità.
                "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                # I am one with the Force and the Force is with me #

                -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                Commenta


                • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                  Ecco perché trovo estremamente importante che esista sempre l'alternativa ad un prodotto (in qualsiasi campo). Se tutti i film sugli eroi, proponessero gli stessi temi, le stesse storie negli stessi toni, non ci sarebbe flessibilità.
                  Ma poi il pubblico non è una massa omogenea, per quanto ampio l'apprezzamento ci sarà sempre una fetta di pubblico che aspira ad altro. E quest'altro non vuol dire che non gli piacciono i film di super-eroi ma che magari preferiscono altre impostazioni.
                  Per dire nei fumetti americani dove STRADOMINA il fumetto super-eroistico l'hanno declinato in mille sfacettature. Purtroppo anche lì è un periodo non proprio d'oro vista la chiusura della Vertigo.

                  Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                  Una cosa ho rivalutato nel corso del tempo: ho sempre detto che avrei visto meglio dopo MOS un primo film su Batman e poi uno su BVS. Ora guardando il disegno generale dico che è meglio così, basta robe alla MArvel che per vedere un film bisogna vedere gli altri mille, MOS, BVS e JL (con JL2 se esce) formano una vera e propria trilogia (o quadrilogia in caso uscisse JL2). Poi ovvio, mi sarebbe piaciuto anche vedere un Batman stand alone di Snyder perchè secondo me sarebbe uscito una bomba, ma lo vedrei meglio post JL2 in caso uscisse mai (cosa che dubito visto che è già tanto esca un JL2).
                  A volte mi sembri quasi impulsivo nel cambio di stato, poche cose sono sbagliate per principio, è sempre come le si mette in pratica. Che poi anche come le si mette in pratica ha un componente soggettiva nel giudizio.

                  La Marvel ha fatto bene a fare un film per personaggio, per se e per il suo pubblico di riferimento. Ma la Marvel ha fatto anche Guardiani della Galassia e li ha presentati tutti insieme e lo dico non perché Guardiani della Galassia mi piaccia particolarmente, ma al pubblico si, è piaciuto e tanto. Quandi puoi presentare 5-6 eroi in un colpo e l'ha fatto anche la Marvel stessa.
                  Ha presentato Spider-Man e Pantera Nera in Civil War e solo in un secondo momento ha fatto Homecoming e Black Panther.

                  Un elemento che ha giocato a sfavore della DC è stata proprio l'aspettativa.
                  La Marvel è partita facendo film su eroi che non avevo film precedenti, Iron Man, Thor, Cap. America... e Hulk (l'unico ad avere un altro film, quello di Ang Lee) forse è un caso ma è l'unico vero flop in casa Marvel. Su quei 3 personaggi (Iron Man, Hulk, Cap.) non c'erano aspettative da soddisfare, un Iron Man precedente su cui fare il confronto.

                  La DC in questo caso, l'essere stata precorritrice (col Superman di Donner e i Batman sia di Burton che di Nolan), l'ha pagato caro. Per molti Superman è Reeve e Batman è Bale e qualsiasi differenza è già da biasimare.

                  Inoltre l'essere partiti "dopo" è stato un altro handicap. Avessero fatto come la Marvel sarebbero stati copioni, avessero fatto diversamente sarebbe stato sbagliato perché la Marvel ha mostrato che è il loro modo quello di successo. Non c'è via di fuga

                  Senza contare l'aver cambiato strategia in corsa: questo è stato visto (e lo è) come mancanza di programmazione. Ed essere diventati comunque la copia sbiadita/sbagliata dei film Marvel.

                  Non per niente il mio interesse per l'universo cinematografico DC si è spento altrettanto rapidamento. Dopo MoS e BvS c'è stato un primo grosso colpo al cuore con Suicide Squad, Wonder Woman mi aveva fatto sperare che SS fosse un caso isolato... ma JL mi ha dato il colpo di grazia.
                  Per Shazam non sono così critico come Naihir ma si vede che non sono io il pubblico di riferimento e che non ci credevano neanche loro (vedi il budget)
                  Aquaman è più Marvel della Marvel stessa e questo grazie a Wan ed infatti è stato il più grande successo dei film DC (a questo punto credo non sia casuale) però per quanto avventuroso non è la mia tazza del tè, non mi ci trovo.

                  Birds of Prey e WW84 non li ho ancora visti
                  Ultima modifica di Stefano Grandi; 28 febbraio 21, 17:26.

                  Commenta


                  • Premetto che a me è piaciuto Batman v Superman anche se non quanto Man of Steel.
                    Premetto ancora che la scelta di Marta mi aveva fatto ridere al cinema ma con l'andar del tempo diventa sempre più accettabile.
                    E premetto infine che ho acquistato da poco la versione estesa in blu ray e me la sono guardata con attenzione.
                    Dopo tutte queste premesse: qualcuno mi spiega cosa accidentaccio vuol dire quella bevanda che beve Holly Hunter prima dello scoppio della bomba al processo e poi non riesce più a parlare? Io davvero non ho capito questa scena, sarò tardo ma davvero aiutatemi a capire. Che poi anche Lex Lutor beve durante quel galà a inizio film e si impappina mentre parla e anche lì faccio fatica a capire perchè?

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                      Una cosa ho rivalutato nel corso del tempo: ho sempre detto che avrei visto meglio dopo MOS un primo film su Batman e poi uno su BVS. Ora guardando il disegno generale dico che è meglio così, basta robe alla MArvel che per vedere un film bisogna vedere gli altri mille, MOS, BVS e JL (con JL2 se esce) formano una vera e propria trilogia (o quadrilogia in caso uscisse JL2). Poi ovvio, mi sarebbe piaciuto anche vedere un Batman stand alone di Snyder perchè secondo me sarebbe uscito una bomba, ma lo vedrei meglio post JL2 in caso uscisse mai (cosa che dubito visto che è già tanto esca un JL2).
                      Non sono d'accordo, anche perché sarebbe bastato un film in più (non mille), curiosamente ieri hanno pubblicato qui su BadTaste questo articolo con l'opinione del regista di Kong vs. Godzilla su questo. Per me, dal momento che decidi di mettere in piedi un universo condiviso, non ha senso non fare prima un film su Batman, così da rendere un evento il film in cui i due eroi di riferimento si "scontrano", ancora di più se nella stessa pellicola introduci dal nulla pure Wonder Woman e fai fare un cameo ad altri personaggi come set-up per la Justice League. Per me è evidente come alla Warner abbiano voluto rincorrere la Marvel facendo un pastrocchio con le tempistiche e con la progettualità. Comunque questo è un problema alla base ma non è l'unico di questi film, che devo ammettere di non ricordare nemmeno più così bene dato che non avendoli apprezzati li ho visti una sola volta, nei prossimi giorni se mi viene la voglia magari me li rivedo così posso essere più specifico.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da movies Visualizza il messaggio
                        Premetto che a me è piaciuto Batman v Superman anche se non quanto Man of Steel.
                        Premetto ancora che la scelta di Marta mi aveva fatto ridere al cinema ma con l'andar del tempo diventa sempre più accettabile.
                        E premetto infine che ho acquistato da poco la versione estesa in blu ray e me la sono guardata con attenzione.
                        Dopo tutte queste premesse: qualcuno mi spiega cosa accidentaccio vuol dire quella bevanda che beve Holly Hunter prima dello scoppio della bomba al processo e poi non riesce più a parlare? Io davvero non ho capito questa scena, sarò tardo ma davvero aiutatemi a capire. Che poi anche Lex Lutor beve durante quel galà a inizio film e si impappina mentre parla e anche lì faccio fatica a capire perchè?
                        Prima di quella scena si vede Holly Hunter andare a casa di Luthor. Lui prova a corromperla e dopo un paio di scambi lei gli risponde una roba tipo "puoi chiamare tè alla pesca della nonna un bicchiere di piscio, deterrente un'arma di distruzioni di massa, io non me la bevo". Questa cosa quindi ritorna poi al processo, lei vede sul suo bancone il barattolo con scritto tè alla pesca della nonna e si accorge che qualcosa non va, per questo rimane interdetta. E' l'ultima beffa di Luthor prima di farla fuori.

                        Commenta


                        • Ah quindi non è una cosa fisica provocata dalla bevanda, è solo lei che mangoa la foglia.
                          Da come era costruita la scena sembrava che non riuscisse più a parlare per un impedimento fisico.

                          Commenta


                          • Si, mangia la foglia, poi guarda nel posto riservato a Luthor e lo vede vuoto. Lì probabilmente capisce di essere spacciata e le si mozzano le parole in gola.

                            Infatti la bevanda non la beve, non mi stupirebbe se fosse stata davvero piscio di Luthor
                            Ultima modifica di Stefano Grandi; 01 marzo 21, 09:58.

                            Commenta


                            • Tutta quella cosa di "Salva Martha" è e rimane una carta giocata malissimo.
                              Il dialogo si poteva benissimo impostare con un semplice:
                              S - "salva mia madre"
                              B - "tu non hai una madre sulla terra"
                              S - "si...si chiama Martha...salvala"
                              B - "..........."
                              o qualcosa del genere che non implicasse dire subito il nome da parte di Superman, e avrebbe comunque risvegliato Batman dalla sua furia omicida, e non ne avremmo discusso per anni.
                              Ultima modifica di HULK SPACCA 70; 01 marzo 21, 11:00.

                              Commenta


                              • L'espediente Martha passerà alla storia come la miglior trovata narrativa peggio sfruttata di questa era cinematografica. Era un'idea della madonna, perché nessuno ci aveva mai fatto caso davvero e ha perfettamente senso che sia proprio quel nome a far scattare l'interruttore al pipistrellone. Mannaggia alla poca voglia degli sceneggiatori, detta in quel modo sembra davvero forzata

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X