annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Avengers: Infinity War

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Bender77
    ha risposto
    non mi riferivo al fatto che avesse necessariamente funzionato, ma che avrebbe forse funzionato meglio rispetto a un calcio/bomba/pistolettata in fronte.

    sul fatto della caratteristica dell'epidermide impenetrabile di thanos è stato spiegato dai Russo, ma io l'ho sempre intesa appunto come una caratteristica prettamente fisica.

    nella fattispecie di Strange si fa riferimento all'elemento magico di 2 dimensioni che si chiudono a prescindere da qualsivoglia elemento squisitamente materiale ci possa essere finito in mezzo, perchè appunto qualcosa che esula dalla materia stessa.

    Anche perchè il guanto non sembra offirgli una protezione/scudo (specialmente se non riesce a chiudere il pugno), tant'è che sembra soffrire anche i pugni di star-lord, Ironman con un semplice calcio riesce a farlo sanguinare e tony e peter a un certo punto sono a un millimetro dallo sfilarglielo. Quindi per quanto all'apparenza invulnerabile, nello scontro su titano, non sono mancati episodi tendenti ad evidenziare quanto poi in reltà invulnerabile (Thanos) non lo fosse poi così tanto.

    Lascia un commento:


  • HULK SPACCA 70
    ha risposto
    Originariamente inviato da Bender77 Visualizza il messaggio

    se le cose fossero dovute andare diversamente, sarebbe bastato adottare una soluzione già vista ad inizio film tra Wong e Obsidian.
    Strange che apre un varco intorno al braccio/spalla di Thanos, e lo richiude segandolo in 2.
    Ma cosa ci dovrebbe fare essere sicuri che tutto ciò avrebbe funzionato?
    Thanos è stato descritto dai Russo come una creatura invulnerabile, con la pelle impenetrabile, inoltre il guanto gli conferisce una condizione divina ed una forza e resistenza ancora più elevate.
    Probabilmente solo l'arma di Thor era veramente in grado di trafiggerlo, perché dotata di un potere divino e brandita da un dio, l'ipotesi del varco aperto da Strange sembrerebbe una valida alternativa, ma non è detto che avrebbe funzionato sul braccio col guanto, forse sulla testa si...ma ci avrebbe rimesso Mantis.
    Piuttosto se TUTTI gli Avengers lo avessero affrontato in quel medesimo istante, ma proprio tutti, compresi Thor e HULK, sicuramente avrebbero avuto la possibilità di ridurlo piuttosto male e sfilargli il guanto.

    Lascia un commento:


  • mr.fred
    ha risposto
    Originariamente inviato da hulkdog Visualizza il messaggio
    Cmq se questo film dovesse 1,3 mld all'estero allora i due miliardi sarebbero quasi a casa.
    Si vocifera 220 /260 mln di apertura in China , se superasse il record di apertura fatto in casa sarebbe incredibile,
    La cina è all'apice, adesso potrebbe incominciare qualcosina pure nella nord Corea .....ma ci credo poco,
    Se in Cina dovesse fare quei numeri i due miliardi diventerebbero un traguardo realistico.


    Lascia un commento:


  • Bender77
    ha risposto
    Originariamente inviato da Atlantide Visualizza il messaggio

    o molto più semplicemente segargli
    Spoiler! Mostra
    se le cose fossero dovute andare diversamente, sarebbe bastato adottare una soluzione già vista ad inizio film tra Wong e Obsidian.
    Strange che apre un varco intorno al braccio/spalla di Thanos, e lo richiude segandolo in 2.

    Lascia un commento:


  • hulkdog
    ha risposto
    Cmq se questo film dovesse 1,3 mld all'estero allora i due miliardi sarebbero quasi a casa.
    Si vocifera 220 /260 mln di apertura in China , se superasse il record di apertura fatto in casa sarebbe incredibile,
    La cina è all'apice, adesso potrebbe incominciare qualcosina pure nella nord Corea .....ma ci credo poco,

    Lascia un commento:


  • Sebastian Wilder
    ha risposto
    Visto. Allora la cosa più difficile era ovviamente mettere insieme tutti questi personaggi e non far risultare le cose troppo forzate e ben amalgamate e che dire secondo me se la sono cavati alla grande da questo punto di vista, non posso non apprezzare l'enorme lavoro decennale per mettere su tutti questi personaggi e alla fine metterli tutti insieme in maniera che la cosa risulti sensata. una difficoltà sia dal punto narrativo ma anche ovviamente la difficoltà produttiva del gestire tutto questo, a partire da tutte le star hollywoodiane presenti nel cast. Come diceva qualcuno a questo giro cast molto in palla, Hemsworth davvero bravo e mi ha convinto persino Evans.
    Detto questo la storia è quella che è, per carità non brutta ma niente di nuovo. La struttura del film sempre la solita, il battaglione finale onestamente sempre le stesse cose e non dico che mi abbia annoiato ma nemmeno entusiasmato, ho trovato tutto, tranne il plot twist finale, decisamente monotono e anonimo. Qualcuno aveva scritto che è spettacolare come il primo Avengers ma non si esce dalla sala con quell'emozione e non è soprendente come quello, beh credo sia vero alla fine. Curiosità per il sequel ma nel frattempo alla fine credo lo dimenticherò piuttosto in fretta.
    P.S: Comicità che non infastidisce ma che a mio avviso non fa nemmeno ridere, tranne qualcosina legata ai guardiani tipo StarLord geloso di Thor e quella di Tony "ma il ragazzino conosce molti film".
    Ultima modifica di Sebastian Wilder; 03 maggio 18, 23:53.

    Lascia un commento:


  • Sir Dan Fortesque
    ha risposto
    Comunque anche se i Russo hanno detto che vogliono continuare a fare film Marvel io spero che mollino, sia perché vorrei che le prossime pellicole corali avessero le impronte di qualcun altro (ormai i Russo ne hanno fatto tre) sia perché ho idea che se continuassero a invischiarsi con queste ammucchiate finirebbero col diventare ripetitivi e sterili.

    Hanno detto di voler fare Secret War e boh, secondo me rischierebbero di diventare limitati.

    Al massimo sarebbe interessante se tornassero per un personaggio solista, ma preferirei che facessero proprio altro.

    Originariamente inviato da Doktor_Jones Visualizza il messaggio
    Ma il punto è che IW non è affatto un film sugli Avengers (tra l'altro nella pellicola non esistono neppure più, in quanto sciolti dopo CA:Civil War) e, fin dall'inizio, è stato più volte chiarito, anche con una certa insistenza (e un motivo ci sarà), che è invece il punto di arrivo di tutte le storie (vabè, quasi tutte!) e di tutti i personaggi (vabè, quasi tutti!) di questi primi dieci anni di MCU, e il cui apice di tutto sarà ancora la prossima pellicola.
    Il nominativo Avengers è rimasto soltanto come riferimento per il pubblico ma il titolo più esaustivo sarebbe stato invece Marvel's Infinity War in quanto riproposizione cinematografica dei grandi cross-over fumettistici (alla Secret Wars o Civil War, per dire, senza alcun riferimento specifico a questa o a quella testata). Considerarlo esclusivamente come continuazione delle precedenti pellicole dedicate agli Avengers, sia per le intenzioni che per lo svolgimento, secondo me sarebbe approcciarsi a tale pellicola nel modo sbagliato.
    Questo si era capito ed è statoi specificato più volte nei commenti.
    Resta un lavoro sui personaggi tendenzialmente superficiale ma anche in questo caso sono stati loro stessi a dichiarare che il protagonista sarebbe stato Thanos e che lo scopo degli altri sarebbe stato quasi solo quello di reagire alle sue mosse per cercare impedirgli di ottenere le gemme.
    Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 03 maggio 18, 22:19.

    Lascia un commento:


  • Doktor_Jones
    ha risposto
    Ma il punto è che IW non è affatto un film sugli Avengers (tra l'altro nella pellicola non esistono neppure più, in quanto sciolti dopo CA:Civil War) e, fin dall'inizio, è stato più volte chiarito, anche con una certa insistenza (e un motivo ci sarà), che è invece il punto di arrivo di tutte le storie (vabè, quasi tutte!) e di tutti i personaggi (vabè, quasi tutti!) di questi primi dieci anni di MCU, e il cui apice di tutto sarà ancora la prossima pellicola.
    Il nominativo Avengers è rimasto soltanto come riferimento per il pubblico ma il titolo più esaustivo sarebbe stato invece Marvel's Infinity War in quanto riproposizione cinematografica dei grandi cross-over fumettistici (alla Secret Wars o Civil War, per dire, senza alcun riferimento specifico a questa o a quella testata). Considerarlo esclusivamente come continuazione delle precedenti pellicole dedicate agli Avengers, sia per le intenzioni che per lo svolgimento, secondo me sarebbe approcciarsi a tale pellicola nel modo sbagliato.

    Lascia un commento:


  • Sir Dan Fortesque
    ha risposto
    Che ti piaccia o meno dipenderà molto che appezzi un ampio lavoro a base di ochestrazion e ritmi africani.

    Ma al di là dei gusti lo score è innegabilmente originale, diverso da solito e notevole per come mescola i vari stili orchestrali occidentali, africani e le sonorità elettroniche più hip/hop.

    Parlo proprio dello score di Goransson sia chiaro, non delle canzoni di Lamar che non ho manco sentito.

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Non gli ultimi.
    Specie BP che ha uno degli score più freschi e originali del panorama blockbuster degli ultimi 10 anni.
    Ammetto che non sono rimasto così tanto colpito dallo score del film.. ma si sa che prese a sè, le soundtrack possano essere tranquillamente rivalutate

    In tal caso, mi fido del tuo orecchio e gli darò una chance in più

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    SPOILER

    Aggiungo: penso che il film abbia quel "poco" di Avengers degli altri film, proprio per giustificare il motivo per cui in qualche modo questi eroi falliscono contro questo nemico.

    Il fatto che non esista più un team composto che combatta fianco a fianco, ma che vi siano delle suddivisioni e gruppetti sparsi è quello che in qualche modo fa funzionare il ritmo del film e che narrativamente giustifica il loro fallimento. Ma l'altro lato della medaglia può appunto rendere meno Avengers il film se confrontato con gli altri due che hanno sempre una scena "cool" da vedere con tutto il team messo in posa plastica con il volume dello score pompato.

    Non penso che sia un caso che la "casualità" dello schiocco riporti agli albori tutto ciò che significa essere il team Avengers... pochi, uniti, compatti e buoni. Nel prossimo rivedremo sicuramente il "senso" che li fa essere Avengers.. cosa che qui oggettivamente non poteva esserci e questo è anche una delle conseguenze avute post-AoU e post-CW

    Lascia un commento:


  • Sir Dan Fortesque
    ha risposto
    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
    Croce di tutti i 19 film MCU però
    Non gli ultimi.
    Specie BP che ha uno degli score più freschi e originali del panorama blockbuster degli ultimi 10 anni.

    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
    E su questo non ci piove.. ma possiamo dire la stessa cosa di Civil War, che non era un film su Cap. America ma più un Avengers
    CW stava comunque molto su Cap abbastanza d arenderlo il protagonista ma era anche un film sugli Avengers, quantomeno quelli rimasti.

    Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
    per come inizia anche il film c'è sempre la sensazione che tutte queste cose che sono successe tra AoU e IW facciano parte di un jump time e quindi lo stile in media res funziona abbastanza per non star li a farsi troppe domande sul chi è questo e cos'è quello o perché così o perché cosà.
    Dal punto di vista dell'intreccio, dei "movimenti" diciamo, infatti il film funziona (sempre contestualizzato nell'ambito di una conoscenza pregressa dell'MCU, ma quello è ovvio), a parte certe (inevitabili?) macchinosità iniziali

    Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 03 maggio 18, 19:39.

    Lascia un commento:


  • Naihir
    ha risposto
    ATTENZIONE SPOILER

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Come già scritto nel mini-commento per me più che un film sugli Avengers questo è un film su Thanos (uno dei pochi personaggi con un arco narrativo) ostacolato da un esercito composto da (quasi) tutti i supereroi dell'MCU.
    E su questo non ci piove.. ma possiamo dire la stessa cosa di Civil War, che non era un film su Cap. America ma più un Avengers

    In tal senso credo che sia anche riduttivo parlare di film standalone o film avengers, quando ormai la parola è "coesione"... questo film doveva portare per esigenze di marketing il titolo "Avengers" ma effettivamente racconta di Thanos

    Non è un caso che nel finale si dica "Thanos tornerà" come fosse un "suo" film e non "Gli Avengers torneranno"

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Nonostante le promesse la situazione di CW incide poco e niente sullo stato iniziale dei personaggi e le loro decisioni del film (a parte Tony che all'inizio esita a chiamare Cap). Ne risulta che spaccatura o meno gli eventi avrebbero preso una piega non molto diversa e i personaggi non sarebbero cambiati molto (quantomeno con questo trattamento). Le minacciose e profetiche parole di Zemo alla fine del film precedente hanno poco peso nel contesto pratico ed emotivo di questo film.
    Non ho mai provato, quindi permetto che quel che sto per dire può essere anche una cavolata.. ma credo che i film Avengers seguano una linea diretta con quanto succede tra i rispettivi Avengers. Questi film oltre ad essere una sorta di "resa dei conti" di tutto quello che si vede e/o viene accennato dai film singoli, hanno anche il compito di fare da seguiti degli altri film targati Avengers.

    In tal senso, trovo che sia più producente che IW abbia coerenza narrativa con il suo predecessore che in questo caso è AoU, piuttosto di dover appuntare e citare tutto quello che avviene nel frattempo negli altri film.

    Le altre nozioni che vengono aggiunte, tipo la litigata tra Tony e Cap. o Thor che perde il suo popolo, il Wakanda eccecc.. sono tutte cose che comunque prima di essere inserite nella storia di questo film, hanno sempre un "annuncio" o vengono "spiegate" visivamente da quel che vediamo e non hanno bisogno di ulteriore screentime (perché per quello ci sono i film standalone).

    Esempio: quando Cap. dice "forse conosco un posto" non è importante aver visto Black Panther o Civil War, perché il modo in cui viene inserito il Wakanda nel film dice già tutto visivamente... E' una città tecnologica nascosta e che torna utile ai nostri... allo spettatore comune compare per la prima volta, nella stessa maniera in cui compaiono gli altri "nuovi" pianeti tipo Titano, Vormir eccecc.

    per come inizia anche il film c'è sempre la sensazione che tutte queste cose che sono successe tra AoU e IW facciano parte di un jump time e quindi lo stile in media res funziona abbastanza per non star li a farsi troppe domande su chi è questo e cos'è quello o perché così o perché cosà.

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Scarlet e Visione sono tra i personaggi potenzialmente più interessanti e il loro “arco narrativo”, se maggiormente sviluppato, sarebbe davvero essere potuto il peso di maggior equilibrio rispetto a quello di Thanos: il sacrificio di ciò che si ama in favore di un ideale più grande.
    Peccato che non abbiano voluto/potuto mettere più in primo piano la loro storia, sarebbe stata una mossa interessante visto che comunque sono personaggi che tirano meno di altri. La loro scena finale per me resta uno dei momenti più belli del film, ha avuto su di me molto più impatto emotivo di quanto segue.
    Mi sono fatto l'idea che i Russo hanno voluto creare la romance tra questi due personaggi, perché "l'amore" poteva essere l'unico modo per poter "depotenziare" due personaggi che altrimenti con uno sputo, avrebbero potuto sistemare le cose in un batter d'occhio.

    Ricordiamoci che lei è la stessa tipa che riusciva a far esplodere gli ultrini e lui è quello che in AoU con uno sternuto faceva esplodere tutto. Mi chiedo.. forse è Whedon che li ha resi troppo forti e difficilmente risfruttabili nel film successivi?

    La loro kryptonite è l'amore e in tal senso trovo che il loro "poco" coinvolgimento sia più giustificato qui che in Civil War.. dove Visione appare così tanto depotenziato da rendere vana ed inutile tutta quella scena dell'aeroporto.. che è un altro dei tanti fan service tipo Iron Man vs Hulk (di AoU) che servono più ai funz che al film.

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    I Guardiani in generale fanno ridere e fanno i fighi, gli manca un po’ quel classico tocco melenso di Gunn ma ci sta.[...]
    Non nascondo che le scene e le cose in generale che mi son piaciute di più, avevano loro coinvolti..

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Thor è un po’ una cosa a parte. Parto dal presupposto che l’idea che il prologo sia un sequel diretto di Thor Ragnarok non mi piace, è una di quelle “cose da maxi-continuity” che più mi respingono dell’MCU. Il fatto che di colpo si trovi orfano di tutto il suo popolo è un altro dei (pochi) elementi che legano tematicamente (troppo) pochi personaggi a Thanos. Il modo in cui questa cosa è gestita però è abbastanza easy, c’è una scene con Rocket in mezzo al film e poi da lì è più che altro una questione di proseguire il processo di fighizzazione di Thor cominciato in Raganrok. Certo è un peccato che non si veda più la sua armatura di fulmini, butta un po’ nel cesso la presa di coscienza che si era guadagnato alla fine del suo viaggio nel film precedente, in cui il suo arco narrativo, per quanto giocato su toni da commedia, era più nettamente rilevante per l’evoluzione del personaggio. Qua siamo più dalle parti del “quanto è figo e forte Thor” con però unba ciliegina sula torta che è la sua ultima scena con Thanos. E’ l’unico degli Avengers che ha avuto un trattamento migliore rispetto ai precedenti film corali, o comunque se la gioca col primo film dove funzionava bene il suo rapporto con Loki
    Thor brilla in questo film quanto o più di Ragnarok. Menomale che si è abbandonato il Thor cosplay dei primi film, sia suoi che degli Avengers e menomale che abbiamo evitato scene totalmente inutili o fuori contesto come quello della grotta di AoU.

    Tra l'altro la parte dove si fa da prologo con il suo popolo rende bene anche senza aver visto il film Ragnarok. Questo perché Thor nel suo screentime riesce a sintetizzare perfettamente cosa accade al suo popolo... infatti non dice che è stato sterminato, ma parla di "metà del suo popolo" e questo fa intendere che prima d'incontrare Thanos qualche altro gruppo di asgardiani, magari guidato dalla Valchiria vista in Ragnarok, è andato da qualche altra parte.

    Thor di Ragnarok mi è piaciuto molto e salva il salvabile in quel film, ma apprezzo che i Russo abbiano puntato poco sulla "comicità" del personaggio ed abbiano invece sviluppato un personaggio epico.. che sembra uscito veramente da un poema norreno fantasy, tra nani, martelli, fulmini e sacrificio dell'eroe impavido.

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Hulk e Banner: l’idea che Hulk non voglia uscire è interessante, non si capisce bene se sia perché ha paura di Thanos o perché non vuole farsi usare da Banner, qualunque sia la cosa non viene minimamente approfondita e Banner sembra più una specie di deficiente mezzo ubriaco che gravita ai limiti delle scene. Spero vivamente che nel sequel abbiano in programma qualcosa di più pregnante per lui perché così è di gran lunga la versione peggiore del personaggio vista fin’ora.
    Qui non posso che concordare.

    Purtroppo Hulk è un personaggio che non riesce davvero ad essere sfruttato al meglio. L'unico film dove è veramente figo? The Avengers.. dopodiché un lento declino.

    Spero che il prossimo film possa rendergli giustizia.. anche perché lo considero ancora (insieme a Visione e Scarlet) uno dei più forti se non il più forte degli Avengers.

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Poi altro: la regia dei Russo è migliorata pur restando sempre abbastanza senza stile. Ho apprezzato che le scene d’azione siano meno montate e che siano riusciti a rendere bene tutti questi scontri pirotecnici così distanti da quelli più fisici di Winter Soldier. A una certa ho smesso di farci caso ma mi sembra che in generale abbiano cercato di allungare la durata media delle inquadrature (c’è anche qualche long-take più evidente all’inizio). Anche il dop alla fine se lìè cavata nonostante il cambio di registro.
    Le scene d’azione sono in generale fighe anche se un po’ troppo dispersive; quella che ho preferito è lo scontro su Titano, che è+ anche quella con la direzione narrativa più chiara, circoscritta e rilevante.
    Anche qui concordo pienamente.

    Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
    Musiche anonime, come già constatao ma efficaci in alcune scene più emotive. Curioso ma neanche tanto che l’unico tema ripreso dai film precedenti non-Avengers sia quello di Black Panther, a testimoniare l’impatto avuto dal personaggio (sarei curioso di sapere se quel pezzo musicale è sempre stato lì o sel’hanno cambiato in seguito al successo della pellicola solista)
    Croce di tutti i 19 film MCU però
    Ultima modifica di Naihir; 03 maggio 18, 19:30.

    Lascia un commento:


  • Sir Dan Fortesque
    ha risposto
    Originariamente inviato da HULK SPACCA 70 Visualizza il messaggio
    punto 1 - il film è stato preannunciato come "il film di Thanos", e dunque si sapeva che il tutto si sarebbe svolto dal punto di vista del Titano, e sarebbe ruotato intorno alla faccenda del guanto e delle gemme, quindi perché meravigliarsi se gli Avengers appaiono, per così dire, decentrati rispetto al nucleo del film?
    Anzi dirò di più, l'inizio stesso del film lascia già presagire chi è il vero protagonista... quello che vediamo è come Thanos si riprende il Tesseract, ancora più incisivo ed eloquente il finale... oltre che per le sorti del gruppo di eroi, anche per come vediamo svanire la scritta Avengers, polverizzata e accompagnata da una musica tutt'altro che trionfale, che solo a tratti riprende il tema della saga, ma subito lo strozza e lo sovrasta con qualcosa di più cupo e drammatico. Vedere svanire la scritta, così, sa tanto di "niente sarà più come prima!

    punto 2 - non sono d'accordo che i fatti accaduti in Civil War non siano determinanti, e che se nulla fosse accaduto non sarebbe cambiato niente ai fini di come si svolge la vicenda, e il modo di affrontare la venuta di Thanos. Innanzitutto il gruppo non sarebbe stato così frammentato, non ci sarebbe stato un legame tra Thor e i Guardiani, HULK non sarebbe ridotto psicologicamente in quel modo, e la parte più apprezzata da Sir Dan, cioè quella che vede protagonisti Scarlet e Visione non avrebbe nemmeno avuto ragione di esserci...per il semplice fatto che non ci sarebbe stato un risvolto alla Capuleti vs Montecchi che avrebbe costretto i due amanti a isolarsi e nascondersi, e dunque a prestare il fianco ad un attacco isolato nei loro confronti. Di conseguenza tutta la faccenda della gemma della mente sarebbe stata gestita in maniera diversa, e molto probabilmente non si sarebbe arrivati a quelle estreme conseguenze.
    Sul punto 1 non siamo in contrasto, ho già scritto che è stata la scelta narrativa fatta dagli autori, tra l'altro dichiarata a più riprese (una delle cose su cui sono stati onesti fin da subito)
    Per me come scelta non paga in toto ma se lo si considera un film su Thanos funziona abbastanza bene.

    Sul punto 2 né Thor né Hulk sono stati coinvolti dagli eventi di CW, il loro stato a inizio film è eredità congiunta di AoU e Thor Ragnarok.

    L'unica eredità lasciara da CW è nelle logistiche dei "pezzi sulla scacchiera" cioè all'atto pratico di come dividere i gruppi all'inizio, ma è, per l'appunto, una questione pratica non di contenuto.
    Quelle stesse posizioni ci sarebbero potute esserci grazie ad altri espedienti (Visione e Wanda potevano voler essersi appartati anche senza la CW per approfondire il loro rapporto ed essere beccati lo stesso isolati; Cap, Vedova e Falcon sarebbero potuti essere in missione altrove e quindi essere comunque separati dagli altri).

    Ma qui si torna alla questione che è più un film sui personaggi che reagiscono a Thanos esternamente piuttosto che un film anche sui personaggi,

    Per fare l'esempio dei film precedenti: Tony Stark alla fine di AoU lascia il gruppo.
    Quindi all'inizio di CW Tony non fa parte degli Avengers ed è separato (atto pratico) ma poi sul senso di responsabilità per gli eventi di Sokovia si gioca il suo coinvolgimento anche emotivo e personale nell'intero plot del film.
    Ecco, qua manca tutta la seconda parte di questa cosa, c'è solo l'atto pratico che però non trovo sia neanche così imprenscindibile da non potere essere riarrangiato con effetti simili sulla disposizione dei gruppi in maniera diversa.

    Poi ovvio che ci sono cose che senza gli eventi di CW sarebbero state diverse, tipo Cap non sarebbe amico di T'Challa, ma io parlavo perlopiù dei risvolti sui personaggi.

    In ogni caso non do per scontato che con i postumi del conflitto sia finita qua, nel prossimo film ho già detto che spero che si torni a lavorare sui personaggi e ripristinare il gruppo risanando tutti i conflitti lasciati in sospeso.
    Anche se il possibile time-skip farebbe pensare che certe questione verranno risolte "nel frattempo" (nonostante i Russo l'abbiano negato)
    Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 03 maggio 18, 19:28.

    Lascia un commento:


  • Sarva
    ha risposto
    Originariamente inviato da cesarmanuel10 Visualizza il messaggio
    Spoiler! Mostra
    a un certo punto mi pare che StarLord
    Spoiler! Mostra

    Lascia un commento:

In esecuzione...
X