annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Superman - nuovo film

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Originariamente inviato da Stefano Grandi Visualizza il messaggio

    In realtà succede lo stesso anche nei fumetti, Superman difficilmente scala le classifiche di vendita.
    Il problema che riscontro più spesso è la cristallizzazione del personaggio. E' talmente radicato nella cultura pop che si pensa quasi per rivelazione divina di sapere come dovrebbe essere.

    E' l'immaginario collettivo che ci presenta un Superman poco sfaccettato, che fa sempre la cosa giusta, sorride e salva i gattini.
    Che poi immagino sia anche un problema "strutturale", nel senso che Supes proprio come tipo di personaggio è magari meno "sexy" di un Batman o uno Spider Man, indipendentemente dal tipo di lavoro che ci puoi fare.

    Mi fanno quasi tenerezza i capoccia Warner che, ai tempi di Superman Returns, si beccarono critiche per il Superman troppo tradizionale e nostalgico e, all'uscita di MoS, si beccarono critiche perché Superman non era abbastanza tradizionale e nostalgico. Ci credo che poi perdono la testa e iniziano a sragionare

    Commenta


    • Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio

      Che poi immagino sia anche un problema "strutturale", nel senso che Supes proprio come tipo di personaggio è magari meno "sexy" di un Batman o uno Spider Man, indipendentemente dal tipo di lavoro che ci puoi fare.

      Mi fanno quasi tenerezza i capoccia Warner che, ai tempi di Superman Returns, si beccarono critiche per il Superman troppo tradizionale e nostalgico e, all'uscita di MoS, si beccarono critiche perché Superman non era abbastanza tradizionale e nostalgico. Ci credo che poi perdono la testa e iniziano a sragionare
      Dio mio quanto è vero...

      Commenta


      • A livello spettacolare per me il problema di Returns era che non aveva l'azione giusta: c'era il solito Lex Luthor e c'erano un paio di catastrofi da impedire (un aereo che precipita e un terremoto).
        Ci avessero messo dentro un avversario fisicamente degno del protagonista probabilmente avrebbe avuto più atrattiva nonostante l'impostazione retrò (che non era così distante da quella dello Spidey di Raimi, per dire).

        Sono passati da un estremo all'altro, da classico scontro con i "ladri di polli" (si fa per dire, visto il piano di Luthor in Returns) a decostruzione a bomba con tonnellate infinite di azione e distruzione.
        Luminous beings are we, not this crude matter.

        Commenta


        • Luthor non è ritenuto una minaccia credibile per Superman da parte del pubblico.

          Commenta


          • Infatti come già ho scritto, ci vorrebbero nemici diversi che vanno oltre anche il solito Generale Zod.

            Un Brainiac sarebbe stato un ottimo nemico per il Supes snyderiano, prima di arrivare magari a Darkseid.
            # I am one with the Force and the Force is with me #

            -= If You Seek His Monument Look Around You =-

            Commenta


            • Originariamente inviato da The Fool Visualizza il messaggio
              E quasi paradossale che, in un mondo dell'intrattenimento dominato dai supereroi, il supereroe per eccellenza, il padre di tutti i supereroi, sia così rognoso da adattare.

              La soluzione che propone skyRUNNER potrebbe funzionare, anche perché è effettivamente vero che alcuni supereroi DC funzionano molto bene quando vengono inseriti in ambientazioni e contesti retrò, con collocazioni temporali intuibili ma non pienamente definibili. Una cosa che anche Burton aveva capito perfettamente.
              Quindi un richiamo a certe atmosfere del passato sarebbero sicuramente congeniali per il personaggio. Eppure è una cosa già fatta da Singer a suo tempo e per la quale, tra le altre cose, venne pure bastonato. Forse oggi un approccio del genere potrebbe funzionare visto l'amore generale per i revival nostalgici.

              Personalmente mi piacerebbe vedere qualcosa di diverso, anche se non saprei bene definire bene questo qualcosa. Forse serve una sintesi tra Snyder e Donner, qualcosa che inserisca il personaggio nella modernità e, allo stesso tempo, non si dimentichi completamente degli aspetti più "tradizionali".

              Sono però abbastanza convinto di una cosa, chiunque si approccerà al personaggio dovrà farlo tenendo a mente questo pezzo:


              Che non vuol dire rifare Donner, quanto piuttosto non perdere mai di vista la maestosità, l'epica del personaggio. In qualunque contesto lo si voglia inserire.
              Beh non mi pare che la OST di MOS sia da buttar via in quanto a maestosità ed epicità..

              Commenta


              • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                A livello spettacolare per me il problema di Returns era che non aveva l'azione giusta: c'era il solito Lex Luthor e c'erano un paio di catastrofi da impedire (un aereo che precipita e un terremoto).
                Ci avessero messo dentro un avversario fisicamente degno del protagonista probabilmente avrebbe avuto più atrattiva nonostante l'impostazione retrò (che non era così distante da quella dello Spidey di Raimi, per dire)..
                infatti , questo era uno dei problemi più gravi del film.
                Quella volta , come per Snyder c'entra assai poco la decostruzione di un personaggio -
                Sono i film e gli attori che non hanno intrippato.
                Non so , dopo due o tre film , e visto che neanche .in gruppo ha funzionato , credo che questo personaggio potrebbe fare , al cinema , la stessa fine di Hulk...
                Se non peggio , visto che almeno in gruppo , il verdone ha perlomeno detto la sua.

                Commenta


                • Il momento giusto per inserire Doomsday era in Superman Returns ma un Doomsday fatto bene e possibilmente con un attore vero a interpretarlo, non quell'aborto indegno visto in BvS...

                  Commenta


                  • Doomsday non ha bisogno di un attore vero a intepretarlo.
                    Luminous beings are we, not this crude matter.

                    Commenta


                    • bah

                      https://www.comingsoon.net/movies/ne...unner-superman

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da hulkdog Visualizza il messaggio

                        infatti , questo era uno dei problemi più gravi del film.
                        Quella volta , come per Snyder c'entra assai poco la decostruzione di un personaggio -
                        Sono i film e gli attori che non hanno intrippato.
                        Non so , dopo due o tre film , e visto che neanche .in gruppo ha funzionato , credo che questo personaggio potrebbe fare , al cinema , la stessa fine di Hulk...
                        Se non peggio , visto che almeno in gruppo , il verdone ha perlomeno detto la sua.
                        Brandon Routh è tornato a fare Supes nella serie tv e sono tutti impazziti per lui... e a suo tempo non c'era stato nessun isterismo di massa sul suo ingaggio per Superman Returns. Non è un problema di attori, visto che anche Cavill ha sempre ricevuto apprezzamenti per il ruolo.

                        Il problema come ha detto Sir Dan era nella trama del film, abbastanza scontata, molto devota ai film passati e che sostanzialmente sembrava essere più un omaggio personale di Singer a Donner e Reeve, che un film apripista per una nuova storia sull'uomo d'acciaio (dall'altra parte Nolan iniziava a far sognare tutti con il suo Batman).

                        Tolto questo, il problema di Supes è che da sempre è visto come il personaggio troppo perfettino, con cui è difficile emozionarsi. Batman è più umano. La cosa che io ho trovato interessante nei film di Snyder è proprio il fatto che questo concetto, l'ha tradotto in storia nei suoi film. Ha tracciato una sorta di metatrama per Supes, dove la sua figura crea pensieri opposti e dove la sua "umanità" e "fragilità" come essere umano, viene messa in discussione per via delle sue origini aliene, così come nella realtà viene messo in discussione che egli possa essere un personaggio interessante da sviluppare/conoscere, ma anche capire/apprezzare.

                        Credo che un ennesimo film reboot su Superman, quindi non un sequel diretto di MoS, non produrrebbe niente di buono, perché tutti i problemi che ha sempre avuto il personaggio per il pubblico, rimarrebbero con o senza la versione "emo" che tanto odiate/perculate qui dentro. Magari il futuro di Supes è nelle serie tv...
                        # I am one with the Force and the Force is with me #

                        -= If You Seek His Monument Look Around You =-

                        Commenta


                        • Cavill prende le distanze e mette le mani avanti...

                          "Non ho visto alcuno Snyder Cut. Non so se esiste qualcosa che sia uno Snyder Cut. Sono sicuro che ci sono filmati là fuori che probabilmente sono stati messi insieme nel corso degli anni, e mentre sono sempre interessato nel vedere come roba del genere venga presentata, considero la storia come un capitolo del mio passato. Preferirei parlare di ciò che accadrà in futuro, il futuro di Superman e come posso portare quel personaggio dai fumetti al grande schermo. E la cosa si ricollega piacevolmente a Man of Steel. Mi è piaciuto molto quel film e mi piacerebbe raccontare la storia da dove è stato lasciata in quel punto".

                          Quando gli viene chiesto se un sequel di Man of Steel sia effettivamente in fase di sviluppo, Cavill ha risposto: "Non posso dirti niente".
                          L'interprete di Clark Kent, che rivedremo questo mese su Netflix grazie a The Witcher, è tornato a parlare del suo futuro in DC Films.

                          Commenta


                          • Anche poco tempo fa aveva preso le distanze, sia da JL che da BvS. E vabbe', vediamo come gli girerà alla fine.

                            Comunque, se volessero rilanciare con un attore, un'altra opzione è fare qualcosa di simile a quanto fatto da Morrison nella New52, con un Supes più giovane e inesperto (quasi un Superboy), magari anche un po' sbrufofne, che deve imparare ad essere Superman.
                            Luminous beings are we, not this crude matter.

                            Commenta


                            • si, infatti lo ribadisce anche nell'articolo. Trovavo più curiosa la tempistica, visto i recenti rumor che vorrebbero una copia sputata (un po' più giovane) di Cavill. Se tanto mi da tanto, allora tenersi l'originale che il suo appeal, per una fetta di pubblico già lo ha, e che non era di certo il problema principale di quei film.

                              superman-david-corenswet-fan-art.jpg?itok=pqzyGuKD.jpg

                              Superman-in-Justice-League-Original-Suit.jpg?resize=752%2C440&ssl=1.jpg

                              Più che altro mi chiedo: ma un Cavill/Supes fuori portata dalla longa manus di Snyder frega a qualcuno?

                              Commenta


                              • Originariamente inviato da Sir Dan Fortesque Visualizza il messaggio
                                Anche poco tempo fa aveva preso le distanze, sia da JL che da BvS. E vabbe', vediamo come gli girerà alla fine.

                                Comunque, se volessero rilanciare con un attore, un'altra opzione è fare qualcosa di simile a quanto fatto da Morrison nella New52, con un Supes più giovane e inesperto (quasi un Superboy), magari anche un po' sbrufofne, che deve imparare ad essere Superman.
                                Secondo me se portano dentro Abrams andranno proprio in quella direzione. Attore giovane con cui pianificare a lungo termine, arco narrativo che vada dal ragazzo confuso e un po' ribelle magari, al Superman fatto e finito (con magari un adattamento di All Star Superman per chiudere a bomba). Potrebbe venir fuori davvero una bella saga ma servono il coraggio e le persone giuste per portare avanti il progetto (e temo che al momento in Warner siano un po' nel pallone).

                                Originariamente inviato da Bender77 Visualizza il messaggio
                                Più che altro mi chiedo: ma un Cavill/Supes fuori portata dalla longa manus di Snyder frega a qualcuno?
                                Infatti secondo me se vogliono tenere lui devono comunque partire da MoS (in termini di stile e idea del personaggio). Da quel punto di vista McQuarrie poteva essere una buona scelta.
                                Il mio unico dubbio è che il personaggio, così come inteso da Snyder/Cavill, potrebbero esserselo un po' bruciato (prima con la morte in BvS, poi con la resurrezione e trasformazione in JL) e quindi portarlo avanti potrebbe non essere semplicissimo. Detto questo, io una chance gliela darei eccome (anche solo per l'amore e la passione che ha dimostrato per il personaggio nel corso di questi anni).
                                Ultima modifica di The Fool; 04 dicembre 19, 13:10.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X