annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

The Batman

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • mi spiace ripetermi ma un Joker in stile Hannibal inserito nel Baman di Reeves sarebbe tantissima roba

    poi oh, se volete a tutti i costi un nuovo joker con di nuovo ripetere la sua storia con un nuovo attore magari non all'altezza perchè la sfida è anche quella...ok
    possiamo dire tutti i nomi che vogliamo ma non credo che Depp (per esempio) abbia la dedizione necessaria per interpretare un personaggio simile, ricordo che lessi che è uno di quegli attori che manco leggono il copione e non rivedono nemmeno il film interpretato, insomma è un bravo attore mestierante, a quel punto preferirei Gyllenhaal che potrebbe decisamente puntare al ruolo della vita ma con un Joker appena magnificamente interpretato da Phoenix secondo voi sarà semplice???

    p.s:
    l'immagine del costume postato non mi garba molto
    Ultima modifica di A.Crowley; 12 giugno 20, 13:04.

    Commenta


    • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio

      Sì ho capito cosa intendi. Bè ma mostrarlo ad Arkham un po' come hanno fatto con Hannibal sarebbe figo, la differenza è che Hannibal è un genio del male, il Joker di Phoenix è solo un malato di mente senza particolari guizzi di quel tipo, anzi. Per questo a mio avviso servirebbe un altro film di sviluppo, o altri due in modo da fare una trilogia sul solo Joker.
      Non avevo capito che tu intendessi sviluppare il personaggio di Phoenix nei film singoli per poi farlo incontrare con il Batman di Reeves. Anche quella è una buona idea.

      Ho scritto apposta "per fare un esempio", perché il punto fondamentale è che riprendere il Joker di Phoenix come personaggio non vuol dire per forza farlo scorrazzare per Gotham e farlo diventare un genio del crimine. E per me quel tipo di strada sarebbe un modo intelligente di riappropriarsi di quel personaggio.

      Ci sono molti spunti narrativi cinematografici per riprender quel personaggio e riutilizzarlo senza snaturarlo.

      Quel che è certo è che è ovvio che riutilizzeranno un Joker prima o poi, e se proprio devono farlo io preferirei che riutilizzassero un personaggio potenzialmente molto interessante e con un attorone come Phoenix alle spalle, piuttosto che introdurre quella che sarebbe LA QUINTA VERSIONE CINEMATOGRAFICA (!) dopo Nicholson, Ledger, Leto e Phoenix. A distanza di pochi anni, peraltro, dall'uscita del film Joker.

      Se poi uno ne fa una questione di "purismo" contro gli "universi condivisi", senza offesa... sono anche un po' cazzi suoi

      Originariamente inviato da A.Crowley Visualizza il messaggio
      mi spiace ripetermi ma un Joker in stile Hannibal inserito nel Baman di Reeves sarebbe tantissima roba
      Infatti, e sarebbe una "riappropriazione naturale" per come è finito il film di Philipps.
      Ultima modifica di Tom Doniphon; 12 giugno 20, 13:08.

      Commenta


      • Esatto, una genesi lunga 3 film (o come minimo 2) in maniera tale che diventi il Joker "geniale" solo alla fine in maniera tale da giustificare poi una sua inclusione nel Batman di Reeves, anche se preferirei rimanessero staccati e che utilizzassero altri villain. Secondo me un'altra versione di Bane sarebbe figa per esempio.

        Commenta


        • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
          Secondo me un'altra versione di Bane sarebbe figa per esempio.
          Assolutamente, come anche un utilizzo del Pinguino e una nuova versione di Due Facce per me sarebbero sicuramente "prioritari" e più interessanti rispetto ad un nuovo Joker.

          Ma ribadisco, per me è inutile se utilizzano in modo originale vecchi villain o se usano nuovi villain per proporci la solita versione di Batman. È nello sviluppo del protagonista che devono trovare un approccio originale.

          Commenta


          • A me piacerebbe finalmente vedere uno scontro tra Batman ed un nemico dal punto di vista fisico, un film che sia pure un action corpo a corpo fatto bene e con Bane si presterebbe alla perfezione. Però Reeves vuole buttarla più sul piano investigativo, con Nolan non è quasi mai stato così e il poco che c'è stato è stato fatto male. Snyder si apprestava molto a questo genere di scontro ma l'hanno buttato subito nella mischia con metaumani e Superman per cui era molto più debole dei vari Steppenwolf e co.
            Mi piacerebbe molto vedere un Bane nel secondo film come nemico principale un po' come lo era Joker per il secondo film di Nolan, solo accennato alla fine del primo e reso principale nel secondo. Ma pure un Killer Croc come mostro dei bassifondi di Gotham sarebbe figo, una sorta di "Alien" ambientato nelle fogne di Gotham con il nemico che si mostra solo alla fine, però troppo distante dall'idea di Reeves secondo me.

            Commenta


            • Se nel primo vogliono puntare più sulle sue caratteristiche di detective, concordo che il secondo dovrebbe puntare su un avversario più fisico.

              Commenta


              • Anche perchè quando abbiamo visto uno scontro (decente) tra Batman ed una nemesi esclusivamente sul piano fisico? Penso mai. Sarebbe molto affascinante come cosa, solo che il Batman di Pattinson proprio non si presta secondo me, ci stava da Dio Affleck per una cosa del genere. Magari è un'idea che riprendono per la serie tv se la faranno.

                Commenta


                • Originariamente inviato da Andrea90 Visualizza il messaggio
                  Anche perchè quando abbiamo visto uno scontro (decente) tra Batman ed una nemesi esclusivamente sul piano fisico? Penso mai. Sarebbe molto affascinante come cosa, solo che il Batman di Pattinson proprio non si presta secondo me, ci stava da Dio Affleck per una cosa del genere. Magari è un'idea che riprendono per la serie tv se la faranno.
                  è vero, scene decenti contro la nemesi sul piano fisico se ne trovano poche
                  mi viene in mente il joker di Nolan e la fisicità degli interrogatori ma non penso basti come scontro

                  come avete scritto questo primo capitolo difficilmente farà leva sulla componente action per dare più risalto ad un lato investigativo, ho come la sensazione che saranno poche ma buone, con una dose calibrata per l'hype della scena, non potrei chiedere di meglio per Batman

                  Commenta


                  • Come già detto, per me sarebbero perfetti Corte dei Gufi (anche se ho scoperto che l'hanno già usata nella serie Gotham) o Azrael, per mescolare scontro fisico a cervello (e si prestano entrambi a lavorare ancora di più al tema del doppio) e non dover riutilizzare né Bane né usare personaggi troppo inumani tipo Killer Croc o Manbat che rischierebbero di buttarla sulla CGI o sullo scontro troppo impari alla Predator.
                    Ultima modifica di Sir Dan Fortesque; 12 giugno 20, 14:33.
                    Luminous beings are we, not this crude matter.

                    Commenta


                    • Originariamente inviato da A.Crowley Visualizza il messaggio
                      mi viene in mente il joker di Nolan e la fisicità degli interrogatori ma non penso basti come scontro
                      Direi proprio di no.
                      Parlo di scontro con una nemesi un po come abbiamo visto nel poco di BVS, un Batman grandioso nel corpo a corpo, allenato a dovere. Ci sarebbe stato benissimo un film basato su questo scontro tra Batman e Bane, per esempio, con un già citato Killer Croc come antagonista secondario che fa a pezzi la gente nelle fognature e nei bassifondi di Gotham.
                      Una cosa più "fumettosa" che realistica con un impianto esclusivamente action/horror, per me sarebbe stata una bomba. Per quello mi sarebbe piaciuto un Batman standalone di Snyder, perchè secondo me avrebbe ricalcato questa linea. E sarebbe stata una cosa anche mai vista su schermo, visto che son quasi tutti dei film che puntano al realismo, e pure questo di Reeves dal poco che sappiamo pare orientato su questa lunghezza d'onda.
                      Ultima modifica di Andrea90; 12 giugno 20, 14:57.

                      Commenta


                      • Ci sono molti spunti narrativi cinematografici per riprender quel personaggio e riutilizzarlo senza snaturarlo.
                        ma dovresti "spiegare" il finale del film...è invece , secondo me , quel galleggiamento tra storia inventata e realtà è un cazzo di un espediente narrativo da lasciare li... in sospensione,come qualsiasi altro film di cui del seguito non se ne sentiva affatto il bisogno.
                        Poi dopo faranno come gli pare ..... i franchise "sicuri" saranno importantissimi per riprendersi da questo declino immane.
                        Qui parliamo delle pere e delle mele , ma il fruttivendolo è ancora chiuso .

                        Commenta


                        • Riguardo al discorso Joker, auto-quoto un paio di vecchi post che avevo scritto in merito così da non ripetermi:
                          Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio
                          Io è da un pezzo che sostengo che, al di là delle mie personali speranze (auspico che il Joker di Phillips e il Batman di Reeves rimangano ben separati), mi sembra evidente che al momento i progetti siano stati concepiti in modo l'uno indipendente dall'altro.
                          Tanto per cominciare, non tornano le tempistiche: Joker è ambientato negli anni '80 e in quel mondo Arthur Fleck è un trentenne e Bruce Wayne ha circa otto anni; considerando che questo film sembrerebbe ambientato nella contemporaneità, Joker dovrebbe essere almeno sessantenne (e se anche fosse stato ambientato negli anni '90 come si vociferava inizialmente, a non tornare sarebbe stata l'età di Bruce, che avrebbe dovuto essere troppo giovane e non impersonabile da Pattinson).
                          In secondo luogo, per Catwoman era stata provinata anche Zazie Beetz - che ha dovuto rinunciare perché impegnata con altre riprese -, che in Joker interpretava Sophie Dumond e non Selina Kyle (e in ogni caso, anche se la Catwoman di questo universo fosse stata tale Sophie - sulla sopravvivenza della quale tra l'altro, nel film con Phoenix, sono stati disseminati dei dubbi, sebbene siano stati smentiti in ambito extra-cinematografico -, non avrebbe potuto essere così giovane).
                          Con le riprese in corso e la differente impronta con cui si sta caratterizzando questa Gotham rispetto a quella di Joker, mi sembra ancora più palese che questo reboot sia stato pensato a sé stante.
                          Poi certo, mai fidarsi della WB: se gli incassi fossero leggermente deludenti probabilmente sarebbero capaci di ficcarci il Joker di Phillips a calci per risollevare le sorti del franchise (Phoenix permettendo), ma questo non significa che sarebbe una buona idea e, soprattutto, che non contraddirebbe il fatto che in origine i due universi non avessero punti di contatto
                          Originariamente inviato da Enfad Visualizza il messaggio
                          Anch'io sono tra i poco entusiasti dell'idea di un sequel.
                          La forza di Joker, oltre all'ineccepibile interpretazione di Phoenix, sta anche nell'essere un film che racconta tutto quello che c'è da raccontare, partendo da un inizio, sviluppandosi e giungendo al suo naturale finale, e funzionando bene a sé stante, senza troppi riferimenti all'universo batmaniano.
                          Fare un sequel vuol dire scegliere una di queste due strade: o fai un altro film interamente concentrato su di lui, ma in questo modo dovresti dargli un nuovo arco di trasformazione, o lo rendi un villain/antieroe (rendendolo una specie di Kira di Death Note) e gli dai un contraltare con cui scontrarsi (Batman?).
                          Il primo caso può solo far danni, dato che l'arco di Joker si completa nel primo film, e un'aggiunta posticcia potrebbe solo dare l'idea di una copia carbone del primo (divenendo quindi narrativamente inutile), oppure - peggio ancora - rovinare il percorso di Arthur del primo film.
                          La seconda soluzione invece depotenzierebbe inevitabilmente la forza del primo film, che si regge proprio sulla complessità e l'ambivalenza di Arthur/Joker: relegarlo in una fazione facendolo scontrare con qualcuno schierato sul fronte opposto farebbe perdere buona parte della particolarità del personaggio.
                          Comunque se la giochino, per me quasi sicuramente si casca male.
                          Detto questo, se riescono a trovare comunque qualcos'altro da dire e a farlo bene ottimo, sarò felice di ricredermi. Ma resto scettica
                          Per me quello di avere 5, 6, 12 Joker diversi slegati tra loro nell'arco di relativamente poco tempo è un non problema.
                          Fermo restando che mi sembrava che, in questo primo film di Reeves, ci si volesse concentrare su una storia dal taglio più noir che prevedesse svariati villain (con livelli di importanza e minutaggio ovviamente diversi) a far da indiziati di qualche caso su cui Batman sta indagando, stile Il lungo Halloween... o almeno questo è quello che pronosticavo/speravo, e mi sembra che le informazioni trapelate finora grossomodo confermino un'impostazione di questo tipo. Se così fosse, non credo si giochino un Joker (fosse anche quello di Phoenix) in un contesto del genere, non lo valorizzerebbe.
                          Non è neanche detto che - ammesso che quella di Reeves diventi davvero una trilogia - Joker farà mai la sua comparsa nei film con protagonista Pattinson, anche se devo dire che un po' mi spiacerebbe non vedere Batman contro la sua nemesi storica e più iconica.
                          Comunque, se invece dovessero inserirlo, mi auguro sia un Joker nuovo, pensato su misura per questo contesto; potrebbe comparire giusto nell'ultimo film, in modo da lasciar intercorrere qualche anno dal film di Phillips (sempre che non abbiano la malaugurata idea di farne dei sequel, eventualità che, come già detto, io osteggio), magari lasciando solo intuire surrettiziamente la sua presenza nei capitoli precedenti - o anche no
                          Ultima modifica di Enfad; 12 giugno 20, 21:12.

                          Commenta


                          • Dove qualcuno ci vede una lotta contro gli universi condivisi, io ci vedo semplicemente l'integrità di una pellicola (Joker) che funziona incredibilmente così come è. Sarei il primo ad essere contento di una trilogia, se solo il personaggio di questo Joker si fosse palesemente prestato per una crescita/evoluzione di questo tipo, ma del personaggio si dice tutto quello che serviva, nella singola pellicola.

                            Quindi per quanto mi riguarda, non solo il Joker di Phoenix non dovrebbe comparire nel (o nei) film di Reeves, ma non dovrebbero nemmeno perdere la sua originalità con altri sequel posticci che Enfad, qui sopra ha sapientemente approfondito i motivi del perché no.

                            Oltre questo, praticamente Reeves sarebbe pure costretto a limitare le origini del suo Bruce, riallacciandosi a quelle viste in Joker. Insomma, io direi che per lui e per chi vuole un film incontaminato, è meglio non avere nessun appoggio tra i due film. Poi se siete così tanto fan di certe cose, parafrasando Tom, senza offesa.. sono anche un po' cazzi vostri

                            A prescindere dal mio pensiero, penso che alla fine la WB commetterà sicuramente l'errore di imbastire un sequel su quel Joker. Ma vedo meno concreta la possibilità di vedere in questo The Batman, Phoenix. Tutto qui.
                            "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
                            And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
                            That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


                            # I am one with the Force and the Force is with me #

                            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                            Commenta


                            • In questo The Batman dubito, ma nei sequel la cosa è probabilissima visto che si tratta di Warner.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Naihir Visualizza il messaggio
                                Oltre questo, praticamente Reeves sarebbe pure costretto a limitare le origini del suo Bruce, riallacciandosi a quelle viste in Joker. Insomma, io direi che per lui e per chi vuole un film incontaminato, è meglio non avere nessun appoggio tra i due film.
                                Questo è un altro fondamentale motivo per evitare d'inseguire il dollaro in questo caso, a meno che Reeves non sia rimasto così estasiato da Joker da voler assumere quel background per Bruce e la sua famiglia.
                                Luminous beings are we, not this crude matter.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X