annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

The Batman

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Dei giudizi me ne frego, ognuno il suo, ma Alò ha una conoscenza sconfinata del cinema e spesso fa collegamenti e da un punto di vista diverso. Poi è da prendere per quello che è, visto che pure lui stesso non si prende troppo sul serio.

    Commenta


    • La conoscenza sconfinata non fa necessariamente di un critico cinematografico un buon critico né rende necessariamente più autorevoli le sue argomentazioni. Sapere fare un'analisi solida e coerente di un'opera, di qualsiasi espressione artistica, è un'arte anche quella e la conoscenza è solo un aspetto dei 1000 che contribuiscono alla causa. Alò spesso è confusionario, parziale, inconcludente, divagante ed egoriferito. Ma come si suol dire, ha anche dei difetti . A me comunque sta simpatico e dei suoi sermoni deliranti riesco sempre a trarne qualcosa di utile/interessante/stimolante. Però ecco, nei limiti (diversi) del personaggio.

      Commenta


      • Ma i collegamenti sono apprezzabili, tipo quello che fa con il grunge ma, spesso li interpreta male.

        Possiamo sintetizzare il suo discorso di 14 minuti fatto di ripetizioni con: il grunge è una roba degli anni '90, nel 2022 abbiamo bisogno di film come No Way Home che ci fanno ridere e portano tanta gente al cinema, soprattutto quando tratti cinefumetti.

        Questo è.

        Opinione che non condivido, perché il problema per cui le sale sono vuote, è dipeso da un virus nato ben prima del covid-19 ed è proprio per colpa di cinefumetti e il loro monopolio, mescolato alla nascita dello streaming. Il tutto ha solo generato una pigrizia fisica e mentale, dello spettatore che ormai accetta sempre meno, formule diverse rispetto a quelle sicure. La classica comfort zone.
        "So the son saves the father and the father saves the son and it works out perfectly.
        And I draw that line all the way from Phantom Menace to Return of the Jedi.
        That’s the story of Star Wars." - Dave Filoni


        # I am one with the Force and the Force is with me #

        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

        Commenta


        • Ma la "conoscenza sconfinata" di Aló è mai stata messa alla prova?
          Luminous beings are we, not this crude matter.

          Commenta


          • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
            Ma la "conoscenza sconfinata" di Aló è mai stata messa alla prova?
            Se vuoi somministrargli qualche quiz a tema, poi fammi sapere.

            Commenta


            • È come se la New Hollywood avesse deciso di realizzare un cinecomic, miracolosamente bilanciato tra una fumettositá pulp fedele all’iconografia di Batman e un realismo materico, vivido e tangibile. Terrificante, delicato, solenne, violento. Cast corale clamoroso. Impianto visivo e sonoro che è una cattedrale gotico espressionista. Bruce, grunge e logorato, è l’ombra di Batman, non il contrario.

              Un capolavoro assoluto del genere, a bruciapelo il migliore mai confezionato. Un raggio di luce nella notte (del genere).
              La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

              Commenta


              • Boom

                Commenta


                • Originariamente inviato da Dwight Visualizza il messaggio
                  È come se la New Hollywood avesse deciso di realizzare un cinecomic, miracolosamente bilanciato tra una fumettositá pulp fedele all’iconografia di Batman e un realismo materico, vivido e tangibile. Terrificante, delicato, solenne, violento. Cast corale clamoroso. Impianto visivo e sonoro che è una cattedrale gotico espressionista. Bruce, grunge e logorato, è l’ombra di Batman, non il contrario.

                  Un capolavoro assoluto del genere, a bruciapelo il migliore mai confezionato. Un raggio di luce nella notte (del genere).
                  "Parole forti", ma ammetto che mi fa un sacco piacere. In attesa di vederlo

                  Commenta


                  • Zack Snyder avrebbe saputo fare di meglio?

                    Commenta


                    • Al momento non sono in grado di fare un discorso preciso e serio, ma dico solo che sono sconvolto. È Batman. Non un adattamento o rivisitazione, il personaggio nella sua forma più pura e riconoscibile

                      Commenta


                      • Sono confuso e felice, per citare anche io una canzone anni 90 come capita nel film.
                        Tantissime cose in una confezione davvero lussuosa, con una sequenza infinita di immagini iconiche e vere chicche registiche, che forse una durata più stringata avrebbe valorizzato ulteriormente.
                        Promosso assolutamente ma non mi sentirei di consigliarlo a chiunque e sospetto che una parte del pubblico lo apprezzerà pochino.

                        Commenta


                        • Originariamente inviato da anafasips Visualizza il messaggio
                          ma non mi sentirei di consigliarlo a chiunque e sospetto che una parte del pubblico lo apprezzerà pochino.
                          Esplica meglio.

                          Commenta


                          • Cerco di commentare, anche se credo che il film creerà un sacco di discussione.


                            Il film mi è piaciuto davvero tanto e credo che vada al di là delle aspettative che si potevano avere dai trailer. Per gran parte della sua durata è una detective story noir molto cupa, tesa e violenta, diretta e fotografata in stato di grazia, creando una bellissima nuova Gotham cinematografica e una nuova, azzeccata versione di Batman al cinema. La cura di Reeves nel cercare sempre delle soluzioni visive affascinanti e coerenti con la sua visione è encomiabile e non può che creare un appagamento estetico negli spettatori.

                            Il modo in cui i personaggi vengono rinarrati funziona e oltre a Batman mi sono piaciuti tantissimo il Pinguino (che secondo me ha un potenziale enorme), Catwoman e l'Enigmista. Per quel che riguarda quest'ultimo, trovo molto azzeccata la versione "à la Zodiac", che in alcuni momenti regala delle atmosfere al limite del thriller horror (penso in particolare all'inizio).

                            Il film ha ben poco a che spartire con il Batman di Nolan, come ha sottolineato bene Dwight Reeves non si trattiene minimamente dall'immergersi negli elementi più pulp e fumettistici del personaggio. E questo secondo me è il merito principale del film, assieme al fatto di avere reso una nuova versione cinematografica interessante di Bats. Come versione che cerca una sintesi tra l'estrema matericità e le radici pop del personaggio, trovo il film superiore a Batman Begins e meritevole di rientrare tra i film più belli sul personaggio.

                            Dopo di che, secondo me il film soffre di una certa lungaggine, che in parte è dovuta anche al suo pregio, cioè l'essere fumettistico. E così a un certo punto l'Enigmista viene utilizzato per introdurre uno scenario che potrebbe aprire a un sequel interessantissimo, ma che secondo me fa soffrire il terzo atto di un eccessivo accumulo di situazioni. Che per essere goduto appieno, forse doveva essere introdotto prima, e quindi qualcosa doveva essere sacrificato.

                            ​​​​​​​Per me, non raggiunge minimamente le vette di TDK, ma come sintesi tra approccio autoriale e film di genere è un ottimo primo capitolo con delle ottime basi, che potrebbe sfociare in un bellissimo sequel.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da Maddux Donner Visualizza il messaggio

                              Esplica meglio.
                              Chi vuole e cerca leggerezza da un film di supereroi stia alla larga dal cinema, ma tipo a km di distanza.

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da anafasips Visualizza il messaggio

                                Chi vuole e cerca leggerezza da un film di supereroi stia alla larga dal cinema, ma tipo a km di distanza.
                                Sono d'accordo solo in parte. È vero, è un film lungo e dilatato, peraltro con pochissima azione. Ma la componente noir e quell'uso dell'Enigmista, oltre il fatto che il film è una gioia per gli occhi, secondo me lo rendono piuttosto appetibile.

                                In sala stasera a fine film è partito un applauso, ed era un pubblico composto perlopiù da giovani.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X