annuncio

Comprimi
Ancora nessun annuncio.

Justice League

Comprimi
X
 
  • Filtro
  • Ora
  • Visualizza
Elimina tutto
nuovi messaggi

  • Punto primo. Giudicare un personaggio come il Superman di Snyder senza averne visto l'arco narrativo completo è scorretto e ignorante. Purtroppo, non avremo mai occasione di vedere il suo 5 movies arc dedicato al personaggio dato che la WB gli ha tolto le redini.

    Punto secondo. Il suo Superman, un UOMO che vive in un modo realistico come il nostro, e non a Disneyland, non è mai stato combattuto sull'aiutare nessuno. Il fatto che Martha e (in particolare) Lois rappresentino i suoi appigli con la razza umana non ha nulla di anomalo, essendo un naturale sentimento umano, soprattutto nelle fasi embrionali della sua vita come Superman.

    Punto terzo. A Snyder la politica non interessa. Se si parla della Rand la sua fascinazione con La fonte sta principalmente nella componente legata alla creazione di un opera da parte del singolo artista. Che possa essere "simil fascista" è poi ridicolo. Oltre al fatto che in BvS la condotta fascista di Bruce la condanna fin dall'inizio - vedi La paura, il senso d'impotenza che rende gli uomini buoni, crudeli - Snyder è una persona eccellente che ha adottato due bambine di etnie diverse dalla sua e, tra l'altro, recentemente persino l'Hollywood Reporter ha lodato per dare così tanto spazio in JL alle minoranze etniche. Altro che Whedon, il porco sessista palpone e Johns, che ha trasformato il set dei reshoot di JL in una caccia alle streghe minacciando di rovinare la carriera di Fisher.

    Punto quarto. TUTTO BvS rappresenta un racconto incentrato sul fallimento dell'idea che l'uomo sia il faro dell'universo, tutto il film mette in dubbio e demonizza l'idea della centralità stessa dell'uomo, sottolineandone l'arroganza e la meschinità (sappiamo come Bruce e Lex reagiscano all'avvento di un "immigrato" cresciuto nel loro paese fin da piccolo che non fa altro che fare del bene) e demonizzando la società che ha fatto sì che l'avvento di Superman possa essere visto come un attacco all'Ego dell'Uomo e alla sua illusione di essere così unico e speciale, finendo invece per riscoprirsi "superato", inerme e impotente. Alla faccia dell'individualismo egocentrico della Rand...

    Sveglia.

    Originariamente inviato da StoneAngel Visualizza il messaggio

    Insomma, di inedito a parte il ripasso degli effetti speciali c'è pochino.
    Parlando del film...

    Nella JL di Whedon il 30% delle scene sono di Snyder, ovviamente bastardizzate dalla cura Joss in post produzione.
    La theatrical dura 2 ore scarse.
    La Snyder Cut durerà 4 ore.

    Fai un pò i conti.

    Senza dimenticare che le scene tenute da Whedon nel suo montaggio avranno un tono completamente diverso, tra colorimetria, mix sonoro, score di Junkie/Zimmer e VFX aggiornati.
    Ultima modifica di Dwight; 26 agosto 20, 07:32.
    La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

    Commenta


    • Non prendertela a male, semplicemente sono convinto che avrà molta difficoltà ad arrivare alle 4 ore che ha promesso per il semplice fatto che deve riapplicare gli effetti speciali a troppo girato visto che la post si fa sul montato finale (quindi Whedon) e non sul girato diretto, almeno per quello che mi hanno sempre insegnato.

      Semplicemente, conoscendo il personaggio, penso che abbia bluffato un bel po' dicendo di avere tutto e invece dovrà fare molto, moltissimo lavoro per portare a compimento quanto detto, e la cosa la trovo divertente.

      Poi sicuramente hai ragione sul fatto che sia stato trattato male, che Whedon non sia una gran persona "di persona" e ci aggiungerei che quando ha lavorato su JL era al suo peggio visto che era in pieno burnout e credo ci abbia lavorato solo perché gli avevano promesso Batgirl. Vorrei capire però ancora come facciano a tenere il silenzio su Ezra Miller, di lui e del suo comportamento esiste una prova video, io non gli auguro male, penso solo che la sua carriera futura sarà fare qualcosa di lontano dal pubblico.

      Ci metto anche che la WB ha fatto schifo, gli ex dirigenti hanno castrato entrambi i registi per mantenere la data di uscita e incassare i dividendi prima di andare via, inoltre i nuovi pure non stanno aiutando, infatti tutta questa operazione resta una bolla HBOMax perché sarebbe un problema politico accettare una nuova versione di un film i cui seguiti sono stati già abortiti, la WB ha altri piani, reinserire in canon la Snyder's Cut sarebbe problematico.

      Quanto alla fascinazione per l'oggettivismo capisco perché ne è affascinato e riconosco anche io elementi di questa visione nel suo modo di fare cinema, ma è una cosa che scopro oggi, prima pensavo fosse solo un patinato senz'anima che non riesce a catturare l'essenza ma rimane alla superficie delle cose che prende in carico, l'oggettivismo spiega il metodo visto che per la Rand l'uomo ideale era uno psicopatico serial killer, cioè un uomo che va fino in fondo coi propri obiettivi senza farsi distrarre dai sentimenti.

      Ma la cosa sconvolgente e che scopro ora era che voleva fare "5" film su Superman, e come voleva farseli finanziare se continuava a floppare? Va bene pensare di essere migliori, gli artisti si ritengono sempre incompresi, ma il principio di realtà mi fa pensare che abbia fatto molto male i suoi calcoli, chissà se col tempo è maturato da questo punto di vista, dalle risposte piccate che rilascia non sembra.

      In ogni caso questa operazione resta una novità interessante nella storia cinematografica, per cui guardo la cosa con curiosità anche se penso rimarrà una roba per cultori del personaggio e limitata ad una nicchia di pubblico.

      Commenta


      • Originariamente inviato da StoneAngel Visualizza il messaggio

        Quanto alla fascinazione per l'oggettivismo capisco perché ne è affascinato e riconosco anche io elementi di questa visione nel suo modo di fare cinema, ma è una cosa che scopro oggi, prima pensavo fosse solo un patinato senz'anima che non riesce a catturare l'essenza ma rimane alla superficie delle cose che prende in carico, l'oggettivismo spiega il metodo visto che per la Rand l'uomo ideale era uno psicopatico serial killer, cioè un uomo che va fino in fondo coi propri obiettivi senza farsi distrarre dai sentimenti.
        Senz'anima no, però questo è un problema enorme che affligge il suo cinema. Non ho mai visto in Snyder l'ultra repubblicano esaltato che viene descritto a volte (anche se magari mi sono perso certe sue dichiarazioni, ma la trama di BvS da sola basterebbe a smontare questa idea), ma sta di fatto che il suo cinema è quasi sempre fatto di ottime intenzioni che però si perdono in malo modo nel prodotto finito, e questo è il motivo principale per cui la critica non perde occasione di massacrarlo secondo me. Il suo è un cinema gonfio, kitsch, a tratti quasi volgare (Sucker Punch) in cui ogni tanto si intuiscono delle grandi idee di base (ripeto Batman v Superman, del quale adoro leggere le analisi di Dwight) che però vengono portate a termine quasi sempre in modo disastroso, con la forma che si divora la sostanza. Un cinema che non conosce i concetti di sobrietà e di eleganza e che sarà sempre destinato a polarizzare le opinioni, è inutile.

        Ma questo è il SUO modo fare cinema, questa è la SUA visione dell'arte e, proprio come Howard Roark, immagino che finché ci sarà qualcuno disposto a finanziargli i film lui andrà avanti in questo modo e non ci sarà critico su Twitter che tenga. In questo senso più che la Snyder Cut muoio dalla curiosità di vedere The Fountainhead, che non riesco proprio ad immaginare come possa essere portato in scena con quello che ormai è lo stile tipico di Snyder e sperare che attiri più di una quindicina di spettatori, ma tant'è Se c'è un regista che merita di girare quel film ora è proprio lui, caspita! Il parallelismo con la sua carriera e con quello che è successo a Justice League è talmente evidente che sarebbe un peccato non vederlo.

        Commenta


        • Se ha parlato di 4 ore, tanto che vogliono rilasciarlo pure come miniserie, dubito che poi le ore saranno meno. E se lo hanno finanziato a dovere farà il film che ha sempre voluto fare, basta semplicemente guardare il formato. Ed è quella la cosa bella, che brutto o bello che sarà è comunque un'opera di un artista per come è stata concepita e non bastardizzata da una major.

          Commenta


          • Ecco però questo concetto della "bastardizzazione" a me sembra esagerata come idea, come se un'opera pura di un artista sia di per sé il meglio, nella storia del cinema abbia esempi di tutti i tipi, ci sono capolavori assoluti in cui comunque i produttori hanno messo mano o hanno avuto voce in capitolo, non sempre le cose vanno male anche perché in genere chi sta nel cinema a vario titolo sono comunque persone di una certa caratura culturale, almeno all'interno del contesto cinematografico, insomma gente che conosce il proprio mestiere.

            Poi quel che dico io è che se non ha abbastanza girato per alcune parti dovrà per forza ripiegare su compromessi, minore qualità, per cui sarà di per sé un lavoro altalenante ed è normale che lo sia, già la scelta 4:3 poi è un compromesso con HBOMax non certo "la pura scelta del regista", per cui mi sembra sempre di leggere esagerazioni, in linea col cinema del regista. Di base è un ripiegamento sul televisivo di una roba che per un motivo o l'altro non è andata al cinema, con tutti i limiti e i vantaggi del caso. Non mi aspetto miracoli cristologici di resurrezione.

            Commenta


            • Esatto qualcuno giustifichi la funzione del formato 4:3 in un film di questo tipo perché da solo proprio non ce la faccio.
              Questione di budget? Tagliando le immagini si ha meno roba da renderizzare?

              Commenta


              • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                Esatto qualcuno giustifichi la funzione del formato 4:3 in un film di questo tipo perché da solo proprio non ce la faccio.
                Questione di budget? Tagliando le immagini si ha meno roba da renderizzare?

                L'ha voluto Snyder dopo che aveva girato molte scene di BvS per il formato Imax, quindi l'esatto contrario di quanto supponi, non tagliare immagini ma aggiungerne.

                Commenta


                • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                  Esatto qualcuno giustifichi la funzione del formato 4:3 in un film di questo tipo perché da solo proprio non ce la faccio.
                  Questione di budget? Tagliando le immagini si ha meno roba da renderizzare?

                  Si vede che non hai la minima idea di come funziona fare un film.

                  Quando si gira in 35 mm il rapporto dell'immagine impressa sulla pellicola è 1:33.1, cioè un 4:3. Sui monitor ci sono poi le linee orizzontali dei vari rapporti 1:85.1 o 2:39.1 (che sono quelli standard che si vedono nel 99,9% dei prodotti audiovisivi) quindi il regista e il DoP compongono l'immagine per valorizzarla nel rapporto desiderato più orizzontale, grazie a queste guide. Poi la pellicola viene croppata e da qui le bande nere orizzontali sopra e sotto il frame.

                  In buona sostanza, se giri in Super 35 mm e presenti il film in 4:3 hai più roba da "renderizzare", non meno, perchè devi riempire anche quella parte di pellicola che solitamente viene croppata.

                  Ora parte la lezioncina su perchè la Snyder Cut verrà presentata così. Partiamo dal presupposto che c'è ancora un pò di confusione a riguardo, dato che non si sa ancora se HBO manderà in onda il film in un vero 4:3 oppure in una via di mezzo (rapporto 1:66.1, che tra l'altro è il rapporto della televisione standard in Europa). A parte questo la volontà di Snyder è quella di mostrare il film nel rapporto 1:33.1, cioè praticamente tutta la pellicola senza croppare nulla e questo perchè, stranamente aggiungo io, il film già in fase di riprese era stato filmato con in testa l'idea che il 4:3 sarebbe stato il formato ideale per apprezzare JL. Perchè?
                  Perchè Snyder voleva che una volta uscito al cinema le persone che avrebbero visto il film in un cinema IMAX avrebbero visto l'intero schermo gigante riempito (il rapporto IMAX è 1:43.1, quindi pressoché identico al 1:33.1) in modo tale da offrire una maggior immersione. Snyder si era innamorato del rapporto IMAX girando le sequenze del Knighmare in BvS, ma per JL non ha avuto la possibilità di girarlo completamente in IMAX per questioni pratiche e di budget, quindi ha optato per questo stratagemma.

                  In pratica JL è stato composto già in fase di riprese per essere visto al meglio in 4:3, e non il contrario. Scelta strana, che tra l'altro si porta dietro il problema che le immagini croppate a 1:85.1 che risultano più povere e televisive del solito (cose di cui si sono accorti tutti già dal primo trailer) sarebbero state quelle viste dalla maggioranza delle persone, ma tant'è. Questo è anche il motivo per cui al cinema sarebbe uscito in 1:85.1 e non il classico 2:39.1 come tutti i blockbuster, perchè con quest'ultimo rapporto più orizzontale l'immagine sarebbe stata così croppata da risultare inguardabile.

                  La differenza tra il 1:33.1 con cui i frame sono stati composti e l'1:85.1 di uno dei trailer quando era ancora il regista si può vedere qua sotto.

                  IMG_8794.JPG
                  La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                  Commenta


                  • Che poi era una cosa che diceva già nel 2017 quando la trasmissione su HBO Max non era neanche nell'anticamera del cervello

                    Commenta


                    • Ma il 4:3 fa subito effetto televisivo per quel che mi riguarda, veramente mi sembra peggiorare il tutto, probabilmente è abitudine.

                      Commenta


                      • Originariamente inviato da StoneAngel Visualizza il messaggio
                        Poi quel che dico io è che se non ha abbastanza girato per alcune parti dovrà per forza ripiegare su compromessi, minore qualità, per cui sarà di per sé un lavoro altalenante ed è normale che lo sia, già la scelta 4:3 poi è un compromesso con HBOMax non certo "la pura scelta del regista", per cui mi sembra sempre di leggere esagerazioni, in linea col cinema del regista. Di base è un ripiegamento sul televisivo di una roba che per un motivo o l'altro non è andata al cinema, con tutti i limiti e i vantaggi del caso. Non mi aspetto miracoli cristologici di resurrezione.
                        Come ti ho spiegato invece è "la pura scelta del regista" che voleva che il film sembrasse un IMAX una volta proiettato nei cinema IMAX. Se non avesse avuto questa fissa lo avrebbe girato come tutti gli altri suoi film, non certo in 1:85.1.

                        Lo spiega direttamente lui:

                        La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                        Commenta


                        • Come se gli schermi delle televisioni avessero ancora quel formato, tra l' altro.
                          Un senso proprio non c' è anche se ho il sospetto che qualcuno riuscirà a giustificare e glorificare anche quello.




                          "Spiegazione arrivata". Snyder si è reso conto che il suo capo d' opera non sarà mai proiettato in Imax? Che è diventata una produzione televisiva? Tutto ciò è capriccioso per non dire proprio ridicolo.



                          Gli lasciano carta bianca anche su questo... deve tenerli proprio per le palle.

                          Ultima modifica di mr.fred; 26 agosto 20, 10:23.

                          Commenta


                          • Originariamente inviato da StoneAngel Visualizza il messaggio
                            Ma il 4:3 fa subito effetto televisivo per quel che mi riguarda, veramente mi sembra peggiorare il tutto, probabilmente è abitudine.
                            Per quanto mi riguarda almeno la metà dei migliori film della storia del cinema sono stati girati in 4:3... dipende sempre come si compone l'immagine. Oggigiorno per me il formato 1:85.1 è il più "televisivo", il 4:3 se usato consapevolmente può generare immagini con una qualità molto specifica.

                            A me l'idea di un blockbuster simile presentato in questo formato intriga, è un caso abbastanza unico nel suo genere.
                            La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                            Commenta


                            • Originariamente inviato da mr.fred Visualizza il messaggio
                              Come se gli schermi delle televisioni avessero ancora quel formato, tra l' altro.
                              Un senso proprio non c' è anche se ho il sospetto che qualcuno riuscirà a giustificare e glorificare anche quello.




                              "Spiegazione arrivata". Snyder si è reso conto che il suo capo d' opera non sarà mai proiettato in Imax? Che è diventata una produzione televisiva? Tutto ciò è capriccioso per non dire proprio ridicolo.


                              Non c'è niente di ridicolo. Se un film è stato girato per essere valorizzato maggiormente in un formato è normale che lo si voglia presentare in quello. Quando ha girato il film nel 2016 non poteva sapere che non sarebbe uscito al cinema sotto la sua supervisione, ci hai pensato a questo?

                              Che sia una scelta anomala e un pò strana è for di dubbio, ma che adesso lo si presenti nella sua forma migliore è una scelta abbastanza doverosa. Quale preferisci tra queste due? Ma dai su.

                              Schermata 2020-08-23 alle 12.15.41.PNG

                              Schermata 2020-08-23 alle 12.15.17.PNG
                              La profonda mancanza di spiritualità di colui che non percepisce, ma giudica l’arte, il suo rifiuto e la sua mancanza di disponibilità a riflettere sul significato e sullo scopo della propria esistenza nel significato più alto del termine, assai sovente vengono mascherate con l’esclamazione primitiva fino alla volgarità: "Non mi piace!", "Non mi interessa!". Il bello è celato a coloro che non cercano la verità.

                              Commenta


                              • Continua a non piacermi, amen.

                                Commenta

                                In esecuzione...
                                X